Domanda:
Indicazione di chiave non convenzionale: diesis solo su F & G?
user33232
2017-07-17 21:35:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è Bartok 44.

Bartok 44's first-3 measures

Devo essermi imbattuto molto tempo fa e non l'ho capito, quindi l'ho superato spento. Dopo 4 anni ancora non capisco.

Cos'è questa tonalità di chiave? Non corrisponde a qualcosa che so? Mi manca qualcosa?

Quale tempo in chiave? Volevi dire "key signature"? Non esiste alcuna "regola" che dica che la musica * deve * essere scritta con l'indicazione del tempo - alcuni compositori del XX secolo probabilmente non ne hanno mai usata una in tutta la loro vita, dopo aver lasciato il college di musica.
Puoi trovare firme chiave più non convenzionali negli studi per pianoforte di Ligeti, ad esempio.
È una bella domanda. Il motivo per cui qualcuno, in particolare i bravi musicisti, scelga di farlo mi sfugge, e quando lo fanno, sono sicuramente responsabili di dare una spiegazione ragionata. Forse stanno contrastando la tendenza, ma senza una logica, sembra piuttosto inutile
Quattro risposte:
#1
+10
jdjazz
2017-07-18 01:22:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Bitonalità si riferisce all'uso di due diverse firme di chiave contemporaneamente. Bartok era noto per usare la bitonalità e dall'immagine che hai allegato, questo esercizio sembra utilizzare la bitonalità. Il primo sistema (quello in alto che è completamente visibile nell'immagine) sembra essere in A minore melodico. La scala minore melodica utilizza un ♮ 6 e un ♮ 7 anziché un 6 e 7 bemolle:

enter image description here

In contesti di musica classica più tradizionali , La minore melodico si applica strettamente alla forma ascendente della scala. Ogni volta che la scala è usata in modo discendente, si userebbe A scala minore naturale (♭ 6 e ♭ 7):

enter image description here

Di conseguenza, i pezzi più tradizionali annotano questa tonalità in chiave senza diesis e bemolle, indicando così la tonalità di A minore naturale. Quindi, ogni volta che veniva usata una forma ascendente della scala, i diesis sarebbero stati scritti davanti a F e G, ottenendo così la minore melodica.

Bartok, tuttavia, si rompe da questo approccio più tradizionale. Sta notando la canzone come A minore melodica invece che A minore naturale e nella parte della canzone che mostra la tua immagine, non usa la scala minore naturale a tutti. Inoltre, il secondo sistema (che è mostrato solo parzialmente) sembra essere in una chiave completamente diversa (forse E maj o C♯ min ), che è ancora un'altra deviazione da musica più tradizionale. Queste deviazioni sono intenzionali, così come la notazione non standard. Una volta, parlando di una diversa delle sue canzoni bitonali, Bartok disse questo:

questa procedura semiseria e scherzosa fu usata per dimostrare l'assurdità della chiave firme in certi generi di musica contemporanea.

Questa citazione può fornire un contesto utile per comprendere e interpretare brani come quello che stai suonando, che si discostano dalle "regole" che apprendiamo nei corsi di teoria musicale tradizionale.

Vorrei che l'immagine mostrasse un po 'di più del punteggio: sembra che i registri inferiori abbiano quattro diesis nello standard E-Maj.
Ma lì, la stampa è ancora disattivata: sembra che il fa diesis e il sol diesis sono coerentemente sulle linee del rigo in basso anziché in alto.
#2
+5
Steve Mansfield
2017-07-20 16:10:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Bartok amava molto usare melodie popolari nei suoi pezzi e sospetto che questa sia una di queste.

