Domanda:
Tre note sul violino?
AJFaraday
2016-06-10 23:29:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ok, ho intrapreso il passo piuttosto insolito di suonare alcuni spartiti di violino sul mandolino (le accordature sono le stesse e hanno all'incirca le stesse dimensioni, quindi di solito sono parti abbastanza adatte).

Tuttavia, ho trovato questa partitura per il can-can online, che è etichettata "violino facile".

http://www.8notes.com/scores/10109. asp? ftype = gif

L'ultima nota della partitura, tuttavia, ha la parte di violino che suona tre note contemporaneamente.

enter image description here

Allora cosa sta succedendo qui? So che non puoi piegare tre note contemporaneamente. Probabilmente potrebbe essere scelto, anche se comporterebbe almeno una doppia sosta e non vedo segni di pizzicato. (Ci vuole il pizz).

Allora cosa sta succedendo qui? Le note staccato sono implicitamente pizzicate? Esistono tecniche di inchino che verrebbero annotate in questo modo? È un errore durante la trascrizione della partitura?

Non sono un esperto di violino, ma la mia prima ipotesi sarebbe che la parte sia destinata ad essere eseguita da almeno tre violinisti separati e questo formato è condensato.
@ToddWilcox è possibile, anche se lo è. Il resto del pezzo è scritto all'unisono.
Penso che sia più probabile che si tratti solo di un errore di stampa. Un accordo di due note di Mi e Do senza Sol è abbastanza facile da suonare sul violino (e altrettanto facile sul mandolino, poiché l'accordatura è la stessa). L'EGC dell'accordo a 3 note con le tre note sulle corde G, D e LA, o quelle tre note suonate come arpeggio veloce solo sulle corde RE e LA, sono entrambi troppo avanzati per corrispondere al resto di questo arrangiamento "facile" .
@alephzero è molto facile suonare tre o quattro note su un mandolino, è una tecnica conosciuta come una strimpellata. Mi chiedevo solo cosa avrebbe fatto un violinista con questa partitura.
Lo considererei un errore sciatto dell'arrangiatore e ometterei il G.
Otto risposte:
#1
+16
MattPutnam
2016-06-11 00:01:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È molto comune scrivere accordi di 3 o 4 note per archi e l'implicazione è di suonarli come due gesti in rapida successione. Ecco la prima pagina del primo movimento della prima sinfonia di Beethoven:

Beethoven symphony no. 1, score, first page

Sulla quarta battuta c'è un accordo di 4 note ( per fortuna, con due stringhe aperte). Il modo standard per suonarlo è suonare rapidamente un doppio stop sulle due note inferiori, quindi sostenere le due superiori.

Nel tuo esempio, suoneresti un Mi e poi un doppio stop GC, oppure un doppio stop EG poi un C. Il fatto che sia breve lascia aperte le opzioni.

Come tecnica correlata, è comune scrivere musica per pianoforte con accordi incredibilmente grandi, ed è similmente implicito rompere le cose come questo.

Una sinfonia non avrebbe tipicamente più strumenti che suonano ogni parte? Ho visto parti simili nella musica corale, dove c'è un arrangiamento SATB, ma a volte una parte si divide in 2 o 3 parti armoniche. Quella pagina sinfonica ha anche più note sui fiati. Sicuramente quelli sono divisi?
Sì, le parti del vento sono divise, poiché ovviamente non possono suonare più note (almeno, non senza strane tecniche estese). Ma gli archi sì, e quindi le parti dovrebbero essere contrassegnate come "divisi" se il compositore intende fare una divisione. In un'orchestra per principianti, potresti decidere di dividere la sezione per renderla più facile da suonare, ma questo esempio non è certamente destinato a essere diviso.
@AJFaraday Nelle * partiture * orchestrali, tutte le parti di strumenti a fiato e ottoni hanno solitamente le note di due o anche tre musicisti scritte su un unico rigo, semplicemente per risparmiare spazio. Ogni * musicista * dell'orchestra ha una parte separata sul suo leggio, che mostra solo la singola linea di note che dovrebbe suonare.
post del blog correlato http://www.timusic.net/2013/02/double-trouble/ summry: "non segnare doppi stop per orchesta, la divisione è il 'valore predefinito'"
@alephzero In realtà è abbastanza comune avere parti combinate di fiati / ottoni nelle singole parti, specialmente nella musica classica come questa. Meno tanto più si diventa moderni, ma anche nella musica contemporanea i fiati ottengono ancora parti combinate abbastanza regolarmente.
#2
+13
Scott Wallace
2016-06-10 23:43:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hai ragione, non puoi suonare tre note contemporaneamente sul violino con un normale arco e pressione. Quello che quasi certamente significa qui è un arpeggio, suonando velocemente le tre note una dopo l'altra. Questo è spesso annotato in modo sciatto come un accordo che non è davvero possibile suonare - anche Bach lo fece nelle sue sonate per violino, lasciando generazioni di violinisti a discutere su come eseguirle esattamente.

