Domanda:
Cosa insegna esattamente la pratica delle scale?
Mr. Boy
2015-02-10 23:09:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto, non sto affermando che esercitarsi con le scale non sia una buona cosa da fare. Sono solo curioso di sapere cosa ti insegna nello specifico che non proviene dal suonare musica.

La metto come una domanda generica poiché sembra comune agli studenti di tutti gli strumenti, ma risposte rivolte a singoli strumenti vanno bene.

Una cosa che vedo è che ti insegna l'azione fisica / meccanica di suonare una nota, sia che si tratti di addestrare tutte le tue dita a premere un tasto di pianoforte, le tue mani e di imprimere come formare ogni nota sul flauto, ecc. Ma questa è un'abilità di livello piuttosto basso che non richiede molte scale diverse.

Quindi quale abilità / conoscenza trasmette le scale radicate nel tuo "cervello musicale", che ti rende un musicista migliore? È un po 'come nel Karate Kid, dove le azioni apparentemente inutili si rivelano essere il fondamento di una tecnica utile?

Nota: l'ortografia inglese / americana sono entrambe consentite, la modifica solo per cambiare ciò che non dovrebbe accadere.
Dai un'occhiata alla mia risposta a una domanda diversa per quella che per me è l'applicazione più utile per conoscere le scale Clicca qui - [link] (http://music.stackexchange.com/a/29664/16897)
Vorrei che le risposte prestassero maggiore attenzione a questa parte della domanda: 'cosa ti insegna nello specifico ** che non viene dal suonare musica **.'
Penso che l'analogia del "karate kid" sia perfetta. E Stephen, non insegna specificamente nulla che non provenga dal "suonare musica" perché le scale SONO musica. Una scala è solo una melodia unidirezionale con una tonalità prevalente. Quindi "esercitarsi con le scale" significa semplicemente esercitarsi in un sottoinsieme di tutte le melodie possibili. "Blowing changes" è la stessa cosa con il campionamento di monte-carlo, ma se non hai già strutture in scala che fluttuano nella mente è improbabile che improvvisi melodie molto fluenti che si adattano molto bene alla tonalità.
Le scale sono un sottoinsieme della riproduzione di musica. È possibile ottenere meno dalla riproduzione di musica che suonare le scale.
È più così. I giocatori di calcio corrono molto sulle lunghe distanze. Un attaccante trascorrerà un paio d'ore a tirare un tiro dopo l'altro direttamente a un portiere, che prenderà la palla e la rilancerà. Questo non è giocare a calcio, ma il calcio richiede un sacco di corsa e tiro. Concentrarsi sulle abilità fondamentali come parte del tuo regime di pratica significa che non devi concentrarti su di esse quando è il momento di giocare, perché saranno una seconda natura. Così è con esercizi musicali e musica.
Dodici risposte:
#1
+31
Karen
2015-02-11 00:04:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gran parte del vantaggio sta nel modo in cui le pratichi.

Se fatto in modo consapevole ed efficace, suonare le scale può darti un modo per concentrare la tua pratica sugli elementi costitutivi che costituiscono la maggior parte della musica che suoni. Non pensare alle scale come a una serie di note. Invece, pensali come i pezzi fondamentali su cui è costruita la musica.

Ecco alcuni esempi di modi efficaci per esercitarti con le scale. Ricorda, pensa a cosa stai suonando. Non soffiarlo solo per il gusto di dire che l'hai fatto.

  • Per prima cosa, prova a giocare il più velocemente possibile. Quindi il più lentamente possibile, tenendo ogni nota finché non si esaurisce il respiro o l'arco (quell'ultimo bit si applica solo a determinati strumenti, ovviamente).

  • Suona le variazioni

  • Scale a gradini: suona le note secondo schemi che vanno su e giù per la scala. Questo familiarizzerà sia le tue dita che le tue orecchie con piccoli pezzi di note che comunemente compaiono nella musica. Sto scrivendo i primi due esempi in entrambi i nomi delle note per la scala di Do maggiore e nei numeri che rappresentano le posizioni delle note. 1 rappresenta la prima nota di qualunque scala tu stia usando. 2 il secondo e così via.

