Domanda:
Perché le melodie sono tipicamente suonate o cantate da voci acute o strumenti in un insieme?
Zaenille
2014-08-06 18:08:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nell'idioma pop, sembra esserci un modello significativo di canzoni pop di successo con voci maschili acute.

Bruno Mars, Michael Jackson, quasi tutte le canzoni rock (FOB, All American Rejects, Red Jumpsuit Apparatus, ecc.).

Metti una di quelle voci di un'ottava sotto e non sarebbe così accattivante.

C'è qualcosa nel modo in cui gli umani percepiscono naturalmente suono che contribuisce a questo schema?

Come commentato da @Lee White,

Sebbene la percezione sia effettivamente soggettiva (non tutti preferiscono le voci acute), questo la domanda riguarda uno schema molto chiaro che può avere una spiegazione scientifica. Potresti fare la stessa domanda sugli strumenti: perché la prima parte è generalmente suonata dai violini soprano e non dai contrabbassi? Perché ci sono così tanti più assoli di chitarra che assoli di basso?

Per favore non chiudere questa domanda. Sebbene la percezione sia effettivamente soggettiva (non * tutti * preferiscono le voci acute), questa domanda riguarda uno schema molto chiaro che può avere una spiegazione scientifica. La stessa domanda si potrebbe fare sugli strumenti: perché la prima parte è generalmente suonata dai violini soprano e non dai contrabbassi? Perché ci sono così tanti più assoli di chitarra che assoli di basso?
A meno che non siano i Bee Gees.
È statistico o solo accidentale? Voglio dire, il motivo del successo non può essere attribuito al solo tono vocale, sicuramente?
Assolutamente, @LeeWhite, penso che nella sua forma più elementare, questa sia una domanda sulla relazione tra melodia, accompagnamento, basso e registro.
Questo è molto soggettivo - personalmente odio le voci di canto più acute - ma ho aspettato fino a quando il mio voto è stato considerato come un voto normale. Ho la sensazione che le statistiche in realtà non corrispondano, comunque: "la correlazione non implica causalità!"
Poiché la domanda è stata originariamente formulata, sono d'accordo con la chiusura, ma credo che possa essere salvata: modificherò il titolo per concentrarmi sul commento di Lee e riaprirò.
Due risposte:
#1
+5
Bob Broadley
2014-08-06 18:38:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Hai ragione, questo è piuttosto soggettivo. Un sacco di grandi canzoni usano voci basse. Non penso che le voci più acute siano necessariamente "più piacevoli" da ascoltare.

Ma potresti avere ragione sul fatto che le canzoni pop e rock usano molto le voci alte; è probabile che sia efficace perché solleva la linea melodica dall'intonazione degli altri strumenti, rendendola più facile da ascoltare. Inoltre, quando i cantanti usano la parte superiore della loro gamma, lo sforzo extra (sforzo?) Aggiunge eccitazione ed emozione alla performance. (Questo è particolarmente vero nel rock e nel metal.)

È interessante notare che ci sono state ricerche che suggeriscono che "ascoltiamo" le voci maschili e femminili in modo diverso. Non ne ho letto abbastanza per sapere se è semplicemente dovuto alla differenza di tono. Ad esempio, questo articolo (che fa riferimento a una ricerca pubblicata in questo giornale) afferma che gli uomini sentono le voci maschili e femminili in modo diverso.

Quando si tratta di elaborare la voce di una donna, loro [gli uomini] usano la parte uditiva più complessa del cervello che elabora la musica [enfasi mia], non le voci umane. Ma i ragazzi nello studio potrebbero facilmente sentire e capire le voci di altri uomini come discorsi perché questo utilizza un meccanismo cerebrale più semplice nella parte posteriore del cervello.

(Quindi, immagino che questo sollevi la domanda : almeno metà di noi sente le voci più acute come più musicali? Avrei bisogno di leggere più ricerche per esprimere la mia opinione.)

Come ho detto, io non posso dire se questo influenzi la nostra risposta all'altezza delle melodie vocali nelle canzoni (o se aiuta anche a rispondere alla tua domanda!), ma è piuttosto interessante, penso ...

Ho letto molto tempo fa che quando si impara una melodia a orecchio, è più facile capire se l'hai appresa correttamente suonandola in un'ottava più alta. Forse qualcosa a che fare con le frequenze relative che sono "più distanti" ...
Siamo onesti qui, le linee melodiche * tendono * ad essere più alte di altre parti di una trama musicale. Se lo alzi di un'ottava, lo accentua.
Esatto, se ho la melodia a nota singola per voce e voglio ingrassarla al piano suonandola invece in accordi (con la mano destra), le note aggiunte sono sempre più basse della parte vocale, rendendo la linea vocale sempre la più acuta nota di ogni accordo. Suona bene solo se lo faccio in questo modo. Quindi immagino che le note più alte di questi accordi siano le più facili da ascoltare / seguire. (ovviamente, entro i confini tipici della musica e dell'udito umano, le note molto alte non sono udibili!)
#2
+2
muffin
2014-11-03 17:15:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le alte frequenze sono più intense delle frequenze profonde. Un basso, ad esempio, può essere potenziato in una traccia audio senza grandi differenze per l'orecchio. Alza le alte frequenze e la tua traccia inizierà a stridere. L'orecchio umano nota le note acute meglio di quelle più profonde, il che spiega perché la parte orecchiabile delle canzoni viene spesso cantata più in alto di un verso normale.Le frequenze che un umano sente meglio sono da qualche parte tra 1.000 Hz e 5.000 Hz, che sono toni piuttosto alti.

Tuttavia, c'è una differenza tra volume e intensità : sebbene un assolo di basso possa essere molto più forte di un assolo di chitarra, sentiresti comunque meglio la chitarra, a causa dell'alto note, che suonano più intense.

Questo comportamento varia da genere a genere. Mentre la musica pop spesso si concentra sulla voce e sul "gancio principale", altri stili (il metal come esempio, che si concentra maggiormente su chitarre più profonde) possono anche provare a suonare più stabili / robusti usando voci più profonde e potrebbero voler lasciare un po 'di spazio per altri strumenti (che puoi sentire meglio se la voce solista è più profonda).

Tuttavia, dipende anche dall'estensione vocale e dalle scelte stilistiche di ogni musicista: Bruno Mars scrive molte canzoni d'amore e dà anche alle sue canzoni un tocco romantico / felice / femminile. Le sue canzoni sarebbero canzoni d'amore meno attraenti se avesse una voce più profonda.

Detto in breve, le nostre orecchie preferiscono le note più alte perché le sentiamo meglio e possiamo notarle molto più rapidamente, invece di concentrarsi su un assolo di basso che l'orecchio medio quasi non può sentire.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...