Domanda:
Cosa cercare quando si acquista un pianoforte digitale per un principiante?
Simon P Stevens
2011-06-26 18:14:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mia moglie ha recentemente iniziato a imparare a suonare il piano e ha bisogno di qualcosa a casa su cui esercitarsi. Sono propenso verso un pianoforte digitale in quanto è più pratico (principalmente spazio ma anche nessuna accordatura richiesta e trasporto).

Sapendo molto poco sui pianoforti, cosa dovrei cercare nell'acquisto di un pianoforte digitale ? Al momento è una principiante, ma non vorrei acquistare qualcosa che la limiti troppo presto.

Alcune domande specifiche:

  • Quanto è importante il numero di tasti?
  • Cosa dovrei cercare nelle chiavi per ottenere una buona sensazione di vero pianoforte?

A cos'altro dovrei cercare? C'è qualche motivo per opporsi fermamente a un pianoforte digitale?

Nella mia esperienza di insegnante, nessuno studente che aveva un pianoforte digitale è rimasto con esso. Potrebbe trattarsi di correlazione e non di causalità, ma era affidabile al 100%, non importa quanto "dedicato" lo studente cercasse di essere.
La mia soluzione al problema è stata invitare il mio insegnante di pianoforte ad aiutarmi a scegliere un pianoforte. Non guarderebbe nemmeno niente con meno di 88 tasti. Quasi tutti hanno impiegato solo due secondi per scuotere la testa e dire "no". Il terzo negozio aveva un pianoforte dove ha detto "va bene" :-)
Cinque risposte:
#1
+40
Babu
2011-06-26 21:24:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I pianoforti digitali hanno davvero fatto molta strada da dove erano 15 anni fa, quando ho iniziato a suonare.

Ho iniziato con una tastiera sensibile al tocco a 61 tasti non pesata (la sensibilità al tocco è, per il modo, essenziale, ma implicito sulle tastiere ponderate. Non si può suonare musica classica per pianoforte neanche lontanamente musicalmente senza sensibilità al tocco. La musica per organo è un'altra storia). È fantastico per suonare "Mary had a little lamb" e persino "Fur Elise", ma quando inizi a suonare il repertorio classico più complesso, devi avere chiavi ponderate; è semplicemente troppo difficile giocare senza la giusta resistenza. È impossibile suonare brani classici più avanzati su questa tastiera, perché sei a corto di tasti. L'ultimo grande svantaggio era che rendeva molto difficile suonare su pianoforti reali, poiché non permetteva allo studente di sviluppare la muscolatura necessaria per suonare per lunghi periodi di tempo su un vero pianoforte (sto parlando solo mezz'ora, qui) . Questo perché sebbene siano spesso utilizzate come tali, le tastiere a 61 tasti non pesate non sono progettate per essere utilizzate dai pianisti classici; sono progettati per essere utilizzati come sintetizzatori. Ho ancora questa tastiera e ogni volta che devo suonare una Katy Perry o una Taio Cruz, è lo strumento a cui mi rivolgo.

Allora ho comprato un piano, ma dai suoni di esso, il piano se stesso e la manutenzione sono troppo costosi al momento. Dirò che non mi sono mai preso la briga di mantenerlo sintonizzato (l'ho sintonizzato forse 3 volte in 10 anni), e mi pento di quell'irresponsabilità ogni giorno. Detto questo, funziona ancora! Lo svantaggio maggiore è il livello di rumore; i pianoforti sono rumorosi! Con le tastiere, almeno, puoi inserire le cuffie e sarà per lo più silenzioso (devi ancora affrontare il battito dei tasti, ma è tollerabile).

Il mio ultimo acquisto di tastiera era una Yamaha Portable Grand. È una tastiera completamente pesata a 88 tasti. Tieni presente che pesare completamente è proprio quello che significa: sembra un vero pianoforte ed è pesante come qualsiasi cosa (la mia stima è di 50-60 libbre; sento che il portatile avrebbe dovuto essere tra virgolette sulla confezione). Sembra bello e non richiede mai la messa a punto. Questa particolare tastiera ha qualcosa come 500 voci (che in realtà è inutile; non uso mai nulla tranne la voce di pianoforte di serie e occasionalmente un organo). Questo è il tipo di tastiera che vorresti per brani classici avanzati. L'unico grosso problema che ho con questa particolare tastiera è che il sustain non dura quanto un vero pianoforte. Ciò porta a un lavoro sul pedale sciatto, che richiede un po 'di concentrazione per adattarsi. L'altro problema minore è, come ho detto prima, il peso.

Vale la pena notare che non tutte le tastiere completamente ponderate sono così fastidiose; Sono in particolare un fan della linea Privia di Casio. Sono più leggeri e vorrei averlo preso in mano. Non ho suonato abbastanza con loro per poter commentare se hanno o meno lo stesso problema con il pedale del sustain (ci è voluto un anno prima che me ne accorgessi sulla mia tastiera).