    Esempi:

    1. terzi: CE DF EG FA GB AC BD CE, 13 24 35 46 57 61 72 1

    2. Su e giù per terze e quinte: CEGEC, DFAFD 13531 24642 ​​35753

    3. Su un terzo, giù di una scala: CEGFEDC 1354321 2465432

    4. Su in intervalli: C CDC CEC CFC CGC CAC CBC C CCC 1121131141151161171

    5. Più avanzato (4): inizia da 2, poi 3, poi 4, ecc. 2 212 232 242 252 262 272

  • Ritmi: Trova un ritmo di 2 o 4 battute che ti piace o con cui lotti. Per ogni nota della scala, suonala con quel ritmo. Per più di una sfida, suona una scala graduale nel ritmo.

  • Suona gli accordi: suona gli accordi più comuni associati a una tonalità. Questi saranno probabilmente gli accordi I, IV e V per i principianti. L'accordo di I è l'accordo maggiore a partire dalla prima nota della scala, il IV a partire dalla quarta e il V a partire dalla quinta.

Quando suoni un brano musicale, devi concentrarti non solo sulle singole note e frasi che suoni, ma anche su come rendere il suono musicale e suonare un'interpretazione desiderabile . Fare pratica con le scale ti dà la possibilità di lavorare sui più piccoli elementi costitutivi della musica senza preoccuparti dell'interpretazione. Fornisce anche un modo molto semplice per suddividere la musica in pezzi molto piccoli. Puoi ottenere lo stesso vantaggio eseguendo un intero brano musicale 1 misura alla volta, suddividendolo in piccoli pezzi, ma è interessante tanto quanto lo sono le scale.

Il modo più comune di giocare le scale è semplicemente soffiare attraverso di loro senza pensare. Il vantaggio a quel punto è basso. Ti dà un po 'più di pratica sapendo dove metti le dita e un po' più di vantaggio in quanto devi pensare a quali diesis e bemolle sono associati a ciascuna tonalità.

Sapere cosa diesis e i bemolle sono in quale tonalità è estremamente utile: ti aiuta a capire quali note sono in un pezzo in quella chiave, quali accordi aspettarti, che quando qualcosa suona, ed è una nota non trovata nella tonalità in cui stai suonando, questo è probabilmente il motivo. Ma non è necessario imparare a suonare le scale per elencare quali note sono in quali scale.

Hmm. Penso di aver trascurato le mie scale ultimamente: dovrei esercitarmi di più.

#2
+17
Karl Bielefeldt
2015-02-11 03:51:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre alle altre risposte, credo che migliori la capacità di semplificare la musica nella tua mente. I ricercatori hanno studiato la memoria degli esperti di scacchi e hanno scoperto che potevano ricordare le posizioni di quasi tutti i pezzi quando venivano posizionati in posizioni tipiche di una partita, ma non erano migliori dei dilettanti quando i pezzi venivano posizionati in modo casuale.

Per me, almeno, lo stesso effetto si verifica con scale e accordi durante la riproduzione di musica. Sono schemi fondamentali che si ripetono più e più volte nella musica reale. Con la pratica, puoi leggere una misura e la tua mente dice: "Oh, questa è solo una scala che inizia dalla quinta". Le tue dita suonano la scala praticamente in modo autonomo mentre la tua mente è libera di leggere e iniziare a lavorare sulla misura successiva. Mentre quando ero alle prime armi, dovevo prestare attenzione a ogni singola nota. Conoscere le scale riduce notevolmente il carico cognitivo richiesto.

