Domanda:
Identificazione rapida degli accordi
Dasaru
2011-04-29 15:53:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come farebbe qualcuno a identificare gli accordi in modo rapido ed efficiente? Durante la lettura a prima vista, spesso mi avvicinavo a qualche strano accordo e provavo a decifrarlo. Normalmente mi ci vogliono (come ci si sente) anni per capire che accordo è. Ho visto altre persone guardare accordi complessi e identificarli immediatamente.

Qual è il modo più efficiente per insegnare a me stesso buone tecniche di riconoscimento degli accordi?

In che contesto? Stai parlando di suonare il piano? Chitarra? Stai leggendo una sezione di improvvisazione di un grafico di big band?
@Andrew Era in riferimento alla lettura degli accordi di spartiti per pianoforte.
Mi sono chiesto la stessa cosa. Voglio dire, ci sono pagine come http://www.scales-chords.com dove puoi inserire le note e troverà gli accordi per te. Mi chiedevo se ci sono strumenti in cui suoni un accordo sulla tastiera e sullo schermo vedi immediatamente l'elenco degli accordi corrispondenti ...
Faccio fatica a identificare gli accordi ma ho trovato qualcosa che mi aiuta un po '. Ad esempio, se si considerano le triadi, la nota tonale in posizione fondamentale è la nota più bassa, nella 1a inversione, nel mezzo, nella 2a inversione in alto. Quindi non ho davvero bisogno di leggere tutte le note per leggere un accordo. Questo può essere esteso a X7, X5 con note in ottava. Se leggi bene gli intervalli, questi potrebbero aiutarti. Se non puoi leggere gli intervalli, forse esercitarti sugli intervalli dovrebbe essere il tuo prossimo passo
Nove risposte:
#1
+20
Rein Henrichs
2011-04-29 19:50:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Impara a riconoscere rapidamente gli intervalli tra le note. Ad esempio, le note che saltano una riga o uno spazio sono un terzo di distanza. Le note che salta sette sono un'ottava di distanza. Quando leggi un accordo velocemente, leggi la nota fondamentale / più bassa e poi gli intervalli sopra di essa e inseriscili nella tonalità. Con l'esperienza sarai in grado di riconoscere i voicing comuni solo per forma.

#2
+7
Play By Ear
2011-05-05 09:20:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Da quello che vedo, sei una personalità che "lavora all'indietro". Sei come un pittore che mescola i tuoi colori per ottenere la tonalità desiderata e poi dipinge. Dopodiché, ti chiedi: "Cosa ho fatto adesso e come ho ottenuto quel colore?" Si ottiene prima il suono desiderato e poi si prova a decifrarlo. Quindi, per raggiungere il tuo scopo, impara quanto segue e poi lavora a ritroso per decifrare i nomi. Spiegherò mentre procediamo:

Suppongo che tu conosca già gli accordi maggiori fondamentali per tutte le scale, giusto?

Ora, pensa in termini di semitoni (o mezzi passi in termini americani) e diesis e bemolle. Con solo 9 formule, puoi creare almeno 144 accordi. Non c'è assolutamente nulla di complicato nel formare gli accordi se lo fai in questo modo.

Hai già imparato che gli accordi si formano premendo la nota fondamentale, la nota successiva di 4 mezze fasi in alto e poi 3 mezze fasi in alto. cioè. C E e G in C accordo. Puoi ottenere tutti gli altri accordi maggiori usando questa formula R - 4 - 3.

Ora, per ottenere l'accordo minore, appiattisci semplicemente la nota centrale (cioè Mi appiattito su Mi bemolle). Quindi Cm chord = C Eb G. Non voglio usare R - 3 - 4 perché così facendo finisci per memorizzare almeno 12 formule. Voglio solo che tu ricordi il 9 per il momento)

Per l'accordo sospeso, affila solo la nota centrale (cioè Mi acuto a F) Contrastare significa alzare la nota di mezzo passo. Quindi per Csus o Cs4 o Csus4 = C F G. Otterrai che questo è il "tema di McGyver"

Per l'accordo di Quinta Diminuita, appiattisci semplicemente la nota più a destra (quinta) (cioè G appiattito in G bemolle). Quindi Cm accordo = C E Gb. È più comunemente usato in m7-5 come in Cm7-5 che è C Eb Gb Bb. Verrà utilizzato più comunemente come Bm7-5 quando si riproducono brani in la minore. Bm7-5 = B D F A. Quando suoni la progressione di Dm E7 Am, sostituisci Dm con Bm7-5 e otterrai un colore ancora più bello per la tua canzone.

