Domanda:
Concordare la tonalità di una canzone (cover) come band
Valamorde
2020-06-17 12:12:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando si tratta di una band, tutti i musicisti dovrebbero essere allineati e concordare sulla maggior parte delle parti (se non tutte) dell'avventura musicale che stanno per intraprendere.

Questa domanda ha lo scopo di valutare come, come band, decidiamo la tonalità della canzone, specialmente se si tratta di una cover e non del contenuto della band, dove le cose possono essere un po 'più flessibili secondo me.

Essendo un vocalist alle prime armi, sento il bisogno di adattare la chiave di ogni canzone (cover) a qualcosa con cui mi sento a mio agio in modo da avere una cosa in meno di cui preoccuparmi quando canto (posizionamento, belting ecc.). Ciò suggerisce che a causa della varietà delle canzoni che copriamo come band, i tasti di destinazione potrebbero finire per sembrare qualcosa di simile a una forma d'onda irregolare, il che significa che una canzone sarebbe sulla tonalità, un'altra potrebbe essere +4 semitoni, un'altra potrebbe essere -3 semitoni , Così via.

La band non è d'accordo con questo approccio e vorrebbe mantenere le tonalità originali delle canzoni poiché sarebbero in grado di suonarle con l'accordatura standard (Mi). Capisco che fare quello che ho descritto prima non sia facile ma credo anche che uno strumento sia più flessibile in termini di accordatura e / o trasposizione.

Ci sono lati giusti e sbagliati in questo? Come decidiamo la tonalità di destinazione della canzone quando suoniamo come band?

Non c'è motivo oggettivo per fare una cover di una canzone nella tonalità originale. La gamma del cantante è più importante dei limiti del resto della band. Ci sono molti modi per compensare o sostituire i loro problemi.
@AlbrechtHügli ci sono ragioni oggettive in particolare per la musica orientata alla chitarra. Prova a suonare il riff di chitarra "Come as you are" dei Nirvana in diverse tonalità della chitarra - ha bisogno che le note basse siano basse, e suona male se lo trasponi su una settima.
Sì, piiperi, è quello che intendo nella mia risposta. Ci sono stati molti riff di basso (o anche riff di basso più accordi che sono riuscito a suonare in mi ma in qualsiasi altra tonalità. Non ha senso trasporre una canzone in mi in mi bemolle un semitono in basso o un settimo maggiore in alto perché è troppo alto. C'era una canzone che mi piacerebbe cantare in sol, dove l'assolo di chitarra andava bene, ma era troppo alta per me. Quindi il chitarrista solista poteva cantarla. E quando volevo cantarla, cantava in Mi adatta l'assolo alle mie capacità di chitarra o anche in Do che suona l'assolo di chitarra al piano Le giovani band devono essere flessibili ed essere brave persone.
Se hai le corna nella band, questo aggiunge un'altra dimensione. Passare da Si bemolle a Si è un grande salto per loro.
Se hai a che fare solo con le chitarre, c'è una soluzione semplice per una rapida risintonizzazione al volo che è solo usare i capotasti. (Nota che questi possono solo accordare uno strumento verso l'alto, non verso il basso.) Accordare uno strumento a fiato o un pianoforte (non elettrico) è molto più difficile. Quanto a come suona dopo la trasposizione, è una questione più soggettiva.
@DarrelHoffman: solo il capo-ing funziona efficacemente sui primi tasti. Dopodiché, potresti anche usare un mandolino. ha dovuto suonare una canzone originariamente in LA, riscritta in AB. L'intro di chitarra è iniziato originariamente con il MI inferiore aperto. Sarebbe suonato orribile a partire dall'11 ° tasto capo-ed. (Uno dalla grande O ...)
@DarrelHoffman non risintonereste nessuno strumento classico, ma trasporreste; suonare note diverse. Alcune persone possono farlo al volo, altre no - se stai giocando a orecchio, questa è una vera abilità.
@freedomn-m Sì, non mi sarei aspettato di poterlo fare su strumenti classici, anche se ho visto versioni moderne che lo rendono più una possibilità. Molte tastiere elettriche, ad esempio, possono risintonizzare l'intera tastiera premendo un solo pulsante. Ho anche visto un sintetizzatore a fiato a forma di clarinetto che ha anche la capacità. Non sono sicuro di quanto bene possa essere applicato alle corde, poiché anche le chitarre elettriche usano vibrazioni reali sulle corde per prendere note, potrebbe essere difficile risintonizzarle al volo.
Sei risposte:
#1
+14
Tim
2020-06-17 14:44:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Forse non giusto o sbagliato, ma mi vengono in mente impraticabili e testardi.

