Domanda:
Imparare a suonare il basso: Fretless vs Fretted
Dan McClain
2012-05-21 23:49:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho preso lezioni di basso anni fa, ma ho deciso che avrei ricominciato ad autoapprendimento. Ho 2 bassi, uno Squire P-Bass e un J-Bass fretless Fender. Stavo pensando di insegnare a me stesso a suonare senza tasti, poiché sarebbe stato meno indulgente, e insegnarmi le diteggiature esatte. Sono completamente pazzo? Devo semplicemente iniziare con il P-Bass per imparare un po 'di tecnica, quindi passare al J-Bass dopo?

Ottime risposte. A proposito, Bill Wyman ha suonato un sacco di basso elettrico senza tasti negli album degli Stones.
Ciao, suono il violino e ho appena preso un basso elettrico senza tasti. Le corde sono le stesse ma invertite come quando ci si guarda allo specchio, infilate gdae vs strung eadg. gli assoli di violino sono fantastici con le corde elettroniche, so come aggirarlo, quindi sto solo pensando a una tastiera di violino allargata e posso visualizzare il basso in modo invertito.
Pratica entrambi! Non puoi sbagliare, se sei un po 'fuori di testa, suonerà sempre come se la chitarra suonasse brutta! xD
Quattro risposte:
#1
+11
Dave Jacoby
2012-05-22 20:33:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Benvenuto nel meraviglioso mondo dell'intonazione non standard. Ti piacerà qui.

Ho risposto qui sugli strumenti in cui devi dettare l'intonazione: slide e steel guitar e theremin. Non ho menzionato violino / violino, perché quando sarai abbastanza bravo da far valere la pena di fare domande in questo tipo di forum, hai già imparato di più sui diversi schemi di intonazione di quanto la maggior parte di noi saprà mai.

La prima cosa è che, se provieni da un mondo chitarra / basso standard, la tua idea di intonazione è qualcosa che imposti con un cacciavite e una chiave truss-rod quando cambi le dimensioni delle corde. Una volta che il tuo accordatore elettronico dice "OK", procedi con tutta sicurezza sapendo che il terzo tasto della corda E è un SOL, e se non lo è, lo è adesso. Va bene, ma stai tornando alle origini e il tuo orecchio riconosce la stonatura principalmente nel contesto di note che sono intonate. Quindi, prima di tutto, esercitati con un accompagnamento accordato. Altri giocatori. Brani. File MIDI. La radio. Devi insegnare alle tue orecchie a riconoscere ciò che è intonato mentre insegni alle tue mani ad andare lì.

Penserei seriamente anche a stili e generi. Di tutti i bassisti elettrici fretless a cui riesco a pensare, sono tutti ragazzi jazz. OK, c'è un ragazzo rock fretless, Tony Franklin of the Firm, ecc., Ma c'è anche un violinista metal elettrico, un flautista rock classico, ecc. Quando ce n'è uno, non ce ne sono due. Se vuoi suonare il basso jazz, bene. Se vuoi essere il caratteristico bassista thrash fretless, fico. Sappi solo che gli strumenti hanno uno scopo.

L'importante è che il tuo primo obiettivo sia imparare a suonare in sintonia sulla cosa, a orecchio, non a occhio. Tutto il resto può venire dopo.

C'è almeno un altro ragazzo rock fretless che ha ottenuto un certo successo: Jeff Ament dei Pearl Jam (davvero!).
Non ho mai saputo che suonasse senza tasti. Non che abbia ascoltato molto da _Ten_. Buon per lui.
Juan Alderete dei The Mars Volta suona anche il basso senza tasti.
Mi è stato dato di capire che Robert Trujillo è il custode del Bass of Doom di Jaco Pastorius per la famiglia Pastorius e talvolta lo suona. Buon per lui e per la famiglia. Un altro nome nella lista dei bassisti rock fretless.
Anche Sting, John Paul Jones, Bill Wyman, Jack Bruce, Geddy Lee e John Deacon hanno suonato il basso senza tasti (alcuni più spesso di altri).
#2
+4
Alex Basson
2012-05-22 00:04:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non sei pazzo, ma corri il rischio di diventare così frustrato da smettere di giocare, il che sarebbe un peccato. Ovviamente, le persone possono imparare e imparano a suonare con strumenti senza tasti --- contrabbasso, violoncello, violino, ecc. - e si comportano bene. Ma ci vuole molta disciplina, tempo e pazienza per arrivare al punto in cui puoi suonare bene.

Tutto questo ovviamente presuppone, ovviamente, che tu abbia ragioni musicali (non solo tecniche) per voler imparare a suonare un fretless. Se hai intenzione di dedicare tempo e impegno all'apprendimento su un fretless ma finisci per suonare il basso fretless in situazioni musicali reali, allora non preoccuparti del fretless in primo luogo.

