Domanda:
Come riconoscere la fine di un brano musicale
msh210
2013-11-11 13:03:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Io stesso sono un filisteo, ma nelle poche occasioni in cui ho assistito a un'esibizione di musica classica, il pubblico sembrava sapere applaudire subito dopo la fine di un brano, ma non applaudire tra i movimenti. Come facevano a conoscere la differenza (a meno che forse non conoscessero già il brano suonato)? C'è forse qualcosa che il direttore d'orchestra fa immediatamente quando finisce un brano diverso da quello che fa quando finisce un movimento (diverso dall'ultimo) - o cosa?

Un direttore in genere non affronterà il pubblico fino alla fine del pezzo. A proposito, sono un protoanarchico che crede che il pubblico debba essere libero di applaudire ogni volta che vuole (fine del movimento, ottimo assolo) proprio come è accettabile nel jazz o nell'opera.
Quattro risposte:
#1
+13
NReilingh
2013-11-11 13:33:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni membri del pubblico avranno familiarità con il pezzo. È anche possibile raccogliere segnali visivi del linguaggio del corpo dagli artisti (se continuano a ignorare il pubblico dopo aver terminato un movimento, questo è un buon segno che c'è di più in arrivo).

Ma più di tutto questo, sta nel fatto che i programmi di performance (distribuiti dagli uscieri o disponibili alla porta) hanno i movimenti elencati in essi. Tecnicamente parlando, la capacità di seguire il programma è una sorta di abilità uditiva; ma non è difficile da sviluppare e, come hai notato, è davvero un'abilità che possiedono gli spettatori esperti.

Vorrei anche solo aggiungere qui che il direttore terrà anche almeno un braccio alzato mentre l'altro prepara la partitura per il movimento successivo. I compositori spesso scriveranno la musica in modo che suoni incompiuta, aiutando gli ascoltatori a sapere che c'è dell'altro in arrivo, ma i movimenti strani qua e là finiscono così forte da * implorare * gli applausi. Infine, stare seduti in silenzio e ascoltare musica è in realtà un'invenzione recente storicamente parlando.
Generalmente vero, ma non puoi andare rigorosamente dal braccio, in particolare se il pezzo in questione è particolarmente lungo e di conseguenza si presta a pause più lunghe (* cough _Mahler_ cough *).
Ha - d'accordo. Vorrei chiarire che il conduttore * dovrebbe * tenere almeno un braccio alzato tra i movimenti. Inoltre, le persone che si presentano per Mahler in genere conoscono il lavoro e hanno cancellato l'intera serata per il concerto.
#2
+5
Matthew James Briggs
2013-11-12 04:19:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Semplice. Aspetta che gli altri applaudano prima. Se l'applauso è sporadico e accompagnato da sguardi imbarazzati da un membro del pubblico all'altro ... non unitevi agli applausi. Se l'applauso è fiducioso, unisciti!

È consuetudine applaudire solo dopo il completamento di un intero lavoro. Il pubblico sa quando il lavoro è finito leggendo il programma e conoscendo il lavoro specifico o il genere in generale.

Inoltre, è un buon modo per evitare di essere quel ragazzo. Sai, quello che taglia il momento dopo che il pezzo è finito ma quando l'accordo finale sta ancora squillando. (+1)
Questo non risponde alla domanda, che era il modo in cui il pubblico applaudente sa applaudire ("Come facevano a conoscere la differenza").
modificato per rispondere alla domanda del PO, anche se in modo conciso.
@msh210: no, risponde alla domanda, perché "aspettare che gli altri applaudano" è ciò che forse la maggior parte delle persone fa effettivamente. _Alcuni ragazzi_ conosceranno sempre il brano e applaudiranno con sicurezza o zittiscono gli altri tra i movimenti; se la maggior parte del pubblico ascolta solo quelli, allora tutto "funziona bene".
#3
+2
Kethryweryn
2013-11-19 22:21:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è una traduzione approssimativa di questa voce. Dovresti leggerlo per intero se conosci il francese, questa è una guida completa ai concerti di musica lirica / classica, a cosa aspettarti durante lo spettacolo e cosa ci si aspetta generalmente dal pubblico.

Quando dovrei applaudire?

a) Concerto (musica sinfonica, orchestra da camera, ecc.):

È consuetudine non applaudire prima della fine di un intero brano, perché non si vuole interrompere la sua progressione o contrasti. Ad esempio, in una sinfonia di quattro movimenti, un quatuor, un gruppo di melodie dello stesso compositore, un ciclo di lieder, applaudi solo alla fine, anche se i musicisti smettono di suonare e anche se devono risintonizzare i loro strumenti. Applaudire durante le pause tra i movimenti non è un crimine (nel peggiore dei casi ti farà un "silenzio" esasperato), ma probabilmente darà fastidio al pubblico, a cui piace vedere il brano in tutta la sua continuità. E ai musicisti di solito non piace. (Attenzione però durante un ciclo di lieder, potresti rischiare la vita se applaudi prima della fine). In ogni caso, non applaudi mai mentre la musica è ancora in riproduzione. In conclusione: meglio aspettare e vedere. Non correre in un applauso quando non sei sicuro che il pezzo sia finito, potrebbe esserci una pausa nella musica. Anche se sei entusiasta, aspetta un po 'e guarda cosa fa il resto del pubblico, è più sicuro.

b) Opera

L'opera è sulla stessa linea, con poche eccezioni. La regola generale è quella di applaudire dopo la fine di ogni atto (ad eccezione del primo atto di Parsifal a Bayreuth per ragioni storiche). In genere applaudi più a lungo alla fine dell'intero pezzo. Tuttavia, ci sono delle eccezioni:

  • Puoi applaudire dopo un singolo brano (generalmente un'aria nota o un'esibizione di coro) se lo trovi particolarmente buono. Tuttavia, non è sempre molto facile applaudire al momento giusto, perché il direttore potrebbe voler continuare immediatamente. Non esagerare, soprattutto nelle seria (una trentina di scene ...).

  • In alcuni teatri d'opera (ad esempio, il MET di New York), alcuni cantanti famosi o anche i decori ricevono applausi quando entrano in gioco. Non è un buon gusto però.

In ogni caso, ancora una volta, non dovresti mai applaudire durante la musica. E a volte puoi essere sorpreso da falsi finali, quindi fai attenzione. Anche quando è finita, attendi che la risonanza finisca, qualche secondo, prima di iniziare gli applausi.

Cose da non fare:

  • Applaudire una nota acuta nel mezzo di un'aria.
  • Applaudire troppo presto per un finale entusiasta
  • Applaudire al momento esatto dell'ultima nota (questo è considerato l'epitome di di cattivo gusto da parte di alcuni, in quanto è fatto per mostrare che sai esattamente quando dovrebbe finire).
#4
+1
wfindlay
2013-11-11 21:40:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A volte il direttore agisce in modo diverso alla fine di un movimento rispetto alla fine del brano. Ad esempio, se il suono si interrompe, ma il direttore non posa la bacchetta, ciò potrebbe indicare che sei ancora nello stesso brano.

Non mi fiderei di questo - un direttore metterà giù il testimone a meno che non stia pianificando una pausa rigorosamente a tempo tra i movimenti. Non è insolito per lui (lei) posare il bastone e asciugarsi la fronte, lasciare che i venti si risintonizzino, ecc.
Da qui l'uso della parola "a volte" e "può indicare"
A volte il direttore tiene le braccia alzate per alcuni secondi anche alla fine di un brano, ad es. se il finale è lento e tranquillo e vogliono che il pubblico assapori il silenzio per un po '.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...