Per quanto riguarda le cover - se la band vuole essere completamente fedele, allora dovrà suonare nella tonalità originale. E questo include l'accordatura per le canzoni in Mi aperto drop o Drop D, implica anche che il cantante sia in grado di cantare in quella tonalità. E suona come l'originale.

Altrimenti, crea la tua versione delle canzoni, in qualsiasi tonalità si adatti al cantante in particolare . Ciò solleva il problema successivo. Alcune canzoni sono guidate dalla chitarra, dal punto di vista del riff, e di conseguenza devono essere in una certa tonalità, utilizzando determinate corde aperte o voci per suonare autentiche. E se questo non si adatta alla voce?

Poi c'è il potenziale problema che qualcuno nella band non può suonare bene in una certa tonalità. E allora?

La premessa che tutti debbano essere d'accordo su qualcosa di simile è follia. Prima o poi qualcuno non sarà felice. Il chitarrista che non sa suonare qualcosa, perché la tonalità è diversa, o il cantante che non riesce a raggiungere certe note.

Il compromesso è scartare alcune canzoni, farne altre che qualcuno non vuole particolarmente fare, cambiando il modo in cui la canzone viene eseguita - o semplicemente sciogliendola. O semplicemente partire. Sono stato in tutte quelle situazioni e quest'ultima a volte era l'opzione migliore per me, visto quanto tempo era sprecato a discutere su tutte le altre opzioni. Nel frattempo, il batterista è seduto lì e si fa davvero incazzare ...

* Il compromesso è scartare alcune canzoni, farne altre che qualcuno non vuole particolarmente fare, cambiare il modo in cui la canzone viene eseguita - o semplicemente sciogliere * ..buona risposta, Tim! Sembra che molto spesso tali conflitti siano piuttosto un problema di influenza e "chi è il capo?". Ci sono sempre abbastanza altre canzoni buone da coprire, o per scrivere le tue (e ci sono abbastanza altri gruppi buoni, ma questa non è mai stata una mia scelta).
Grazie per aver considerato la difficile situazione del batterista, qui stavo pensando che discussioni come questa rendessero i batteristi invisibili in qualche modo :)
Beh, lasciare la band mi sembra l'ultima risorsa perché credo che _possiamo_ risolverlo o almeno provarci fino alla fine. In che misura suggerire cambiamenti chiave è accettabile? _p.s. povero batterista sempre nel fuoco incrociato_.
Sono arrivato al punto con diverse band che il trambusto non ne valeva la pena. C'erano molte altre opportunità di giocare con altri con atteggiamenti più maturi e, in generale, erano persone più esperte e migliori con cui giocare comunque!
@Douwe - essendo stato quel batterista (!) A volte mi veniva voglia di prendere la chitarra di qualcuno e di dire "fallo così!". Ma i batteristi sono più educati di così ... non è vero? Buon momento per un assolo di batteria, in qualsiasi tonalità tu voglia.
Ottima risposta nel complesso. Particolarmente positivo per i riff di chitarra che lavorano in certe tonalità e molto difficili da suonare in altri (a meno che non si usi un capotasto per trasporre). Molte cover hanno un riff di chitarra come "hook". Se per il resto c'è una buona intesa tra i compagni di band e c'è un accordo sulla maggior parte delle canzoni, la tua affermazione "il compromesso è scartare alcune canzoni" è azzeccata.
#2
+5
Alex Lopez
2020-06-17 14:54:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che la risposta dipenda MOLTO dal tipo di musica che suoni.