Quindi come lo noteresti? Li suono quasi come se fossero accordi. Puoi riprodurli quasi contemporaneamente.
D'accordo con General Nuisance, non suoneresti questo accordo come un arpeggio, piuttosto accentuerai la nota inferiore come una sorta di nota di grazia, quindi suoneresti l'intervallo superiore.
Stavo usando "arpeggio" solo per indicare un modo per non suonare tutte e tre le note contemporaneamente, non necessariamente con valori di nota uguali. Sì, probabilmente la solita cosa sarebbe toccare rapidamente la nota inferiore e quindi tenere premuto un doppio arresto delle due note più alte. È il genere di cose che di solito nessuno si preoccupa di cercare di annotare esattamente.
@ScottWallace Aha, grazie per il chiarimento. La tua risposta è perfetta. Un arpeggio non è fondamentalmente un accordo srotolato con le note suonate una alla volta?
@GeneralNuisance- cosa sicura. Sì, un arpeggio è esattamente questo, un accordo srotolato.
#3
+9
user30258
2016-06-11 03:25:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dipende dall'epoca. I violini barocchi avevano un ponte meno curvo e una minore tensione delle corde. Ciò ha reso più facile suonare tre note simultaneamente senza suonare fuori linea.

L'accordo dato è un po 'insolito ma può essere diteggiato in seconda posizione come 4-2-1 su corde G-RE-LA. Ora qui è dove diventa strano: questo è etichettato come "can-can facile" e un accordo in posizione secondo di solito non conta come "facile". Non è una grande contorsione, ma ottenere le altezze degli accordi in doppie e triple (o più) richiede molta pratica poiché non è possibile correggere automaticamente nello stesso modo delle note singole e la seconda posizione è rara .

Quindi, nel complesso, questo sembra strano al valore superficiale. C-E-C fingered in prima posizione come 3-1-2 sembrerebbe abbastanza più plausibile. O CGC come 3-3-2 (i violini con la loro tastiera ricurva sono un po 'più suscettibili di barrée parziali rispetto alle chitarre), ma manca il maggiore.

Mentre uno fa arpeggio accordi sul violino, è qualcosa che fai con l'archetto e senza battere ciglio e senza suonare due note sulla stessa corda in successione.

Quindi, se questo è inteso per suonare su un singolo strumento, lo farebbe indicano che deve essere giocato in seconda posizione (che sembra un po 'fuori linea con il tag "easy"), o essere trascritto in modo sbagliato.

#4
+6
General Nuisance
2016-06-11 03:55:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questi sono chiamati tripli stop. Ci sono anche doppie fermate e, credo si chiamino, fermate quadruple. I doppi stop possono essere facilmente suonati mantenendo il livello dell'arco tra le due corde in modo che tocchi entrambe.

Più difficili da giocare sono triple e quadruple. Di solito vengono giocati rapidamente con un arco arrotolato. Di solito per questi, cerchi di farli toccare con l'arco almeno due corde alla volta in modo che suoni più come un accordo. Ovviamente è impossibile suonare tutte e quattro le corde, o anche più di due, contemporaneamente.

Inoltre, assicurati (se decidi di suonare effettivamente il violino con un violino ;-D) di non applicare molta pressione. Alcune persone pensano: "Il doppio delle corde? Il doppio della pressione!" Ciò può causare problemi, come può fare tutta la pressione eccessiva su un violino.

