Domanda:
Quali sono le componenti fondamentali condivise della musica barocca e minimalista che le fanno suonare simili?
David LeBauer
2011-04-27 18:08:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La musica barocca e minimalista sono due dei miei generi preferiti. In particolare, mi piacciono le sequenze di note ripetitive con variazioni. J.-S. Le Variazioni Goldberg di Bach e il Naqoyqatsi di Phillip Glass ne sono buoni esempi.

Quali somiglianze condividono questi generi in un modo che potrebbe influenzare il modo in cui vengono eseguiti? Hanno delle basi comuni in aspetti particolari della teoria musicale (oltre al banale)? Sono storicamente correlati?

@neilfein lo fa, in quanto questi generi sono ancora suonati da musicisti, me compreso, e si spera che la risposta mi aiuti a capire perché mi piace suonare e ascoltare questo tipo di musica, suonare meglio comprendendo cosa sto suonando e localizzarne di più musica che mi piace.
Con questa logica, potrei fare qualsiasi domanda su qualsiasi genere musicale. Suggerirei di riscrivere per spiegare come questo si collega direttamente all'esecuzione o alla pratica della musica.
Penso che ci possa essere una risposta valida a questa domanda riguardante la teoria musicale sottostante, ma sono d'accordo che così com'è la domanda è soggettiva (della cattiva varietà).
Ma questa domanda non è tanto una domanda di storia quanto un confronto di generi, ma qualsiasi risposta * coinvolgerà * la storia (come fa l'eccellente risposta di Kyle sotto). Pubblicare un [thread in meta] (http://meta.music.stackexchange.com/q/23/59).
Ho proposto un'altra modifica alla domanda, aggiungendo altri aspetti "oggettivi". Vorrei che la domanda rimanesse aperta se la modifica viene accettata (o modificata, ma comunque oggettiva e sufficientemente ampia).
Questa domanda è molto migliorata. Per favore, non votare per chiudere senza leggere [il meta thread su questa domanda] (http://meta.music.stackexchange.com/questions/23/genre-definition-and-comparison-questions/24#24).
Due risposte:
#1
+13
Kyle Brandt
2011-04-27 18:43:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un paio di idee ...

Armonia:
La musica barocca fu il periodo in cui la progressione armonica (invece del semplice contrappunto) iniziò a diventare una parte fondamentale composizione (vedere Tonalità funzionale). La dissonanza viene risolta in consonanza durante una fase.

Il minimalismo tende a concentrarsi maggiormente su un'armonia stabile, ma in entrambi i casi Harmony tende ad essere una caratteristica molto esposta della musica.

Timbre:
Sebbene all'epoca il barocco fosse considerato una musica pesantemente ornata, direi che sia la musica barocca che quella minamlist tendono ad avere un suono più uniforme e stabile.

Come potrebbe questo effetto su come sono suonato?
Se ritieni che queste caratteristiche che ho fornito come esempi siano attributi importanti, puoi provare a enfatizzare questi o altri attributi quando suoni.

Con Harmony, avendo intonazione accurata e il tono potrebbe aiutarti a esporre meglio le armonie. Con il timbro, potresti provare a mantenerlo stabile fino a quando non si verifica un cambiamento intenzionale di contrasto nella musica.

Identificare il contrasto tra questi due stili potrebbe anche aiutarti a capire meglio i generi. Con Barocco vuoi identificare fortemente la tonalità funzionale in modo da poter sentire il flusso dell'armonia, e che generalmente si tradurrà naturalmente nel tuo modo di suonare. Con la natura armonica stabile del minimalismo, potresti volerlo enfatizzare avendo sezioni stabili e stabili che coincidono con quelle armonie. Nelle audizioni orchestrali, la consapevolezza del contrasto tra stili e periodi musicali può essere ascoltata ed è un fattore importante.

Tieni presente che queste sono generalizzazioni molto ampie, la musica è piena di eccezioni.

