Domanda:
Consiglieresti una tastiera per principianti con o senza luci nei tasti per l'apprendimento?
Vladimir Vukanac
2019-09-03 13:55:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per mio figlio, vogliamo acquistare una prima tastiera per pianoforte.
Ci sono ottime opzioni a meno di 200 euro.

Ma ora abbiamo un dilemma:

  • abbiamo bisogno di aiutare le luci nei tasti
  • dobbiamo collegarci al tablet (non abbiamo iPad, ma Android)?

Nel raggio d'azione intorno alla Yamaha PSR -E363, Casio CTK-3500,
o con luci: Yamaha EZ-220 (o qualche migliore), serie Casio L o LK.

Senza. Ancora più importante, scegline uno in cui i tasti siano della larghezza normale, non più stretti, a meno che tuo figlio non sia davvero piccolo come 7 o giù di lì, costruisce la memoria muscolare assolutamente necessaria, e se il bambino dovrebbe suonare il piano, considera di investire in un sensibile alla pressione uno (pianoforte digitale) invece di no (organo domestico, tastiera). Ma la larghezza della chiave è la più importante, e almeno tre, meglio quattro ottave (49 tasti, è la più bassa per utilizzabili a lungo termine).
Sei risposte:
#1
+24
Tetsujin
2019-09-03 13:58:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Senza. A bruciapelo.

Le luci sembrano divertenti all'inizio, ma un principiante finirà per guardarle piuttosto che imparare a leggere.

Nota, di solito puoi disattivarli, quindi non devi scegliere una tastiera che non li abbia.

Non ho consigli sulle app di insegnamento mobile, io non li ho mai usati.

Le luci hanno un sovraccarico di apprendimento molto piccolo poiché non devi imparare come lo spartito si mappa sui tasti, ma è super ingombrante da usare effettivamente poiché devi guardarlo più volte per memorizzare i tasti. Con gli spartiti puoi fermarti e guardare una sezione prendendo tutto il tempo che ti serve prima di andare avanti.
#2
+15
Tim
2019-09-03 14:03:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non preoccuparti delle luci. Il giocatore li inseguirà per sempre. In effetti, per alcune settimane consiglio di non provare nemmeno a leggere i punti. Abituati allo strumento, a quello che può fare e divertiti.

Mi auguro che una tastiera senza luci abbia altre caratteristiche migliori. La maggior parte avrà altoparlanti o una porta per cuffie . L'acquisto di pre-amato ti darà generalmente uno strumento molto migliore (la mia opinione!). E NON scrivere nomi di lettere sui tasti e nemmeno usare adesivi!

Ho scritto lettere di note sulla mia vecchia tastiera casio con un pennarello per lavagna bianca e poi dopo alcune settimane le ho cancellate. Penso sia stato molto utile.
@Qwertie - dato che ci sono solo 7 lettere, in ordine alfabetico, e sono sempre nello stesso posto - cioè D è tra i due tasti neri, non ha molto senso. Anche le chiavi nere devono essere contrassegnate?
Sì, certo che potrei memorizzare una chiave e poi contare gli spazi da essa, ma è molto più veloce scriverla e rimuoverla quando l'hai memorizzata.
#3
+7
skinny peacock
2019-09-04 01:43:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È solo una mia opinione, ma le mie osservazioni nel negozio di musica sono tali da indurmi a pensare che le luci su queste tastiere abbiano uno scopo: vendere tastiere. Non ho mai conosciuto insegnanti che li usino per insegnare e non ho mai incontrato nessuno che abbia imparato a suonare musica in quel modo, quindi secondo me le luci sono un espediente di vendita ma efficace. Sia che tu voglia imparare a suonare a orecchio, sia che tu sia interessato a imparare a leggere a prima vista e suonare in quel modo, non riesco a pensare a un modo in cui le luci aiuteranno una persona a diventare un musicista sia come solista che come band membro. Ma forse qualcuno conosce un'applicazione che non ho pensato a me stesso.

Sono d'accordo che le luci probabilmente non sono utili per * imparare * il pianoforte. Immagino che una possibile applicazione per una tastiera illuminata sarebbe quella di distinguersi in una band se ti esibissi con una.
@Bladewood - sì, ti distingueresti come colui che non sapeva davvero cosa stava facendo!
#4
+5
Graham
2019-09-04 13:21:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La tua domanda contiene un malinteso cruciale nelle due parole

tastiera di pianoforte

La caratteristica definizione di una tastiera di pianoforte è tasti ponderati, che emulano il meccanismo a martello di un vero pianoforte. La maggior parte degli insegnanti consiglia di imparare con i tasti ponderati, perché altrimenti i bambini si abituano a tasti che richiedono poca o nessuna forza da premere, e questo rende molto più difficile per loro passare a suonare un vero pianoforte.

As per quanto posso vedere, nessuna di quelle tastiere ha tasti pesati. Le tastiere con tasti pesati sono un po 'più costose.

Quindi devi pensare più attentamente a quanto pensi che i tuoi figli si spingeranno a suonare la tastiera. Se sarà solo un giocattolo con cui scherzano, allora ovviamente vai il più economico possibile. Ma se lo suoneranno più seriamente e riceveranno lezioni, allora procurati qualcosa che sia uno strumento musicale adeguato per supportare il loro apprendimento.

Tutti i vari espedienti per collegare o illuminare cose sono solo che - espedienti. Non preoccuparti.

