Domanda:
Cos'è un accordo "stabile"?
Jacob Swanson
2015-06-30 02:59:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Cosa rende un accordo "stabile"? Cosa rende un accordo "instabile"? L'ho appena visto nel mio libro per pianoforte, ma non spiega davvero cosa significa.

"Stabile" non è necessariamente un termine musicale strettamente definito con un unico significato; è più una cosa qualitativa. Generalmente significa solo che l'accordo vuole spostarsi su un altro accordo per qualche motivo. Ci sono molte cose che potrebbero rendere un accordo "instabile" in un certo senso (vengono in mente sospensioni e inversioni). Puoi fornirci più contesto dal libro, in modo che possiamo capire cosa significa in questo caso?
@CalebHines Era in un grafico. Dice che la tonica è l'accordo più stabile in una tonalità. Il supertonico gravita verso il dominante, ecc.
@SomeDudeOnTheInterwebs Certamente. :)
@SomeDudeOnTheInterwebs Ha! L'unica "nota di cavallo" di cui sono a conoscenza è in Sleigh Ride di Leroy Anderson.
@Caleb Hines - Sono abbastanza a cavallo alla fine di una notte di canto. Qualcuno potrebbe pensare che sia una domanda sciocca. Forse ha a che fare con quella canzone Le Mare? Hay, potrei andare avanti ...
Due risposte:
#1
+5
Jesse
2015-06-30 10:41:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il concetto di tonalità è parzialmente basato sull'idea che alcuni accordi "vogliono" andare su altri accordi. Ad esempio, la dominante (V) vuole andare alla tonica (I), soprattutto perché ha il tono principale (grado di scala 7). Un esempio più complesso è l ' sesto accordo aumentato. La sesta aumentata è MOLTO instabile, perché ha due note (la sesta bemolle e la quarta diesis) che vogliono entrambe spostarsi sulla dominante (cioè il grado di scala 5). Puoi sentire questa instabilità nell'accordo. Quindi la stabilità si basa principalmente sullo scopo dell'accordo in relazione alla struttura tonale in cui ti trovi, ma allo stesso tempo qualcosa come un sesto augurale non sarà mai stabile.

Tuttavia, metti quel 6 agosto in una canzone Blues, chiamalo dom. 7, ed è ok
La dissonanza contribuisce anche alla sensazione di insabilità. L'intervallo di tritono trovato sia nell'accordo di sesta aumentata che nell'accordo di settima dominante vuole urgentemente risolversi in una consonanza
#2
+5
Matt L.
2015-06-30 12:31:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come accennato in un commento di Caleb Hines, non esiste una definizione chiara del concetto di stabilità nella musica. Quando parlo di accordi, le due nozioni di stabilità che considero più importanti sono la stabilità rispetto a una data tonalità e la stabilità di un accordo senza alcun contesto.

In una data tonalità, la tonica è percepito come l'accordo più stabile, e la dominante è percepita come instabile perché ha bisogno di risolversi in tonica. Il supertonico può essere percepito come discostarsi dal tonico, spostandosi verso il dominante, ecc. Tuttavia, al di fuori dei libri di testo, questo deve essere preso con le pinze. Se analizzi brani reali, scoprirai che questo concetto di stabilità è molto relativo e che gli accordi non si muovono sempre nel modo più atteso.

Un altro concetto di stabilità toglie l'accordo dal suo contesto e guarda solo il suo grado di consonanza o dissonanza. Nella teoria del jazz, qualsiasi accordo con una quinta perfetta (cioè anche un accordo di settima dominante) è considerato un accordo stabile. Gli accordi con una quinta diminuita (ad esempio, un accordo di settima diminuita o semidiminuita) sono considerati instabili. La conseguenza pratica di questa nozione di stabilità è il fatto che solo gli accordi stabili possono essere preceduti dal rispettivo accordo di dominante secondaria, perché trasmettono una sensazione di risoluzione.

+1. Mi piace molto che questa risposta distingua tra la stabilità estrinseca dell'accordo nel contesto della tonalità (in base al grado di scala della sua radice) rispetto alla stabilità intrinseca causata dalla combinazione di consonanze e dissonanze all'interno dell'accordo, indipendentemente dalla chiave . Quando stavo pensando di rispondere a questo, era la stessa direzione in cui avrei preso.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...