Domanda:
"crescendo" vs hair pin
Nachmen
2016-02-12 11:54:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

movimento sinfonia n. 1 1 pagina 16 dalle sezioni di archi

Lavorando sulla colonna sonora del primo manoscritto sinfonico di Peter I. Tchaikovsky. Sono giunto a un'osservazione interessante.

Sulla stessa pagina tutti gli strumenti iniziano con un P (piano), poi poche misure dopo diventano più forti fino a un F (forte), la differenza è che alcuni strumenti hanno aggiunto un segno espressivo in crescendo, mentre altri usa un tornante di apertura. Vorrei sapere se c'è una differenza tra i due? Se no, perché lo usa per uno strumento sì e per altri no?

La sinfonia è la no. 1 primo movimento intorno a pagina 16. Per vedere il manoscritto puoi andare a imslp Tchaikovsky sinfonia no1 opus 13.

Possiamo avere una foto? Difficile analizzare il punteggio senza il punteggio.
Ho provato a scaricarlo non va. Non sono ancora così bravo in questo. Ci riproverò
Su IMSLP, ci sono solo le edizioni "Mosca: P. Jurgenson". Hai altre edizioni? O meglio, hai il punteggio dell'autografo? Sarebbe utile.
Ho aggiunto la pagina il link è in alto.
Non sono a conoscenza di alcuna differenza di significato. In genere, se si ha un (de-) crescendo su molte barre, le forcine sono più facili da allungare rispetto alla parola. Ma qui, per quanto riguarda lo stesso numero di barre, sembra arbitrario (se non incoerente). Dato che i primi violini hanno la parola e tutte le altre corde le forcine escludono una relazione con il tipo di strumento. - P.S .: La tua grafica sembra orribile con la bassa risoluzione utilizzata.
@guidot è tutto ciò che ho.
@guidot, C'è una differenza tra l'uso delle forcine e la parola "crescendo". Storicamente, non avevano lo stesso significato. Nel primo capitolo del libro 'La vita segreta della notazione musicale' (Roberto Poli), l'autore spiega come le forcine, in alcune opere antiche (come quelle di Chopin, per esempio), fossero usate per marcare i cambi di velocità in un musical linea. A causa del tempo in cui è stata scritta questa sinfonia, penso che possano significare qualcos'altro, ma questo deve essere approfondito.
Se si presume (sì, lo so ... :-)) che il tornante vs parola sia stato fatto deliberatamente, direi che il tornante è stato scelto per le linee dove c'è una frase continua, mentre le parole sono state scelte per coprire una serie di note ben distanziate dalle pause.
Questo va bene per l'intera orchestra. I primi violini non hanno basi e il testo espressivo non è una forcina?
Cinque risposte:
Sandra-Émilie
2016-02-12 15:13:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che questo sia un errore nel punteggio. Se lo dico è perché Thcaikovsky, in una lettera a Jugensern (l'editore della partitura su cui stai lavorando), afferma che nella partitura sono ancora presenti pochi errori.

Ho trovato questo su Internet:

Tchaikovsky ha fornito un resoconto dettagliato della sua rielaborazione della sua Prima Sinfonia e della pubblicazione della partitura completa , in una lettera a Pyotr Jurgenson del 15 aprile 1886:

'' È stato scritto nel 1866. Per la sua esecuzione ho apportato alcune modifiche su consiglio di Nikolay Grigoryevich, in quale forma è stato eseguito in 1868. Ma poi ho deciso di apportarvi alcune revisioni fondamentali. Tuttavia, non ho portato avanti questa intenzione fino al 1874. Nel 1875, il giorno del mio compleanno, mi hai sorpreso presentandomi una copia stampata della partitura completa. Sono stato commosso dalla vostra gentilezza, ma molto scontento dei numerosi errori che hanno rovinato l'edizione. Ma a parte gli errori, la sinfonia è stata stampata correttamente, cioè con modifiche al tema che ho fatto nel 1874. Quindi non è stata suonata fino al 1883. Prima della performance, Albrecht mi ha inviato la partitura completa a Kamenka. Ho notato molti errori e durante le prove Erdmannsdörfer ne ha trovati molti di più, ma tutto è stato eseguito correttamente. Poi volevi pubblicare un nuovo arrangiamento per pianoforte della sinfonia e hai incaricato Langer di farlo, il che era una cattiva idea. Lo ha fatto con l'aiuto di Kashkin, e l'ho controllato (durante le prove per Mazepa, cioè alla fine dell'83 e all'inizio dell'84).

Che ne è stato di tutti questi ?: cioè la partitura completa con le mie correzioni, e quella di Erdmannsdörfer sulle parti, usate per le prove, e l'arrangiamento del pianoforte - sembrano tutte sparite senza lasciare traccia. Ora, circa un mese fa, mi hai chiesto dove erano le revisioni che avevo fatto alla Prima Sinfonia? Ti ho spiegato che non c'erano revisioni e che c'erano solo correzioni alla partitura stampata nel 1875, fatte da me e da Erdmannsdörfer. Adesso cosa trovo? Hai mandato a Ivanov la Prima Sinfonia con inserti qua e là, che ho rimosso durante la mia revisione fondamentale nel 1874; Cioè tutta la spazzatura che ho buttato, ora hai meticolosamente restaurato. Dove hai preso questi passaggi scartati? Chi sta cercando di infastidirmi? E perché hai inviato le parti per la versione successiva, contraddicendo così la partitura completa che aveva la sinfonia nella sua forma originale ...?

