Domanda:
Come posso allenare il mio orecchio per la musica?
user107
2011-04-27 08:08:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho notato che alcune persone sono più brave a ascoltare la musica, ad es. sono migliori nel distinguere le note o nel notare gli errori quando qualcuno suona.

È possibile allenarsi ad ascoltare meglio la musica? Se sì, come?

Stai cercando di apprezzare meglio la musica? O stai cercando di essere un musicista migliore ascoltando la musica con un orecchio più critico? Sono cose diverse e ricevono risposte diverse.
Tre risposte:
#1
+35
user28
2011-04-27 08:20:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È assolutamente possibile, in base all'esperienza personale.

Ero essenzialmente stonato prima di iniziare l ' allenamento a intervalli e ora non ho problemi a riconoscere le note e suonare le canzoni a orecchio. Fornisce un grande vantaggio perché devi solo capire una nota della canzone. La nota successiva può sempre essere identificata se riesci a riconoscere il suo intervallo dalla nota precedente!

Consiglio anche di provare a suonare / cantare insieme alle canzoni. È più facile riconoscere le note quando sai come si si sentono fisicamente e come suonano, e ho scoperto che suonare con le canzoni è il modo migliore per imparare a suonare a orecchio. Puoi sentire chiaramente quando suoni le note sbagliate (la maggior parte delle volte), ed è più facile sperimentare finché non suona bene e annotare / ricordare la nota che hai suonato, piuttosto che cercare di determinarla semplicemente ascoltando. Alla fine ho scoperto che ero in grado di iniziare a prendere appunti semplicemente ascoltando.

Il collegamento di wikipedia riguarda l'allenamento a intervalli nel senso di brevi esplosioni di attività (usate molto spesso nella corsa e in altri sport). Suppongo che tu intendessi intervallo nel senso di distanza relativa tra i toni? In tal caso, potresti fornire un link più pertinente?
Mi dispiace, non sono stato io. Un link Wikipedia appropriato sarebbe [this] (http://en.wikipedia.org/wiki/Ear_training#Interval_recognition). Uno strumento in cui puoi effettivamente esercitarti che sembra abbastanza pulito è [qui] (http://www.trainear.com/).
Ho preso lezioni di banjo per un paio d'anni, sapevo che le cose erano andate male ma non in quale direzione. Ho trovato il tentativo di ascoltare davvero frustrante e dopo un po '(ok, molto tempo) ho appena praticato le basi, raggiungendo davvero una scala principale per un po'. Il mio sogno di diventare "naturale" è morto e ho iniziato a praticare per divertimento, non per obiettivi. Non appena mi sono rilassato e ho smesso di provare così tanto, qualcosa è scattato e ho potuto improvvisamente ascoltare e suonare insieme alla musica (almeno in chiave di G). Così rilassante, divertente e sì ... tutto ciò che pratica quando era difficile deve aver aiutato anche. In bocca al lupo!
#2
+8
Play By Ear
2011-05-05 20:25:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'allenamento a suonare a orecchio inizia con 2 dei tuoi sensi: sentire e ovviamente udito.

La maggior parte delle persone sottovaluta la propria capacità di suonare a orecchio. Praticamente TUTTO IL TEMPO, tutti si giudicherebbero molto bassi nei loro punteggi fino a quando non mostro loro i loro punteggi VERO ogni volta che conduco una VALUTAZIONE TALENTO su di loro. Sarebbe bene valutare la forza della tua abilità in termini di quanto sopra e anche la tua destrezza e capacità di memoria. Una volta che lo sai, saprai PER SICURO quali sono le tue possibilità.

Una volta che puoi farlo, vale quanto segue:

Gli intervalli di apprendimento hanno un ruolo da svolgere. Tuttavia, personalmente, sento che nel momento in cui hai analizzato gli intervalli, la musica sarebbe andata molto, molto avanti in tempo reale ... a meno che tu non abbia già memorizzato il brano e lo stia riproducendo da quello che hai sentito; oppure stai riavvolgendo il nastro o il CD più e più volte solo per ascoltare le parti pertinenti.

Per me, avendo insegnato a suonare ad orecchio più di 5000 persone negli ultimi 25 anni, preferisco usare " rilevamento attivo "per trovare le chiavi giuste. Ovviamente, inizialmente ci vuole tempo e molti errori per acquisire questa capacità. Tuttavia, una volta acquisite, tendi a zoomare sulle note giuste abbastanza rapidamente o per lo meno nelle vicinanze. Se "manchi"; devi semplicemente "bluffare" fino alle note giuste.

Imparare i rudimenti è fantastico ed è quello che ho fatto, ma trovo che a parte i rudimenti, il resto non è molto utile finché non te ne sei andato prima attraverso l'esperienza e poi quando guardi indietro, solo tu capisci come è stata applicata. È più facile da capire in questo modo. Ecco perché prima accompagno lo studente attraverso l'esperienza e poi gli racconto solo la teoria alla base. Altrimenti li annoierei a morte. (Questa è anche la ragione per cui migliaia e migliaia di aspiranti hanno abbandonato la musica: prima la teoria, poi la pratica o mai del tutto).

