Domanda:
Posso imparare a suonare la chitarra velocemente, ma non ho il coraggio di sedermi e esercitarmi per ore, come esercitarmi per lunghe sessioni?
Nikad
2019-01-15 19:56:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Suono una chitarra acustica da circa 5 mesi. Ho notato un piccolo problema sulla mia strada verso il successo. Mi sento come se non stessi sfruttando il mio potenziale di suonare.

Non sono impaziente - so che ci vuole MOLTO tempo per essere bravo con la chitarra. Ho notato che sto progredendo a un buon ritmo, attualmente, ma penso che potrei migliorare ancora. Mi sembra di progredire più velocemente se mi esercitassi di più. Ma questo è il problema.

Non ho proprio il coraggio di sedermi per lunghe sessioni di pratica. Mi annoio dopo, diciamo 20-25 minuti. Come ho detto, penso che progredirei molto più velocemente se mi esercitassi di più e credo che lunghe sessioni di pratica mi aiuteranno.

Qualcuno ha qualche consiglio su come aiutare me stesso su questo argomento?

E: Per rispondere ad alcune domande:

Sono autodidatta, io non ho un insegnante. Sto imparando a suonare la chitarra online.

Non ho un programma fisso di pratica. Prendo la mia chitarra almeno una volta al giorno, alcuni giorni non suono affatto ma di solito suono almeno una volta al giorno. Mi alleno per quanto mi sento di praticare. Può essere di 15 minuti, potrebbe essere 30 o 45. Penso che la mia solita sessione duri circa 15-20 minuti e di solito ho più sessioni in un solo giorno, dipende dal mio umore.

forse nel tuo ambiente ci sono troppe cose che potrebbero attirare la tua attenzione come tablet, cellulare, tv, calcio. Non avevo tutto questo quando ero bambino, nemmeno una palla. Ho dovuto rubarne uno (e quando mi sono seduto a cena sulla sedia per nasconderlo) era marcio e l'aria si è spenta. ma sono rimasto affascinato da un osso fissato con due corde alla porta e perforandolo ha fatto un rumore come un elicottero. oppure giocavo con bottiglie e bicchieri cercando di farci musica, o fissando una lima o una gomma attorno a una scatola e suonandola come un monocordo. il mio consiglio: prendi la chitarra e vai in spiaggia, suona e basta.
Quanto spesso fai / puoi esercitarti?
Suono uno strumento diverso, quindi non so quanto bene si traduca in chitarra (ma immagino sia simile): mi è stato insegnato che la frequenza dell'esercitazione è più importante della durata dell'esercitazione. Una sessione di pratica di 15 minuti due volte al giorno è meglio di una sessione di un'ora due volte a settimana. Man mano che progredisci e sviluppi un "vocabolario" più ampio, esercitarti per periodi di tempo più lunghi diventa naturale, supponendo che ti piaccia suonare, ovviamente.
Qual è il punto di vista del tuo insegnante al riguardo?
Il potenziale di qualcuno è intimamente legato alla sua disciplina e al suo desiderio. * Potrei * essere un medico o un avvocato - semplicemente non ho alcun desiderio (sono un ingegnere). * Potrei * essere un grande giocatore di golf, ma non ho la disciplina per lavorare 8 ore ogni giorno per diventare grande. Il talento ti porta solo così lontano: determinazione e tenacia sono le chiavi del successo in quasi ogni impresa.
Direi solo di esercitarti quando vuoi. Sei in gara? Non farlo diventare un lavoro. Altrimenti impara ad associare la pratica dura alla ricompensa e allenati a godertela. Non è un compito facile.
Se non riesco ad arrivare al mio strumento a causa degli impegni, mi esercito mentalmente leggendo spartiti e assorbendo quello che sta succedendo, suonando la batteria su qualcosa o immaginando la linea di basso che * io * metterei lì. Devo anche pensare esattamente a come suonarlo. La pratica è tanto mentale quanto fisica. Personalmente penso che tu debba seguire i consigli su sessioni più brevi e più mirate che si verificano più frequentemente o ti esaurirai. Questo è quello che è successo a me con il tuo stesso atteggiamento.
Consiglio vivamente di leggere il libro [Deep Work di Cal Newport] (https://www.amazon.com.br/Deep-Work-Focused-Success-Distracted/dp/1455586692) per alcuni suggerimenti su come concentrarsi ed evitare distrazioni (tra cui sia "come" che "perché").
Dodici risposte:
#1
+49
Todd Wilcox
2019-01-15 20:26:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non esercitarti. Non forzarti a fare pratica. Riproduci . Divertiti con esso. Inizia a imparare a suonare le tue canzoni preferite. Oppure crea la tua musica. Ogni volta che prendi in mano la chitarra, fai una sorta di esercizio di riscaldamento per cinque minuti al massimo, quindi inizia a suonare la tua canzone preferita o inventare suoni o musica, per quanto bene puoi. Alla fine lo giocherai molto bene. Lavora su altre canzoni preferite. Unisciti a una band. Non è necessario essere bravi per essere in una band, basta trovare persone che vogliono suonare con te indipendentemente da quanto sei "bravo", per divertimento.

