Domanda:
Esiste un codice colore per le note?
Shashank Sawant
2012-05-22 02:29:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualche giorno fa, per imparare a suonare la musica, ho acquistato una tastiera (Yamaha, EZ-30). Ha i tasti illuminati e tutto rosso chiaro. In qualche modo sembrava sbagliato che tutti i tasti si illuminassero di rosso.

Se A si illumina di rosso, allora C dovrebbe illuminarsi di giallo: è così che penserei (forse sono di parte a causa della mia inclinazione verso la fisica: il rosso è a bassa frequenza, il giallo è la frequenza più alta).

La mia domanda: esiste una codifica standard dei colori per le note musicali (come quella di un resistore) o sto solo pensando a sciocchezze pensando alle note in termini di colori?

Penso anche che, poiché la mia tastiera è sensibile al tocco, una A dura dovrebbe illuminarsi più luminosa di una A morbida.

Non ho mai sentito parlare di una colorazione standard. Ma come nota correlata, c'è il concetto, o fenomeno, di "sinestesia", in base al quale alcune persone mettono in correlazione note diverse con colori diversi. http://en.wikipedia.org/wiki/Synesthesia
Questo collegamento mostra alcuni studi fatti su di esso, ma nessuna informazione reale su cosa sia effettivamente. http://www.en.wikipedia.org/wiki/Colored_music_notation Se c'è qualcosa, non è standard.
Inoltre non ho mai sentito parlare di un codice colore per le note. Esiste tuttavia un sistema chiamato "note di forma". http://en.wikipedia.org/wiki/Shape_note
[Music Animation Machine] di Stephen Malinowski (http://www.musanim.com/player/) ha molte visualizzazioni che utilizzano [la colorazione armonica basata sulla quinta perfetta] (http://www.musanim.com/mam/pfifth. htm): il tonico è blu, quindi a ogni quinta crescente viene assegnata una tonalità incrementale intorno a una ruota dei colori. In Music Animation Machine, puoi selezionare quale tono è il tonico e cambierà in blu. La sua app per iPad [Harmonizer] (http://www.musanim.com/harmonizer/) utilizza la stessa combinazione di colori con C fisso come blu.
Non tutti i "Do" sono frequenze più alte di "La". C'è un Do due tasti bianchi più in alto e altri 4 tasti più in basso.
Nella scala di Do maggiore ascendente, C è minore di A, ma vedo il tuo punto.
Non correlato alla tua domanda, ovviamente, ma capisci che i tasti della tastiera si illuminano solo in modo binario per fornire una funzione tutor? Il colore e l'intensità sono irrilevanti: dovrebbero essere usati solo per mostrarti dove mettere le dita e quando. (Anche se col senno di poi per evitare di ticchettare i sinestesici, probabilmente avrebbero dovuto evitare le luci colorate ...)
Per incrementare i riferimenti, posso citare il libro "Cromorfonética" (portoghese), di Jorge Antunes.
Forse è meglio affrontarlo in modo individuale. Forse una combinazione di colori sarebbe più utile per te se fosse personalizzata.
Dieci risposte:
#1
+18
filzilla
2012-05-22 04:04:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non esiste uno standard per convertire le note musicali in colori. Questo sarebbe un processo arbitrario in quanto non c'è modo di convertire diciamo "LA" 440 Hz in una specifica lunghezza d'onda della luce. Potrebbe essere interessante forse inventarne uno tuo. Molti artisti hanno cercato di correlare il colore con il suono, quindi è sicuramente un'idea che esiste da molto tempo.

http://www.oskarfischinger.org/OF_Filmo.htm

http://www.insea.org/publications/music-art-project

http: //www.jstor. org / stable / 10.2307 / 1577978

Potresti voler vedere come gli scienziati usano lo pseudo-colore per aiutare a illustrare una condizione o un concetto. Ecco un wiki su questo:

http://en.wikipedia.org/wiki/False-color

NASA, NOAA e molti astronomia le immagini usano pseudo-colore:

http://www.spaceweather.com/images2012/21may12/coronalhole_sdo_blank.jpg

Eccone alcune cose fuori dal comune Ho scoperto che sulla musica questo potrebbe essere il tipo di strumento che stai cercando di utilizzare:

http://www.gootar.com/theory.htm

#2
+7
Stephen Hazel
2012-05-22 21:37:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non esiste uno standard. Quindi ho escogitato il mio standard:) Ci sono 12 colori terziari e 12 toni in un'ottava, quindi dovrebbe essere una cosa ovvia da mappare.

Ecco un esempio del mio programmino

Associo il rosso al tono della firma della tastiera, quindi i 12 colori terziari ci portano al tono principale della scala (12a nell'ottava, 7a nella scala maggiore).