Giusto per sottolineare un punto, immagina di suonare in una tribute band con l'obiettivo di replicare esattamente ogni aspetto di qualunque band. Se la tua tessitura non è quella del cantante originale, semplicemente non ti adatti al progetto.

Inoltre, alcuni generi usano determinate chiavi (e non usano affatto altre chiavi) a causa degli strumenti e le loro accordature (es. musica modale inclusa accordatura insolita in certi strumenti, musica suonata principalmente con strumenti diatonici, ecc.)

Una band jazz, d'altra parte, sarà felice di suonare in qualsiasi tonalità che abbia senso (ad esempio, un tasto "vicino" in termini di cerchio di quarte, un tasto usuale come Bb o F, ecc.)

Cosa suona la tua band?

#3
+4
Rockin Cowboy
2020-06-18 02:47:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Posso relazionarmi totalmente al tuo dilemma per esperienza personale. Consentitemi di condividere i miei pensieri sulla base della mia esperienza come cantante principale nelle band di cui ho fatto parte.

È di vitale importanza che qualcuno nella band (sia il cantante principale o un altro membro della band) può effettivamente cantare qualsiasi canzone suonata dalla band, nella tonalità in cui è suonata. La maggior parte dei cantanti ha una gamma limitata che precluderebbe alcune canzoni in particolari tonalità.

gruppo, una cover band deve essere d'accordo su quali canzoni vogliono coprire nel loro repertorio. Le cose che alimentano queste decisioni saranno il gusto musicale personale dei membri della band, il gusto musicale del pubblico di destinazione per il quale la band si esibirà e l'abilità musicale dei musicisti.

La maggior parte delle cover band rimarrà all'interno di uno o più generi particolari a cui si presta la strumentazione. Ad esempio, una band bluegrass avrebbe probabilmente un "violino", un mandolino, forse un dobro e una chitarra acustica flat top e forse un contrabbasso. Una rock band avrebbe probabilmente un paio di chitarre elettriche, basso elettrico e batteria. Il gruppo jazz potrebbe aggiungere dei fiati e un piano elettrico.

I gruppi in cui ho suonato facevano "rock classico" e "country" con chitarra acustica, chitarra elettrica, basso elettrico, batteria e talvolta armonica.

In tutte le band in cui ho suonato, ero il "cantante solista" nella maggior parte delle canzoni, ma altri membri della band cantavano in armonia e c'erano alcune canzoni al di fuori della mia gamma vocale su cui altri membri della band cantavano come solisti. La diffusione della voce tra i vari membri della band consente una maggiore flessibilità in termini di selezione dei tasti e impedisce al cantante principale di diventare rauco entro la fine di un concerto di 3 ore.

Ogni band con cui mi sono esibito era composta da musicisti capaci di suonare qualsiasi canzone in più di una tonalità. La band deciderà in quale tonalità suonare una determinata canzone in base all'estensione vocale di chi la canterà.

Molte canzoni presentano note di chitarra tipiche che sono necessarie per dare autenticità e riconoscibilità alla canzone . Alcuni di questi passaggi sono più facili da suonare (o meglio abbinare la registrazione familiare) con l'uso di alcune corde aperte. In quelle situazioni, la tonalità può essere modificata utilizzando un capotasto sulla chitarra che suonerà quei particolari lick, consentendo così di suonare i lick nella nuova tonalità, nello stesso modo in cui vengono suonati con l'accordatura standard nella tonalità originale. In alcune canzoni un chitarrista potrebbe suonare nella tonalità di Mi, ad esempio, mentre un altro usa un Capo sul 2 ° tasto e suona accordi dalla chiave di Re per abbinare la chitarra che suona nella tonalità di Mi. utile per te se qualcuno dei chitarristi della tua band volesse considerare l'uso di un capotasto per modificare la tonalità. I bassisti possono generalmente suonare in qualsiasi tonalità senza problemi poiché non devono preoccuparsi degli accordi che non funzionano bene sulla chitarra in determinate tonalità.