+1 per questo. La lettura a prima vista è molto più semplice se di recente hai praticato gli esercizi di Karen nelle scale corrispondenti. Considero anni di questo tipo di pratica con le scale un passo importante verso la mia capacità di leggere a vista quasi tutta la musica di flauto barocco e suonarla immediatamente con pochissimi errori. È solo un ottimo modo per costruire quella memoria muscolare.
Vero, ma, come accennato in una risposta precedente, mentre si trovano brani di forse 4, 5,6 note di una scala nota, la diteggiatura spesso non è la stessa di quella che si potrebbe aver praticato su quella scala. Dipende da dove la melodia inizia o finisce quella corsa, quindi non è necessariamente così utile.
Non potrei essere più d'accordo con questa risposta. Quando sto imparando una nuova canzone, in particolare le sezioni soliste, è indispensabile sapere che una particolare sezione utilizza solo pattern run xyz su una scala in posizione X. Invece di dover memorizzare 15, 20 o 30 note, ricordo solo il "pattern run", la "scala e la posizione" e le "note di inizio e fine" della sequenza.
@Sumyrda - Non posso raccomandare di imparare a leggere a prima vista abbastanza, ma allo stesso tempo, non hai sempre il tuo spartito con te e fare affidamento su di esso troppo per troppo tempo finisce per offuscare la tua memoria musicale. Esperienza di prima mano con quella parte della memoria :) Ci sono così tante canzoni che ho suonato centinaia di volte usando lo spartito (e lo guardo a malapena) ma poi non riesco a superare la frase di apertura senza avere la musica davanti di me. Molto frustrante. Probabilmente è vecchiaia, ma dal momento che ho fatto affidamento sulla lettura a prima vista per così tanto tempo, trovo di avere un tempo molto più difficile a memorizzare le canzoni rispetto a prima.
#3
+8
Shevliaskovic
2015-02-10 23:33:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Fare pratica con le scale insegna .... scale.

Lo scopo di una scala è determinare quali diesis / bemolli ha una canzone.

Immagina invece di dire "Questa canzone è in Si maggiore" di dire "Questa canzone ha fa, Do, Sol, Re, La diesis".

Sarebbe davvero inutile. Pertanto, i teorici della musica hanno sviluppato scale in modo che le persone possano comunicare facilmente tra loro.

Inoltre, quando si scrivono i diesis / bemolle della scala all'inizio dello spartito, non sarà necessario scriverli durante la canzone. Immagina una canzone con 5 diesis e invece di scriverli all'inizio della canzone, scrivendoli ogni volta che trovi una nota diesis. Sarebbe stancante sia per lo scrittore che per il lettore.

Quindi, le scale potrebbero non aiutarti davvero tecnicamente, ma lo fanno in teoria.

Inoltre, un'altra cosa che ho notato mentre praticavo le scale ( che è davvero importante) è che conosco lo strumento . Se esegui molte volte la scala di re minore su e giù per l'intero strumento, vedrai che puoi trovare la tua strada nelle note della scala, indipendentemente dal posto (sullo strumento) in cui ti trovi.

Se pratichi la maggior parte delle scale di base, conoscerai davvero bene lo strumento e non dovrai cercare le note (cosa che accade ai musicisti principianti)

Al pianoforte, flauto, sono d'accordo. Alla chitarra, non così sicuro. Le scale tendono ad essere schemi lì e, ammettiamolo, il modello La maggiore è esattamente lo stesso del modello Bb maggiore, solo un tasto più alto. Non credo che questo apprendimento della scala insegni quali nomi di note ci sono sulla chitarra.
@Tim Sono d'accordo che l'apprendimento delle scale sulla chitarra non ti insegnerà i nomi delle note, ma ti insegnerà dove trovare le note necessarie sulla chitarra. Quindi, come chitarrista, se conosco la scala di Re minore - e sto suonando insieme a una canzone nella tonalità di F (relativa maggiore di Re minore), tutto quello che devo sapere è dove suonare le note della scala di Re minore e posso suonare senza suonare note sbagliate. Non ho bisogno di sapere come si chiamano quelle note, ma ho bisogno di sapere dove si trovano. Quindi avere familiarità con tutte le posizioni della scala RE minore, mi permette di trovare (ma non nominare) le note di cui ho bisogno.
#4
+8
amalgamate
2015-02-11 00:36:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le bilance ti insegnano ...

