Domanda:
Come ti riferisci a una nota che è più di un'ottava sopra o sotto il Do centrale?
user49324
2018-03-30 01:41:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

So che dici LA sopra il Do centrale quando ti riferisci al LA che è nella stessa ottava del Do centrale nel pentagramma degli acuti, o dici il LA sotto il Do centrale quando ti riferisci al LA nell'ottava precedente sul Bass Staff, ma se ti riferisci al LA nell'ottava successiva o precedente e così via? Dici due come sopra il Do centrale o due come sotto il Do centrale o qualcosa del genere?

Quattro risposte:
#1
+31
Richard
2018-03-30 01:46:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è un problema di ciò che chiamiamo designazione di ottava .

In realtà c'è uno standard internazionale qui: chiamato Notazione internazionale del tono (IPN) , etichetta il Do centrale come C4. Un'ottava sopra il Do centrale è C5, un'ottava sotto il Do centrale è C3, ecc.

enter image description here

In breve, l'estensione dell'ottava del Do è in esecuzione fino al Do successivo cambia il registro di ottava. In altre parole, da C3 a B3 è tutto X3; non è fino a C4 che le altezze entrano nell'ottava X4.

Il G sotto il Do centrale, ad esempio, è G3, perché è compreso nell'intervallo da C3 a B3. Il SOL nella parte superiore della chiave di violino sarà SOL5.

Infine, a volte le alterazioni possono essere un po 'complicate. Immagina il Si♯ che è enarmonico al Do centrale. Si alza da B3, ma è enarmonico a C4. In questo caso, ci concentriamo sul nome della nota . Poiché è un'alterazione cromatica di B3, è B♯3, anche se è enarmonico con C4.


Dovrei anche menzionare un altro sistema, quello della notazione di Helmholtz, che utilizza una miscela di maiuscolo / minuscolo lettere e barre sub / apice:

enter image description here

Funziona in modo molto simile a quello dell'IPN sopra, è solo un sistema di etichettatura diverso .

Nella mia esperienza, C4 come Do centrale è di gran lunga lo standard.

#2
+6
Tama
2018-03-30 05:52:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre alla risposta di Richard, potresti anche considerare le designazioni delle note MIDI che funzionano in modo simile. In MIDI ci sono 128 note suddivise in 10 ottave che iniziano con C0 (# 0) e vanno a G10 (# 127) con ogni designazione di ottava che inizia su C e si sposta verso l'alto ogni 12 note. Questo metterebbe Do centrale in C5 (# 60) piuttosto che C4, e in IPN che trasforma l'ottava 0 in ottava -1. Ovviamente, un normale pianoforte a 88 tasti può suonare solo dalla nota n. 21 (A1) alla nota n. 108 (C9), ma se stai cercando di comporre usando il computer può essere utile conoscere queste designazioni.