L'intonazione sul basso elettrico senza tasti è molto più facile che su qualsiasi strumento a corda.
@leftaroundabout Devo non essere d'accordo. L'articolazione manico / corpo sugli strumenti della famiglia dei violini offre un punto di riferimento posizionale davvero importante e utile, mentre un basso elettrico è una lunga e vasta pista di stonalizzazione con pochi punti di riferimento per guidare il musicista.
L'articolazione collo / corpo è un orientamento importante per molti cambi di posizione, ma si impara a usarla solo con molta pratica, come tutto negli strumenti a corda. Su E-bass senza tasti, puoi cambiare posizione a occhio, puntando i punti e / o le linee sulla tastiera, come si farebbe su un basso con tasti. Ciò richiede pochissima pratica e, sebbene non sia ottimale (i buoni giocatori ovviamente giocheranno alla cieca proprio come devono fare tutti i suonatori di corda, principalmente perché è più veloce), funziona abbastanza bene, grazie al punto di vista quasi perpendicolare e alla grande scala .
Inoltre, l'articolazione collo-corpo non aiuta ovunque: nelle posizioni basse rilevanti per il principiante non c'è, né aiuta molto sopra la sesta posizione. Almeno sul violoncello, le sole posizioni del pollice coprono una gamma ampia quanto l'intera tastiera del basso elettrico, senza alcun orientamento tranne che per il tuo pollice. E sono molto più difficili da suonare, perché lassù tutto è molto stretto mentre su E-bass, anche le posizioni più alte lasciano abbastanza spazio per ogni dito.
assurdità assoluta! Un basso elettrico fretless non è esattamente più duro di un montante e per molti versi molto più semplice. L'intonazione è molto apprendibile, a meno che tu non abbia mani stranamente piccole.
@dwoz Come ho accennato nel mio commento sopra, non sono d'accordo. Un contrabbasso offre un punto di riferimento posizionale vitale nell'articolazione manico / corpo, che manca al basso fretless. Questo rende molto più facile (a mio parere) orientarsi su un montante rispetto a un basso senza tasti.
@dwoz Ma più precisamente, la domanda riguardava la relativa difficoltà nell'apprendimento del basso fretless contro il basso fretless, non fretless contro il contrabbasso. Il basso con tasti è ovviamente più facile da imparare rispetto al suo cugino senza tasti, e potrebbe quindi essere uno strumento meno frustrante per entrare nel meraviglioso mondo del basso.
Non credo di aver mai visto uno strumento fretless fabbricato che non avesse un qualche tipo di guida su di esso. O i marcatori dei tasti o, come ho fatto con il basso senza tasti che ho costruito da solo, gli slot dei tasti tagliati e riempiti con un materiale contrastante. La questione della posizione delle mani è un punto controverso.
Tuttavia, @AlexBasson ... ti garantisco questo: la prima volta che sono stato sul palco con il mio fretless e c'era un blackout delle luci, e nessuna luce fino al battere ... ho avuto un piccolo momento di follia chiedendomi se stavo andando suonare effettivamente una "B" o no!
@dwoz Ho digitato "fretless bass" in Google, quindi ho fatto clic su "Images". Ecco cosa è successo: http://bit.ly/1UCtQG7 Circa la metà dei bassi mostrati mancano di marcatori di tasti, inclusi strumenti fabbricati da Fender, Warwick, Ernie Ball, ecc. Forse è più comune di quanto pensi?
#3
+3
leftaroundabout
2012-05-23 08:18:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se hai già entrambi i tipi, dovresti usarli entrambi! Alcune tecniche sono quasi impossibili su fretless, quindi potrebbe essere una cattiva idea usarle esclusivamente. Ma la maggior parte delle cose ordinarie funziona abbastanza bene, quindi se vuoi essere in grado di suonare senza tasti, ti consiglio di esercitarti il ​​più possibile su di esso: come hai detto, migliorerà le tue capacità di intonazione, e non lo fa hanno qualche inconveniente intrinseco rispetto a praticare le stesse cose con i tasti. Io, per esempio, mi esercito molto di più su fretless, anche se suono principalmente con i tasti nelle mie band. Con una tale politica, si migliora su entrambi gli strumenti, ma - sebbene l'intonazione su fretless non sia ancora accettabile - non infastidire il pubblico con cattive note.

Tuttavia, mentre non ci sono intrinseco , potrebbero esserci ancora ragioni per esercitarsi piuttosto su alcune cose su tasti anche se sono possibili senza tasti. Ad esempio, i bassi con tasti sono spesso impostati con un'azione più alta / corde più pesanti / più dure quindi senza tasti, quindi esercitarsi su questi ultimi potrebbe non esercitare sufficientemente la potenza della mano sinistra. Per ragioni simili, potrebbe non riuscire a mantenere i calluss della tua mano destra abbastanza forti da sopravvivere a un concerto con i tasti. Quindi, ancora una volta, dovresti esercitarti su entrambi gli strumenti.