  • Conoscenza della musica : sono letteralmente l'ABC della musica. Le bilance contengono gli elementi costitutivi della musica. Comprendili e capirai tutto sulla musica e la teoria musicale. Avere praticato le scale per anni mi ha anche migliorato nella musicalità (riconoscimento di note / intervalli durante l'ascolto). Gli ABC sono presenti in un modo diverso quando leggi la musica, tuttavia in più modi conosci una cosa, meglio è. Nessun insegnante elementare di bambini prenderebbe in considerazione di non insegnare ai propri studenti l'ABC a meno che non insegnino in inglese e questo è il modo delle scale (le scale e l'ABC sono entrambi un ordine grezzo dei membri dell'insieme.).

  • Conoscenza del tuo strumento :

    • Sapere dove sta andando la musica : capire le scale sul tuo strumento, quindi puoi prevedere quali note verranno utilizzate nella musica degli altri sul tuo strumento. Se impari questo da altre parti della musica, lo impari meglio dalle scale.

    • Improvvisa e crea : Comprendi le scale del tuo strumento, quindi puoi prendere decisioni informate sulle tue scelte musicali sia nell'improvvisazione che nella composizione sul tuo strumento. Se impari questo da altre parti della musica, lo impari meglio dalle scale.

    • Impara qualcosa in più sugli accordi Gli accordi sono costruiti su gradi di scala. OK, quindi ci sono delle eccezioni, ma ho sentito più di un insegnante di teoria musicale dirlo comunque. Come chitarrista, mi sono stati insegnati alcuni accordi facendo riferimento diretto ai gradi di scala. Sicuramente impari gli accordi direttamente dagli accordi, ma informarli con la conoscenza delle scale può moltiplicare la tua abilità e conoscenza degli accordi.

    • Patterns : poiché le scale sono gli elementi costitutivi della musica, sono i pattern che la musica segue sul tuo strumento. Anche se stai suonando esclusivamente musica atonale, hai bisogno di un quadro di riferimento fornito dalle scale. Anche in altri contesti, sono le scale a fornire un quadro di riferimento per le note che utilizzi.

    • Scopri dove si trovano le note il tuo strumento : conoscere correttamente i modelli delle scale insieme all'alfabeto ti mostra dove si trovano le note specifiche (ABCDEFG) sul tuo strumento. (Correttamente qui dice che dovresti trovare un modo per concentrarti sulle note che nominano la scala. Sulla chitarra è difficile perché se inizi e finisci sulla nota che nomina la scala, alcune note vengono tralasciate. Uso note speciali come queste per passare a nuovi schemi di scala.) Leggere la musica può fornire questo in un modo pasto di pace, ma le scale di apprendimento lo forniscono a tutti, quindi annota le copertine della scala dal primo momento in cui inizi a lavorarci. Molti trovano difficile imparare a leggere la musica. Sto dicendo che la conoscenza della scala può informare e migliorare il processo di apprendimento della lettura della musica.

  • Abilità

    • Sono nella musica che suoni : le scale (di solito non complete, ma comunque) vengono visualizzate in tutti i tipi di musica. Quando vedo o ho bisogno di suonare un gruppo di note che si adattano a una scala, non ho bisogno di pensare a singole note. Rende più facile l'apprendimento di frasi complicate riducendo la necessità di pensare a ciascuna nota come a un momento settato. Le scale migliorano la tua comprensione di tutta la musica, che è un moltiplicatore della pratica. Imparare un brano non avrà lo stesso effetto moltiplicatore tranne dove a volte potrebbe insegnarti le scale.

    • Concentrati sulla tecnica : ti aiutano a esercitarti a suonare le note sullo strumento / voce senza preoccuparti di imparare o suonare un pezzo. Ti dà un focus in cui non sei preoccupato per alcuna pressione esterna, sei concentrato esclusivamente sul suonare le note nel ritmo correttamente con un buon tono. Nessun ritmo complicato per rendere alcune cose più facili (non oscillare le scale, ad esempio sulla chitarra, è più facile arrivare ad alcune note ma più difficile arrivare ad altre, e questo è negativo perché crea uno squilibrio di abilità.). Suonare una scala per 15 minuti è solitamente più intenso per la tua tecnica di 15 minuti di esercitazione su un brano più cerebrale. Sì, le persone li riproducono più e più volte per più di 15 minuti al giorno. Suonare le scale dovrebbe andare ben oltre la semplice memorizzazione. Imparare a suonare un brano è una distrazione dalla tecnica