Kawai ES110 è un'opzione con tasti ponderati. Le altre opzioni sono molto più accessibili Yamaha PSR-E363 e Casio 3500 (solido più economico con l'applicazione Android). So che la gamma non è del tutto confrontabile, ma non ho idea che mio figlio ci piacerà davvero.
@VladimirVukanac Sono d'accordo, qualcosa con chiavi ponderate è la strada da percorrere. Se stai cercando un'esperienza di puro pianoforte (solo alcune funzionalità come il cambio di strumenti, metronomo, ingresso MIDI e sustain e alcune altre cose), sceglierei quello che ho, Yamaha P-45. Per quello che voglio farne, è davvero economico ed è fantastico giocarci.
Grazie, lo prenderò in considerazione, ma più opzioni rendono una decisione più difficile :) E non ho modo di testare tutte le tastiere nella realtà. Ho visto e sentito solo Kawai ES110.
@VladimirVukanac Anch'io ho una Yamaha. Se te lo puoi permettere, sono un bel kit. L'altra opzione ovviamente è quella di acquistare a buon mercato ora e vedere quanto è entusiasta tuo figlio. Se è ancora entusiasta di suonare in 6 mesi e di andare a lezione, preparati a passare a uno appropriato (come il P45) e dovrebbe uscire da tutte le cattive abitudini abbastanza facilmente. Ma se ci gioca solo per un paio di settimane e poi perde interesse, non ci hai speso troppo.
Buon punto in questa risposta. Tuttavia, come antipasto ha senso * non * spendere una fortuna. Dopo che il bambino ha stabilito che vuole continuare seriamente, è un buon momento per cambiare, e non credo che il suo tocco sarà troppo brutto per cambiare per allora. Uso Roland FP2 per il lavoro sul palco (e in studio) e mi piace l'azione su questo. Forse un pianoforte 88 non è necessario per un bambino principiante?
Aggiungerò +1 all'opzione Yamaha, Casio e Roland realizzano tastiere pesate con prezzo / funzionalità simili. Dirò anche ACQUISTA UN BUON STRUMENTO PER AVVIAMENTO. Se vai a buon mercato e il musicista perde interesse, è perché hai uno strumento economico. Non ho speso a buon mercato la chitarra del mio più grande o la tastiera del mio secondo figlio. Entrambi amano suonare - leggere musica, improvvisare, ecc. Non hanno mai preso lezioni formali. Se vai a buon mercato e il bambino lotta con lo strumento, hai fatto un disservizio a te stesso. L'unico (giusto) modo per andare a buon mercato è usare: con un amico istruito per identificare caratteristiche rotte o danni.
Ho imparato su un home organ digitale e in effetti ho problemi con i pianoforti reali, ma (purtroppo solo di recente) ho scoperto quanto sia cruciale avere tasti della larghezza standard, invece che solo leggermente (home organ) o più (tastiera per bambini ) più stretto. La memoria muscolare accumulata dal movimento dei tasti si trasferisce a tutti gli strumenti, e sono stato abbastanza indebolito dalla mancanza di dimensioni standard non ho mai imparato a suonare senza guardare i tasti, e ora soffro di provare a riprendere a suonare ...
Mio nonno era un organista e voleva espressamente che le chiavi non fossero pesate, come un organo. La mia opinione è che il passaggio da non pesato a pesato sia difficile, indipendentemente dalla tua esperienza.
@Davidmh Vero, ma il numero di persone che suonano organi di chiesa è probabilmente inferiore al numero di persone che suonano i pianoforti. :) Tuttavia, il tuo punto è valido - se non puoi suonare lo strumento completo che desideri, suona qualcosa che lo emuli abbastanza bene.
@Graham quello che volevo dire è che se avesse avuto problemi a passare da non pesato a pesato, dopo decenni di esperienza, un principiante avrebbe probabilmente avuto un tempo ancora più difficile.
#5
+5
Michele L'Intenditore
2019-09-05 17:11:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I tasti illuminati non sono necessari e controproducenti. Per un pianoforte serio, è essenziale imparare a suonare 88 tasti con l'azione del martello. Sono disponibili pianoforti digitali entry level realizzati da Yamaha, Kawai, Casio, Roland, Korg, ma devi raddoppiare il budget. Un Casio CDP-S100 è l'opzione più economica al prezzo di 360 Euro e potrebbe funzionare con batterie alcaline. Roland FP10, Yamaha P45 e Korg B1 sono tutti intorno al livello di 400 euro.

Ma per una prima esecuzione una tastiera più piccola da 61 tasti con VELOCITY SENSITIVE KEYS è la linea di base minima. Anche con un'azione a molla la velocità della pressione del tasto influenzerà il volume del suono. Scegliere un Casio CTK 3500 o un CT-X700, uno Yamaha CPT360 o PSR-E360 potrebbe essere un'idea. Hanno ritmi e suoni piacevoli che potrebbero rendere più interessante la cosa.

Un altro aspetto della tastiera illuminata è che non aiuta ad ottenere l'orecchio, perché invece di associare un suono a un tasto associa un leggero ad un tasto, e comunque gli insegnanti di musica dicono che guardare la tastiera non è una buona idea, bisogna allenare il dito per trovare la giusta distanza. In realtà uno dei miei insegnanti di pianoforte mi ha fatto esercitarsi a volte con un cartone king i tasti. Quindi è importante avere tasti di dimensioni standard.

La lettura a prima vista è fondamentale per imparare a suonare musica soprattutto classica, come con il solfeggio, ma i tasti illuminati qui stanno andando in un'altra direzione.

#6
+1
Spark Fountain
2019-09-05 14:23:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

A mio parere, non dovresti considerare l'acquisto di una tastiera con luci dei tasti.

Le luci non aiutano in alcun modo a imparare a suonare la tastiera. Direi anche che distraggono dall'apprendimento perché tuo figlio guarderà solo i modelli di luce e cercherà di "afferrare" le chiavi giuste al momento giusto. Non capirà la connessione tra i tasti e i toni corrispondenti, né quali dita dovrebbero essere usate per suonare le melodie senza crampi alla mano.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...