Per l'accordo di 5a aumentata, affila solo la quinta nota più a destra (cioè G affilato a G #) Quindi per CAug o C + 5 o CAug5 = C E G +. Troverete che questo è "Greatest Love of All" e "James Bond Theme"

Ora per il 6 °, 7 ° e 7 ° maggiore. Fondamentalmente significa:

Per la 6a AGGIUNGI una nota 2 semitoni dalla 5a nota. C6 risulterà in DO MI MI A. Troverai questi accordi dal suono dolce prevalenti nelle canzoni hawaiane.

Per la 7a AGGIUNGI una nota a 3 mezzi passi dalla 5a nota. C7 risulterà in C E G Bb. Questi accordi con sentimenti "incompiuti" appaiono sempre in coppia con accordi fondamentali. Cioè G7 con accordo di Do in chiave di Do; C7 con accordo F in chiave F; ecc.

Per Major7th AGGIUNGI una nota a 4 semitoni dalla 5a nota. CMaj7; CMaj; CM7 risulterà in DO E SOL B. Troverai questi accordi dal suono ampio e ampio prevalenti nei temi del film per darti le grandi sensazioni di campagna. Lo troverai anche nelle canzoni con progressioni di accordi di tonica lunga in tonalità minori come Feelings che va Am - AmM7-Am7-Am6-Dm ...

Per gli accordi diminuiti, questa è un'eccezione speciale. Tutte e 4 le note sono distanti 3 mezzi passi. cioè. Cdim = C Eb Gb A. Troverai questi strani accordi dal suono prevalente nelle canzoni hawaiane e jazz come un accordo di passaggio, ad es. C C # dim Dm G7 .... o C Ebdim Dm G7 ..... Una delle canzoni di Bach usa anche questo (ho dimenticato il nome) che è comunemente usato nei film di Dracula Vampire. Provalo e guarda.

Per tutto quanto sopra, vedrai che tutto questo si aggiunge al colore del suono e come un artista, queste sono le tue sfumature che ti aiuteranno a dipingere i tuoi capolavori. Il modo in cui li usi determinerà la qualità e l'output della tua musica.

Con quanto sopra, puoi creare almeno 144 accordi. Provalo come sotto

Maggiore (prova tutti i 12 accordi) Minore (prova tutti i 12 accordi) 7 ° (prova tutti i 12 accordi) m7 ° (prova tutti i 12 accordi) m7- 5 (prova tutti i 12 accordi) dim (prova tutti i 12 accordi) 6 ° (prova tutti i 12 accordi) 7 ° (prova tutti i 12 accordi) Maj7 (prova tutti i 12 accordi) Dim (prova tutti i 12 accordi) Aug5 (prova tutti i 12 accordi) Sus4 (prova tutti i 12 accordi)

Ora, per il crunch finale !: Supponendo che tu abbia premuto F Ab C # E e ti piace che il suono si adatti a quella sezione della tua canzone, quindi prendi il F come nota fondamentale e sappi che F Major è FA C. In riferimento a questo, scopri cosa è successo alle altre note: es. Ab è minore di A, quindi dovrebbe essere un minore; C # è più alto di C, quindi dovrebbe essere Aumentato e E dovrebbe essere 4 mezzi passi sopra C, quindi dovrebbe essere Maj7. Mettendo tutto insieme, dovrebbe essere FmMaj7Aug5! Prendilo? Prendi questo per primo. Poi ci occupiamo del 9 °, 11 ° e 13 ° una volta che lo avrete compreso.

