Domanda:
Perché un accordo di sesta minore contiene un intervallo di sesta maggiore?
Zenacity
2015-09-22 02:06:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è qualcosa che mi ha sempre lasciato perplesso. Forse lo sto facendo nel modo sbagliato, ma quando costruisco accordi li costruisco sempre in base alla scala che corrisponde alla qualità dell'accordo. Ad esempio ...

CMaj7 = C-E-G-B; Stesse note che sono nella scala CMaj

Cmin7 = C-E ♭ -G-B ♭; Stesse note che sono nella scala Cmin

C7 = C-E-G-B ♭; Stesse note che sono nella scala Cmix

CM6 = C-E-G-A; Stesse note che sono nella scala CMaj

ma ....

Cm6 = C-E ♭ -G-A; Stesse note della scala c min eccetto A (dovrebbe essere LA ♭)

Perché Cm6 ha un intervallo di sesta maggiore e perché non è costruito sulla scala minore?

La minoranza della terza è molto più importante della maggioranza della sesta.
Non sono sicuro che la tua domanda sia piuttosto un duplicato, ma penso che questa domanda e le sue risposte ti daranno le informazioni di cui hai bisogno: http://music.stackexchange.com/q/16932/9198
l'accordo di m6 si presenta come il ii accordo in una tonalità maggiore. contiene naturalmente una Terza minore e una 6a maggiore. per un esempio di m6 che contiene una sesta minore, non guardare oltre l'accordo iii di una tonalità maggiore.
"Li costruisco sempre in base alla scala che corrisponde alla qualità dell'accordo. Questo è il tuo problema; non è così che vengono definiti gli accordi. L'accordo AC maggiore è esattamente lo stesso indipendentemente dal fatto che tu "selezioni" le note dai tasti di Do maggiore, La minore, Fa maggiore, Re minore, ecc. È lo stesso anche se stai suonando un pezzo in Do # maggiore e il compositore ha deciso di lanciarne uno per qualche motivo.
Sono d'accordo con tutti che questo non è il modo migliore per concepire la costruzione degli accordi. Tuttavia, se questo è solo un dispositivo mnemonico per ricordare - e se stai già usando Mixolydian per ricordare uno degli accordi - perché non concepire l'accordo min6 come costruito come una scala dorica?
Ok, quindi direi dopo aver esaminato queste risposte che la risposta breve è che un accordo m6 è costruito sulla modalità Dorian, il che ha senso! Ma vedo anche che questo non è il modo migliore per vedere la costruzione degli accordi. È solo più facile per me visualizzare che costruire su intervalli.
Sì, stai andando nel modo sbagliato. Questo è tutto quello che c'è da dire davvero.
Undici risposte:
#1
+10
Alex
2015-09-22 22:10:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'accordo C-Eb-G-A ha una sesta maggiore perché fornisce la tensione armonica caratteristica del suono di questo accordo, vale a dire in virtù della quarta aumentata tra Eb e A. Un Ab non produrrebbe questa stessa tensione. L'accordo è chiamato "minore" a causa della qualità della triade Do-Mi-Sol. La parola "minore" in questo caso non ha nulla a che fare con la qualità del sesto. Se ti piace puoi pensarlo come un accordo di Cmin add6. In ogni caso, cerca di non farti prendere troppo dal nome, perché come spiega questo articolo di wikipedia, ci sono molti nomi diversi per questo accordo.

Per quanto riguarda la scala, l'accordo è costruito, direi che non è la scala minore melodica perché ciò implicherebbe che la sesta dovrebbe salire attraverso la settima e fino alla tonica. In pratica, questa nota aggiunta è generalmente usata per l'interesse armonico che aggiunge, non per qualsiasi direzionalità melodica. Quindi, se questo accordo suona come un accordo tonico in un pezzo, un'origine della scala più appropriata sarebbe la:

Scala di DO Dorian:

 CD Eb FGA Bb C 

Notare che questa qualità di accordi è spesso usata per il sottodominante in tonalità minori. Quindi questo stesso accordo, DO-Mib-SOL-LA potrebbe facilmente servire come sottodominante in SOL minore, e in questo caso sarebbe derivato dalla scala di SOL minore naturale.

