Domanda:
In che modo i toni armonici vengono "stonati" su uno strumento in ottone?
Slapp45
2020-03-20 08:10:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In un video che ho visto, un ragazzo stava recensendo un prototipo di trombone e ha detto che "la fa alta è stonata" (la sesta armonica) Non capisco come una lunghezza fissa di tubo (1a posizione) può produrre un armonico stonato. Per quanto ne so, mi è stato insegnato che l'altezza di un armonico è correlato alla lunghezza dei tubi e che sono leggermente stonati per una quantità sempre costante.

Quattro risposte:
#1
+21
mkingsbu
2020-03-20 09:24:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Anche se la lunghezza totale di uno strumento in ottone è fondamentalmente fissa, il rapporto tra le tubazioni coniche e quelle cilindriche non è fissato nella pietra per un trombone. È vero che il 6 ° parziale è generalmente abbastanza acuto e deve essere abbassato. Ci sono diversi componenti che possono influenzare i parziali l'uno rispetto all'altro, tra cui:

  • Profondità della coppa del boccaglio
  • Leadpipe (venturi) forma conica Velocità di &
  • Lunghezza totale del boccaglio
  • Lunghezza totale della diapositiva
  • Dimensione del foro della diapositiva
  • Velocità del cono nel tubo del collo
  • Velocità del conicità nella diapositiva di accordatura
  • Fino a che punto viene tirata la diapositiva di accordatura
  • Forma del gambo della campana
  • Lunghezza totale della sezione della campana

Ci sono alcuni esempi specifici tra le variazioni nei modelli che si possono testare ... per esempio, una diapositiva di Bach 42 è nel complesso circa un pollice più lunga di una diapositiva tenore Shires o Edwards. La diapositiva di accordatura stock su uno Shires ha una conicità che differisce da molti altri tromboni e spesso "fissa" il Re nel 5 ° parziale, quindi è quasi uguale a Bb nel 4 ° parziale. Il motivo è che il Re nel decimo parziale è in una posizione più vicina al primo. Ciò si ottiene avendo un cono di una forma particolare.

Detto questo, il modo più semplice per eseguire il test è spingere la diapositiva di accordatura fino in fondo e compensare con la levetta. Osserva quanto sono distanti i diversi parziali. Quindi, estrai completamente la diapositiva di accordatura. Di solito troverai una versione esagerata del tutto inserito. Ciò è dovuto alla maggiore lunghezza complessiva e possibilmente a qualche tubo conico aggiuntivo messo in gioco a seconda che la tromba abbia o meno una diapositiva di accordatura invertita. Notare che le trombe TIS (tuning in slide) generalmente non hanno tale variazione. Questo perché il meccanismo nella diapositiva è durante la sezione conica. Un'ulteriore aggiunta di lunghezza dello strumento che ha una dimensione del foro uniforme non altera il rapporto tra tubo conico e tubo cilindrico e quindi l'effetto sulla serie di armonici è diminuito se non eliminato. Tuttavia, trombe come questa non sono molto comuni rispetto all'accordatura delle trombe a campana, ma credo che i meriti / demeriti dell'accordatura a campana e diapositiva siano fuori dallo scopo di questa domanda.

Quindi quando qualcuno dice che a particolare parziale è "stonato", ciò che significa è che è più stonato di quanto sarebbe normalmente. Quindi, sebbene questi parziali siano quasi universalmente stonati, il grado in cui ciascuno è stonato tra loro non è fissato tra corno a corno. Né, in realtà, sullo stesso corno in posizioni diverse. Quando si sposta la diapositiva verso l'esterno, la dimensione del foro dello strumento aumenta. In settima posizione (su un corno senza attacco F), ci sono diversi piedi di tubo aggiuntivo del diametro interno della diapositiva esterna che è molto più grande del diametro interno della diapositiva interna. Combinando il fatto che più la diapositiva è lontana, più è basso il parziale di base, quindi le posizioni si allargano più ci si allontana. Quindi in settima posizione, ti aspetteresti di avere una differenza esagerata se giocassi, diciamo, un si naturale nel sesto parziale contro un Fa nel sesto parziale.

