Domanda:
C'è differenza tra suonare fuori tempo e sincope?
Sunny
2020-05-31 10:04:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Presto farò il mio esame di musica per la scuola e sono molto confuso con questa domanda di esempio che mi hanno dato che era "Qual è la differenza tra suonare fuori tempo e sincope?". Qualcuno potrebbe spiegare questo? Grazie.

La domanda sulla differenza è piuttosto interessante per un esame. Non sono sicuro che la risposta sia bianca o nera, ma il punto sarà che sarai in grado di discuterne. Cosa hai fatto di ricerca fino ad ora? Troverai molti articoli se cerchi su Google "sincope, anticonformismo, differenza ..."
Le risposte mostrano che persone diverse capiscono "suonare fuori tempo" in modi molto diversi. Se questa domanda d'esame è stata valutata in attesa di una singola risposta “corretta” specifica, allora era una domanda sbagliata (sebbene meno irragionevole se l'esame seguiva un corso o un libro di testo specifico che aveva usato un significato particolare della frase). D'altra parte, come suggerisce @AlbrechtHügli, potrebbe anche essersi aspettato una risposta più lunga, discutendo uno o più dei possibili significati di ciascun termine. Lo stile del resto dell'esame dovrebbe indicare qual era!
Quattro risposte:
#1
+5
MMazzon
2020-05-31 12:25:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La riproduzione fuori tempo è un caso di sincope, ma la sincope include più della riproduzione fuori tempo.

Entrambi i termini si riferiscono alla riproduzione di note accentate in luoghi diversi dai forti movimenti bassi, ad es. diverso dai battiti 1 e 3 in caso di tempo 4/4.

Anticonformista tuttavia si riferisce principalmente agli altri movimenti giù , i battiti più deboli, (ad esempio, battito 2 e 4 in tipico 4/4), mentre la sincope potrebbe essere ovunque, anche su "e" (ad es. Ovunque tranne 1 e 3 in: 1 e 2 e 3 e 4 e)

Ad es. nella prima battuta di " I Can't Get No Satisfaction " l'accento sulla battuta 2 è fuori tempo (e una sincope) e l'accento su "e" dopo la battuta 4 è un'altra sincope , ma non un insolito (non è su 4, ma su "e" dopo 4)

Detto questo, questi non sono termini scientifici come i nomi di piante botaniche ... persone diverse usano queste parole in modo intercambiabile e / o con la propria interpretazione e interpretazione. Ad esempio, un'altra risposta suggerisce che fuori tempo significa suonare leggermente dopo il ritmo preciso, per effetto, mentre io lo chiamerei " suonare dietro il ritmo ". E, per essere sicuri, suonare dietro il ritmo non è un caso di sincope, è qualcos'altro completamente (ad es. Pensa a un blues lento in cui tutte le note sono suonate sui battiti forti verso il basso - cioè nessuna sincope - ma "pigramente ", cioè leggermente dopo il battito. Questo viene riprodotto dietro il battito, ma non in sincope)

#2
+3
Albrecht Hügli
2020-05-31 12:12:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Direi che sincope è il termine superordinata per il battito tra i battiti accentati e il e fuori tempo:

La sincope implica una nota breve o una pausa "in tempo" seguita da una più accentuata nota,

enter image description here

mentre fuori tempo possono essere solo le note tra i battiti (ad esempio il battito di mani "fuori tempo") o il note ritmicamente caratteristiche che vengono suonate in anticipo.

Denis Arnold (1979, p. 93) dice: "le sincopi di questo passaggio sono di un tipo che è quasi un'impronta di Gabrieli, e lo sono tipico di una generale vivacità di ritmo comune alla musica veneziana ". [10] Il compositore Igor Stravinsky (1959, p. 91), non estraneo alla sincope stesso, ha parlato di "quelle meravigliose invenzioni ritmiche" che caratterizzano la musica di Gabrieli. [11]

enter image description here

fuori tempo: I battiti normalmente non accentati in una misura. La congregazione applaudeva in modo insolito. Wiki

Per il termine musicale insolito, Webster's dà, "La parte di una misura diversa da quella principalmente accentata. "Cioè, insolito sembra significare, secondo Webster, la parte in levare di una misura di due movimenti o le parti in levare, prese collettivamente, di una misura di più di due movimenti.

Esistono diversi tipi di sincope (sincope fuori tempo, sospensione, bassi avanzati) come descritto qui:
https://en.wikipedia.org/wiki/Syncopation

Quindi nella musica sincopata l'accento è sulla nota più lunga tra i battiti, mentre il fuori tempo può essere suonato come accompagnamento ritmico direttamente tra i battiti - e più e meno accentuato - o davvero come un accento sospeso o differito.

#3
+2
Neil Meyer
2020-05-31 12:16:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La sincope è un'enfasi sulla parte debole del battito, spesso suonando una nota più lunga dove si trova la parte debole del battito.

Fuori tempo, significa che non suoni con il ritmo ma poco dopo per effetto.

#4
+1
leftaroundabout
2020-06-01 06:42:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ritengo che la sincope e l'off-beat siano cose davvero distinte, anche se a volte possono risultare indistinguibili.

  • La sincope è quando una nota / colpo che appartiene concettualmente a un ritmo forte è invece si è trasferito in un altro tempo, spesso un tremito precedente. A volte ciò sarà abbastanza ovvio (l'accordo a banda intera &crash ha colpito in tempo 4+, subito prima dell'inizio della battuta a cui appartiene l'accordo), a volte più sottile (ad esempio, Čajkovskij amava fare lunghe parti di violino sincopate nelle sinfonie, che in realtà si muovono per molte battute sempre sui battiti deboli), ma soprattutto, una nota sincopata può sempre essere associata a un particolare battito forte sul quale sarebbe atterrare se non fosse sincopata.
  • Off-beat è quando qualcosa viene messo direttamente su un beat debole, senza alcun riferimento a uno dei beat adiacenti forti (o, in relazione uguale a entrambi i beat vicini). Gli esempi più ovvi sono il controtempo del rullante in un groove rock, o gli accordi di chitarra skank in Reggae. Questi vengono suonati e in particolare sentiti completamente separati dai ritmi forti; il musicista farà spesso qualcosa di diverso su quel ritmo forte, sia che si tratti solo di una strimpellata fantasma in sordina o di un colpo pieno di grancassa. Questo non sarebbe possibile con una sincope, che richiede spazio almeno in quella voce, quindi c'è un chiaro "ecco il divario a cui appartiene concettualmente quella nota che hai appena sentito".

I musicisti classici tendono a chiamare tutto ciò che enfatizza i ritmi deboli sincope, ma questo è facilmente spiegato con il fatto che non ci sono groove di controtempo nella musica classica.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...