Domanda:
È possibile imparare la teoria senza leggere a prima vista?
TonySniper
2014-08-22 18:08:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto imparando la teoria musicale da solo con libri online e lezioni video. Non ho molti problemi a capire le basi della teoria, come intervalli, scale di base e modalità, ma ho un grosso problema con la lettura a prima vista. So che la lettura a prima vista è importante, ma trovo difficile leggere le note in uno spartito musicale a una velocità accettabile e trasporre le note al mio strumento preferito (che è una chitarra).

Voglio capire i concetti alla base della musica e applicare quella conoscenza a una chitarra, ma sento che potrei perdere qualcosa se salto la lettura a prima vista. Devo interrompere questo mio cattivo comportamento se voglio diventare un musicista migliore?

Note importanti: la musica è un hobby per me e non ho intenzione di suonare in nessun tipo di band o simile. Ho una tastiera e so che è più facile imparare la lettura a prima vista su uno strumento come il pianoforte / tastiera a causa di come sono posizionate le note sullo strumento, quindi se devo cambiare strumento per impararlo sono in grado di farlo .

È assolutamente possibile conoscere molta teoria e non essere in grado di leggere a prima vista. La notazione musicale standard riguarda l'essere un giocatore di squadra, ma oscura la teoria che è ovvia nelle notazioni alternative. È più facile numerare le note da 0 a 11 in alcune situazioni o utilizzare frequenze e rapporti di intonazione in altre situazioni. I trituratori heavy metal con molta abilità di scala / accordi usano le tablature. Ha una diteggiatura inequivocabile. I musicisti microtonali (senza tasti) sono odiosamente teorici e usano poco le notazioni standard.
Sì, è possibile. _L'ho fatto_. Ma probabilmente è perché suono di più la chitarra, dove trasporre una canzone di un semitono in su è molto più facile che su un piano. Tuttavia, non riesco ancora a leggere a vista le tablature della chitarra, anche se, [è possibile] (http://music.stackexchange.com/questions/3068/as-a-guitarist-how-can-i-learn-to- musica di lettura a prima vista).
Sono due cose differenti. * lettura a prima vista * cioè la capacità di prendere spartiti e suonarli senza preparazione - è un'area di conoscenza separata dalla teoria musicale. . . che è proprio questo: teoria. Puoi essere un esperto di teoria musicale senza essere in grado di suonare una nota. Personalmente la mia conoscenza della teoria è molto più della mia capacità di suonare - e vorrei tanto che fosse il contrario.
La maggior parte, se non tutti, il chitarrista non riesce a leggere perfettamente nemmeno le canzoni normali la prima volta. Anche il mio insegnante di chitarra classica, che aveva un master, ha dovuto impiegare circa un'ora per padroneggiare una canzone a 2 voci. Non correlato, ma se sei interessato dai un'occhiata a http://www.woodpecker.com/writing/essays/guitarnotation.html
Mi viene in mente un'osservazione fatta da un compagno di classe laureato in musica: ha detto che il dipartimento di musica del nostro college credeva che "la musica dovrebbe essere vista e non ascoltata".
Dodici risposte:
Shevliaskovic
2014-08-22 18:34:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Direi che dal momento che

la musica è un hobby per me e non ho intenzione di suonare in nessun tipo di band o simili

apprendimento leggere a prima vista non è molto importante. Dipende da te. Preferisco leggere normali spartiti piuttosto che tablature o altro, ma sono solo io. Se hai tempo ed energia per imparare a leggere a prima vista, sicuramente non andrà sprecato.

ma trovo difficile leggere le note in uno spartito con una velocità accettabile e trasporre le note del mio strumento preferito

Questo richiede solo pratica. Devi praticare la lettura a prima vista per essere in grado di leggere a prima vista un pezzo e suonarlo allo stesso tempo. Non succede dall'oggi al domani. Quindi, continua a esercitarti se vuoi ottenere risultati soddisfacenti.

Io, personalmente, non credo che ti perderesti la teoria musicale se non leggi a prima vista. Ti perderai la teoria musicale se non capisci cosa stai suonando con la tua chitarra.

Supponiamo che ad esempio suoni il 3 ° tasto sulla corda E e poi il 2 ° tasto sulla corda LA. Se sai che queste note sono G e B rispettivamente, (e poiché conosci gli intervalli - quindi sai che questa è una terza maggiore) non ti perderai, non importa se le leggi a vista o leggi una tabulazione .