Una simulazione fisica dettagliata di come funziona uno strumento in ottone e di come le diverse caratteristiche influenzano l'accordatura sarebbe una cosa affascinante con cui giocare.
Roba affascinante. Non mi ero mai reso conto prima che la dimensione del foro cambia effettivamente quando la diapositiva del trombone viene estesa.
Questo, e il fatto che gli armonici "perfetti" non siano nella scala "ben temperata", quindi ci sono piccoli aggiustamenti che devono essere fatti. Come per gli strumenti a corda, corde aperte o armoniche con arresto graduale.
@CarlWitthoft Penso che tu intenda "scala di temperamento equo". Ma in ogni caso, in un'impostazione ad altezza variabile (senza una tastiera o un altro strumento ad altezza fissa) la frequenza precisa di F sarà diversa a seconda del contesto armonico. Un fa diesis funziona abbastanza bene come la fondamentale di un accordo di fa maggiore in cui il la non è abbassato.
#2
+9
MattPutnam
2020-03-20 08:18:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è un argomento enorme di cui non sono veramente qualificato per parlare, ma la "lunghezza dei tubi" è un modello altamente idealizzato. In realtà, ogni curva del tubo e ogni cambiamento nel diametro del foro allontaneranno le cose da questo ideale. Se un antinodo per un'armonica si trova vicino a un'irregolarità come questa, la risonanza verrà modificata in qualche modo.

#3
+7
Laurence Payne
2020-03-20 16:57:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gran parte della nostra "conoscenza" degli armonici proviene da libri di testo che descrivono il comportamento di una corda perfetta e priva di massa o di una colonna d'aria in un tubo cilindrico perfetto. Gli strumenti reali sono più complicati di così!

La cosa meravigliosa del trombone è che, a differenza della tromba o di altri strumenti con valvole, non c'è grande virtù nel mirare a costruirlo "in sintonia". OGNI nota è infinitamente e costantemente sintonizzabile dalla diapositiva principale. Anche la 1a posizione - far scorrere "a destra dentro" - è normalmente contro un arresto a molla in modo che sia possibile ottenere una "1a corta". Le sette posizioni sono meramente nominali. Su uno strumento particolare il musicista impara presto dove mettere la diapositiva per accordare una nota particolare.

Era solo un linguaggio diplomatico per "indipendentemente da quanto sia buono lo strumento, il trombonista suonerà comunque stonato"? ...
"Ogni nota è infinitamente e costantemente sintonizzabile dallo slide principale": le note suonate in prima posizione possono solo essere rese molto più acute: a un certo punto, lo slide non può più essere tirato dentro.
Idem settima posizione nella direzione opposta, poiché l'esterno si stacca interamente dallo scivolo interno. Ma in generale sono d'accordo con il suo punto: che l'accordatura del trombone è molto più una questione di ascolto, non solo di spingere fuori il braccio della quantità necessaria e sperare per il meglio.
@leftaroundabout - mi sembra l'opposto - * nonostante * i suoi difetti, un trombone può ancora essere suonato intonato.
#4
+6
ggcg
2020-03-20 18:52:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il modello ideale di onde stazionarie in un tubo idealmente rigido, e di onde su una corda, ecc. sono molto bravi a prevedere i dati ma non sono perfetti. Sono modelli ideali. Non solo una leggera deviazione da questi modelli causa differenze tra le armoniche effettive e quelle previste, ma i sistemi non obbediscono alla fisica ideale utilizzata per risolvere le equazioni in primo luogo. Possono corrispondere a una previsione ideale diversa.

Un esempio calzante è la vibrazione di aste e piastre rigide. Obbediscono a un'equazione differenziale del 4 ° ordine, in contrasto con l'equazione 2dim nota come equazione delle onde. Le "armoniche" di questi sistemi non seguono la sequenza fn = n * f1, che è l'equazione che vogliamo ascoltare o su cui costruire. Ad esempio, puoi trovare esempi di sistemi rigidi in xilofoni e marimbe. Ma in realtà il fenomeno è presente anche negli archi. Il corpo del corno in ottone è più simile a una campana. È possibile cercare gli armonici a campana ma in breve molti di questi sistemi hanno armoniche che non seguono la semplice sequenza sopra indicata. Le loro sfumature sono matematicamente prevedibili ma sono piuttosto "stonate" rispetto a ciò che siamo abituati a sentire. Questi sistemi possono essere modificati per avvicinare gli armonici alla sequenza armonica desiderata. Ad esempio, piegare o ritagliarsi una parte del corpo vibrante cambierà l'intonazione degli armonici. Nel caso della marimba, i tubi di risonanza che amplificano il suono sono probabilmente progettati per raccogliere la fondamentale, ma vibreranno anche.

L'idea di un tubo di risonanza è che il tubo dovrebbe agire come un confine rigido ideale che costringe l'aria ad avere modalità di risonanza specifiche. Infatti il ​​tubo stesso avrà risonanze per eccitanti vibrazioni nel corpo reale. Questi possono essere più simili alle armoniche di una campana o di un corpo rigido e vibrante e non si accordano.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...