    • Allenamento di forza (e flessibilità) : puoi farlo più e più volte e aumentare i muscoli, nonché flessibilità e precisione nei muscoli senza preoccuparti di ottenere "il pezzo" corretto. Basta ottenere la scala corretta. concentrati sui dettagli dei tuoi movimenti. Fateli ancora e ancora. Ci sono così tante cose su cui concentrarsi: coordinare la mano destra e la sinistra nel tempo. Posizionare il dito correttamente o far fluire la sensazione del movimento. Dico ai miei studenti che le scale sono la "corsa" della chitarra. Quando sei un atleta (baseball, calcio, l'altro calcio, cricket, basket, quasi tutti gli sport) spesso la pratica più importante che fai è la corsa. Senza poter correre, riuscire a fare un canestro, ad esempio, è inutile (faresti bene solo a H-O-R-S-E allora). In questo modo le scale sono un moltiplicatore pratico. Ti aiutano ad arrivare al canestro. Ti aiutano a imparare a muovere le dita o quello che devi fare per arrivare agli appunti in modo rapido e preciso senza altre distrazioni. Sto paragonando imparare un pezzo a sparare a un canestro. Quando stai imparando un brano non sei così concentrato sul suonare (prendersi delle pause per correggere errori o capire un passaggio. Elaborarlo lentamente prima ecc.)

    • Timing : non c'è modo migliore per affinare la tua precisione ritmica che esercitarti con le scale con un metronomo. Sicuramente dovresti lavorare con un metronomo anche con brani di apprendimento, tuttavia avrai più distrazioni che ti tolgono lo sforzo di perfezionare il tuo tempismo.

Anche se stai solo cercando di migliorare le abilità muscolari e puoi ottenerlo praticando meno del set completo di scale, se le pratichi abbastanza da ottenere l'effetto di migliorare la tua abilità, potresti e pratica anche le altre scale per evitare la noia completa. Le bilance sono noiose, potresti anche imparare il più possibile da esse mentre eserciti le dita.

Se dici di non vedere le scale suonate nella musica nello stesso modo in cui sono suonate nella pura pratica delle scale, suggerisco umilmente che il tuo ambito di pratica delle scale è troppo limitato.

Come aneddoto, quando mai i miei studenti hanno fatto un significativo aumento di abilità nel corso di una settimana, ho chiesto loro "vi siete esercitati con le vostre scale assegnate, non è vero?" Di solito dicevano di sì.

Fornisci buone ragioni per _imparare_ le scale, ma le tue argomentazioni sul perché si dovrebbe _continuare a esercitarsi_ le scale sono meno convincenti. Ti eserciti a recitare l'alfabeto ogni giorno? Una volta che hai già padroneggiato tutte le chiavi, sembra che potresti ottenere benefici simili dalla pratica di _qualcosa_, tranne che per il tuo punto su _focus sulla tecnica_.
@200_success E forza e flessibilità ed è anche un moltiplicatore di pratica. La metafora dell'ABC è limitata. La conoscenza dell'ABC è un po 'unidimensionale, ma nella musica abbiamo bisogno di saperlo avanti e indietro e capovolto con un metronomo che lo canta nella tua testa, pensando alle note non pensando alle note, pensando alle tue dita, saltando note, rotoli e motivi come suggerisce Karen. Potrei andare avanti. Tutto questo è in qualche modo racchiuso nella conoscenza apparentemente semplice delle scale.
@200_success Sì, puoi ottenere queste abilità da alcuni brani musicali, ma non tutti i brani trasmetteranno queste abilità in modo così forte e completo come le scale.
@200_success Il punto è che, sebbene tu possa essere in grado di recitare l'alfabeto dall'inizio per iniziare facilmente, potresti non essere in grado di recitarlo all'indietro, con intervalli arbitrari, e riconoscere questi intervalli con parole arbitrarie. Inoltre, l'obiettivo principale di un musicista non è esercitarsi con le scale, quindi oso dire che qualsiasi musicista concorda sul fatto che forse potrebbe esercitarle ancora un po '.
Le abilità acquisite praticando le scale sono come le abilità necessarie per competere in un evento olimpico. Puoi sempre migliorare su scala e superare te stesso, non importa quanto sei bravo e quindi vale sempre la pena sforzarti di farlo se hai la minima motivazione per essere un musicista migliore.
#5
+6
Tim
2015-02-10 23:29:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando stavo imparando il pianoforte e, diciamo, arrivò la scala in si bemminore, il mio insegnante disse che il motivo per cui dovevo imparare a suonarla era "perché era in esame".