Non provare a srotolarli: se il compositore volesse che lo facessi, lo farebbe, la maggior parte probabilmente scrivi un insulto di tre note o qualsiasi altra cosa. Buon violino! O, uh, qualunque cosa tu stia facendo ...

Mi piace abbastanza il termine mandolinnificazione.
Certo, sono possibili triple stop. Ma _quelle particolari_ tre note, in particolare con Mi e Sol separati da una terza minore? Sicuramente non è facile suonare contemporaneamente, se possibile.
@200_success Sì, a mio parere, passeresti in terza posizione. Sicuramente non facile. Ma molto possibile. In effetti, puoi suonare la misura prima della fermata in questione in terza, e la nota nella misura prima di quella è una corda aperta, che ti dà la possibilità di spostarti. Anche se, sono d'accordo, lo spostamento non ha posto in un punteggio "facile".
@200_success Mi scusi, penso che sarebbe la seconda posizione.
#5
+5
Dee
2016-06-11 00:58:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non si vede facilmente in questo video, usa un arco che suona le 4 note come due doppi stop in successione. Hahn - Mozart - Concerto per violino n. 3 a partire da 1:18 circa. Il primo è un G, il secondo accordo è un LA, credo. Eccone un altro su youtube Cos'è un accordo? | Lezioni di violino. Quindi giocherei gli ultimi due come double-stop e poi passerei ai primi due come double stop se ti inchini. Fai altre ricerche su YouTube, molte cose buone là fuori.

Posizione? Potrebbe essere più facile in 2a posizione, suonare il MI sul SOL con il 4 ° dito, G sul RE con il 2 ° dito e C sul LA con il 1 ° dito.

#6
+3
Felicia
2018-10-30 10:31:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I commenti precedenti sul fatto che si tratta di un triplo stop sono corretti. Il modo per suonarlo è suonare il MI e il SOL simultaneamente piegando le corde SOL e RE, quindi ruotando l'arco per suonare il SOL e il DO suonando simultaneamente le corde RE e LA. Questo viene fatto in un colpo d'arco.

Per quanto riguarda la diteggiatura di questo passaggio, dipende dalle note precedenti che non sono mostrate. Ma supponendo che tu sia in prima posizione entrando in questo passaggio, suonerei le due note di MI rimanendo in prima posizione, quindi passerei alla seconda posizione per suonare il C.Questo ti preparerà per suonare facilmente il triplo stop finale in secondo posizione.

Per esercitarti con la frase puoi iniziare omettendo prima il triplo stop finale. Suona semplicemente E - E - C (2a posizione) - E (2a posizione). Prendilo con calma e concentrati sull'intonazione del Mi e del Do finali. Quindi puoi aggiungere la seconda nota nel triplo stop e suonare E - E - C - E + G. Ancora una volta prendilo con la lentezza di cui hai bisogno e concentrati sull'ottimizzazione di tutte le note.

Quando ti senti sicuro, aggiungi la nota finale del triplo stop. Con questa tecnica di esercitazione scoprirai che puoi padroneggiare quelli che inizialmente sembrano accordi complessi suddividendoli in pezzi gestibili e rimontandoli lentamente.

#7
  0
Munesawagi
2016-06-12 20:35:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In questo caso, suoneresti le prime due note più basse (MI e SOL), quindi sposteresti l'arco per suonare le due note più alte (SOL e RE), poiché è molto difficile suonare su tre corde contemporaneamente.

#8
  0
Some Math Student
2016-09-02 05:58:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Leggendo le risposte finora, sento che non è stato chiarito abbastanza che è davvero perfettamente possibile suonare tre o anche tutte e quattro le corde su un violino moderno allo stesso tempo . Non parliamo di un arpeggio qui.

