Domanda:
Perché usare alterazioni invece di una tonalità in chiave?
General Nuisance
2018-12-20 02:45:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Usando le mie orecchie, ho determinato che la tonalità di Theme from Schindler's List fosse D minor. Guardando lo spartito che ho, ho visto che la tonalità è C maggiore / LA minore, ma ogni singolo SI dell'intera prima pagina è appiattito con un accidentale.

Alla fine si modula in La minore nella seconda pagina, ma mi chiedo quali vantaggi ci siano in questo metodo rispetto alle varie alternative. Perché non scriverlo in Re minore e poi in Si bemolle naturale? Oppure inizia a scrivere in re minore e poi cambia la tonalità?

Da dove viene lo spartito? Potrebbe essere la persona che esegue la copia a essere meno competente.
@ghellquist MCA editoria musicale.
Dispari. Questo è in re minore.
Quanto dura il pezzo? La sezione RE minore è solo un'introduzione al brano vero e proprio, o la sezione LA minore è una modulazione lontana dalla tonica globale di RE? Ci sono pezzi di D Dorian?
Lo vedo anche a volte. Nelle partiture orchestrali sono abituato a vedere i cambiamenti chiave quando sono davvero cambiamenti chiave. A volte se il brano è breve verrà annotato con alterazioni. A quel punto spetta al compositore / arrangiatore cosa fare.
@Richard 49 Misure lunghe, La minore è una modulazione di distanza dalla tonica globale, e non riesco a trovare nessuna parte dorica, ma non l'ho studiata in dettaglio, intendiamoci.
Due risposte:
#1
+27
Todd Wilcox
2018-12-20 04:05:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è una serie di blog sulla colonna sonora dei film che non riesco a ritrovare in questo momento, ma in essa il blogger (che compone e dirige orchestre per le colonne sonore dei film) menziona che le firme chiave non vengono mai utilizzate per le colonne sonore - tutte le alterazioni sono scritti esplicitamente. Il motivo è che quando viene registrata la colonna sonora di un film, i musicisti la vedono per la prima volta quel giorno. È letto a prima vista al 100% da tutta l'orchestra.

Il flusso di lavoro del blogger è quello di arrivare allo studio di registrazione circa un'ora prima del tempo, ed è allora che vede per la prima volta la partitura. Legge e cerca aree che potrebbero causare problemi o dove forse il compositore ha scritto qualcosa che non funzionerà esattamente come scritto. Quando i musicisti entrano, vedono lo spartito per la prima volta e forse pochi minuti dopo lo eseguiranno con lui che dirige. Non c'è tempo di preparazione ma i musicisti sono professionisti che leggono a prima vista molto bene, è solo utile per loro non dover ricordare la tonalità. Secondo il blogger, la maggior parte dei passaggi verrà registrata ed eseguita in tre o meno riprese.

Quando si combina la lettura a prima vista immediata e intensa con la tendenza delle colonne sonore di film ad avere modulazione frequente, miscela modale e cromatismo di tutti i tipi, inizia ad avere molto senso avere tutte le alterazioni accanto alle note e non avere a che fare con le tonalità di chiave.

Trovato: http://www.timusic.net/ debreved / how-to-score /

Come per la maggior parte della musica moderna, non usiamo le firme chiave nelle colonne sonore dei film. Anche se la partitura è completamente tonale. È molto più facile per i giocatori etichettare ogni accidentale. Se usassimo le firme chiave, i giocatori finirebbero per scrivere in molti accidenti di cortesia, poiché leggeranno a prima vista e non vogliono perderne nessuno.

Chi è questo ragazzo ? Dalla sua pagina bio:

Tim Davies è uno dei direttori e orchestratori più impegnati di Hollywood. I suoi crediti cinematografici e televisivi includono La La Land , Trolls , Minions , Ant-Man and the Wasp , Empire , The Peanuts Movie , The Muppets , Lego Ninjago e Frozen . È anche l'orchestratore e direttore d'orchestra più prolifico nel mondo dei videogiochi, avendo lavorato a più titoli di God of War , Infamous , Sims , Resistance e Batman: Arkham e Marvel's Spider-man .

