Domanda:
Come suonare la stessa nota legata?
catalyst
2014-08-15 00:50:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa domanda riguarda questo arrangiamento per un principiante:

http://makingmusicfun.net/htm/f_printit_free_printable_sheet_music/marriage-of-figaro-piano.htm

C'è un grande insulto sulle prime diverse battute. Come dovrei giocare a questo? So che un insulto significa: suonalo legato. E suonare il legato significa rilasciare il tasto precedente nello stesso momento in cui premi il tasto successivo. Ma come posso farlo se la chiave precedente e la chiave successiva sono uguali? Non devo rilasciarlo prima di poterlo colpire di nuovo?

Domande bonus:

Dovrei suonare anche le note di basso legato?

Quanto velocemente dovrei giocare a questo? Perché semplicemente non riescono a notare il BPM invece di allegro?

Quali dita dovrei usare per l'accordo finale?

È possibile un uso fantasioso del pedale di sostegno, al di là dell'esperienza del principiante questa disposizione è destinata?

Ho risposto alla domanda principale. Penso che per i bonus dovresti fare domande separate.
Tre risposte:
#1
+16
user13034
2014-08-15 03:55:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In molti modi, tutto ciò che riguarda suonare il piano significa creare illusioni. Nel momento in cui suoni una nota, questa inizia a decadere, eppure troviamo modi per creare l'illusione del fraseggio. Lo strumento è percussivo, ma troviamo modi per farlo sembrare più vocale o orchestrale.

Anche suonare un gruppo di note legate che non cambiano intonazione è un'illusione e dobbiamo accettare che possiamo " Non fare la stessa cosa che può fare un suonatore di fiati o un cantante. Se vuoi suonarlo in modo legato, devi semplicemente mettere pochissimo spazio tra le note e articolare le note in modo che una nota sia una transizione graduale alla successiva. Certo, puoi sempre usare il pedale, ma in molti casi, incluso questo, non è proprio appropriato. In generale, prenderei il lungo insulto per indicare il fraseggio più che l'articolazione - indica che dovresti considerare le prime quattro battute come un'idea musicale da riprodurre piuttosto che romperla in pezzi più piccoli.

Ti aiuterà a suonare questo pezzo se capisci da dove viene. Si tratta di un arrangiamento di Non piu andrai, una delle arie di Figaro, nell'atto primo delle Nozze di Figaro. Il tempo di Mozart è segnato Vivace né Allegro. Questo ti dice che dovrebbe essere abbastanza veloce. Non usa BPM. Il metronomo non fu inventato fino al XIX secolo dopo la sua morte. Inoltre, i tempi indicano tanto una sensazione quanto la velocità. Vivace dovrebbe essere vivace - questo è qualcosa che puoi realizzare a velocità diverse e all'esecutore viene data una discreta licenza di interpretare.

Dovresti anche sapere che il ritmo è stato alterato parecchio in questo arrangiamento . L'originale di Mozart prevede note puntate da otto / sedicesimi piuttosto che da ottavi dritti, che conferiscono al pezzo una sensazione cadenzata.

Per quanto riguarda l'ultimo accordo, probabilmente suonerai il penultimo accordo con 1 e 5 nella mano destra. Per arrivare senza problemi all'accordo finale, probabilmente finirai su 2 & 3 nella mano destra.

Cosa significa vivace e come posso ottenerlo sul pianoforte?
Per l'ultimo accordo, ho pensato a 2 e 4 sulla mano destra. Quale è meglio: 2 e 3 o 2 e 4 e perché?
#2
+7
user13039
2014-08-15 13:50:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una legatura di quella lunghezza tende ad essere una "legatura di fraseggio" piuttosto che una "legatura legata", nel senso che significa suonare le note indicate come un'unità coerente e connessa.

Quando è necessario suonare il stessa nota due volte in una frase, vuoi che il risultato sia simile a suonare due note diverse come legato.

Ciò implica collegare le altre note non più di quanto puoi sperare di fingere collegare la nota ripetuta.

È anche una buona idea usare dita differenti sulle due esecuzioni della nota ripetuta per ottenere un flusso e una sensazione simili.

"Suona l'intera frase in legato con un solo dito" è ovviamente ridicolo, e non è molto meno ridicolo su una nota ripetuta. Mentre "legato sulla stessa nota" è una contraddizione, vuoi che questa contraddizione inizi il più tardi possibile nella meccanica. Su un violino, usare una corda diversa è un bel espediente. Ma il minimo che puoi fare al pianoforte è che la chiave sia il primo elemento a doppia azione, non le dita.

#3
+6
nonpop
2014-08-15 03:49:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esistono diversi modi per ripetere una nota legata. Il più semplice e probabilmente il più utilizzato è usare il pedale del sustain. Assicurati solo che il pedale sia abbassato prima che la chiave inizi a salire e il gioco è fatto, in pratica. Senza provare immagino che il miglior risultato in questo brano (senza fare nulla di stravagante) si ottiene utilizzando il pedale per ogni misura; tenendolo premuto per l'intera misura e cambiandolo durante il primo movimento di ogni misura. Forse la terza riga suonerebbe meglio senza pedale.

Un altro modo è non alzare completamente la chiave; ma questo non funziona davvero sulla maggior parte dei pianoforti verticali e digitali ed è comunque abbastanza difficile. Una terza opzione è suonare "il più legato possibile". Ci sarà un piccolo spazio tra le note, ma in molti casi suonerà comunque abbastanza legato.

MA, non penso che dovresti fare nessuna di queste cose. Un insulto non deve significare legato. Può anche significare che le note sotto la legatura costituiscono una frase. Prova ad ascoltare la versione originale. Nella maggior parte dei casi non suona molto legato. In realtà suonerei la maggior parte delle note (sia con la mano destra che con la mano sinistra) sulle prime due righe piuttosto brevi. Secondo me suonarlo in legato lo farebbe suonare troppo "pesante".

(Metterei anche l'ultima legatura sul rigo inferiore perché è lì che si trova la melodia.)



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...