è più facile imparare la lettura a prima vista su uno strumento come il pianoforte / tastiera

Non direi che questo sia necessariamente vero. Ogni strumento richiede un po 'di pratica per suonare durante la lettura a prima vista. Alcuni strumenti (come quelli che hai citato) potrebbero effettivamente essere un un po ' più facili, ma questo non rende uno strumento come la chitarra molto più difficile da imparare a leggere a prima vista.

mm83jaz
2014-08-27 09:01:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In realtà direi che è vero il contrario, vale a dire che lo studio della teoria musicale è ciò che conta, e che anche se non pratichi la lettura a prima vista (anche se probabilmente dovresti), è lo studio della teoria che farà il più grande miglioramento nella tua lettura a prima vista rispetto a qualsiasi altra cosa.

La lettura a prima vista è una cosa complicata da fare, ci sono molte informazioni e, a differenza delle lettere arabe dell'alfabeto, c'è molto poco in la via della caratteristica unica che aiuta a distinguere tra note di altezza diversa.

Il ritmo è in realtà molto più facile da leggere perché c'è molto di più che distingue in modo caratteristico ogni singola nota, vale a dire i gambi, le bandiere e il riempimento di il cerchio.

Le funzioni primarie che si devono comprendere quando si legge la musica riguardano la teoria, ovvero la tonalità in cui il brano è scritto e inteso. Quando si osserva quali diesis e bemolli ha l'indicazione di chiave, questo illumina quasi immediatamente quali note sono valide e quali no. In altre parole, l'indicazione della chiave elimina molte possibilità e potenziale confusione perché, per suonare correttamente, c'è solo ora un sottoinsieme limitato di note tra cui scegliere, ad es. forse solo le note in una scala Eb, il che significa che sai che diverse note nere e diverse note bianche sono fuori discussione.

Ciò significa che ci si può concentrare meno sui nomi delle note assolute e sulle posizioni di ogni nota sul rigo, e può quindi fare riferimento alle distanze relative tra note successive, combinate con la scala utilizzata, per determinare a quali note si riferisce probabilmente la musica.

Io per primo, personalmente, sono stato quasi sempre orribile a prima vista, ma nel corso degli anni ad es. leggendo le classifiche degli accordi sia alla chitarra che al piano, e nel corso degli anni in cui ho tentato a casaccio di assolo, in modo improvvisato sui cambiamenti degli accordi, ho scoperto che la mia capacità di lettura a prima vista è aumentata notevolmente con praticamente nessuna pratica effettiva nel passare del tempo a leggere notazione standard scritta basata sul rigo musicale. Questo perché ho studiato ciascuna delle 12 chiavi in ​​modo così approfondito, ho imparato così tante canzoni e ho praticato il mio cerchio di 4 °, 5 °, 3 °, mezzo passo, interi passi ecc. Che ho solo familiarità con ogni chiave e il territorio e le relazioni in cui la musica progredisce più spesso.

Ciò significa che quando provo a leggere la musica, così tanto di essa è molto più immediatamente ovvia per me che non ne ho bisogno in realtà " leggere "ogni singola nota individuale, e questa capacità di leggere senza leggere è qualcosa che i più bravi insegnanti che ho avuto hanno confermato come il modo più appropriato per leggere la musica.

Quindi, molto probabilmente dovresti esercitarti a leggere la musica a pieno titolo, ma renditi anche conto che lo studio della teoria e della composizione, della tonalità e della modulazione, sono di fondamentale importanza per aumentare effettivamente la tua capacità di leggere la musica mentre pratichi quell'abilità.

trlkly
2014-08-23 00:22:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È importante essere in grado di leggere la musica in una certa misura. Ma la capacità di leggere a prima vista, che significa essere in grado di prendere la musica e semplicemente suonarla, non è poi così essenziale. Riesco a leggere a vista una singola linea vocale, ma nelle lezioni di teoria usavamo partiture complesse che non avrei mai potuto leggere a vista.

In effetti, la lettura a prima vista faceva parte di una classe diversa, chiamata allenamento dell'orecchio. E quella classe era praticamente la peggior classe di tutti. Eppure tutti loro non solo erano abbastanza bravi con la teoria da passare, ma suonavano anche musica scritta in concerto. Hanno appena imparato la musica lentamente nel tempo.

Quindi, no, direi che la lettura a prima vista non è poi così importante per l'apprendimento della teoria musicale. L'importante è che tu sappia cosa significano le note. La lettura a prima vista è un'abilità che può aprire possibilità per suonare il tuo strumento, ma ha poco a che fare con la comprensione effettiva di come funziona la musica.