Fare riferimento al Do centrale come nota MIDI # 60 sembrerebbe ragionevole, ma non credo che i numeri di ottava MIDI sarebbero stati usati tranne forse in alcuni programmi di trascrizione MIDI. Anche lì, penso che la nota # 12 sia la nota C più bassa valida in MIDI.
@supercat potresti chiarire di più su "* la nota # 12 è la nota C valida più bassa è MIDI *"? Guardando la tabella elencata [qui] (https://www.midikits.net/midi_analyser/midi_note_numbers_for_octaves.htm), c'è # 0 per C-1. E come spiegato ulteriormente, il numero di ottava più basso può variare da -2 a 0. Tuttavia, la nota MIDI # 0 è valida.
@AndrewT: Sono passati decenni da quando ho ricevuto la mia prima tastiera MIDI e software, ma pensavo di aver ricordato qualcosa che utilizzava un valore di nota pari a 0 come avente un significato speciale. Forse è solo una velocità zero che è speciale. Mea culpa se è così. In ogni caso, sospetto che 60 sia stato scelto come Do centrale perché è il più vicino al centro dell'intervallo 0-127, piuttosto che perché c'erano effettivamente 5 ottave utilizzabili sopra e sotto. Se C5 fosse 256Hz (un po 'al di sotto del tono del concerto), C0 sarebbe 8Hz e C10 sarebbe 8192Hz. Frequenze piuttosto estreme.
@supercat ah, penso di aver capito il problema di fondo. In realtà, la nota MIDI in sé non significa nulla in termini di frequenza. Lo strumento / VST sottostante che suona la nota MIDI è quello che controlla come suonare ogni nota. Un esempio con il pianoforte potrebbe non suonare alcun suono per le note C9. Tuttavia, il MIDI viene utilizzato anche per creare [suoni di batteria] (https://en.wikipedia.org/wiki/General_MIDI#Percussion) o anche [effetti sonori] (https://en.wikipedia.org/wiki/General_MIDI #Effetti sonori). C0 su quegli "strumenti" non suonerà "8Hz";)
@supercat Questo è il punto del MIDI. Penso che la cosa più importante sia che i dati MIDI siano codificati in 8 bit, quindi avere 128 note ti dà la metà dei valori forniti da 8 bit. Le frequenze secondarie possono essere utilizzate da alcuni sistemi di altoparlanti, molto probabilmente per la grancassa, ma come dice Andrew le altezze non sono vincolate dalla frequenza, quindi potresti usare anche un'accordatura diversa.
Lo scopo del MIDI è essere in grado di controllare i sintetizzatori che sono stati costruiti con componenti economici dei primi anni '80. Da qui i gracili numeri a 7 bit e tutte le altre ridicole limitazioni. È una triste testimonianza della portata dell'innovazione nella tecnologia musicale che questo standard sia ancora utilizzato così ampiamente; in realtà avrebbe dovuto essere sciolto decenni fa in favore di qualcosa di meglio.
#3
+4
Josiah
2018-04-04 07:00:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A volte è utile perdere un po 'di precisione per motivi di semplicità. Ci sono molte buone risposte qui, ma durante le prove e quando parlo con gli studenti mi ritrovo a usare un modo più semplice per comunicare quale ottava intendo. Credo di aver imparato questo dal mio primo insegnante di pianoforte.

Il Do tra le chiavi di violino e di basso è il Do centrale; il Do al centro della chiave di violino è Treble C; il Do al centro della chiave di basso è il C. nei primi livelli.

Per fare riferimento a note diverse dal Do, uso sopra e sotto facendo riferimento al Do più vicino, quindi "il Fa sopra il Do basso" o "il Sol sotto il Do acuto"

Trovo che questo sia il modo più semplice per la comunicazione orale, specialmente con gli studenti con cui lavoro molto. Per quanto riguarda la scrittura, generalmente utilizzo IPN nella risposta di Richard.

#4
+2
Andrew Svietlichnyy
2018-03-30 22:14:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se desideri nominare una nota relativa al Do centrale, probabilmente sarebbe "2a la sopra / sotto il Do centrale". Molti articoli su Wikipedia in inglese forniscono questo tipo di denominazione insieme alla notazione del tono internazionale uno.

Do centrale è C4 in IPN, quindi la sua ottava può essere chiamata "quarta". Tuttavia, alcuni software relativi al MIDI spostano i numeri di ottava verso l'alto di uno (probabilmente perché la nota MIDI 0 è C-1 e vogliono visualizzarla invece come "C0"), ad esempio il Do centrale è "C5" in FL Studio. Alcune tastiere elettroniche hanno lo spostamento opposto e il Do centrale è etichettato "C3" su di esse. Questa variazione può creare confusione.

La notazione di Helmholtz fornisce nomi di ottave differenti. Dal Do centrale in su le ottave sono una riga (o una volta accentato ), due righe (o due volte accentate ) e così via. Le ottave sotto (da maggiore a minore) sono chiamate piccola , ottima , contra , sub-contra . Nessuna variazione di numero, ma la denominazione delle ottave inferiori non è molto intuitiva.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...