In caso contrario, potete sempre scrivermi per ulteriori chiarimenti.

Buon divertimento !!!

Non vedo affatto come questa risposta sia correlata alla domanda.
#3
+7
ogerard
2011-05-05 10:47:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

All'ottimo consiglio di Rein Henrichs, aggiungerei:

  • Quando guardi un accordo, prova a visualizzare, suonare, ascoltare e nominare le sue semplici inversioni (fondamentalmente mettendo la nota più bassa un'ottava più in alto, o la sua nota più alta un'ottava più sotto, puoi ripetere il processo più volte finché non torni all'accordo originale).

    Rafforzerà la tua vista -lettura di intervalli e forme e rimarrai sorpreso di quanti accordi in un pezzo sono in effetti correlati e variazioni ravvicinate l'uno dell'altro.

#4
+5
overslacked
2011-04-30 02:28:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualcosa che mi ha sempre aiutato, in particolare quando ho imparato set di elementi specifici ma correlati (come note e poi accordi), è semplicemente creare flashcard.

Annotare le cose (in generale) sembra fare una grande differenza nella capacità di ricordare quell'informazione. E, almeno per me, questo include la creazione di flashcard.

#5
+4
Dom
2015-12-14 10:30:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Riconoscere gli intervalli tra le note è molto vitale per comprendere ed essere in grado di identificare gli accordi, ma c'è molto di più rispetto a quello, specialmente dal momento che puoi suonare l'accordo in qualsiasi voce in cui le note dell'accordo non sono in un nell'ordine che riconosci e potresti anche suonare solo una parte dell'accordo. Per essere in grado di identificare gli accordi in modo efficiente, è necessario comprenderne gli elementi costitutivi ed essere in grado di disporli in modo che abbiano un senso.

Ripartizione di una voce

Diamo un'occhiata a questo esempio sotto:

enter image description here

Queste tre note si uniscono per formare un accordo. Dal basso verso l'alto, le note sono B ♭, E e C.Solo guardando tutti gli intervalli, vedi B ♭ fino a E è una quarta aumentata (A4), B ♭ a C è una seconda maggiore (M2) o nona maggiore (M9) a seconda di come la vuoi guardare e da E a C è una sesta minore (m6).

Guardare B ♭ come radice non ti porta troppo lontano in quanto solo tu hanno una quarta aumentata e una seconda maggiore che non è un accordo tipicamente definito. Tuttavia, se suoni con l'ordine in cui stai guardando le note, vedrai qualcosa di molto diverso. Se vogliamo considerare C come radice, allora abbiamo una terza maggiore (M3) da C a E e abbiamo una settima minore (m7) da C a B ♭. Ora, se guardi gli accordi tipicamente costruiti, vedi che abbiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno per costruire un accordo di 7a dominante per ottenere un C7 tranne la 5a che viene omessa, ma è tipico per la 5a.

Questo può non essere una voce comune per un C7, ma dovresti essere in grado di riconoscerla. Cambiare l'ordine delle note ti aiuterà molto quando non vedi davvero cosa sta succedendo a causa del voicing e dopo aver praticato, sarai in grado di riorganizzare le note nella tua testa senza problemi.

Voicings ravvicinati

Un'altra cosa che aiuta a riconoscere gli accordi è la comprensione delle forme / voicing fondamentali degli accordi delle posizioni ravvicinate. Diamo un'occhiata a un esempio:

enter image description here

Tutti e tre gli accordi sono una triade di Do maggiore, ma con voicing in posizione ravvicinata differenti. La prima è una posizione fondamentale in cui hai la fondamentale, la terza e la quinta dell'accordo in quest'ordine. La successiva è una prima inversione di posizione ravvicinata in cui si hanno la terza, la quinta e la fondamentale dell'accordo in quest'ordine. L'ultima è una seconda inversione di posizione ravvicinata in cui hai la quinta, la fondamentale e la terza in quest'ordine. Se noti una di queste triadi in posizione ravvicinata, è facile identificare la fondamentale e da lì determinare l'accordo sarà molto più semplice.