E così, per chiarire una volta per tutte lo stato delle cose per quanto riguarda la mia sinfonia di lunga sofferenza, ripeto:

1) La partitura completa della mia sinfonia così com'è contiene innumerevoli errori. 2) Dovrebbero esserci le parti usate da Erdmannsdörfer per l'esecuzione della sinfonia nel 1883. Non so dove siano, ma non sembrano essere quelle che hai ora inviato a Ivanov. 3) L'arrangiamento [per pianoforte] è stato fatto molto male e stampato con dozzine di errori trascurati.

Tutti questi sono stati corretti nel 1883 e nell'84, ma non so dove siano le prove ora.

4) I fogli manoscritti, allegati alle bozze che hai inviato a Ivanov, contengono in modo piuttosto oltraggioso tutto ciò che ho buttato via nel 1874 e che, per ragioni a me incomprensibili, hai ritenuto opportuno restaurare. ''

Per supportare questa risposta, ho anche dato un'occhiata ad alcune singole parti. Ho scoperto che nelle parti di basso e secondo violino (ho solo dato un'occhiata alla sezione degli archi), l'editore ha usato questa notazione (invece di ciò che era nella partitura):

Parte basso: Bass part

Seconda parte di violino: Second Violin part

invece di questa parte della partitura: Score part

Vedendolo, si può supporre che ci sia un errore nella partitura (o nella parte). Penso che per risolvere questa domanda, dovrai accedere alla partitura reale di questa sinfonia con l'annotato dal compositore (perché la partitura autografa sembra essere persa).

Se dici che è un errore da parte dell'editore, per me va bene. Ma la seconda parte della domanda è che c'è una differenza, non è stata data risposta.
Benvenuto nel sito. spero che in futuro potremo contare su ulteriori ottime risposte.
Ho iniziato a rispondere a questo sopra (in un commento a guidot). Nelle mie lezioni universitarie di percussioni (Université Laval), apprendo che la differenza tra le due, oggigiorno, è che le forcine servono per avere un aumento graduale della dinamica e la parola crescendo è usata per chiedere un aumento più ritardato della dinamica ( devi aspettare un po 'prima di aumentare più velocemente). Non so se capisci cosa intendo (l'inglese non è la mia lingua, quindi ho difficoltà a spiegarlo).
Ma poiché questo lavoro è vecchio, forse devi cercare il significato delle forcine per capelli nelle opere romantiche ... Puoi forse provare a leggere il lavoro di Roberto Poli sopra menzionato.
user34805
2016-11-24 04:27:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, c'è una differenza. A volte faccio per lo più reincisioni di opere di pubblico dominio molto vecchie fuori stampa da fonti oscure, e come Tchaikowsky sapeva bene, gli incisori si prendevano, e ancora fanno, incredibili libertà - me compreso! Tuttavia, capisco che l'interpretazione convenzionale è che "cresc". e "dim." significa "inizia a cambiare il volume e continua a farlo finché non ti dico di fare qualcos'altro", e una forcina verso l'alto o verso il basso è una chiara indicazione di quanto tempo deve durare il cambiamento di volume. Quindi se è necessario un cambio di volume su molte battute (il buon vecchio Rossini overtures!), Dovresti scrivere "crescendo" o forse "poco a poco cresc". o "molto cresc.": e poi scrivi nella dinamica di finitura dove è richiesto. Una forcina disegnata su un gran numero di barre semplicemente non funziona visivamente.

Un'altra cosa su cui si discute costantemente è come interpretare fp e pf! Una cosa è certa, pf non significa iniziare piano e diventare improvvisamente più forte!

Thread interessante!

John.

Christine
2016-02-15 12:46:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono sia un flautista che un cantante negli Stati Uniti e mi sembra che la partitura abbia la parola "crescendo" scritta su molte battute per alcuni strumenti e poi il simbolo della forcina che si riferisce a "crescendo" sotto altri strumenti. Non credo che ci sia una differenza nella velocità con cui il crescendo sarebbe eseguito dall'orchestra nel suo insieme in questo caso, indipendentemente da come viene annotata l'istruzione del crescendo. Spero che questo sia utile!

J. Fred. Tyldesley
2018-01-03 00:52:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La forcina nella musica antica è usata come dispositivo ritmico (rit / accel) o accento agogico. Di questo si parla a lungo nel libro di Roberto Poli, "La vita segreta della notazione musicale". Ad un certo punto all'inizio del XX secolo le cose sono cambiate. In ambienti molto piccoli questa conoscenza è nota, ma la maggior parte dei musicisti ignora la pratica.

DrGecko
2020-07-07 17:07:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non ho letto il libro di Poli e sono curioso di qualcosa. Poli sembra essere giunto alla sua conclusione da un "minuzioso studio delle fonti musicali". Ma menziona mai la copiosa letteratura didattica del periodo? C'erano molti metodi per imparare questo o quello strumento e spiegano cosa significano i segni.

Tirando fuori dagli scaffali il metodo oboe di Barret del 1862, perché mi capita di averlo (gli oboisti lo usano ancora; è disponibile anche su IMSLP), vediamo a pagina 14 che le forcine significano esattamente ciò che tutti, tranne Poli, pensano di fare, e che sono identiche alle parole "crescendo" e "decrescendo" o "diminuendo".

Non ho verificato altri metodi, ma se Poli non discute di ciò che dicono questi tipi di testi, allora questo è un difetto potenzialmente fatale.

(PhD musicologo qui, ma il 19 ° secolo non è il mio periodo)



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...