Domanda:
Quando si accorda una chitarra, si dovrebbe sempre terminare tendendo la corda invece che allentandola?
Alexander Troup
2014-04-06 00:51:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Avevo un insegnante di chitarra che diceva che dovresti sempre finire di accordare ogni corda stringendo / affilando la corda. Quindi, ad esempio, se il Mi superiore è un po 'acuto, dovresti ruotare il piolo per renderlo piatto e poi accordarlo sul tono giusto, invece di ruotare semplicemente il piolo sul tono destro da sopra.

Ha affermato che l'aumento della tensione rispetto all'allentamento dall'alto manteneva la corda intonata più a lungo. È vero?

È sicuramente più facile ascoltare l'altezza corretta quando si confronta con gli archi quando si accorda andando più in alto finché non si sente l'unisono.
Dieci risposte:
Meaningful Username
2014-04-06 01:14:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando si abbassa il tono rilasciando la tensione, potrebbe esserci un gioco negli ingranaggi delle meccaniche di accordatura, che potrebbe far scendere la corda al di sotto del tono desiderato. Scendendo più in basso e avvicinandosi alla nota di destinazione dal basso, verrà applicata una forza agli ingranaggi e quando hai raggiunto il passo corretto gli ingranaggi hanno meno possibilità di muoversi. Quindi il tuo insegnante ha ragione.

Notare che questo effetto è comune a molti tipi di regolazione meccanica. L'ho incontrato di recente durante la regolazione della lama di un aereo per la lavorazione del legno.
E allo stesso modo quando si imposta la fasatura dell'accensione su un'auto (più vecchia)
Tim
2014-04-06 01:15:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, poiché le corde sono tenute meglio in tensione. Funziona con tutti gli strumenti a corda (incluso il pianoforte!), Per lo stesso motivo. Inoltre, in qualche modo, sembra più facile sentire una nota salire sul tono piuttosto che avvicinarsi dall'alto. "Ci stiamo sintonizzando".

Interessante. Dal mondo dei DJ, è la direzione opposta ma per lo stesso motivo generale. Quando si effettuano regolazioni fini alla velocità di un giradischi, è possibile rallentarlo in modo più accurato di quanto non si possa accelerarlo (b / c puoi trascinare leggermente il dito per rallentare, mentre "spingere" il mazzo è più grossolano movimento). Quindi, quando introduco una nuova traccia, preferisco sapere che è leggermente veloce o leggermente lenta. Vuoi che siano perfettamente abbinati, ovviamente ... ma non lo saranno, quindi è meglio sapere in quale direzione stai andando.
supercat
2014-04-07 01:50:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sarà spesso un po 'di attrito in varie parti del collegamento di accordatura, così come sul capotasto (dove passa la corda). In alcuni punti, incluso il dado, le cose potrebbero legarsi leggermente. Pensa a cosa succederebbe se la corda si legasse nel punto in cui passa sopra il capotasto, sia nei casi di "serraggio" che di "allentamento".

Se la corda si lega nel punto in cui passa sopra il dado mentre il giocatore è allentandolo, la parte della corda tra il piolo e il dado può essere a una tensione inferiore rispetto alla parte che suona principale della corda. Ogni volta che la corda viene pizzicata, la sua tensione aumenterà momentaneamente. Di conseguenza, anche se la differenza di tensione sul capotasto non fosse sufficiente a causare lo slittamento mentre la corda era in appoggio, l'atto di suonare la corda potrebbe farla slittare in un momento inopportuno.

Se, al contrario , l'ultima azione è stata quella di stringere la corda, quindi la parte della corda che collega il piolo sarà semmai più stretta della parte che suona. Se non è "abbastanza più stretto" per superare l'attrito quando la corda è a riposo, sarà ancora meno incline a muoversi quando la corda principale è tirata più strettamente (riducendo la differenza di tensione).

Anche se è più facile da fare visualizzare il comportamento di cui sopra che si verifica sul dado, può anche accadere in altre parti del collegamento meccanico. Ad esempio, il piolo potrebbe legarsi leggermente in modo tale da rimanere fermo (almeno per un po ') anche se il worm dovesse esistere. Idealmente, il meccanismo di accordatura andrebbe sempre contro il verme, ma se il piolo si lega, potrebbe non girare per allentare la corda a meno che o fino a quando il verme non lo spinge. Se si gira il verme abbastanza da ruotare il piolo di 0,4 gradi, ma il piolo si lega dopo aver ruotato solo di 0,3 gradi, allora si sentirebbe inizialmente il tono della corda come se il verme fosse stato accordato di 0,3 gradi, ma se il piolo scivola (come probabilmente ad un certo punto) l'accordatura cambierebbe di un ulteriore 0,1 gradi.