#6
+1
Hubert Czerski
2011-07-31 23:33:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se fosse una domanda sulla lettura a prima vista degli accordi di chitarra e spartiti jazz, consiglierei (l'ho preso da uno dei DVD di Joe Pass) - SEMPLIFICA !!! :)

Quando tu vedi qualcosa del genere: G7b5b9 - Suoni semplicemente le note essenziali di G7 (sarebbe 7a, 3a, fondamentale - in ordine di importanza). In "playing in the Band" - questo metodo non sarà molto sofisticato ma non produrrà alcuna "nota di crash"

C69 - Suoni B, E, C di C maggiore

ecc.

In questo modo devi riconoscere ed essere in grado di suonare accordi maggiori, minori, dominanti, aumentati e diminuiti.

Nel frattempo, quando sviluppi il tuo vocabolario degli accordi, lo farai inizia lentamente ad aggiungere quelle note b5 e # 9.

So che questo è un contesto diverso, ma forse questo aiuterà :)

#7
  0
Basso Ridiculoso
2011-08-04 23:53:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ecco un articolo su come scrivere gli accordi che desideri.

http://bassoridiculoso.blogspot.com/2011/01/spelling-chords-fastly-by-knowing- your.html

Tuttavia, devi ancora sapere come vengono creati gli accordi, questo è il passaggio che ti manca. Non ci sono scorciatoie lì, è proprio come imparare le tabelline, ci sono ricette molto conosciute e MOLTO ben documentate per ogni accordo che c'è là fuori. Eccone solo uno:

http://lilypond.org/doc/v2.15/Documentation/notation/common-chord-modifiers

Quello list non ti aiuterà a meno che tu non sappia come sono fatti quegli accordi o per cosa sono usati. Non c'è scorciatoia per questo se non guardare molta musica e porre domande specifiche quando incontri qualcosa che non hai visto prima.

È come chiedere "come faccio a sapere cosa significa una parola in spagnolo" ma tu non parli spagnolo ..... Puoi cercarlo in un dizionario ma c'è molto di più nella lingua che sapere che "gato" significa "gatto".

#8
  0
lobi
2015-06-01 22:32:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per rispondere alla tua domanda: il modo più efficiente per imparare a identificare più rapidamente gli accordi è comporre. Quando componi a quattro voci, ti costringi ad analizzare ciò che vuoi scrivere, ciò che viene dopo, e poi tornare indietro e rivedere ciò che hai già scritto e apportare modifiche. Quando crei un accordo da zero, capisci di cosa è fatto e come è diventato un accordo; ora portalo a un livello più alto (costruendo una progressione armonica, costruendo una sezione, costruendo un intero pezzo). Questo è il più "efficiente", credo.

Tuttavia, se non sei un compositore e non hai una solida conoscenza della teoria, allora potrebbe essere meglio per te semplicemente esercitarti nella lettura a prima vista .

Come altri hanno detto, devi iniziare a guardare una triade come tre note, ma come una "entità". Simile a come quando guardi un autobus che passa, invece di vedere ogni singola finestra con ogni singolo bambino dentro, vedi l'autobus come una singola entità. Quando guardi un accordo, tutto ciò di cui hai bisogno è guardare la nota inferiore (o superiore) e in base alla forma fisica effettiva dell'accordo essere in grado di riconoscere di che accordo si tratta. Se ci sono alterazioni, tienilo in considerazione (ricordando sempre in quale chiave ti trovi).

So che suona molto da elaborare per il cervello, ma arriva con il tempo e la pratica, basta come ogni altra cosa nella vita.

Modifica: ovviamente, come altri hanno sottolineato, conoscere completamente i tuoi intervalli è un requisito assoluto.

#9
  0
Mark
2016-04-08 03:28:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non c'è niente di meglio che sapere come suonano tutti gli accordi comuni nella tonalità che stai suonando. Vedere il collegamento sotto. Suonerei tutti questi accordi in varie inversioni e vedrei anche come suonano se ometti una nota. http://www.piano-keyboard-guide.com/key-of-c.html



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...