Amplificazione:

Ancora oggi mantengo la musica divertente. Devo tagliarmi fuori dal suonare il piano, la chitarra, il clarinetto e il violino altrimenti non andrò al mio lavoro quotidiano, non dormirò, non andrò a fare commissioni, ecc. Una delle mie più grandi sfide quando insegno è resistere all'impulso di suonare. Lo strumento è nelle mie mani e tutto ciò che mi impedisce di scrivere una canzone o suonare uno zeppelin è il servizio clienti.

Alcuni hanno commentato l'apprendimento della "tecnica". Ho scoperto che per suonare la musica che amo, devo sviluppare le tecniche usate dagli artisti / compositori originali. Se mi imbatto in problemi con qualcosa di specifico, faccio delle ricerche e posso "esercitarmi" con qualcosa come il tocco o lo sweep picking, ma per me sta davvero giocando. Iniziare molto lentamente con lo sweep picking (ad esempio) è noioso per circa 30 secondi, ma una volta che comincio a entrare nel groove è proprio come suonare. E non lascio che i materiali che ho ricercato dettino quello che faccio. Forse ho trovato un tutorial sullo sweep picking che inizia con un accordo di settima maggiore. Ok, un paio di minuti, ma poi mi prenderò in giro facendo un settimo passaggio minore o un settimo completamente attenuato. Qualunque cosa mi piaccia sentire uscire dallo strumento.

L'unico motivo per cui suono è essere in grado di suonare e scrivere la musica che voglio suonare, quindi suonare qualsiasi altra cosa sembra una perdita di tempo. E lo faccio per divertimento, quindi fare qualcosa che non sia divertente è quasi sempre una perdita di tempo. E questo atteggiamento non mi ha mai trattenuto. Ho suonato professionalmente (ok forse semi-professionista; pagato almeno) in orchestre di teatro musicale, ho insegnato molti stili per oltre dieci anni, ho suonato in diverse band e ho scritto e composto un molta musica. Se non ti piace "studiare" o "esercitarti" ma ami la chitarra, allora fai quello che ami con la chitarra. Leggere un libro non deve necessariamente essere studiare se ti piace leggere e togli solo ciò che ti eccita di più.