enter image description here

Un'altra cosa che ho fatto durante l'esecuzione è di accordare tutti gli strumenti di mezzo passo bemolle perché molte delle canzoni che copriamo sforzano i limiti superiori della mia estensione vocale nell'accordatura standard. Inoltre, molti artisti originali registravano e si esibivano regolarmente con chitarre accordate a mezzo passo bemolle. Saresti sorpreso di quanto mezzo passo (un semitono più basso) renderà nel colpire le note alte in alcune canzoni. Ho una lista di canzoni che posso cantare solo se accordate a mezzo passo bemolle e mi piace raggrupparle in uno dei tre set. Quindi forse i primi due set sono in accordatura standard e durante l'intervallo tra il secondo e l'ultimo set, tutte le chitarre e il basso vengono accordati di mezzo passo per il set finale.

Un'ultima opzione che posso offrire è se una canzone è troppo alta o troppo bassa perché tu possa cantare nella tonalità in cui la band insiste nel suonare la canzone, prova a cantarla un'ottava più alta o un'ottava più bassa a seconda della situazione. Anche se la voce non suonerà esattamente come il disco, le parti strumentali lo faranno, e la maggior parte delle volte il pubblico continuerà a godersi la canzone. Puoi anche provare un processore vocale in grado di alterare l'intonazione fino a un'ottava in entrambe le direzioni. Quindi, ad esempio, canti nella gamma C4 ma il PA rende la voce al pubblico in C5 (un'ottava più alta) o C3.

Spero che almeno una delle idee presentate sopra possa aiutare te e il tuo i compagni di band trovano una soluzione che consenta a tutti di concordare un approccio che consenta un'esecuzione accettabile e realizzabile di tutte le canzoni che la band vuole incorporare nel loro repertorio.

Divertiti a condividere la tua musica e stai al sicuro fuori lì.

#4
+3
Albrecht Hügli
2020-06-17 12:36:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se un gruppo inizia a suonare in una band e non è in grado di suonare riff e accordi in un'altra chiave, non importa se chiedi cose che vanno oltre le loro capacità. Solo provando a suonare canzoni difficili e trasponendo i chitarristi stanno migliorando il loro modo di suonare e la conoscenza dello strumento. Se un brano è fuori limite, uno strumentista può superare questa sezione. Probabilmente tra sei mesi ce la farà.

Questo è sempre stato un problema per me. La mia gamma vocale è Bariton (troppo bassa), le canzoni pop erano per lo più in gamma tenore (Beatles, Bee Gees, Beach Boys e tutti gli altri). Non riuscivo quasi a suonare un accordo di F sulla chitarra, E (accordo aperto) era molto più semplice, molti riff o assoli erano originariamente nei tasti più bassi in E). Ma la gamma del cantante è stata decisiva primaria prima dei limiti degli strumentisti. Dai un passaggio da solista al tastierista se il chitarrista non è in grado di trasporlo. (Stiamo parlando di principianti, ovviamente.)

Credo che in fondo alla strada, quello che decide la chiave sia quello che non può _intonare_ il suo strumento _aka_ il vocalist. A meno che tu non sia Freddie Mercury e abbia una gamma vocale da F2 a F6, c'è solo così tanto che puoi fare sulla tua voce.
@Valamorde i musicisti non hanno necessariamente bisogno di risintonizzare i loro strumenti, potrebbero _transpose_ le canzoni, nel senso che suonano in una chiave diversa.
@piiperiReinstateMonica Sono totalmente d'accordo su questo.
@piiperiReinstateMonica Ho appena suggerito il down tuning come un approccio più semplice rispetto alla trasposizione dato che suonerebbero la stessa cosa ma sarebbe solo in una tonalità diversa senza ulteriori azioni da parte loro.
L'accordatura ha grossi svantaggi: alcuni strumenti non possono farlo affatto; alcuni possono farlo solo per un breve tratto senza perdere tono / volume / stabilità; artisti con qualsiasi livello * di intonazione assoluta ("perfetta") avranno grossi problemi; e il pubblico di solito non è disposto ad aspettare diversi minuti tra ogni canzone mentre la band risintonizza i loro strumenti ...
(* Non è necessaria la piena capacità di intonazione assoluta per avere problemi con la risintonizzazione. Non ho intonazione assoluta. Ma mi sembra di averne un senso rudimentale: come tastierista, ho scoperto che se io usa il pulsante di trasposizione della tastiera, le mie dita tendono a voler 'compensare' spostandosi nella direzione opposta, e devo concentrarmi veramente per evitarlo. Trovo più facile la trasposizione 'manuale' (cioè suonare note diverse da quelle scritte) lunga corsa.)
#5
+3
Laurence Payne
2020-06-18 05:37:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come spesso accade, l'unica risposta è "dipende". Forse c'è un riff di chitarra o un'altra caratteristica strumentale che funziona solo nella tonalità originale. Potrebbe essere ragionevole chiedere a un chitarrista di eseguire il capotasto per una canzone, l'accordatura non è così semplice e veloce. (Ma forse la registrazione originale utilizzava una chitarra accordata?) O forse è una caratteristica vocale e posizionarla per adattarla alla gamma del TUO cantante ha la precedenza.