Questo funziona perché se metti l'archetto sulla, diciamo, la corda in re, applichi abbastanza peso e non sei troppo vicino alla tastiera, la corda viene abbassata abbastanza da far suonare anche. Se rilasci la tensione accumulata molto velocemente, ottieni un accordo pulito di tre o anche quattro note contemporaneamente. Ancora una volta, questo non è un arpeggio, tutte e tre le corde non suonano in rapida successione ma esattamente allo stesso tempo. Lo stesso è possibile per tutti e quattro, anche se non usati spesso. Anche se ha bisogno di mettere a punto il punto di contatto, inchinarsi e fare pressione in modo abbastanza preciso per ottenerlo. (Quando si tratta di tenere i tripli accordi più a lungo, è qui che diventa diabolicamente difficile. È teoricamente possibile, ma a parte gli esercizi sgradevoli per torturare i poveri studenti di violino, non riesco a pensare a nessuna letteratura dove è effettivamente richiesto.) / p>

C'è una sezione nella registrazione di Arthur Grumiaux della fuga in sol minore di Bach che illustra questa tecnica di arresto quadruplo in modo abbastanza sorprendente. (Anche se Bach molto probabilmente avrebbe suonato semplicemente un arpeggio.) Esempi in cui il triplo arresto era probabilmente inteso dai compositori sarebbero stati vicini alla fine dell'esposizione del concerto per violino di Bruch (sol minore, n. 1), o di alcune parti del primo movimento di Brahms in re maggiore.

Sono d'accordo che, in questo caso, sarebbe perfettamente corretto suonare queste note come arpeggio. O le due inferiori e le due superiori in successione, o qualcosa del genere, per lo più un caso di preferenza personale. E sono anche d'accordo sul fatto che questo accordo sia un po 'fuori posto in un pezzo apparentemente facile, dal momento che la diteggiatura è un po' scomoda. E per un principiante che suona questo pezzo sarebbe lontano da me raccomandare di fare qualcos'altro.

Ma, ancora una volta, basta leggere i commenti e sentire che un qualche tipo di arpeggio sarebbe stato l'unico modo per suonarlo, che non è il caso - se ciò fosse già abbondantemente chiaro mi scuso per una risposta ben intenzionata, ma del tutto inutile.

Su un violino moderno, con una configurazione e un arco normali, non puoi suonare tutte e quattro le corde contemporaneamente senza una crescita orribile su una o due corde: c'è semplicemente troppa pressione sulle corde centrali. Quello che fa Grumiaux, e se ascolti attentamente lo sentirai, è arpeggiare l'accordo così velocemente che suona quasi simultaneamente. Suona brillante, ma non si ferma davvero quadruplicare.
Mi dispiace, devo non essere d'accordo. È perfettamente possibile senza graffiare, purché i capelli dell'arco non siano troppo tesi e si suoni vicino o anche leggermente sulla tastiera. Anche se forse non in posizioni alte. Visto, praticato. Certo, nella registrazione Grumiaux arpeggia il più piccolo bit. Dopo tutto, è una registrazione musicale, non un video di istruzioni tecniche. Tuttavia, c'è un po 'di tempo in quegli accordi in cui suona tutte e quattro le corde contemporaneamente, non solo dà l'impressione che faccia come nel solito arpeggio. L'ho ascoltato a 1/4 di velocità per essere sicuro.
Ho ascoltato, e quello che ho sentito - potresti non essere d'accordo - è che la nota più bassa dei quadrupli registri risuona un po 'all'inizio della nota più alta. Prova a mantenere un arresto quadruplo per una mezza nota.
Mi dispiace, forse non sono stato sufficientemente chiaro nella mia risposta originale - non credo sia possibile mantenere soste quadruple sostenute. Ciò può, per quanto ne so, solo con tre note. Tuttavia, ciò che fa (o quasi fa) Grumiaux qui è ancora suonare quattro corde contemporaneamente. Non tenerli; non ne ha bisogno. C'è una marcata differenza, tecnicamente, tra arpeggiare quelle quadruple stop e suonarle allo stesso tempo. Naturalmente, possono essere mixati, ma è sicuramente possibile produrre attivamente il suono su tutte le corde contemporaneamente.
Se stai premendo abbastanza forte da suonare tutte le corde contemporaneamente, stai rompendo qualcosa o ferendoti.
No. Semplice come quello. Se lo fai vicino al ponte, allora ovviamente sì, ma per il resto la tua affermazione è semplicemente sbagliata.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...