"Non esercitarti". Lo dici ai tuoi studenti ?!
Questo è dubbio .. È certamente necessario non essere così ossessionati dal miglioramento di alcune abilità da perdere di vista il motivo per cui ti interessa, ma non c'è modo di aggirare il fatto che alcune cose devono essere imparate a memoria.
Sono d'accordo con @mowwwalker, Nessun musicista o insegnante di musica che abbia mai incontrato potrebbe equiparare il suonare alla pratica. la tecnica deve essere applicata a qualcosa perché ne valga la pena, ma solo suonare canzoni che ti piacciono non porta ad abilità divine.
@ggcg Penso che questo si applichi ai principianti e ai musicisti dilettanti in generale. Non ho mai passato molto tempo a esercitarmi, ma posso suonare pochi strumenti a un livello sufficiente per suonare molte canzoni che mi piacciono, avere band, scherzare con gli amici, ecc ... Penso che la motivazione sia molto più un fattore chiave all'inizio che tecnica.
Volevo dire buone capacità non abilità divine, probabilmente un lapsus freudiano, ;-)
@coconochao, non è una giusta distinzione. Un principiante non sa niente di meglio e dovrebbe avere un buon istruttore che può (1) entusiasmarli per la pratica e (2) dargli le cose giuste per esercitarsi per fare progressi. Jamming sulle canzoni non è un metodo di insegnamento o di apprendimento. Forse la motivazione. Ma non vero apprendimento. Questo è un grosso problema con la chitarra e altri strumenti comuni nella tipica rock band. Ma sto divagando.
@Tim Assolutamente. È così che ho imparato a suonare la chitarra abbastanza bene da aver avuto molti, molti studenti negli ultimi dieci anni.
Todd grazie per la tua risposta. Mi ha fatto risparmiare molto tempo nella composizione di una risposta simile. Pochissimi aspiranti musicisti dedicheranno il tempo necessario per imparare a suonare uno strumento a meno che non lo apprezzino. Quando insegno, il mio obiettivo principale all'inizio è quello di accendere la passione e accendere la fiamma insegnando agli studenti semplici arrangiamenti delle canzoni che vogliono suonare in modo che possano sentire la gioia di fare musica. Ciò li ispirerà a voler imparare più canzoni che alla fine richiederanno loro di imparare più accordi e diverse tecniche di esecuzione. Ho imparato a suonare la chitarra imparando a suonare le canzoni. +1
È una "pratica" deludente è questa cosa di cui solo i lavoratori masochisti sono capaci. Agli studenti vengono consegnati fogli di esercitazione che i loro genitori dovrebbero firmare dimostrando di aver superato le scale. Manca del tutto il punto di raccogliere un hobby. Forse un giorno la "pratica" sarà interpretata come la gratificante quantità di tempo in cui ti sei divertito a migliorare in qualcosa.
Todd Sono d'accordo con il tuo approccio all'apprendimento così fortemente che non ho potuto resistere a pubblicare una risposta che promuoveva la stessa teoria. Sono rimasto con la chitarra abbastanza a lungo da diventare abbastanza esperto da essere pagato per suonare perché mi è sempre piaciuto suonare e imparare nuove canzoni. Ho imparato solo da solo quello che volevo imparare, quindi per me è stato sempre divertente imparare cose nuove e migliorare le cose che avevo già imparato. Troppi insegnanti insegnano le stesse cose noiose che i loro studenti non trovano piacevoli. Ecco una spiegazione estesa dei miei pensieri: (https://music.stackexchange.com/a/39284/16897)
-1. Questo perpetua l'idea comune (ma falsa) dell'era attuale che la motivazione può venire solo dall'essere a proprio agio. Un ottimo contro-esempio è lo "stereotipo asiatico", in cui molti bambini "prodigi" raggiungono un alto tecnicismo musicale in tenera età perché sono addestrati a evitare di abituarsi alla zona comoda essendo incalzati dai genitori. Un effetto simile può essere ottenuto essendo all'interno di un gruppo di pari in cui ognuno affina le proprie capacità e mostra il proprio risultato agli altri. Un'idea del genere è piena di egocentrismo e di diritto che riesce a far sentire la persona intima più di ogni altra cosa.
@Voile Non sono sicuro di quali anni ti riferisci con "l'era attuale". Ho iniziato il mio processo di apprendimento attraverso il divertimento intorno al 1978. Mi è servito molto bene. Ad esempio, ho imparato molto sull'informatica e sulle reti di computer giocando a giochi per computer e Internet quando ero giovane e questo ha portato a una carriera molto redditizia nell'IT. Conosco un giovane chitarrista che si sarebbe messo nei guai con i suoi genitori per aver suonato quando avrebbe dovuto fare i compiti scolastici, e oggi è uno dei migliori chitarristi che abbia mai incontrato. Il divertimento non causa mancanza di apprendimento. Piuttosto l'IME opposto.
#2
+16
ggcg
2019-01-15 20:29:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potresti non sapere ancora abbastanza per esercitarti più a lungo. In questo caso sii paziente.
Quindi, prima di tutto, 20 minuti sono un tempo rispettabile per un principiante. La chiave per un miglioramento costante è che lo fai ogni singolo giorno (con qualche eccezione per le vacanze, ecc.). Come andare in palestra, il tuo corpo (e la tua mente) ha bisogno di rinforzi costanti. Quindi non esercitarti solo poche volte a settimana.

Anche un professionista si "annoia" o si stanca, fa male alla schiena, ecc. Dopo troppo tempo. La chiave per sessioni più lunghe è suddividerla in sessioni più brevi con pause intermedie. Hai due opzioni qui, (1) potresti andare per tre sessioni consecutive di 20 minuti con 5 minuti di pausa, o (2) fare 20 minuti al mattino, poi altri 20 minuti la sera, ecc.