Sono d'accordo, e soprattutto perché Cm13 contiene le note della scala C Dorian, non la scala C melodica minore.
#2
+4
JCT
2015-09-22 23:40:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I simboli degli accordi non sono intesi per essere correlati a una "tonalità". I simboli sono un tentativo di descrivere l'accordo stesso senza alcuna indicazione di valore in relazione alla tonalità in cui viene eseguito.

Un accordo di 6a minore usa un intervallo di 6a maggiore perché la parola "minore" si applica solo alla terza nell'accordo (la differenza tra se si tratta di una triade minore o maggiore), e la sesta è un dato di fatto che è una sesta maggiore. La stessa idea è evidente con un accordo di settima dominante.

Un accordo con le note: (CEGB flat) è un accordo di settima dominante, oppure può essere chiamato accordo (Do major flat 7), ma richiede molto più spazio ed energia per descriverlo. Il sistema dei simboli degli accordi viene utilizzato come una sorta di abbreviazione per l'armonizzazione e quindi i termini sono usati con parsimonia. Quindi, il simbolo (Do 7th) è usato per indicare un accordo (CEGB flat) perché questo settimo accordo dominante è il settimo accordo più comune usato storicamente, e l'accordo di Do maggiore settima è scritto nel simbolo (Do maggiore 7th) per indicare che l'intervallo di settima maggiore è usato al posto del più comune sette bemolle o dominante.

Con il sesto accordo, abbiamo la stessa idea, ma è invertito, l'intervallo maggiore è molto più usato storicamente rispetto al minore sesto intervallo, quindi la descrizione più lunga si trova con la versione usata dal minore del sesto accordo. (Do minore 6a) o (Cm6) è (Do - Mi bemolle - Sol - La) dove il "minore" si applica solo al terzo intervallo. Il (Do minore-6a minore) o (Cm m6th) o (Cm b6th) sarebbero le note C - Mi bemolle - G - La bemolle. Dove la b minuscola dovrebbe essere un segno piatto.

#3
+4
Kaz
2016-02-20 08:47:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'accordo Cm6 ha un intervallo di 6a maggiore semplicemente perché il "minore" si riferisce solo alla seconda nota; ci informa che la seconda nota è una Terza minore.

La notazione e la terminologia sono tali che "accordo minore" non significa semplicemente "tutto ciò che ha una designazione maggiore / minore deve essere minore".

Sfortunatamente, non è coerente , o. O, fortunatamente, a seconda del punto di vista. Si scopre che le cose stanno come stanno perché la compattezza delle forme comuni batte la coerenza.

In questo caso, Cm6 significa la triade "Cm", più una 6a. Se c'è solo una "m", rende la triade minore.

La cosa confusa, forse, è che il "gusto predefinito" per una sesta è maggiore, ma per una settima è minore.

Vale a dire, se nient'altro è scritto oltre alla cifra 6, è un sesto maggiore. Un accordo minore con una sesta minore sarebbe scritto "Cmm6": un Cm più un m6.

L'impostazione predefinita opposta si applica al 7 ° grado. Un 7 di per sé è minore, piuttosto che maggiore.

Quel che è peggio, la lettera M non si applica alla triade, ma al 7 ° grado. Quindi C7 significa la triade C (cioè maggiore), con un 7 ° minore .

Tuttavia, c'è una certa logica, motivo per cui non devi davvero pensarci. La triade predefinita è maggiore, quindi scrivi C per la triade C maggiore e usa una m esplicita solo per la triade minore. Ciò significa che la M maiuscola non si riferisce mai alla triade e la m minuscola lo fa sempre. Data quella convenzione per le triadi, il resto segue. La lettera m è occupata denotando la triade, ma la lettera M è libera, non serve. Quindi la convenzione è che CM7 denota la settima maggiore e l'assenza di M, C7, denota la dominante. La convenzione opposta non funzionerebbe così bene. Se C7 denotasse l'accordo di settima maggiore piuttosto che la dominante, dovremmo scrivere CMm7 per la dominante, che è goffo per un accordo così frequentemente necessario (già prolisso senza voci aggiuntive come nona, undicesima e così via, e alterazioni).