È STUPEFACENTE! Non l'ho mai saputo. Bella risposta!
Interessante. Ma mi chiedo se "le firme chiave non vengono ** mai ** usate per le colonne sonore dei film" sia davvero vero. Per la tipica musica tonale, è decisamente _non_ più facile da leggere con tutti i segni scritti come accidenti piuttosto che in modo pulito nella firma. Per la musica atonale o almeno altamente cromatica, certo, ma sebbene questo sia comune nei film non è universale. Oserei dire _se_ è vero che tutte le alterazioni sono lo standard, allora questo è più dovuto alla pigrizia da parte dei compositori che "scrivono" la musica completamente attraverso la tastiera MIDI, e la cosa "leggi a prima vista" è solo una razionalizzazione post-facto ...
Non sono assolutamente d'accordo sul fatto che sia più facile leggere una partitura con molte alterazioni se sono scritte singolarmente piuttosto che come una tonalità di chiave. Se così fosse, perché avrebbero dovuto essere inventate le firme? Solo per comodità dei copisti?
Mi chiedo cosa fanno con gli strumenti di trasposizione? Hai solo altre alterazioni?
In generale, avrei pensato che la maggior parte dei sospettosi professionisti preferirebbe un sig. Chiave, anche se cambiasse, poiché ciò significherebbe che qualsiasi accidentale significherebbe note non diatoniche. La maggior parte di noi non vede la sigla chiave di un pezzo. e 'mettiti quel cappello' quando iniziamo a suonare, sapendo più o meno cosa aspettarci? Non avendo ascoltato molta musica da film, forse si modula troppo per formarsi un'idea di una tonalità specifica. La teoria di Leftaroundabout ha un senso. Per quanto riguarda gli accidenti di cortesia che devono essere scritti, i professionisti non si preoccuperebbero.
@IanGoldby Sto solo riportando ciò che un conduttore di colonne sonore e un compositore attualmente attivo e di successo sta dicendo sul motivo per cui non usano le firme chiave. Di certo non lo so di prima mano.
@JimM Certamente. Si noti che a seconda della tonalità, uno strumento di trasposizione potrebbe avere * meno * alterazioni. Un fiato in si bemolle non avrebbe alterazioni se suonato in sol minore, mentre uno strumento non trasposto ne avrebbe due, ad esempio.
@KilianFoth Non posso parlare per i musicisti che si esibiscono nelle colonne sonore dei lungometraggi, ma mi sembra che ci sia più di un modo per leggere una partitura. I musicisti in questione leggono a prima vista completamente freddi e ci si aspetta che suonino tutte le note corrette al momento giusto la prima volta che leggono a vista la musica, e non ricevono la musica fino a 5-15 minuti prima di iniziare a prima vista leggerlo. Non l'ho mai fatto prima e non ho idea di cosa significhi o quali siano le sfide, ma posso immaginare che per alcuni, molti o la maggior parte di loro potrebbero non volere le firme chiave.
I miei commenti precedenti non erano costruttivi, quindi li ho cancellati. Dirò solo che Tim Davies è chiaramente un musicista molto esperto e ben informato, ma non sono convinto che la sua esperienza sia universale. I musicisti professionisti si sono allenati per tutta la vita all'uso delle tonalità in chiave e suoneranno gli accidenti nella tonalità senza nemmeno pensarci.
#2
  0
user61208
2019-06-03 17:34:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per quanto riguarda questo uso nelle colonne sonore per il bene della lettura a prima vista: penso che questo abbia un senso moderato per strumenti suonati principalmente una nota alla volta. Per gli strumenti polifonici con controlli diatonici (come un pianoforte o un organo), questo probabilmente sta già creando più problemi di quanti ne valga la pena, poiché diventa difficile riconoscere gli accordi funzionalmente e tradurli in modelli di esecuzione sommaria. Per strumenti polifonici con controlli cromatici in cui il riconoscimento funzionale è essenziale per la traduzione in pattern (chitarra, fisarmonica a bottoni cromatica), è probabile che ingombrare la partitura in questo modo causi più danni di quanto non aiuti.

Anche per i cantanti tipici le colonne sonore dei film, mi aspetterei che l'omissione di una tonalità chiave distragga più di quanto potrebbe aiutare, ma è improbabile che queste vengano lette a prima vista senza preparazione.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...