"ma ha poco a che fare con la reale comprensione di come funziona la musica" Questo era esattamente il mio dubbio. Ero preoccupato se non sarei stato in grado di capire come funziona la musica in teoria se la mia lettura a prima vista non è sviluppata.
@TonySniper Nota solo che non intendo dire che non hai bisogno di sapere come leggere la musica. Questa è un'abilità diversa ed è piuttosto importante. Ma leggere e suonare sono cose diverse.
Lo capisco. Riesco a leggere semplici spartiti, ma come ho detto, il mio problema è che li leggo lentamente e che ho problemi a riprodurre ciò che leggo. Sto comunque lavorando sulle mie capacità di lettura, hehe.
Tim
2014-08-22 21:02:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Pur essendo d'accordo con la maggior parte della risposta di Shev, ritengo che la lettura a prima vista sia molto più semplice su uno strumento a tastiera. Per ogni nota sul pentagramma, c'è un solo posto per suonarla. Quindi ha più senso, e la "geografia" di una melodia è più semplice da tradurre sulle chiavi. Con una chitarra, ci sono diversi posti in cui suonare la stessa nota, quindi può confondere abbastanza facilmente. Non ci sarebbe bisogno di usare nient'altro che la chiave di violino inizialmente sui tasti, ma se ti piace la teoria, allora la chiave di basso inizierebbe ad avere senso con i tasti, non con la chitarra. (A meno che tu non sia al basso!)

Se vai per la chitarra, il tab di accompagnamento può o non può aiutare. Di solito è l'idea di una persona di dove vengono suonate le note. Di solito non è l'unico posto, però, e questo di per sé potrebbe rovinare il tuo processo di apprendimento.

Essere in grado di leggere sarà solo un vantaggio per te, quindi fallo - metterà anche un po 'di di quella teoria in pratica, con il tempismo, ecc.

leonbloy
2014-08-22 21:43:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sento che potrei perdere qualcosa se salto la lettura a prima vista

Penso di sì. Comprendere (ed essere a proprio agio con) la notazione musicale tradizionale è molto utile, specialmente in combinazione con la comprensione della teoria (scale, accordi, ecc.). Ad esempio, è possibile rilevare a prima vista la tonalità di un brano e individuare rapidamente le note cromatiche, ecc. Non solo, ma la maggior parte delle opere per chitarra classica e dei libri di studio sono scritti in questo modo. Inoltre, è una notazione molto dettagliata (ben specificata) di una tablatura (puoi suonare un pezzo senza averlo mai sentito). E, ancora di più: puoi persino leggere alcuni spartiti per altri strumenti (ad esempio, pianoforte) e suonarli a vista quasi istantaneamente sulla tua chitarra (anche con trasposizione, semplicemente spostando mentalmente le note su o giù visivamente, nei pentagrammi) . Suono la chitarra classica, sono totalmente amatoriale (puoi controllare il mio profilo) e apprezzo tutto questo in modo immensamente.

Mark Tennenhouse
2014-08-23 02:29:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La lettura a prima vista è un'abilità estremamente rara che viene utilizzata principalmente da artisti di alto livello che ascoltano un brano che non hanno mai visto per una parte in un musical o in una band. Per quasi tutti gli altri musicisti, non è realistico tentare di suonare un brano che non puoi cantare facilmente o con cui non hai familiarità. Il valore principale della lettura della musica è NON riprodurla la prima volta (o anche la decima volta) che la vedi. Il valore della musica scritta è di aiutarti a prenderne la sensazione e di essere utilizzata come riferimento, non come procedura esatta. La musica non viene da ciò che è scritto. Invece, proviene dalla sensazione, dal ritmo, dal flusso. La notazione di solito ostacola l'ascolto e lo lascia fluire. Non lasciarti intrappolare dalla musica scritta. Suonalo dal tuo sentimento e lascia che il tuo orecchio ti guidi. Grazie, Mark Tennenhouse

Il fatto è che, se hai mai preso lezioni di pianoforte tipiche o lezioni di banda da concerto scolastica, * sei * intrappolato dalla musica scritta. A meno che non ci siano errori di battitura chiari o errata approvati, il tuo insegnante spesso ti costringerà a seguire completamente tutte le indicazioni musicali sulla partitura nel momento in cui avrai bisogno di memorizzare o eseguire pubblicamente il pezzo. Inoltre, la lettura a prima vista non è "estremamente rara". La lettura a prima vista a tutta velocità può essere, ma se vuoi continuare le lezioni della banda musicale della scuola senza essere disturbante, devi essere in grado di leggere a prima vista alla velocità della bacchetta del direttore (che può essere a metà velocità o meno).
user13145
2014-08-23 17:30:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Imparare la teoria musicale senza leggere a prima vista è come imparare la poesia senza leggere. La lettura a prima vista non è essenziale per la teoria musicale, ma gli spartiti sono il linguaggio scritto in cui è stata stabilita la teoria musicale.

