Domanda:
Una nota che suona più forte di altre: risonanza? Cosa fare?
anatolyg
2013-05-06 14:00:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando suono la chitarra, la nota A suona fastidiosamente più forte delle altre note. Questo è più evidente con la stringa La aperta, sebbene accada anche in altre ottave.

Immagino che ciò sia dovuto alla risonanza. Infatti, quando premo leggermente con la mano sulla tavola armonica dietro il ponte, posso fare in modo che il LA suoni come tutte le altre note.

Qual è il modo accettato per affrontare questo ? Dovrei compensarlo riducendo la forza con cui suono ogni nota A (non ho abbastanza controllo per farlo in modo coerente)? ​​

O forse, accorda la chitarra un mezzo tono più alto o più basso, quindi la nota "troppo forte" diventa Ab o A # , che sono probabilmente meno frequenti?

Oppure attaccare la gomma in un punto strategico della tavola armonica, come alcuni potrebbero suggerire? (sembra che potrei aver bisogno di qualcosa di molto più grande di una gomma però)

Sì, la risonanza LA è fastidiosa con alcune chitarre. Ho provato ad alterare la melodia dei mezzi toni, ma è stato più dolore che guadagno. Ho finito [coprendo parte del buco] (http://www.youtube.com/watch?v=ZeuIGfUPBA4), ma neanche questo è soddisfacente. Adesso ho una chitarra più bella ;-)
Per quanto ne so, la maggior parte dei top delle chitarre ha una certa frequenza di risonanza i cui fondamentali e armonici sono accentuati ogni volta che suoni una nota che si allinea con quella frequenza o le sue armoniche. Può essere una caratteristica permanente di quella particolare chitarra.
Per violini, violoncelli e simili ci sono [wolf tone] (http://en.m.wikipedia.org/wiki/Wolf_tone) eliminatori che possono essere applicati allo strumento. Forse c'è qualcosa di simile per le chitarre?
Quattro risposte:
#1
+6
slim
2013-05-28 17:52:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le corde aperte suonano sempre in modo diverso rispetto alle note frettate: più risonanti e con più sustain. I musicisti di strumenti ad arco imparano a evitare le corde aperte per questo motivo, e talvolta a sfruttare il diverso tono di una corda aperta.

A parte questo, sembra che tu abbia identificato una frequenza di risonanza in il corpo della tua chitarra. Questo è probabilmente un sintomo di una chitarra economica: chitarre migliori saranno state realizzate per avere un piacevole insieme di risonanze, senza anomalie evidenti.

Un liutaio potrebbe essere in grado di risolvere questo problema rasando via il legno, oppure costruendo la tavola armonica. A seconda del valore della tua chitarra, il costo del tempo del liutaio potrebbe non essere garantito.

Come il tuo link e Tim hanno suggerito, potresti essere in grado di ottenere lo stesso risultato attaccando le cose all'interno della tavola armonica; sperimentando posizioni diverse. L'intenzione è solo quella di smorzare la vibrazione della parte della tavola armonica che risuona a quella frequenza.

Accordare su / giù di mezzo tono, mentre si suonano le stesse posizioni, eviterebbe molto la frequenza problematica del tempo. Tuttavia, ti impedirebbe di suonare insieme alla musica registrata e di suonare con altri musicisti con strumenti normalmente accordati. Può anche influenzare la tua capacità di cantare insieme al tuo modo di suonare, a seconda della tua estensione, anche se un semitono non dovrebbe fare troppa differenza.

Ovviamente, accordando un mezzo tono, quindi suonando un agitarsi più in alto per compensare, non aiuterà affatto: suonerai ancora la frequenza problematica e il corpo della chitarra continuerà a risuonare.

Se non stai suonando insieme alle registrazioni o ad altri musicisti; oppure, se riesci a far accordare gli altri strumentisti per adattarti a te, potresti scordare di una frazione di semitono. Anche un piccolissimo cambiamento potrebbe essere sufficiente per allontanarti dalla frequenza di risonanza.

#2
+2
Tim
2013-05-28 17:39:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Immagino sia un'acustica con un foro rotondo. Un piccolo pezzo di tubo in rivestimento (spugna) bloccato all'interno della chitarra, sotto il ponte o nell'area circostante - potrebbe essere necessario sperimentare - con gaffer o nastro adesivo, potrebbe risolvere questo fastidioso problema, che può manifestarsi anche sulla corda E, come si tratta di un armonico di LA, o della corda di RE, che ha LA come armonica. La soluzione migliore sarebbe acquistare un'altra chitarra. Le chitarre migliori sono realizzate in modo da eliminare la vibrazione simpatica, che porta a volumi di note ineguali.

A quale prezzo non avremmo questo problema? Deve essere qualcosa di esotico? Posso già vedere in negozio se c'è questo problema?
#3
+1
Nobody
2019-05-11 00:42:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per una chitarra acustica, prova corde più leggere e perni per ponti in ottone. Corde più leggere causano una diminuzione del volume e i perni in ottone compenseranno.

#4
  0
Janesart
2016-11-29 08:47:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho appena fatto riparare la mia Taylor in un negozio di chitarre a Kelowna BC. Ho il sistema di espressioni e la stringa B era molto più forte del resto. Il problema è una semplice soluzione al sistema di espressione. Ci sono tre slot di regolazione sotto il ponte. Uno per il eeb alto uno per il de g e uno per il e basso e a. Qualunque sia la corda che è fastidiosamente rumorosa, tiri indietro quella vite (una chiave inglese molto piccola) di mezzo giro o giù di lì e questo abbassa il volume per quella corda. Voilà!



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...