Molti molti anni in seguito, quando ho iniziato a insegnare agli esami RGT su come suonare la chitarra elettrica, alcune scale erano prescritte per essere apprese. Successivamente, nell'esame stesso, il candidato doveva comporre una melodia, per adattarsi agli accordi da una particolare tonalità, sul posto, avrebbe dovuto riconoscere la tonalità e scegliere le note appropriate che si adattassero agli accordi in quella chiave .

Quindi, se, ad esempio, gli accordi fossero C, F e G, si potrebbero usare le note della scala C. Conoscere quella scala, quindi si potrebbe inventare una melodia contenente quelle note. Un set, se vuoi. Nelle fasi iniziali, la pentatonica tende ad essere utilizzata, poiché suonano senza le note "scomode" del 4 ° e 7 °, quindi qualsiasi funzionerà in modo diatonico. Successivamente, si potrebbero usare scale blues, se gli accordi fossero per lo più dom 7th.

EDIT - un potenziale problema con le scale di apprendimento da usare come base per improvvisare è che, almeno inizialmente, l'improvvisazione tende ad essere molto scalare, perché questo è l'ordine in cui la serie di note è stata suonata fino alla morte.

Molte canzoni tendono a usare note di una sola tonalità. Quindi, se ci si rende conto che una nuova melodia è in, diciamo, D Dorian, allora si andrà incontro alle note della scala di Do maggiore, poiché è garantito che si adattino.

Ciò significa che i tasti con le note nella scala data "appaiono evidenziati" nella tua mente, come risultato di avere le scale bruciate nella tua mente?
@Mr.Boy - questo è un sì.
_ "Le note scomode del 4 ° e 7 °" _ Intendi il _2 °_ e il _7 °_?
@ColeJohnson - No. La pentatonica maggiore perde la 4a e la 7a nota che sono nella scala maggiore maggiore. Nella pentatonica minore, la 2a e la 6a mancano dalla minore naturale.
#6
+6
Rockin Cowboy
2015-02-11 00:17:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Suono principalmente la chitarra (occasionalmente il piano), quindi risponderò a questa domanda dal punto di vista di un chitarrista. Scrivo anche canzoni - sia i testi che la musica di accompagnamento. In realtà non scrivo la musica - a parte gli accordi, ma la compongo sul mio strumento e la registro sul mio registratore Boss BR 800 Multi-Track per salvarla per i posteri.

Per me personalmente l'applicazione più preziosa per le abilità che sviluppo imparando scale, è la capacità di improvvisare ed essere in grado di suonare istantaneamente fill, lick o assoli sopra o tra accordi in una canzone. Quindi, se suono con altri musicisti e c'è qualcuno che suona gli accordi alla chitarra e forse un batterista e un bassista, se so in quale tonalità si trova la canzone e conosco le scale appropriate che corrispondono a quella particolare tonalità, allora So quali note posso suonare che suoneranno nel contesto di quella particolare canzone.

Oppure, se suono da solo, posso utilizzare questa conoscenza per aggiungere un po 'di colore o ravvivare il mio arrangiamento aggiungendo alcuni riempimenti tra gli accordi o simulare un assolo che si verifica nell'intero arrangiamento di quella canzone.

Conoscere alcune scale mi aiuta anche a comporre la musica per le mie canzoni originali. Aiuta a trovare le note per la melodia di base e ad aggiungere riempimenti, esecuzioni e assoli solisti durante il mio arrangiamento quando inizio ad abbellire la registrazione del mio demo.