Infine, a metà strada tra tastiere non ponderate e completamente ponderate, sono disponibili tastiere semi-pesate o semi-pesate. Personalmente odio l'azione, ma la odio meno di quanto odio le chiavi non ponderate. Ho suonato con successo pezzi classici piuttosto intensi su di loro, e se farà risparmiare qualche centinaio di dollari sul costo di una nuova tastiera, potrebbe valerne la pena. Quando si tratta di scegliere un'azione, assicurati che tua moglie la interpreti e che gli piaccia come ci si sente; questo è davvero il fattore più importante. Quando stavo acquistando un pianoforte, i miei genitori mi trascinavano in tre o quattro magazzini pieni di pianoforti in modo che potessimo trovarne uno con un'azione che mi piaceva. (Quando ho trovato una manciata di buoni pianoforti, le mie dita erano molto, molto doloranti!)

Infine, dovrai scegliere il numero di tasti che avrà la tua tastiera. Le tue scelte includeranno 44, 61, 76 e 88 tasti. Più tasti significa più difficile da spostare (la mia tastiera a 88 tasti è incredibilmente alta quanto me), ma significa anche meno limitazioni tecnicamente. Detto questo, non credo di aver mai usato contemporaneamente tutti gli 88 tasti della mia tastiera. Lo ripeto, tuttavia, con una tastiera a 61 tasti, alla fine finirai i tasti e questo renderà più difficile esercitarti sui brani avanzati.

Assicurati di avere un interruttore a pedale con la tastiera. Ti serviranno per pedalare su moltissimi pezzi. Non credo che scattare per un pedale "stile piano" farà la differenza per i principianti; è utile soprattutto per la mezza pedalata, che è una tecnica che viene dopo. Ma ce ne sono molti economici là fuori, quindi se lo vuoi davvero, non farà male!

Suona davvero ovvio, ma assicurati anche che la tua tastiera abbia i suoi altoparlanti! Alcune tastiere professionali non avranno altoparlanti incorporati; presumono che utilizzerai un amplificatore per tastiere, quindi inserire gli altoparlanti a bordo aggiungerebbe peso e complessità inutilmente. Per chiarire, non hai davvero bisogno di un amplificatore per tastiere in questa fase del gioco, quindi stai lontano da queste tastiere.

Buona fortuna per aver scelto la tua tastiera. Se ho tralasciato qualcosa, fammelo sapere!