Indipendentemente dalla noia dovresti fare delle pause. Ora, quanto ad annoiarti piuttosto che stancarti e farti male, una cosa che ti aiuterà è fare un programma di pratica in modo da non perdere troppo tempo su una cosa. Questo aiuterà a prevenire la noia e darà uno scopo alla tua sessione di pratica.

Dato che sei un principiante, come ho detto, potresti non avere abbastanza per esercitarti. Ci sono stato per 40 anni. Le mie sessioni regolari durano circa 4 ore (vorrei che fosse di più ma non posso permettermi il tempo). Ho imparato abbastanza da dover praticare diverse tecniche di base ogni giorno e ne ho abbastanza per non annoiarmi. Faccio un programma ogni domenica su cosa praticare la settimana successiva. L'elenco degli esercizi e dei brani (inclusi solo il miglioramento e la composizione) è fissato per la settimana ma cambia ogni settimana. Scelgo una varietà di cose da fare per coprire tutto. Alcuni esercizi li tolgo dai libri, altri li preparo. Un esempio potrebbe essere:

Tecnica di base:

  1. Scale: famiglia minore armonica, forma standard, forma a 3 note per corda, alternata + pennata consecutiva su tutte.

  2. Arpeggi: 3 pattern di corde, alternate + pennata sweep.

  3. Pattern ciclici: uno o due suonati sulla scala di la settimana.

  4. Accordi: alcune pagine da Mel Bay Rhythm Guitar System, Chord Chemistry o un altro testo classico.

Lavoro musicale effettivo:

  1. Teste di Charlie Parker: Donna Lee, Destrezza, ecc.

  2. Brani per violino di Paganini e / o Wieniawski

  3. Miglioramento sul numero 5.

Questo è solo elettrico, c'è un altro elenco di musica classica. Cerco di coprire ogni tecnica di base per evitare di diventare stantio con la chitarra ritmica, ad esempio, riesco a passare troppo tempo a distruggere.

Questo mi è sembrato troppo noioso e potrebbe annoiare ulteriormente l'OP. Penso che l'approccio di Todd sia più appropriato per istigare la passione per lo strumento, e forse in futuro vorrà e gli piacerebbe esercitarsi più a lungo, cosa ne pensi? +1 comunque per gli ottimi consigli pratici!
Questa è la tua opinione e ne hai diritto. Ma sia chiaro che ogni musicista che ho incontrato sarebbe d'accordo sul fatto che "suonare" NON significa esercitarsi, e che rinunciare alla pratica irreggimentata porterà necessariamente a uno sviluppo stentato. Se la pratica è faticosa, sei nel business sbagliato. Inoltre, probabilmente stai giudicando lo stesso tempo per argomento e non è così.
Suonare può essere pratica, ma in un modo diverso. Quando stavo imparando il basso, mi alzavo a microfoni aperti e suonavo insieme agli altri. Ha fatto lo stesso con chitarra, batteria e chiavi. Possibilità di provare cose - senza alcun danno per gli altri - che non erano realmente disponibili a casa in studio.
#3
+14
Tim
2019-01-15 20:44:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I lunghi tempi di pratica non sempre significano maggiore produttività. Chiediti, quali sono le cose che fai che ti lasciano più tempo prima che la noia prenda piede. Forse non ne trovi molte / nessuna. In tal caso, i tuoi 20 minuti o giù di lì sono abbastanza a lungo. Invece di allungare quel tempo, fai due o tre sessioni distribuite. Quando la noia ti fa cenno, metti giù la chitarra, poiché dopo quel punto c'è solo tempo perso.

Potresti anche fare un ulteriore passo avanti e fare meno di 20 minuti, ma più spesso. Il solo fatto di recitare di tanto in tanto non sembrerà una pratica, ma è utile in quanto ti avvicini con una mentalità diversa, ma qualsiasi gioco deve essere una buona cosa. Forse non fai le cose così bene da solo e preferisci gli altri. Trova anche gli altri che suonano e mettiti insieme in una band, magari con l'obiettivo di suonare alcuni numeri a una festa tra qualche mese.

#4
+12
Rockin Cowboy
2019-01-16 06:13:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Congratulazioni per la tua decisione di dedicare tempo ed energia per imparare a suonare uno strumento musicale. La chitarra è la mia preferita in quanto è uno degli strumenti più versatili al mondo per suonare molti tipi di musica usando molti stili e tecniche differenti. Inoltre puoi cantare mentre suoni la chitarra, se ti piace.