Trovo anche che esercitandomi con la bilancia, migliori la destrezza sia della mano destra che della mano sinistra. Mi eserciterò suonandoli avanti e indietro a varie velocità e con diversi schemi di picking (giù giù giù vs giù su / giù su ecc.). Quindi ho il duplice vantaggio di imparare una serie di note che posso usare per suonare o comporre una canzone, migliorando allo stesso tempo le mie capacità fisiche di esecuzione.

Trovo che imparare una scala per più tasti sia più facile con la chitarra che con il piano. Quando suoni una scala di tipo particolare (maggiore, minore, Lydian, Dorian, qualunque cosa) alla chitarra, la forma dei pattern hanno lo stesso aspetto indipendentemente dalla tonalità (LA, B, C ecc.) in cui ti trovi. Ma sul piano, il numero di tasti bianchi versi tasti neri cambierà con ogni tasto, quindi devi memorizzare 12 volte il numero di pattern da impara una particolare scala in tutte le 12 chiavi.

Per una discussione più dettagliata su come imparare solo una particolare scala alla chitarra ti permetterà di suonare al volo assoli solisti improvvisati, fill e run e lick (o come vuoi chiamarli) al volo quando suoni con altri musicisti - dai un'occhiata alla mia risposta a un'altra domanda su Music Practice and Theory facendo clic qui Usare le scale per suonare assoli e riempimenti principali In questo link troverai anche un breve esempio di quanto sia facile per cambiare le chiavi una volta appreso il pattern di base di una particolare scala sulla chitarra.

Non conosco un po 'di pianoforte, ma l'ho trovato utile come idea per aggiungere abbellimenti alla mia composizione (cosa che faccio principalmente tramite software, dal momento che non sono molto bravo con nessuno strumento).
@Steve Grazie per il tuo commento. Spero che continui a comporre. Credo che comporre musica con il software sia una forma di espressione artistica allo stesso modo della composizione su uno strumento. Il tuo strumento è semplicemente una tastiera di computer o una tastiera di pianoforte ;-)
Volevo scrivere che non conosco un po 'di chitarra e non suono il piano abbastanza bene per comporre. Mi sono imbattuto in un saggio che consigliava alle persone di non comporre per i propri strumenti, a meno che non siano veramente bravi, perché i limiti alle loro capacità di suonare possono limitare la loro composizione. (Ma non ho alcun problema con la composizione di parti di pianoforte che non sarò mai in grado di suonare.)
#7
+2
guidot
2015-02-11 03:17:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Due argomenti che voglio mettere in evidenza perché non li ho letti in altre risposte:

  • La musica è molto lontana da note casuali distribuite uniformemente. Soprattutto per gli strumenti come i clarinetti, anche le chiavi sono molto molto sbilanciate. Quindi le scale garantiscono almeno che nessuna nota si nasconda nell'ombra e che tutte le note ricevano la stessa attenzione.

  • Hai bisogno di un (direi anche: molto) alto livello di esperienza, per giudicare l'intonazione degli strumenti a fiato all'interno di un brano musicale - diciamo Allegro. Sfortunatamente, un principiante dovrebbe imparare a sentire gli intervalli corretti fin dall'inizio. Concentrarsi sulla partitura e decodificarla in diteggiature è una delle principali distrazioni, che potrebbe non lasciare libera attenzione all'intonazione. Immagino che possa essere in qualche modo compensato suonando un brano a memoria, ma poi siamo di nuovo al primo numero.

Questo non sembra rispondere alla domanda.
#8
+2
SomeAmbigiousUserName
2015-02-11 16:28:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se impari solo a suonare le canzoni, quando si tratta di scriverne una sei assolo, armonie, melodie e accordi saranno ovunque. Quando impari una scala, sai quali note "appartengono insieme", il che migliora il tuo pezzo scritto. Inoltre, se impari le scale delle canzoni che impari, puoi imparare a improvvisare che a lungo andare costruisce la tecnica e amplia il tuo arsenale quando suoni la musica. Le scale sono utili anche per identificare le note che ti aiutano a suonare a orecchio. Non sono necessari per suonare la musica, ma per l'improvvisazione e la scrittura sono molto utili e renderanno la tua musica più interessante.

#9
  0
Mike Jr Of-Britt
2015-02-11 08:47:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Che vantaggio puoi ottenere dall'esercitare l'alfabeto che non puoi ottenere dalla semplice lettura di un libro?