Quindi i colori vanno:

  • 0 rosso
  • 1 arancione
  • 2 giallo
  • 3 giallo -verde
  • 4 verde
  • 5 ciano
  • 6 lt blu
  • 7 blu
  • 8 dk viola
  • 9 viola
  • 10 rosa
  • 11 magenta-rosa-qualunque cosa

Aggiungere la "tonalità" di un colore 12 passaggi ti danno quelli.

Quindi una scala principale sarebbe: rosso, giallo, verde, ciano, blu, viola, magentaminor la scala avrebbe giallo-verde invece che verde, ecc. (Anche il 6 ° e il 7 ° colore modificati ) Funziona abbastanza bene.

Il motivo per cui non vuoi la A come colore di base è che il Do di solito è la nota della tua firma ed è la base della scala.

Quindi i Se ci fosse uno standard, probabilmente sarebbe questo :) Ma se vai su pianoworld.com e chiedi a QUEL forum di che colore dovrebbero essere le note, riceverai un urlo GRANDE FORTE di = solo nero =.

Usa i colori che desideri.

@P i (dato che non riesco ad aggiungere commenti dalla tua risposta?) I miei colori sono stati elaborati con ole mspaint.Nell'editor di colori, la tonalità può andare da 0 a 239.Quindi ho usato Hue = 0,20,40, 60,80,100,120,140,160,180,200,220 per il mio set di colori.
__Bene__, [questo ragazzo] (http://www.tokenrock.com/music_theory/harmonic_color_model.php) ragiona che F dovrebbe essere rossa
Non sono sicuro che l'abbia pensato troppo bene ... Nel diagramma inferiore, F è arancione. Non sono sicuro di come giustifichi l'avvio della tonalità da qualche parte diverso da C = tonalità di 0?
#3
+5
Rebecca Allen
2013-09-17 22:16:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Molta musica nelle scuole ha il codice colore per Boomwackers e campane. Ho usato questi colori anche per le tastiere. Rosso = C Arancione = D Giallo = E Verde = F Blu = G Viola = APink = B. Questo ha funzionato bene per i miei giovanissimi studenti dai 3 ai 5 anni. Aiuta anche a identificare C per tutti gli studenti all'inizio delle mie lezioni di gruppo numeroso.

#4
+5
user23247
2015-08-29 16:10:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il compositore Scriabin ha progettato un organo con note a colori. Penso che i valori di altezza delle note siano arbitrari ma timbro / consistenza / forma possono avere tonalità e intensità attribuite. es .. Un tono di flauto alto può essere argento, una nota di pianoforte profonda nera ecc. È un po 'un vicolo cieco anche se come sicuramente la maggior parte della musica finisce con un marrone fangoso!

ecco il collegamento a un grafico su wikipedia che mostra [Scriabins chiavi colorate disposte in un cerchio di quinte] (https://en.wikipedia.org/wiki/Alexander_Scriabin#/media/File:Scriabin-Circle.svg)
#5
+4
Paige Barrett
2013-03-17 06:44:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esiste un metodo pedagogico per pianoforte noto come " Rainbow Piano Technique" che assegna i colori a note diverse sulla tastiera.

Questo codice colore include un gran numero di colori assegnati a note che si estendono su poco più di 3 ottave, comprese le alterazioni selezionate. I colori non vengono ripetuti all'ottava. I tag colorati devono essere attaccati alla tastiera.

Il metodo utilizza quindi partiture speciali con teste nota colorate per corrispondere ai tag colorati sulla tastiera.

#6
+2
P i
2012-05-23 06:55:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Fantastico! Ho trovato lo scambio di stack musicali!

Ho ricercato rappresentazioni musicali alternative per un po ': sembra che i colori che ho trovato siano abbastanza simili a quelli che Stephen ha speso.

Tu posso vedere sul mio sito: http://toneme.org/

In effetti ho rilasciato un'app gratuita per iPhone che mette in cerchio le 12 classi di presentazione: http://itunes.apple.com/us/app/chromatone/id466239553?mt=8

(C'è in realtà una versione più avanzata di questo strumento sul sito di cui sopra se può essere disturbato a scaricare il plug-in Unity.)

#7
+2
Israel Tanenbaum
2012-06-02 02:53:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Da bambino, alla fine degli anni '60 e '70, ricordo che esisteva uno schema di colori standard ampiamente utilizzato nei libri per principianti di organi. La combinazione di colori è stata utilizzata inizialmente dai produttori nel tentativo di rendere il processo di apprendimento musicale semplice e facile da assimilare. I colori sono stati usati principalmente per aiutare a identificare le note nella tastiera inferiore che è stata progettata elettronicamente con le funzioni di accordo automatico e ritmo automatico. Non sono sicuro di ricordare bene, ma penso che C = blu, F = verde, G = rosso ... Se guardi nei "vecchi" negozi di libri usati potresti trovare alcuni di questi libri per principianti forniti con WURLITZER e LOWREY organi.