Come hai scoperto, ci vuole molta dedizione ed esercizio per imparare a suonare la chitarra. Molti aspiranti chitarristi principianti (la maggior parte in realtà) si sentono frustrati all'inizio del processo e si arrendono.

Insegno chitarra per principianti. Il mio obiettivo con un nuovo studente è aiutarlo a connettersi rapidamente con la gioia e la gratificazione di imparare a suonare effettivamente della musica che gli piace personalmente. Quindi diventeranno più appassionati nell'apprendimento per migliorare le loro abilità e alla fine potrebbero sviluppare una sete di apprendimento di tecniche più avanzate in modo che possano imparare a suonare ancora più canzoni che amano sul loro strumento.

Imparare a suonare la chitarra è un hobby scelto e non obbligatorio. Quindi, se la pratica diventa troppo simile al lavoro o troppo noiosa, ripetitiva, banale o stancante, non svilupperai mai la passione e il desiderio di continuare a migliorare. Credo che la chiave per evitare che un chitarrista principiante si esaurisca, è farli divertire il più rapidamente possibile! Quando suonare è divertente, uno studente vorrà mettere in più tempo con il loro strumento!

Anche suonare cose che ti piacciono solo per divertimento ti aiuterà a migliorare le tue abilità, tempismo, ritmo e tecnica.

Naturalmente, ci sono alcuni esercizi di base che uno studente principiante deve padroneggiare prima di poter suonare molto su qualsiasi strumento. Alcune idee di base su come funziona lo strumento, su come sono disposte le note e alcuni esercizi di coordinazione delle mani e di ritmo di base sono probabilmente fondamentali per fare molti progressi con la riproduzione di musica reale. Con la chitarra, mi piace iniziare con alcuni accordi e cambi di accordi molto semplici e facili.

Il mio obiettivo con un nuovo studente è aiutarlo ad arrivare rapidamente a un punto in cui possa suonare almeno una semplice interpretazione di alcune canzoni che si divertiranno a suonare. Inizio insegnando le abilità minime di cui hanno bisogno per suonare effettivamente la loro prima canzone. Poi mi baso su quello per aiutarli a imparare un'altra canzone nella stessa tonalità. Alla fine impariamo nuovi accordi in diverse tonalità e loro possono imparare più canzoni. L'idea è che insegno accordi di base, ritmo e schemi di strumming come elementi costitutivi per imparare a SUONARE la musica che gli piace!

Ti suggerisco di imparare a suonare interpretazioni complete delle canzoni che ti piacciono. Inizia con arrangiamenti molto semplici usando canzoni che possono essere suonate con accordi semplici di base. Concentrati sulla costruzione del tuo repertorio (numero di brani che puoi suonare). Man mano che impari nuove canzoni, dovrai imparare nuovi accordi e nuovi cambi di accordi e nuove tecniche di strimpellare.

Non devi lavorare su tutte le abilità di cui un chitarrista potrebbe aver bisogno tutte in una volta. Se ti concentri sull'apprendimento di una canzone di tua scelta perché sai che ti divertirai a suonarla, allora la pratica necessaria per padroneggiare i nuovi cambi di accordi o lo schema di strimpellare non sembrerà tanto lavoro. Hai un obiettivo semplice e molto realizzabile su cui concentrarti (imparare a suonare la canzone X). Ogni nuova canzone che decidi di imparare dovrebbe allungarti un po 'in modo che ogni volta che stabilisci un nuovo obiettivo per imparare una nuova canzone, ti costringerai a imparare un nuovo accordo o una nuova tecnica.

Il punto qui è farlo a piccoli passi che portano a una ricompensa (la soddisfazione di sapere che hai conquistato un'altra canzone della tua lista) in tempi relativamente brevi. L'altro punto è assicurarti di goderti appieno il tuo tempo di suonare - il che aumenterà la tua passione per il gioco e il desiderio di imparare più canzoni - che richiederà una vera "pratica" per imparare i nuovi accordi, ecc.

Infine, mentre sei nelle fasi iniziali dell'apprendimento della chitarra, mantieni le sessioni di pratica / esecuzione brevi ma esercitati più volte al giorno. Un buon programma potrebbe essere di 30 minuti al mattino, 30 minuti a pranzo e 30 minuti la sera, a seconda dei limiti di tempo personali.