Per il numero di tasti, scegli sicuramente 88 tasti. In questo modo, sei certo di poter suonare l'intero repertorio classico, tranne forse un paio di brani composti per la rara tastiera 88+.
È fantastico. Grazie per i suggerimenti. Penso che convincerla a provarne qualcuna sarà più importante di quanto avevo considerato. Avevo programmato di acquistare solo online, ma andrò ad assaggiarne alcuni fisicamente prima di prendere una decisione.
Immagino che la spedizione e la gestione su una tastiera completamente pesata siano killer! Ma è abbastanza importante provare le tastiere prima di acquistare; è un investimento che ti accompagnerà per anni!
@Babu @Anthony Almeno nel Regno Unito sembra che Amazon offra la spedizione gratuita sulla maggior parte, ed entrambi pesano meno di 20 kg: [Korg SP170] (http://www.amazon.co.uk/KORG-SP170BK-SP170-DIGITAL- PIANO / dp / B002VO0F1W / ref = sr_1_1? Ie = UTF8 & qid = 1309204900 & sr = 8-1) e [Yamaha P95B] (http://www.amazon.co.uk/Yamaha-P95B-Digital-Portable-Piano/dp/ B003MQLYM2 / ref = pd_cp_MI_3). Sono due che sto considerando al momento, ma prima cercherò un negozio e vado a provarli.
L'unico piccolo emendamento che vorrei fare riguarda gli altoparlanti: so che tua moglie ha appena iniziato ma non ho sentito un pianoforte con altoparlanti incorporati, anche a prezzi spaventosi, che suona bene. Preferirei scegliere di collegare uno stereo hi-fi esistente o un set di cuffie abbastanza decente, piuttosto che perdere tutte quelle note di basso profonde e succose! In caso contrario, un set mezzo decente di altoparlanti per PC dovrebbe suonare meglio di molti di quelli integrati. Altrimenti può essere un po 'insoddisfacente, non importa quanto bene stai giocando. Certo, sono un po 'snob su queste cose anche se ...
@Addsy il motivo principale per cui ho suggerito questo suggerimento è che alcune tastiere senza altoparlanti salteranno su un preamplificatore, ragionando che un amplificatore potrebbe fare il lavoro meglio. Il segnale proveniente da queste tastiere potrebbe non essere molto caldo (ad esempio, una microstazione korg che uso frequentemente verrà soffocata dal parlare normalmente quando viene utilizzata con il mio sistema di altoparlanti da tavolo 2.1). Inoltre, la qualità degli altoparlanti varia da tastiera a tastiera; gli altoparlanti del mio grand portatile sono abbastanza decenti, anche se vengono spazzati via da un buon monitor.
@Babu fiera enuff. Sì, lo so che sto generalizzando orribilmente dicendo che tutti gli altoparlanti di bordo sono spazzatura, forse ci sono alcuni modelli là fuori con quelli decenti. Trovo solo che se il suono che stai producendo non è soddisfacente (o nel caso dei peggiori trasgressori dolorosamente metallico), è difficile entusiasmarsi di suonare e quell'eccitazione è tutto ciò che riguarda - la pratica non dovrebbe essere un lavoro che deve essere fatto ma piuttosto un piacere da gustare!
Una cosa che manca: assicurati che ti piaccia il suono predefinito del pianoforte, perché vivrai con esso per molto tempo.
Babu, @Addsy: concorda, la differenza di prezzo tra i pianoforti con e senza altoparlanti incorporati non è molto grande (Yamaha produce spesso due modelli dello stesso pianoforte, uno senza altoparlante e uno senza), il che implica che l'amplificatore e gli altoparlanti non sono costosi e quindi la qualità non è molto buona. Una questione aggiuntiva molto importante è in quale direzione puntano questi oratori. Alcune tastiere hanno gli altoparlanti sul lato posteriore, quindi la maggior parte degli utenti ha gli altoparlanti direttamente contro un muro. Ciò non aiuta la qualità del suono ...
Sto considerando un pianoforte digitale esclusivamente per ragioni di spazio. Potresti commentare direttamente come i moderni modelli di fascia alta si confrontano con un vero pianoforte decente, per quanto riguarda il suono e la suonabilità? La tua panoramica è fantastica, ho solo bisogno del confronto per convincermi che andrà bene ... mentalmente so di non aver bisogno dell'equivalenza perfetta, ma è quello che voglio! : P
L'acquisto di un pianoforte digitale professionale progettato per l'uso sul palco con un amplificatore per tastiera vanifica lo scopo di avere uno strumento più compatto per esercitarsi a casa. È possibile acquistare un cavo economico che ti consentirà di utilizzare il jack delle cuffie per collegare il pianoforte a uno stereo domestico
Probabilmente sconsiglierei anche gli altoparlanti incorporati. $ 30 ti daranno delle cuffie adorabili o puoi usare un HiFi di riserva.
#2
+11
BradleySowash
2011-07-20 06:19:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Considerazioni

  • Sensibilità al tocco (è un must)
  • Numero di tasti che usi abitualmente
  • Polifonia: più alta è, meglio è se suoni qualcosa di estremamente complesso
  • Se hai bisogno di molti suoni o solo di suoni di piano
  • Dimensioni e peso se prevedi di viaggiare con esso.
  • batteria / accompagnamento o no (buono per esercitarsi, più divertente di un metronomo)
  • Altoparlanti incorporati se non si dispone di un amplificatore
  • Qualità, reputazione del produttore e prezzo
Benvenuto nel sito! Questa è una buona risposta, ma potrebbe essere migliorata se aggiungessi qualche dettaglio in più a ciascun elemento.
#3
+7
user1217
2011-09-20 05:09:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tim Praskins recensisce TUTTI i principali modelli sul suo Piano News Blog, con un sacco di informazioni su "pianoforti digitali e cosa sapere quando ne acquisti uno".

Da un voce recente (2011/08/17):

Yamaha ha parole descrittive come Intelligent Acoustic Control (IAC), GRE, Smooth Release, Linear Graded Hammers e Soundboard Speaker. Roland ha SuperNATURAL Piano, Kawai dice Progressive Harmonic Imaging e Kurzweil dice Triple Strike Piano. Ma per me che ho suonato centinaia di pianoforti digitali diversi nel corso degli anni, le parole non hanno senso perché alla fine della giornata, il tuo livello di divertimento non sarà basato sulle parole, ma sulla realtà.

  • Il piano che hai acquistato ti sembra e suona come un pianoforte?
  • Ti rende felice quando lo suoni e lo ascolti?
  • Riprodurrà il tipo della musica che ti piace quando suoni il piano?

Queste sono le vere domande che devi porsi quando acquisti un pianoforte. Le parole descrittive usate per definire le tecnologie e i vari modelli ti danno un punto di riferimento, ma devi giudicare un pianoforte dai suoi meriti e non dalle parole usate per descriverlo, questo è tutto quello che sto dicendo.