Il sesto intervallo non ha questo problema: lo impostiamo di default su maggiore, e questo funziona perché appare spesso, su una triade maggiore o minore. Se si dovesse scrivere una M esplicita per ottenere una 6a maggiore, allora le belle notazioni come Am6 e C6 diventerebbero AmM6 e CM6, o forse CMM6. Am6 esisterebbe ancora e denoterebbe l'accordo molto più raro di Amm6.

In ogni caso, tutti i casi non coperti dall'uso comune possono semplicemente usare due m per precisare quale triade e quale 6a o 7a. Il modo in cui è notata conferisce un'espressione concisa a tutti gli accordi che emergono nelle tradizioni musicali a cui è legata quella notazione.

#4
+3
Shevliaskovic
2015-09-22 03:25:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Solo perché l'accordo si chiama C, non significa che appartenga solo a qualche scala di C (maggiore o minore o qualsiasi altra cosa); potrebbe appartenere anche ad altre scale.

Questo sarebbe il caso se fosse la scala minore melodica. In Jazz, la scala melodica minore di Do è: C, D, Eb, F, G, A, B, C - che è proprio come la scala di C maggiore con terza bemolle.

Inoltre, questo accordo potrebbe appartenere anche a un'altra scala; alla scala Bb maggiore (o alla scala G minore naturale). Entrambe queste scale hanno Mib, ma LA naturale, risultando così nell'accordo C-Mib-SOL-LA che hai citato.

#5
+2
gurney alex
2015-09-22 13:47:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

di quale modalità minore parli? Ce ne sono 3:

  • minore naturale (minore 6, minore 7) aka Aeolien
  • minore armonico (minore 6, maggiore 7)
  • minore melodico (maggiore 6 e 7).

L'accordo "m6" è correlato al modo minore melodico.

L'accordo "mM7" può essere correlato al modo minore armonico o minore melodico.

L'accordo "m7" può essere correlato alla scala minore naturale o alla scala dorica (terza minore, sesta maggiore, settima minore) o frigia (seconda, terza, sesta e settima minore), sebbene generalmente avrai più indicazioni dall'autore se vuole qualcosa di specifico. Per impostazione predefinita "m7" significa doriano, e avrai "mb9b6" per frigio e "mb6" per minore naturale.

Queste sono solo le modalità più comuni. Vedi The Scale Syllabus per ulteriori modalità possibili.

#6
+2
Matt L.
2015-09-22 14:29:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il fatto che un accordo in m6 sia basato sulla scala minore melodica è già stato sottolineato in altre risposte. Vorrei aggiungere che una triade minore con una sesta minore è solo un'inversione di un accordo di settima maggiore, quindi non aggiungerebbe nulla di nuovo. Ad esempio, una triade di Do minore con una sesta minore avrebbe le note

Do Eb G Ab

che è solo la prima inversione di un sette Ab maggiore accordo:

Ab C Eb G

Bene, questo è vero anche per l'accordo maggiore di 6, che è solo un'inversione di una settima minore (C – E – G – A vs A – C – E – G). E il minimo 6 corretto è solo un accordo semidimetrale invertito (C – Mib – SOL – LA vs LA – DO – MIb – SOL).
@PatMuchmore: Grazie per averlo sottolineato, ovviamente è vero. La grande differenza è - e avrei dovuto scriverlo nella mia risposta - che con un C6 (Am7) o un Cm6 (Am7 / b5) * entrambe * le note (A e C) possono essere ragionevolmente percepite come note fondamentali. Questo non è il caso di Amaj7 / C, dove il C non è percepito come la fondamentale a causa della struttura dell'intervallo dell'accordo.
#7
+1
Neil Meyer
2015-09-22 15:04:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che ti stia avvicinando a questo nel modo sbagliato. Questi accordi jazz sono settimi accordi costruiti attorno all'idea di avere determinate triadi e aggiungere colore al suono aggiungendo un certo tipo di settima ad esse.