Sedute più brevi daranno ai muscoli delle dita e delle mani il tempo di riposarsi prima che si stanchino troppo. Sessioni di pratica più brevi ti impediranno di sentirti frustrato e esausto. Assicurati che ogni sessione di pratica includa tanto divertimento (suonare) quanto lavoro (esercitarsi). Man mano che sviluppi più resistenza e il numero di canzoni che sei in grado di suonare per divertimento aumenta, non vedrai l'ora di prendere in mano la tua chitarra e diventerà sempre più difficile metterla giù!

Buona fortuna per il tuo viaggio verso un hobby e un'abilità che possono portare una vita di divertimento per te e per coloro con cui scegli di condividere la tua musica. Soprattutto - DIVERTITI !!

Una risposta davvero solida che merita più amore. La pratica è quando ti impegni a suonare cose che non puoi suonare; la pratica è un lavoro, ma dovrebbe essere un lavoro piacevole e coinvolgente. Lasciare che i bisogni musicali guidino la tua pratica (cosa che penso tu stia sostenendo) è un buon modo per mantenere la motivazione e il coinvolgimento durante il tempo di pratica. Completamente d'accordo sul fatto che è bene convincere i principianti a suonare la musica il prima possibile; se un principiante non _ vuole_ giocare (o anche _ha bisogno_ di giocare), l'energia per lavorare nei punti difficili non verrà mai trovata. +1
@DavidBowling: Gli ho appena dato un po 'di amore in più, come concordo di tutto cuore. Per la maggior parte delle persone l'obiettivo è il divertimento, non la completa padronanza dello strumento scelto. Uno strumento deve essere esplorato (apprezzato), non solo praticato. La pratica ti rende più abile e apre altre strade di esplorazione.
Grazie per la lunga e dettagliata risposta. Sono d'accordo con te: suonare e fare pratica dovrebbe sempre rimanere un divertimento. Non mi "costringo" mai a praticare perché sento che l'apprendimento sarà un po 'più veloce ma molto meno piacevole.
Molte cose buone qui. Un'area in cui ho una possibile differenza filosofica o semantica è con questa: "* ci vuole molta dedizione e pratica per imparare a suonare la chitarra *". La mia opinione della parola "suonare" è che ci vuole solo una chitarra per ** suonare ** la chitarra. Ci vogliono anni di apprendimento (tramite qualche meccanismo) per (quello che potrei chiamare) ** lavorare ** la chitarra, il che significa eseguire esattamente ciò che si desidera esattamente come lo si desidera. Ma ci si può divertire a produrre suoni casuali su una chitarra ("suonare" nel senso di un bambino che si gode un aspetto del mondo) fin dal primo giorno. Questo è quello che raccomando.
#5
+6
Shannon Duncan
2019-01-15 20:31:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni suggerimenti:

  • Prova a costruire il tuo tempo di pratica lentamente e gradualmente.
  • Prova a fare più sessioni di pratica più brevi invece di una lunga.
  • Pianifica attentamente le tue sessioni di pratica, decidendo cosa vuoi coprire in un dato momento in modo da non sentirti mai come se stessi cercando di passare il tempo. Potrebbe essere utile avere una routine che segui ogni giorno composta da esercizi tecnici, repertorio che hai già imparato e nuovi pezzi.

E solo una nota, non si tratta solo di quanto tempo dedichi alla pratica. Potrebbe essere meglio dedicare 20 minuti ogni giorno a una pratica efficace e ben pianificata piuttosto che alcune ore annoiati e praticati senza meta solo perché senti di doverlo fare. Questo tipo di pratica potrebbe effettivamente danneggiare i tuoi progressi privando il processo di divertimento.

#6
+5
Olli
2019-01-15 20:24:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Stavo riscontrando un problema simile. La mia soluzione era aumentare la quantità di sessioni e non il tempo di ciascuna sessione. Così ho potuto rimanere completamente concentrato per l'intera sessione e aumentare la quantità di tempo che ho effettivamente giocato.