Una cosa che i pianoforti digitali Roland e Kawai offrono quest'anno è la funzione di azione dei tasti del pianoforte a coda chiamata "scappamento o let-off". Questa è la leggera esitazione o tacca quando il tasto viene premuto molto delicatamente per circa metà della corsa su un bambino grand o grand. Roland e Kawai hanno riprodotto quella sensazione in alcuni dei loro pianoforti digitali più belli tra cui il Roland HP302 (sconto al prezzo di $ 2499) e il Kawai CN33 con tasti in avorio sintetico (sconto al prezzo di $ 2199), ma Yamaha non l'ha fatto su nessuno dei loro digitali pianoforti. Mi è capitato di apprezzare quella caratteristica (suono spesso i baby grands acustici) e sono personalmente deluso dal fatto che Yamaha non l'abbia fatto con nessuno dei loro pianoforti digitali. Yamaha pubblicizza che il CLP440 (al dettaglio $ 3899, sconto al prezzo di circa $ 3000) ha "Real Grand Expression" (vedere le specifiche di visualizzazione di seguito). Bene, onestamente, questo non è possibile senza la funzione del meccanismo di scappamento / rilascio e Yamaha non ce l'ha. Se vuoi davvero una "sensazione di pianoforte a coda" su un pianoforte digitale, devi andare da Roland o Kawai per questo.

#4
+2
Rockin Cowboy
2015-01-16 03:49:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per uno studente principiante, puoi cavartela con un pianoforte digitale meno costoso realizzato da Williams, Yamaha o Casio. Per tradurre meglio la sensazione in un vero pianoforte, vorrai tasti completamente ponderati che si sentano più come un vero pianoforte. Non innamorarti del semi-pesato - e il tocco non è la stessa cosa del peso. Poiché lo spazio è un problema, i modelli per uso domestico più economici con altoparlanti incorporati sembrano più pratici dei modelli professionali che richiedono amplificazione esterna. Sono sicuro che tutti i pianoforti digitali hanno prese per cuffie che possono essere utilizzate anche (con un cavo disponibile nella maggior parte dei negozi di musica o elettronica) per suonare il pianoforte attraverso il tuo stereo di casa o un altro amplificatore esterno se vuoi esibirti per un pubblico con un suono migliore di gli altoparlanti incorporati forniscono. Almeno 76 chiavi consigliate nel caso in cui tua moglie si attenga alle lezioni e inizi a imparare arrangiamenti più avanzati. 88 tasti è in realtà più comune nei pianoforti digitali con tasti pesati. Tutti i pianoforti digitali che ho visto hanno un jack per pedale sustain e la maggior parte include il pedale. Ho posseduto pianoforti digitali Casio e Yamaha a un prezzo inferiore e sono rimasto soddisfatto di entrambi.

#5
  0
gnasher729
2019-08-31 04:08:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Elenco di controllo:

Quante chiavi? 61 non è assolutamente sufficiente. 76 ti permetterà di suonare la maggior parte delle cose, ma non tutto. "Visions fugitives" di Prokofiev arriva fino alla fine di un pianoforte a 88 tasti.

Quanto si avvicina l'azione dei tasti a un vero pianoforte? È meglio chiedere a un giocatore esperto di provarlo.

Quanto si avvicina il suono a un vero pianoforte? Su un vero pianoforte, se lo stesso tasto suonava il piano allora forte, forte non è solo più forte, è un suono diverso. Il tuo pianoforte dovrebbe avere questo, ma senza "salti" evidenti in cui leggermente più forte può suonare in modo molto diverso.

Qualità del suono: quanto sono buoni gli altoparlanti integrati? Quanto extra per avere altoparlanti esterni che lo facciano suonare come un buon pianoforte? Qualità del suono delle cuffie?

Polifonia: se stai suonando molte note contemporaneamente e non c'è abbastanza polifonia, le note verranno eliminate. Sparisci e basta. 32 volte dovrebbe essere il minimo (quindi quattro accordi suonati con entrambe le mani non fanno cadere le note).

Premi il pedale, quindi suona una nota finché il suono non si ferma. Dovrebbe suonare naturale fino alla fine.

Finora si tratta solo di sostituire un pianoforte meccanico con uno elettrico. Per punti bonus:

C'è più di un suono di pianoforte utile e non puramente ingannevole?

Esistono altri suoni utili ? (Organo, possibilmente diverse configurazioni d'organo, xilofono / vibrafono)? Se ci sono suoni di organo e vuoi seriamente suonare la musica d'organo, puoi acquistare un pedale?

Accordatura automatica? (Non è solo ben temperato, ma adattato alla tonalità in cui stai suonando.)

E infine: quanto è pesante? Heavy è buono se il piano rimane fermo, ma cattivo se vuoi spostarlo o anche viaggiare con esso.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...