Che vantaggio puoi ottenere dall'esercitare le mappe che non puoi ottenere dal notare cosa c'è finestrino quando guidi?

Considera queste due assurde nozioni che ho portato avanti e spero che arriverai a rispondere alla tua stessa domanda.

Hai proposto due contro domande come risposta a una domanda. Non sono sicuro che questa sia una buona idea, a parte questo, le tue contro domande vengono poste come se le risposte dovessero essere ovvie. Eppure, come qualcuno che sa già leggere e scrivere, non ho idea di quale beneficio potrei ottenere praticando l'alfabeto che non potrei ottenere dalla lettura di un libro. Che è più o meno il punto della domanda ... quale beneficio potrebbe trarre l'op dall'esercitare le scale che non poteva dal suonare una canzone. Hai riposizionato la stessa domanda ma non hai ancora fornito risposta.
#10
  0
Michael Martinez
2015-02-13 02:01:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hai ragione. Praticare le scale ti insegna solo il controllo delle dita e la tecnica. Non ti insegna nulla che non provenga dalla musica. Ad esempio, se suoni un mucchio di melodie (e accordi) nella tonalità di Do maggiore, imparerai la scala di Do maggiore, che te ne renda conto o meno.

Puoi imparare quali note costituiscono Do maggiore, ma perché impararle o metterle in ordine crescente / decrescente. Questo è ciò a cui si riferiva il PO.
#11
  0
user18877
2015-02-13 11:05:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Bene, le scale sono l'elemento fondamentale dell'armonia. Ti eserciti perché quelle sono le piste che generalmente giocherai. Non sono sicuro che tipo di musica uscirebbe dallo strumento se non avessi mai praticato le scale. Non puoi capire molto dell'armonia senza conoscere la scala

Una scala è una raccolta di intervalli, gli intervalli più comuni che suonerai.

Conosco, e suono con, parecchi cantanti che riescono ad armonizzarsi in modo più che adeguato, e spontaneamente, e nessuno conosce le loro scale.
@Tim hanno un background familiare musicale e / o una cultura con forti tradizioni musicali?
@mey - certamente no, nello specifico. Nessuno ha una formazione musicale, alcuni suonano la chitarra senza alcuna formazione formale o conoscenza delle scale. Alcuni non sanno nemmeno che cosa suonano o cantano tecnicamente! Ma NON impedisce loro di essere grandi musicisti, cantanti e armonisti. Alcuni non saranno d'accordo e diranno che non dovrebbe accadere. Dico che sono contento che lo faccia!
Wow, @Tim, è fantastico. Probabilmente non hanno avuto una formazione formale, ma immagino che allenino "informalmente" il loro orecchio ascoltando varie canzoni. Oppure vanno in chiesa e vengono coinvolti nel coro.
Nessun coro della chiesa, temo! Ascolta e canta. Lo adoro. Chi ha bisogno di una formazione formale ...
Vedo. Alcune persone qui, come mio marito, appartengono anche a questo tipo di cantanti. Sebbene non possa armonizzarsi spontaneamente, ha cantato nei cori della chiesa per più di 10 anni. @Tim
#12
  0
Costagero
2015-02-23 22:33:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho visto alcune ottime risposte qui, ma vorrei aggiungere qualcosa sulle scale che proviene da un punto di vista dell ' improvvisazione :

Quando improvvisi, hai un arsenale di idee melodiche a tua disposizione che puoi mettere in relazione con l'armonia. In questo contesto, le scale possono servire come due cose veramente importanti:

  1. Una cartella in cui archiviare il tuo vocabolario musicale. Se conosci le linee che potresti suonare su un certo accordo, il più delle volte, puoi mettere in relazione quelle linee con una scala che sta dietro di loro. Usando questo, puoi immediatamente avere le frasi sotto le dita.
  2. Un alfabeto per punteggiare e collegare le idee melodiche all'interno del tuo arsenale. Ottieni un accordo, visualizzi una scala, richiami e suoni concetti melodici, collegandoli alle note fornite dalla scala.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...