In linea di principio, ciò che conta non è se il tono di qualcosa viene alzato o abbassato, ma piuttosto se si sta spingendo qualcosa nella direzione opposta a dove vuole essere. Per la maggior parte degli strumenti, ciò rappresenterebbe l'innalzamento del tono, ma alcuni strumenti elettronici che vengono accordati regolando gli induttori funzionano nella direzione opposta; Non sarei sorpreso se lo facessero anche alcuni strumenti acustici meccanici.

user1044
2014-04-06 01:02:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, perché questo è il modo in cui gli ingranaggi delle meccaniche di sintonizzazione funzionano meglio.

jackster12
2014-04-07 12:53:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì ... su tutto quanto sopra. Inoltre, nel caso in cui non sia menzionato da qualche parte, quando una nuova corda è un po 'acuta potresti voler darle uno strattone verso l'esterno per renderla piatta, e poi accordarla. In questo modo, se c'è qualche allentamento all'estremità del piolo, puoi liberartene.

telefan77
2014-10-01 15:43:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, il tuo insegnante ha ragione su questo punto. Quando ti sintonizzi, le corde fuori si allentano e gli ingranaggi! Ciò significa che l'accordatura della tua chitarra potrebbe scendere al di sotto del livello che desideri. Questo ti aiuta a raggiungere un tono quasi perfetto, quindi dovresti sintonizzarti di meno.

Memphis B Hound
2015-09-15 09:15:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il modo più semplice per capirlo è considerare gli ingranaggi che collegano le manopole di accordatura alle corde. Se si "sintonizza", le superfici degli ingranaggi sono in contatto per tutto il tempo e non possono allentarsi. Se "sintonizzi" gli ingranaggi si innestano nella direzione opposta e potresti lasciare uno spazio che si chiude a causa della tensione delle corde mentre suoni. Ciò provocherebbe la riduzione della sintonia della corda. Sebbene questa sia una semplificazione, si spera che dimostri il concetto ...

Scott Wallace
2016-05-23 22:32:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'unica volta in cui non mi accorderei dal basso è se la corda fosse già stata accordata troppo alta per qualsiasi motivo. In tal caso, dopo aver accordato la corda, tenderà a risalire leggermente dopo a causa della memoria materiale. Accordarlo dall'alto aiuterà a contrastare questo effetto.

Detto questo, questo è realmente applicabile solo a determinati materiali: le corde di metallo non hanno praticamente memoria, le corde di nylon un po 'di più e le corde di budello molto. Quindi le occasioni in cui intonerei una chitarra dall'alto sono piuttosto limitate. La migliore politica generale, come è stato detto qui, è sintonizzarsi dal basso. Tuttavia lo faccio abbastanza spesso con le corde di budello della mia arpa, e mi aiuta molto.

tony
2017-11-11 07:15:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è un gioco negli ingranaggi. Un ingranaggio inadeguato causa uno "slittamento" sebbene l'insegnante abbia ragione, non le corde di per sé ma ingranaggi a vite senza fine o montati male. Accorda e la sua "intonazione" stretta colpisce la corda o la tira e l'asta della sintonia girerà. Leggermente, ma abbastanza da far perdere la sintonia. Succede sempre con chiavi economiche, puoi persino avvertirlo se c'è un contraccolpo eccessivo. Un divario sui movimenti incrementali fini se la chiave ha bisogno di un quarto di giro per raggiungere il tono desiderato quando sai che il tuo tono si libra sulla soglia e richiede un grande movimento per arrivarci. Le tue chiavi di accordatura sono il problema! non le corde. A parità di altre condizioni, come i coefficienti termici, l'integrità meccanica gioca un ruolo importante.

user15507
2014-11-23 11:46:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono ZERO prove scientifiche a sostegno dell'affermazione che l'accordatura all'altezza aiuterà una corda a rimanere intonata più a lungo rispetto a fare il contrario. Quando si accorda una chitarra, una volta che la mano lascia il tasto di accordatura, la corda si troverà a una certa altezza. L'idea che siano presenti proprietà speciali perché la posizione e la tensione dell'accordatore sono state ottenute accordando su o giù è una favola di vecchie mogli.

Le persone credono a questo mito perché quando si sintonizzano per naturalmente si incontra una maggiore resistenza, rispetto a quando si accordano, e questo fa "sentire" una corda più saldamente in intonazione.

Wow, sembra che ci siamo divertiti tutti! Dove hai imparato che è un mito? Hai una fonte?
Utente15507 - potresti non aver visto o sperimentato tutte le prove. È molto noto e facilmente evidenziato per te stesso. Niente a che vedere con priorati speciali, ma tutto a che fare con i limiti del mondo fisico (attrito, tolleranze, ecc.)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...