Solo la settima dominante è un tipo di accordo che useresti in armonia tradizionale. Gli altri tipi di accordo sono solo variazioni interessanti.

Questi accordi di settima sono spesso più interessati a quale tipo di settima l'accordo ha che la semplice natura del terzo.

Sesto accordo sono diversi però. Quel sesto ha una qualità decisamente dissonante. Ciò significa che il sesto accordo è spesso solo un tipo di accordo di passaggio che conduce in modo interessante ad altri accordi.

Questo è probabilmente il motivo per cui la natura del sesto non si riflette nella notazione ma piuttosto solo nell'indicazione di che tipo di triadi è. Questo potrebbe essere molto più utile per un musicista jazz quando decide con quali accordi seguire il sesto accordo.

#8
  0
aparente001
2015-09-22 10:30:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono con te su CMaj7 e Cmin7. Dopodiché, comincio a sentirmi un po 'nauseato.

In generale, dovresti costruire accordi in base alla scala della tonalità in cui ti trovi. Quindi, pensa al tuo C7 come dominante nella tonalità di fa (o fa minore).

Le cose rendono meglio inviare alla maggior parte di noi semplici mortali se le impariamo in un contesto tonale specifico.

#9
  0
John Morrison
2017-08-20 03:07:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Lo fa semplicemente perché è definito per essere con quegli intervalli. Invece di preoccuparti, considera che si tratta di un accordo "magico" - questo è quello che è - e goditi il ​​suono. Suonate l'accordo di Do Eb G La con una qualsiasi delle note costitutive spostate al basso, ad es Eb C G LA (prima nota in basso) poi pensa, e poi? Scoprirai che c'è un numero enorme di accordi, non necessariamente nella tonalità di do minore, che suonano bene e naturali dopo di esso. Gli accordi non significano molto a meno che non conducano da qualche parte. Nell'esempio Mib CGA prova a seguirlo con un altro fatto spostando 2 note qualsiasi di un semitono - così potremmo ottenere DCF # A e un accordo di RE7 istantaneo che chiede di risolvere in Sol maggiore: GDG B. Ci sono migliaia di possibilità , è davvero un accordo utile.

#10
  0
Samuel01
2018-09-23 19:11:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Cm6 è come C, Eb, G, A come M6 invece di m6. Cb6 Contiene C, E, G, Ab come m6 come Mb6. Cmb6 Contiene C, Eb, G, Ab.

#11
-1
Zull Indra Zulkifly
2017-10-11 00:41:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il modo più semplice per comprendere questo è che la parola "Major" è collegata solo agli accordi Maj7. Ciò significa che pronuncio la parola "Maggiore" solo per gli accordi "Maj7". Ad esempio, se chiamassi un accordo di Do semplicemente un "Do" (o Do dominante) e non "Do maggiore". Allora solo io posso comprendere e distinguere tra: -

Accordo C7: 1-3-5-b7

Accordo CMaj7: 1-3-5-7

Pertanto, c'è solo un C6 (Do maggiore con la 6a nota) e Cmin6 (un Do minore con la 6a nota). NO "Do maggiore6" o "Do maggiore6" !!

Perché un Cmin6 ha un intervallo Maj6 e non un min6?

Perché l'intervallo minore stesso è derivato da un maggiore. Intervalli Cmin: 1 = C, b3 = Eb, 5 = G . Se Cmin6 è costruito su scale minori, allora Cmin7 C, Eb, G, A invece di C, Eb, G e Bb . Perché secondo la sua scala minore, il 7 ° intervallo è già Bb.

Si prega di controllare l'ultimo paragrafo. È impreciso.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...