Domanda:
Gli accordi I IV V possono armonizzare qualsiasi melodia di scala maggiore?
user34288
2018-04-07 05:54:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli accordi primari della scala maggiore (I IV V) sono sufficienti per far suonare bene qualsiasi melodia della scala maggiore? Questi accordi insieme sembrano comprendere tutte e 7 le note della tonalità.

Lo chiedo perché mentre sto imparando le canzoni so in diverse tonalità, per ora preferirei concentrarmi solo su questi tre accordi. Sto solo suonando a orecchio, e finora trovo che sia vero. Ma voglio controllare con altri musicisti.

Sto parlando della scala maggiore perché ho trovato che la minore è leggermente diversa.

Se stai * imparando * tutte quelle canzoni in nuove tonalità, è piuttosto controproducente usare solo I, IV e V. Il punto è che alla fine dovrai * reimpararle * per farle bene. O * solo * suona canzoni con quei tre accordi, o vai un po 'oltre e inserisci gli altri tre accordi, che è probabilmente quello che avranno in più. Tieni presente che, in parole povere, gli altri tre accordi sono i minori relativi di I, IV e V nella stessa tonalità. C / Am, F / Dm e G / Em. In chiave C.
Qualsiasi nota _può_ suonare bene sopra qualsiasi accordo.
Il solo passaggio da 3 a 4 accordi nella tua base aumenterà enormemente la quantità di pezzi che puoi suonare, il che mi fa chiedere se stai risolvendo il problema sbagliato.
Cinque risposte:
#1
+17
Heather S.
2018-04-07 06:16:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una melodia diatonica in tonalità può essere accompagnata solo da accordi I, IV e V, ma questo darà un'armonizzazione meno ricca rispetto all'utilizzo di una più ampia varietà di accordi. Ma in base alla tua domanda, vuoi mantenere le cose semplici.

Detto questo, non pensare di dover abbinare uno di questi accordi a ogni singola nota della melodia. Utilizzando un ritmo armonico ragionevole, alcune note della melodia, anche se appartengono alla tonalità, creeranno una dissonanza con l'accordo di armonizzazione. Ascolta attentamente in modo da poter armonizzare in modo tale da risolvere queste dissonanze e renderle piacevoli.

"Questo darà un'armonizzazione meno ricca rispetto all'utilizzo di una più ampia varietà di accordi" - "ricco" essendo ovviamente soggettivo e relativo. Per alcune melodie, ** Ⅰ ** ** Ⅳ ** ** Ⅴ ** è giusto e tutto ciò che serve, specialmente se la melodia a volte è dissonante rispetto all'armonia e quindi crea già un colore extra.
Più ricco non significa migliore, ovviamente. Dipende dal pezzo. Ma un dessert con più zuccheri e grassi è oggettivamente più ricco di un dessert con meno, indipendentemente dal fatto che abbia un buon sapore o meno. Il gusto musicale è ciò che deciderà la giusta quantità di "ricchezza".
totalmente d'accordo su note dissonanti. All'inizio, alcuni passaggi della melodia possono essere lasciati non accompagnati. A volte è più semplice suonare gli accordi quando la melodia raggiunge i giusti punti di "riposo".
#2
+11
Remy
2018-04-07 06:22:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Risposta breve. La risposta breve è sì: poiché tutti i 7 gradi della scala sono rappresentati da uno degli accordi, è possibile effettuare un'armonizzazione che utilizzi solo I, IV e V. Questo è molto simile a come inizia un tipico trattato di teoria musicale: inizia con queste armonie e aggiungine altre se necessario.

Risposta lunga. La risposta più lunga è no. Sebbene tu possa mettere insieme una progressione di I, IV e V per accompagnare qualsiasi melodia, questo non significa necessariamente che l'accompagnamento suoni bene. Ciò ha a che fare con le funzioni strutturali che ciascuna delle armonie implica.

In concreto, una frase musicale tipica si svilupperà (su larga scala) come I IV VI o una sua variante (es. I ii VI o semplicemente IVI). Potrebbero esserci altri accordi in mezzo, ma molto probabilmente tutte le precedenti incarnazioni di IV e V sono in qualche inversione o hanno una funzione strutturale più debole. Se arrivi con una V, in molte situazioni l'unica via d'uscita è andare su una I dopo. Allo stesso modo, la tendenza più forte per IV è quella di andare a V (anche se anche tornare a I va bene).