Ora con una chitarra, la "lettura a prima vista" descrive principalmente un'abilità riproduttiva, come essere in grado per recitare un testo che non conoscevi prima. Non è necessario leggere ad alta voce per capire un testo. Allo stesso modo, non è necessario riprodurre effettivamente del materiale per comprendere la teoria musicale sottostante.

Suonare da tablature è un po 'come leggere da una trascrizione fonetica: ottieni solo ciò che è necessario per le basi riproduzione meccanica (e può funzionare anche in lingue che non conosci), ma la struttura e il senso sottostanti sono più difficili da vedere e questo può riflettere la qualità della riproduzione.

Quindi essere in grado di lavorare con le partiture tendono a darti più una storia sulla musica (comprese cose più teoriche come il doppiaggio e la direzione) che lavorare con le tablature.

Per quanto riguarda la teoria musicale, le abilità di lettura sono solo un'abilità che rende le partiture più familiari e quelli sono il linguaggio che la teoria musicale utilizza per definire le cose.

È come conoscere la fisica quando si fa matematica. Solo una diversa soglia di ingresso e un diverso livello di familiarità di base preesistente. Ma non proprio la stessa storia.

Michael Martinez
2014-08-26 22:53:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è solo un modo per imparare la teoria senza saper leggere la musica: un insegnante ti spiega e ti mostra. Quindi puoi ottenerlo con una lezione di persona (insegnante seduto accanto a te) o una lezione video online. Questo è tutto.

Penso che la domanda riguardi se sia necessario o meno imparare la lettura a prima vista, non come procedere per impararla.
Immagino di aver risposto alla domanda in modo indiretto. La risposta breve è: * non * è necessario imparare a leggere la musica a prima vista.
Ora capisco: non è necessario perché un insegnante è un sostituto adeguato.
Corretta. Se non sai leggere la musica, qualcuno deve mostrarti fisicamente dove mettere le dita sui tasti e cosa significa tutto questo.
user34288
2017-08-06 05:54:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Fratello, da bambino ho preso 4 anni di estenuanti lezioni di musica da un insegnante di pianoforte che è andato alla Juilliard. Abbiamo fatto l'intera cosa della lettura a prima vista. Solo lettura a prima vista, diversi pezzi classici. Andavo a casa sua e lei tirava fuori un pezzo classico a caso, e passavo settimane a impararlo. Mozart, Bach, Chopin, ecc. Era una pura tortura e mi faceva odiare il pianoforte. Conosco circa 0,5 canzoni classiche di quel periodo e non riesco più a leggere a prima vista perché ho dimenticato tutto. Guardo indietro a quei 4 anni come alla più grande perdita di tempo musicalmente nella mia vita. Non mi ha insegnato nulla di teoria, solo lettura a prima vista. Era quasi come se avessi perso completamente il punto della musica in quel periodo.

Avanti veloce di 10 anni, ho preso in mano la chitarra. E a differenza del piano, la chitarra è tutta una questione di musica "hacking". Quindi solo teoria (scale, modi, accordi, ecc.) E non una grande enfasi sugli spartiti. piuttosto tabs e teoria musicale e musica moderna rock / pop / ecc in contrapposizione alla musica classica. Lo amavo. Ho suonato la chitarra per molti anni. Ora sono tornato al pianoforte. Ma con una mentalità da chitarra. E non potrei essere più felice. Per me ora, si tratta di suonare a orecchio e teoria musicale. e credo che la teoria musicale (scale, accordi, ecc.) funzioni meglio suonando con EAR che con l'apprendimento degli spartiti. gli spartiti ti insegnano a diventare un robot che suona alla T qualcosa che qualcun altro ha scritto centinaia di anni fa.

Se "devi" ottenere la notazione perché diventi disperato, allora ci sono sempre tablature per chitarra o synth per pianoforte. Sono entrambi più facili degli spartiti. L'unico motivo per cui penso che qualcuno scelga gli spartiti è se suonasse in un'orchestra o suonasse musica classica per vivere. Per tutti coloro che usano gli spartiti perché stanno cercando di imparare la musica come hobby. Francamente, penso che sia una totale perdita di tempo. È difficile e poco intuitivo. SOPRATTUTTO per chitarra. l'unico motivo per cui useresti spartiti per chitarra è se sei un chitarrista che suona musica classica. E anche in questo caso le schede sono più efficaci. Ho seguito un corso di spartiti per chitarra per un semestre al college e, proprio come la mia esperienza da bambino, l'ho odiata.