Quello che intendo per "rilevamento attivo" è: ogni nota della scala (non importa quale tasto) ha un carattere. Come imparare a riconoscere i volti, impari a riconoscere il suono. Mentre canticchi la scala, ASCOLTA e SENTI il carattere di ogni SUONO. Prendendo la Nota 1 come punto di riferimento, noterai che la Nota 2 tende a suonare PIÙ PICCOLA (Più comodo visualizzarla come più piccola che più grande); La nota 3 sembra salire a un livello più vicino alla nota 1; La nota 4 è MOLTO FORTE - superiore alla nota 3; La nota 5 scende a un livello vicino alla nota 1; La nota 6 si alza leggermente e la nota 7 SCENDE MOLTO e poi la nota 8 torna a un livello come la nota 1 tranne che per l'altezza più alta.

Ci sono cose più fini all'interno di ogni nota (forse non lo sarai in grado di descriverli ma puoi sentirli) che noterai mentre percorri la gamma. Man mano che vai avanti cercando di trovare le note della melodia, incoscientemente colpirai le note giuste mentre procedi.

Queste variazioni delle 7 note sono anche i mattoni della tua espressione. Cantare o canticchiare il carattere di queste note aumenta l'espressività della tua canzone se le canti con consapevolezza delle caratteristiche. Per un semplice inizio, provalo con Love Me Tender o Aura Lee e vedi se quello che dico è vero o no.

Queste caratteristiche sono anche i mattoni dei tuoi accordi. Notare che l'Accordo 1 consiste di 3 note di forza Middlish; L'accordo 4 è costituito da 1 nota molto forte e 2 note Middlish e l'Accordo V7 è composto da 3 note più deboli e solo 1 nota forte che tende a spingerti a finire sull'accordo I? A tale riguardo, questi 3 accordi creano 3 diverse espressioni che sono fondamentali per quasi tutte le canzoni.

Questi punti di forza e di debolezza sono relativi l'uno all'altro in una scala. Le persone mi chiederanno: sulla base di questa teoria, l'espressione non andrà a spirale verso l'alto o verso il basso senza fine? È un mistero che non sono ancora in grado di spiegare. In qualche modo sembrano adattarsi come un diritto aderente con molti componenti all'interno e finiscono in movimento circolare (invece che a spirale).

Qualunque cosa sia; prova a sviluppare la consapevolezza sopra descritta e vedi se questo potrebbe aiutarti.

il metodo che descrivi per sentire ogni singola nota di una scala è vicino (o simile) al metodo "ear training funzionale" che insegna a percepire ogni nota di una scala (inclusa la cromatica nelle fasi successive) in un tono (maggiore, minore) contesto fornito da una cadenza, un singolo accordo o un tono tonico. Ci sono diversi ear trainer disponibili in varie forme, chiunque cerchi di provare dovrebbe semplicemente cercare su Google "ear training funzionale". Ha funzionato come per magia per me.
#3
+6
Rein Henrichs
2011-04-29 03:40:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dopo l'allenamento a intervalli, che è un primo passo necessario, un modo importante per migliorare il tuo orecchio è effettivamente migliorare il tuo cervello: imparare la teoria musicale. Ci sono convenzioni musicali che consentono ai musicisti di fare ipotesi plausibili quando hanno difficoltà a individuare i singoli accordi. Ad esempio, nella progressione di accordi Dm7 G7 X , ci sono davvero buone possibilità che X sia un tipo di accordo di DO. Probabilmente maggiore. Forse minore. Quasi certamente non diminuito. Conoscere la teoria ti aiuterà a colmare alcune lacune essendo in grado di prevedere.

Il prossimo passo è esercitarsi . Inizia ascoltando canzoni con accordi semplici (mi vengono in mente musica pop e country) e cercando di identificare le note e gli accordi. Usa libri di accordi pubblicati come chiave di risposta. Quindi passa ad armonie più complesse (jazz, classica). La musica riguarda i modelli. Man mano che impari a riconoscere più pattern (i suoni dei singoli accordi, come un sus4b9, i suoni degli accordi cambiano, come un bII 6 -VI), sarai in grado di riconoscere gli accordi solo in base "feel" (le nostre potenti capacità di riconoscimento dei pattern).

Mi piace il tuo suggerimento di iniziare con canzoni pop poiché spesso hanno schemi di accordi più facili. Tuttavia, anche così, alcune canzoni saranno più facili e altre più dure. Esiste un indice ordinato in base alla complessità delle canzoni pop? Sarebbe carino.
"Per esempio, nella progressione di accordi Dm7 G7 X, ci sono davvero buone possibilità che X sia un qualche tipo di accordo di Do" - perché?
@confused00 Perché Dm7 e G7 sono gli accordi ii e V nella tonalità di C, e ii - V - I è [una progressione molto comune] (http://en.wikipedia.org/wiki/Ii%E2%80%93V % E2% 80% 93I_progression).
@ReinHenrichs Grazie, ha senso. Solo un'altra domanda vagamente correlata se non ti dispiace: perché Dm7 e G7 invece di Dm e G? Penso di capire come gli accordi diminuiti differiscano tecnicamente e che dovrebbero dare una sorta di tensione, ma puoi sempre sostituire un accordo con il suo diminuito e averlo comunque parte della sua rispettiva scala? Quali sono i motivi per farlo?
Dm7 è un accordo di 7 minore, G7 un accordo di 7 dominante, nessuno dei due è diminuito.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...