Qui è dove altri accordi iniziano a tornare utili: se passi a IV o V troppo presto, il tuo la melodia è finita e deve risolversi. Ma a volte vuoi allungarlo un po 'più a lungo, e poi accordi come vii˚, vi, iii, ii e le inversioni di tutte le triadi diventano più importanti.

E adesso? Le armonie I, IV e V sono certamente sufficienti per iniziare. Ma mentre ti eserciti, inizierai a notare che vuoi fare di più, e questo è probabilmente il momento giusto per aggiungere altre armonie al tuo repertorio.

nota che le canzoni che suono sono principalmente canzoni per bambini, canzoni di Natale, canzoni tradizionali, canzoni pop. Pensa alla notte silenziosa, al ponte di Londra, alla grazia straordinaria, il mio cuore andrà avanti, da qualche parte oltre l'arcobaleno. roba del genere.
@foreyez: quindi forse la mia terminologia sembra eccessiva. Tuttavia, queste canzoni hanno le stesse strutture armoniche generali delle principali opere di musica classica! Ma potresti avere ragione sul fatto che più "semplice" è la canzone, più è probabile che io, IV e V siano sufficienti.
@foreyez - Somewhere Over the Rainbow soffrirà gravemente con solo tre accordi.
#3
+3
topo Reinstate Monica
2018-04-07 06:16:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli accordi I, IV e V saranno certamente sufficienti per creare una progressione che soggettivamente suona come se "funzionasse", per gli standard della maggior parte delle persone normali, sotto qualsiasi melodia che si limiti veramente alla scala maggiore. Come dici tu, hai tutte e 7 le note della tonalità contenute nelle opzioni degli accordi (che consente a qualsiasi nota nella melodia di essere un tono di accordo se lo desideri) e le transizioni tra tutti quegli accordi suoneranno molto standard e soggettivamente accettabili per la maggior parte.

Quanto al fatto che sia possibile creare sempre qualcosa che suona bene è più soggettivo - potresti sempre essere in grado di fare qualcosa che qualcuno vorrebbe - ma penso che potresti essere in pericolo di annoiarti usando una tavolozza di armonia così ristretta.

Lo chiedo perché mentre sto imparando canzoni conosco in chiavi diverse

Sembra un po 'strano essere chiedendoti quali accordi usare se stai imparando canzoni che conosci. Se stai imparando canzoni che conosci, tu (IMO) devi usare gli accordi delle canzoni, altrimenti non suoneranno bene! Potresti limitarti a brani che usano solo accordi I, IV, V e suonarli in tonalità diverse, se è questo che intendi, in effetti mi sembra un ottimo esercizio.

#4
+3
Laurence Payne
2018-04-07 17:21:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potresti accompagnare una melodia diatonica con solo I. Cornamuse e ghirigori lo fanno sempre. Salendo di una tacca, sì, il "trucco dei tre accordi" consentirà un accompagnamento a una melodia diatonica che non suona dolorosa. Ma attenzione. Molte canzoni semplici non sono diatoniche in una chiave. E vuoi davvero evitare semplicemente di suonare dissonante, o vuoi gli accordi GIUSTI? Ti suggerisco caldamente di spostare il tuo obiettivo dall'essere in grado di suonare TUTTE le canzoni con pochi accordi all'apprendimento di QUESTA particolare canzone con quelli giusti. Poi un altro ...

Pensavo che la maggior parte o forse tutte le cornamuse suonassero scale pentatoniche. Mi sbaglio su questo?
La domanda è: quali sono gli accordi giusti? Ci sono così tante opzioni. In alcuni casi, è possibile sapere cosa ha scelto il compositore originale, ma in molti casi, come le melodie popolari, è qualunque cosa tu pensi suoni bene. Ho appena scritto un pezzo basato su Shenandoah e ho armonizzato la melodia una volta in minore e una volta in maggiore. E non ho idea se fossero gli accordi "previsti". Entrambi sembravano adorabili, se così potevo dire io.
Una scala pentatonica può essere vista come una scala maggiore con alcune note mancanti!
#5
+1
ggcg
2018-06-09 03:45:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In teoria assolutamente. Questa è la teoria di base dell'armonizzazione 100, tuttavia hai iniettato un po 'di opinione in questa domanda rendendola un po' ingiusta. Chiedete se l'armonizzazione "suonerà bene". È un po 'soggettivo. I IV e V sono sufficienti per armonizzare qualsiasi cosa e hai le inversioni ognuna delle quali ha un carattere armonico diverso.

Ma se me lo chiedi non suonerà "bene" finché non inizi a mettere tri -tono sostitutivi lì, I IV V, bV, ecc.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...