Grazie per la risposta. Ma la combinazione di colori sopra è abbastanza controintuitiva. C avrebbe dovuto essere rosso e G avrebbe dovuto essere blu (sono uno studente di scienze e in fisica la luce visibile a frequenza più alta è quasi blu). Non penso di essere un sinesteta e non ho una relazione ovvia dalla musica al colore - la maggior parte è a causa della relazione tra frequenza e colore in fisica.
@ShashankSawant Perché credi che il rosso abbia una frequenza inferiore rispetto al blu? È davvero una tua intuizione o stai facendo riferimento a un'altra fonte per questi dati e applichi qualche altro fattore per assegnare le frequenze ai colori? Qual è il significato delle frequenze EM dei colori per le note quando si apprendono le loro posizioni sulla tastiera? Se si scelgono i colori per le chiavi, l'importanza è nella selezione dei colori che aiutano efficacemente a localizzare, identificare e ricordare il suono e la posizione associati. L'applicazione di un riferimento esterno (frequenza EM) è ciò che è veramente contro-intuitivo qui.
#8
+2
Graham
2013-10-30 22:19:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per convertire le note in colori nel modo più ispirato alla fisica, moltiplica le frequenze audio per 2 ^ 40 (40 ottave) per ottenere frequenze terahertz nella gamma visibile.

A partire da A = 440Hz, questo produce:

  • F #: 737nm (rosso scuro)
  • G: 696nm (rosso)
  • G #: 657nm (purtroppo anche rosso nello spazio colore RGB )
  • A: 620nm (arancio-rosso)
  • A #: 585nm (giallo)
  • B: 552nm (verde-giallo / chartreuse)
  • C: 521 nm (verde)
  • C #: 492 nm (ciano)
  • D: 464 nm (azzurro)
  • D #: 438 nm (blu)
  • E: 414 nm (blu-indaco)
  • F: 390 nm (indaco)
  • F #: 369 nm (viola intenso)

Per aggirare G (696 nm) e G # (657 nm) entrambi traducono il rosso nello spazio colore RGB e la profondità del viola F #: suggerirei di usare il viola per F #, il rosso scuro per G, il rosso per G # e l'arancione per A .

Vedi:

Non penso che questo risponda davvero alla domanda, voglio dire che dai un modo di convertire, ma non è una cosa standardizzata, e non sta spiegando che c'è o non c'è un codice colore per le note.
Shashank ha menzionato "la mia inclinazione verso la fisica: il rosso è a bassa frequenza, il giallo è la frequenza più alta". Quello che ho fatto è fornire * la * codifica a colori basata sulla fisica delle note raddoppiando le frequenze audio fino a quando non si adattano allo spettro visibile.
un'inclinazione verso la fisica non significa che la fisica fornisca una rappresentazione cromatica tra suono e luce. Con questa logica immagino che il suono sia una frequenza molto più bassa della luce, quindi la conversione sarebbe che il suono è fuori dallo spettro della luce visibile, ma non è necessaria alcuna conversione. In alternativa si potrebbe sostenere che le note di frequenza più bassa ascoltate dovrebbero mappare con la più bassa che possiamo vedere per fornire uno spettro. il punto è che si tratta di una mappatura inventata e la conversione in un modo "ispirato alla fisica" è soggettiva, non standard e inutilizzata.
La nota LA standard è 440Hz, la successiva LA su un'ottava è 880Hz e la nota LA su 40 ottave è 484THz, che è anche la frequenza della luce visibile rosso-arancio, da cui la mappatura naturale. Sarebbe solo un colore diverso se scegliessi una frequenza di base diversa per A diversa da 440Hz, ma non sarebbe standard.
#9
+2
Brian THOMAS
2020-01-21 18:49:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho avuto uno di questi da bambino. C'era un libretto di accompagnamento che aveva la notazione musicale con le teste delle note colorate. Questo strumento è piuttosto fuori standard: le note nere suonano G e suona una scala maggiore. In modo che la barra delle note verde suoni effettivamente F #

enter image description here

I colori possono essere utili per fornire una guida per i principianti di autoapprendimento. Ma una volta che hai superato la fase del principiante non hai bisogno dei colori. La stampa in bianco e nero (e semplici notebars argentati!) Sono sufficienti.

#10
+1
Mark Sandborn
2014-09-12 12:15:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per chi è interessato alla scienza che mette in correlazione colore e suono, leggere il libro A Rosetta Stone. Il seguente link è per un'anteprima di GoogleBooks: http://books.google.com/books/about/A_Rosetta_Stone.html?id=Qx1MBAAAQBAJ



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...