#7
+4
skinny peacock
2019-01-15 20:59:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Racconterò della mia esperienza e forse ci sarà qualcosa che puoi usare per te stesso lì. Quando ho iniziato a studiare chitarra, il mio insegnante mi ha detto di non provare a esercitarmi per più di 20 minuti alla volta. Ho seguito quell'idea per un po ', ma poi ho iniziato a sentire che non stavo facendo progressi abbastanza velocemente, quindi ho provato sessioni più lunghe di un'ora alla volta, ma dopo circa 25 minuti ho scoperto che le mie capacità di concentrazione sarebbero scomparse e la mia mente vagherebbe. Poi ho provato sessioni brevi più volte al giorno e questo sembrava farmi superare il problema del vagabondaggio mentale, ma le mie dita sarebbero diventate troppo doloranti perché non avevo ancora sviluppato la mia resistenza e i calli. Per dare alle mie dita la possibilità di recuperare il ritardo avevo bisogno di arretrare il mio approccio aggressivo ma non potevo così ho iniziato a studiare teoria musicale, che ha coinvolto la mia lettura e il tentativo di capire l'armonia e la melodia e che ha dato alle mie dita una pausa, mentre io stava continuando l'apprendimento e lo sviluppo di cui avevo fame. Quando le mie dita si sentivano meglio, riprendevo le mie sessioni di pratica un paio di volte al giorno per 30 minuti e studiavo la teoria anche quando non avevo una chitarra in mano. Avevo solo bisogno di imparare a bilanciare tra esercizi manuali e studio del libro. Alla fine sono entrato in una band ed è stato allora che ho davvero iniziato a svilupparmi musicalmente, suonare in una band è stato il miglior strumento di apprendimento che ho avuto nella mia vita. Mi ha ispirato a continuare lo studio del libro in modo da avere conoscenza di ciò che gli altri giocatori già capiscono e quando la musica viene suonata bene, trovo la ricompensa sostanziale e stimolante.

#8
+4
Robert Hanlon
2019-01-16 01:35:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Unisciti a una band. Cerca di trovare persone che abbiano all'incirca lo stesso livello di competenza del tuo. Sfida te stesso per imparare le canzoni insieme: ti manterrà interessante e imparerai il ritmo in un modo che non potresti mai fare da solo.

Fonte: esperienza personale. Puoi fare scale e accordi nella tua camera da letto solo per così tanto tempo. La musica dovrebbe essere deliziosa e sorprendente.

Non posso credere di aver dovuto scorrere fino a questo punto per trovare questa risposta. E a parte le cose positive che dici: la paura potrebbe essere una scarsa motivazione, ma un po 'di apprensione per le prossime sessioni di prove o concerti fa miracoli per me quando si tratta di dare la priorità alla pratica rispetto ad altre cose.
#9
+2
Ypsilon
2019-01-15 22:26:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che si tratti più di fare gli esercizi corretti nel modo corretto piuttosto che di esercitarsi per ore e ore. Penso anche che dovresti divertirti, altrimenti ti stancherai.

Fatti un programma: quali esercizi, per quanto tempo ciascuno, in quale ordine. Fallo tutti i giorni. Dopodiché, sentiti libero di imparare canzoni che ti piacciono e cose del genere, che è ciò che lo rende interessante.

#10
+1
Neil Meyer
2019-01-15 23:22:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Puoi andare a juliard fuori solo 3 ore di pratica al giorno. Se la qualità della pratica è alta, è una questione di qualità rispetto alla quantità. So che Berkley è famosa per avere studenti che praticano 8 ore al giorno, ma dopo l'ora 4 ci sarà un vero calo nella qualità della tua pratica. Piuttosto fai qualcos'altro in quella fase.

#11
  0
M. Stern
2019-01-15 23:54:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gioca a Rocksmith, è molto motivante. Puoi ancora fare i tuoi esercizi regolari, ovviamente.

#12
-2
cardstroker
2019-01-16 08:59:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Acquista il videogioco Rocksmith dove usi una vera chitarra e divertiti a suonare le canzoni che ti piacciono. Ottieni un libro di accordi per principianti, impara semplici accordi di base e suona semplici canzoni dal libro che conosci semplicemente strimpellando. Questo inizierà le dita a condizionare il posizionamento delle dita in posizioni innaturali e la pressione sulle corde. Inizia con le corde più leggere che riesci a trovare per alleviare il dolore. Usavo le corde più pesanti che la mia chitarra avrebbe permesso solo per aiutare a costruire i calli e suonavo attraverso il dolore fino a intorpidire e cercare di farmi sanguinare le dita (non ha mai tirato sangue). Non sembra divertente, ma ho dei bei calli che rendono il gioco molto più facile.

Downvoted per incoraggiare la produzione di calli.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...