Quanto a "completamente pazzo": assolutamente no. Non è banale suonare le altezze corrette su un fretless, ma è molto fattibile. Se il tuo basso ha delle linee, potresti persino suonare completamente ad occhio piuttosto che ad orecchio (anche se ti consiglio vivamente di evitarlo). Se sei leggermente fuori posto, suona molto meno fastidioso di ad es. una nota vocale stonata; deve essere più di un millimetro sulla tastiera per suonare davvero sbagliato.

Ci sono anche molte tecniche comuni che sono semplicemente troppo ruvide sul manico di una chitarra senza tasti. Le curve delle corde sono una cattiva idea. Jaco Pastorius si è esercitato notoriamente solo su una chitarra con i tasti, conservando il fretless per i concerti in modo che non si usurasse.
@BraddSzonye: che ha molto a che fare con le stringhe che usi, però. Jaco usava corde rotonde su una tastiera in palissandro (che era particolarmente vulnerabile perché originariamente aveva dei tasti). Corde flatwound o altrimenti "non affilate" su una tastiera in ebano danno una longevità molto migliore. Sul mio fretless, ho corde rivestite di nero. Mi piacciono molto le loro sensazioni e il loro suono, inoltre hanno un bell'aspetto (in realtà sono quasi invisibili) senza tasti.
Punti buoni! Devo stare attento con il mio fretless, che ha una tavola in palissandro. Sto usando bemolle, non tonde, ma anche così ho scalfito un po 'suonando troppo ruvido. (Ho appena postato su questo, in realtà.)
non esiste una parola come "intrinseco". ma a parte questo, non sono d'accordo con tutto ciò che dice questo poster.
@dwoz: aha. Adesso lo so. Suppongo che non avresti critiche più concrete?
La mia critica è che la maggior parte di ciò che hai esposto qui è una congettura personale. Tutto quello che posso fare con il mio basso fretted lo posso fare senza tasti. Alcune tecniche hanno più rilevanza sull'una o sull'altra, ma niente è impossibile. Ho scoperto che l'usura dei tasti è un problema più grande dell'usura della tastiera e utilizzo corde rotonde non rivestite su entrambe. Il tuo commento sull'azione e la configurazione tra gli strumenti è completamente contrario ai miei 40 anni di esperienza nel suonare. Sono disgustato dal suono tubby e dalla mancanza di reattività dei flat rivestiti su fretless. Le esperienze personali non si generalizzano bene!
@dwoz: Si prega di leggere. Ho detto "quasi impossibile". Certo, puoi schiaffeggiare e toccare e tutto senza tasti. Se ha senso musicalmente è più discutibile (FWIW, in realtà lo faccio a volte dal vivo quando non posso essere disturbato a passare al fretted). Il mio commento sull'azione ecc. Era ancora più qualificato: i bassi fretless _ sono_ spesso impostati più leggeri poiché enfatizzano il loro carattere particolare, ma non ho mai affermato che lo siano. (Quindi, è un punto _ininitrisical_!) Per quanto riguarda l'usura dei tasti, beh, questo ovviamente ha molto a che fare anche con il materiale. I miei tasti jumbo in acciaio inossidabile stanno andando abbastanza bene.
@leftaroundabout, Penso che un Fender Precision Bass incordato con Rotosound o DR Lo Beams possa tranquillamente essere definito un "esemplare della specie". Il punto è che la tua esperienza non si traduce per la popolazione generale come "conoscenza stabile". Nemmeno il mio, se è per questo. Il genere musicale può avere molta importanza ... stai "battendo a morte" il tuo strumento? Posso vedere se il tuo concerto sta facendo il backup di un cantautore country e stai accampato in una posizione, scavando una fossa per il barbecue nella tua tastiera su C, G e D, lasciando intatto il resto della tavola ... :)
#4
  0
dwoz
2015-08-12 06:38:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il basso elettrico senza tasti non è più difficile da suonare del basso elettrico con tasti. Soprattutto se ha indicatori guida per aiutarti a imparare le posizioni.

È come impegnarsi in una relazione con una donna specifica. Sul serio. (o, se sei una bassista etero!) Niente è facile in questa vita, è una questione di impegno e tempo.

LA GRANDE DIFFERENZA che ho notato personalmente quando sono tornato indietro e avanti tra il mio basso con tasti Fender Precision del '68 e il mio Pedulla Buzz senza tasti, era il tempo di attacco. Ho dovuto "guidare" il battito in modo significativo sul mio fretless, spostare il mio tempo in avanti, in modo che il bordo anteriore percepito del "bloom" della nota fosse dove "dovrebbe" essere.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...