L'abilità più importante come musicista è la capacità di suonare ad orecchio. Periodo. Ci vuole tanta pratica tanto per suonare a orecchio quanto per leggere a prima vista. Quindi diciamo che ci vogliono 3 anni per essere un lettore a prima vista, poi sono 3 anni per essere un musicista esperto e addestrato all'orecchio. E quello che voglio dire è che, essendo bravo a suonare a orecchio, puoi ascoltare QUALSIASI COSA alla radio o nella tua testa e suonarlo velocemente sul tuo strumento. Se riesci ad arrivare al punto in cui puoi suonare quello che senti nella tua testa e capire la teoria dietro di esso per l'avvio. Allora myyyy amico, ecco di cosa si tratta. Puoi suonare qualsiasi cosa e puoi anche improvvisare.

p.s So che quello che ho detto potrebbe sembrare di parte, ma ehi, questa è la MIA esperienza e la mia opinione.

BugHunterUK
2017-08-06 03:46:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Assolutamente.

Parlo come qualcuno che nel corso degli anni ha studiato teoria senza imparare a leggere gli spartiti. Per 2 motivi:

  1. Ho fatto musica utilizzando una DAW per molti anni senza tastiera / pianoforte
  2. Sono uno sviluppatore di software che scrive software relativo alla musica. La conoscenza della teoria era richiesta per una serie di progetti su cui ho lavorato

Come musicista mi dispiace non aver imparato a leggere la musica presto. Leggere e riprodurre musica da uno spartito è un'abilità preziosa. È davvero utile quando si studia il lavoro di altri musicisti / compositori.

Se, come me, lavori in una DAW, puoi applicare le tue conoscenze teoriche al piano roll. È anche molto utile quando si accordano campioni, voci ecc.

C'è una grande selezione di libri di Michael Hewitt che insegna teoria dal punto di vista dei "musicisti informatici". Si chiama Teoria musicale per musicisti informatici. Ha anche altri libri che parlano di composizione e armonia.

Senza essere in grado di leggere la musica, anche se avrai difficoltà quando si tratta di leggere qualcosa come "Harmony in Practice" di ABRSM.

Prendi il tuo tempo, prendi dei buoni libri e studia. Col tempo probabilmente vorrai imparare a leggere la musica. Ti suggerisco di prendere questo libro e di leggerlo con i tuoi tempi.

Spero che questo ti sia d'aiuto.

B Shaw
2014-08-23 14:17:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, compongo musica orchestrale per hobby, ma non suono nessuno strumento. Quindi sì, tecnicamente puoi imparare la teoria senza sapere leggere a prima vista

Mark Tennenhouse
2017-08-06 02:48:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

So che la maggior parte delle persone pensa che leggere sia importante. Ma ho scoperto che esiste un modo molto più semplice per procedere.

Ci sono molte prove che sapere come suonare uno strumento non ha quasi NIENTE a che fare con la capacità di leggere a prima vista. Sono due abilità SEPARATE proprio come parlare e leggere. Ad esempio, i Beatles non potevano leggere la musica a vista. Nemmeno Stevie Wonder. Nemmeno un sacco di musicisti famosi tra cui Eric Clapton e Lionel Richie per citarne solo alcuni. Ma potevano suonare MOLTE canzoni a orecchio e sapevano suonare gli accordi MOLTO bene.

Onestamente penso che imparare accordi e canzoni sia il modo più breve e naturale per imparare a suonare il piano e la chitarra . Per i principianti, è MOLTO meglio imparare solo le canzoni. Quindi, dopo aver suonato una dozzina o più di canzoni sul tuo strumento, sarà ora di tornare per imparare a leggere.

Quindi, prima impara a suonare una dozzina di canzoni. Allora scoprirai che imparare a leggere e suonare allo stesso tempo è MOLTO più facile perché le tue mani e la tua mente saranno in grado di suonare facilmente gli accordi. MA, se provi a imparare a suonare MENTRE leggi uno spartito, ti ci vorrà molto tempo per imparare anche le canzoni di base. Ecco perché così tante persone smettono di imparare la musica. Non si rendevano conto che imparare a leggere dovrebbe venire DOPO aver imparato a giocare.

Non hai menzionato la teoria nella tua risposta e la domanda è "è possibile imparare la ** teoria ** senza leggere a prima vista?" Potresti aggiungere una discussione su dove si inserisce la teoria dell'apprendimento nella sequenza? Senza quel tocco in più, penso che tu non abbia risposto alla domanda.
Al momento questo non ha risposto alla domanda in mano. È risposto a uno diverso! La relazione tra teoria e lettura a prima vista deve essere nella tua risposta per darle credito.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...