La ringrazio per la risposta. Penso che sia la progressione armonica che mi interessa, ma non avevo un nome per.
Buona risposta. Questa è una domanda soggettiva in ogni situazione, ma personalmente direi che la musica minimalista condivide ancora di più con il primo periodo classico (e il suo corrispondente atteggiamento di "ritorno alle origini").
#2
+5
Alexander
2011-06-12 18:21:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hai assolutamente ragione nel dire che entrambi hanno armonia funzionale / risolvono dissonanze, ma in realtà è più utile nel fare confronti per confrontare entrambi questi stili con tutto ciò che c'è tra di loro. Ad esempio, il passaggio nei periodi classico e romantico tendeva a spostarsi, armonicamente, verso il contrasto delle aspettative degli ascoltatori su scale di tempo molto brevi (ci sono innumerevoli esempi, prendi qualsiasi sinfonia di Brahms e ascolta l'armonia in rapida evoluzione) mentre il barocco e le pratiche compositive minimaliste aderivano a "dissonanze strutturali" quasi schenkeriane per cui la musica sposta in modo molto ampio il suo centro tonale contenente piccole complessità armoniche. Prendiamo, ad esempio, Music for 18 Musicians di Steve Reich, che si sposta ampiamente da accordi di quinta impilati costruiti su un re, spostandosi verso il basso in do diesis con armonie molto più `` scure '' sopra, quindi di nuovo in re, creando un enorme arco armonico paradigmico sul tutto il lavoro o "In C" di Terry Riley. Allo stesso modo il 5 ° Concerto Brandeburghese di Bach che, pur contenendo normali dissonanze armonicamente funzionali, si sposta da Re maggiore a minori relativi, ma poi una cadenza di clavicembalo altamente cromatica molto estesa, quindi di nuovo al maggiore. Questa ampia scala di cambiamento armonico non si trova nella musica classica / romantica / tradizionale del XX secolo, che potrebbe aderire ad altre cose come la forma della sonata o passaggi abilmente manipolati di modulazione di diverso ritmo armonico.

In secondo luogo, c'è molta somiglianza nelle trame che vengono utilizzate: dispositivi barocchi come un basso / passacaglia (vedi il canone di Pachelbel / le passacaglia della scuola francese come quelle di Charpentier) hanno una ripetitività al riguardo che sicuramente ha influenzato i dispositivi di ripetizione, modifica e imitazione dei minimalisti. Il barocco ha visto una polifonia incredibilmente complessa come qualsiasi forma tradizionale del tempo (Fuga ecc., O forme anche più grandi come le Messe) così come ornamenti costanti. Se ascolti musica minimalista, noterai una preoccupazione per la trama come le linee intrecciate di ancora più Steve Reich (Drumming, Nagoya Marimbas ecc.), O gli elaborati effetti orchestrali di John Adams 'Two Fanfares for Orchestra o Philip Glass's Violin Concerto .

Avendo eseguito ampiamente entrambi gli stili di musica, posso dire che ci sono certamente delle somiglianze nel modo in cui li suoni, soprattutto rispetto alla musica romantica. La tendenza dell'autentica performance barocca si adatta a quella del minimalismo - in nessuno dei due useresti un eccessivo Rubato / vibrato o altri aspetti di "sovraespressione". In entrambi sembra esserci una tendenza ad allontanarsi dalla sovrainterpretazione della scrittura dei compositori e una sensazione generale di lasciare che la musica fluisca completamente dall'inizio alla fine senza interruzioni - in effetti questo è un aspetto che caratterizza fortemente i due stili in un simile modo. In termini di beat, sia il barocco che il minimalismo sembrano essere caratterizzati da un battito costante e immutabile (guardate le semicrome implacabili dei concerti per violino di Vivaldi o il battito costante di "Short Ride in a Fast Machine" di Adams). Inoltre entrambi sembrano trarre ispirazione da modelli e forme di danza, guarda come le suite per violoncello di Bach riflettono forme di danza ormai arcaiche come il minuetto, la sarabanda o il gigue, e allo stesso modo come pezzi minimalisti come 'The Chairman Dances' o 'Music for Pieces of Wood "e come contengono così chiaramente gli aspetti di pulsazione e ritmo che si trovano nelle forme più recenti di musica dance.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...