Ci sono innumerevoli esempi di melodie dell'Europa orientale che non si adattano allo stampo classico occidentale di un numero crescente e ordinato di diesis e bemolle in posizioni irreggimentate che si risolvono dal do maggiore. F # G # è, ad esempio, un'armatura in chiave di una melodia macedone perfettamente comune quando la melodia viene trascritta in notazione occidentale; la notazione è, dopo tutto, un'approssimazione più vicina alla scala effettiva della melodia possibile all'interno delle regole della notazione standard occidentale, mentre la melodia può effettivamente includere note che per quanto riguarda l'accordatura non rientrano nelle regole del temperamento equabile.

Molti brani folk inglesi sono stati "corretti" da musicisti di formazione classica perché si sono avvicinati al materiale dal punto di vista intellettuale che un "contadino analfabeta" non avrebbe potuto inventare una melodia che fosse in un modo complesso o armonico struttura. Ma era il musicista di formazione classica che era ignorante lì, non il cantante di origine ...

#3
+1
MoreHarpPlease
2017-07-17 21:55:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sembra 2/4 o 4/8, ma dovrebbe essere esplicito, inscritto immediatamente dopo la tonalità in chiave - che, a proposito, sembra anch'essa traballante (la tonalità degli acuti dovrebbe essere scritta un'ottava sopra da dove si trova adesso).

Non c'è nulla di "traballante" nella tonalità della chiave, sebbene non sia standard. Se vuoi accusare Bartok di non essere in grado di scrivere musica correttamente, questo potrebbe dire più su di te che su Bartok: è l'esercizio 44 da https://imslp.org/wiki/Special:ImagefromIndex/465640/torat
Sono corretto. Ma davvero, non c'è bisogno di diventare personale, alephzero. Questo forum fornisce badge per "irritabile"? Sono stato su questo sito solo per un giorno, guardandomi intorno ed esplorando, e ho già notato che le tue risposte alle persone si distinguono come costantemente dure e minacciose.
Ok. Quindi qualcuno può spiegare il modo in cui Bartok ha scritto questo?
@user33232 Bartok amava le strane armonie e progressioni, fondamentalmente. Ha infranto una serie di regole non scritte ed è finito con la musica che almeno ad alcuni di noi piace molto :-)
#4
-2
user42784
2017-07-17 22:03:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non c'è un tempo in chiave. Presumibilmente stai parlando della tonalità che sembrerebbe piuttosto ovviamente corrispondere alla melodica La minore. Ovviamente nessuno lo scrive in questo modo, ma potrebbe essere un modo eccentrico di annotarlo.

Tuttavia, il mezzo sistema appena visibile in fondo che dovrebbe essere giocato nello stesso momento ha un diverso e ancora una tonalità non standard. Quindi sembrerebbe che qui ci sia qualcos'altro.

Immagino "Scordatura", notazione che scrive cose mentre viene diteggiato su corde con un'accordatura non standard. Ma i primi due sistemi sono alti e bassi con una parentesi graffa, notazione che è comune per strumenti a tessitura grande come il pianoforte, e quelli fondamentalmente non vengono mai suonati in Scordatura.

Quindi è probabile che sia necessario più contesto per fare una determinazione quanto all'intenzione del compositore. Forse il sistema semivisibile è per uno strumento di trasposizione in Si ♭? In tal caso, sarebbe scritto come si melodico minore, usando diesis su C, F, G, A. No, e probabilmente c'è anche una parentesi graffa che indica uno strumento combinato.

Quindi avrai bisogno per fornire più contesto. Questo non ha ancora molto senso.

"Ovviamente nessuno lo scrive così" ... tranne Bartok. Vedi il commento all'altro post. (E ha perfettamente senso).
Non necessariamente "piuttosto ovviamente la minore melodica". Seguendo le regole, (cosa che Bartok ovviamente non ha!), La seconda misura * dovrebbe * contenere G naturale e F naturale - standard melodico minore discendente.
Ok. Non ci ho pensato. Questo significa che Bartok ha seguito le regole solo quando gli fa piacere e se ne trovo di più, (ce l'ho!), Dovrei usare il buon senso se la tonalità non viene riconosciuta? Altri artisti fanno lo stesso?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...