Discuti e collabora. Come in tutto il resto.

**Cooperare**. Esattamente! È una questione di negoziazione e compromesso. Alcuni musicisti su alcuni strumenti possono trasporre molto facilmente; altri hanno più problemi; e altri hanno limiti rigidi. Nella mia esperienza, il vocalist è spesso il più limitato, quindi hanno la precedenza. Quindi iniziamo vedendo in quali tasti sono a loro agio nel cantare la canzone; se questo non include la chiave originale, allora proviamo a trovare una chiave con cui _siano_ a proprio agio che renda le cose il più semplici possibile per gli altri. Una volta scelta una tonalità, possiamo capire se qualche musicista ha bisogno di parti trasposte, ecc.
#6
+1
wilks
2020-06-19 08:09:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi sento obbligato a postare questo perché le altre risposte alludono solo ad esso.

La scelta della tonalità fa parte della composizione.

Se qualcuno doveva suonare il Clavicembalo ben temperato di Bach, trasponendolo in modo che tutti i 24 pezzi fossero nella tonalità di C, quel musicista non avrebbe suonato Clavicembalo ben temperato di Bach ma qualcos'altro. Basato su questo, certo, ma radicalmente diverso. Andrei anche oltre e direi che anche se avessero mantenuto tutte le tonalità uguali, ma suonassero ogni pezzo un'ottava più in alto sulla tastiera, ancora una volta, non suonerebbero i pezzi veri, ma la loro reinterpretazione di essi .

Cambiare la tonalità di una canzone è una decisione creativa proprio come cambiare un accordo o una nota dalla melodia o ripetere un ritornello una volta in più. Non c'è niente di sbagliato nel farlo e quasi tutte le cover band lo fanno, ma è un cambiamento conseguente. Una certa nota di basso potrebbe far vibrare il tuo petto ma 4 semitoni più in alto non lo farà, perché non è la stessa nota. E tieni presente che la persona che ha scritto la canzone originale ha avuto anche la possibilità di trasporla, diamine, probabilmente l'hanno anche fatto, ma alla fine hanno optato per una certa tonalità perché sembrava giusta. E chissà, forse questa canzone non sarebbe stata un successo se avessero scelto una tonalità diversa.

La grande differenza quando si cambia tonalità, invece di cambiare una nota nella melodia o alcuni dei testi, è che è improbabile che il pubblico ne sia consapevole. Ma questo non vuol dire che non lo sentiranno, inconsciamente.

In pratica

Questa era solo la mia opinione sul lato teorico delle cose e capisco che la tua domanda riguarda la trasposizione delle canzoni per ragioni pratiche come l'estensione vocale o la facilità di suonare. Le altre risposte lo coprivano abbastanza bene, dalla selezione dei brani più appropriati alla trasposizione effettiva. E sì, alla fine tutto si riduce a un compromesso con gli altri membri della band. Quindi niente diritti, niente torti, solo decisioni!

Tutte le osservazioni accurate e buoni punti quando applicati a composizioni musicali, in particolare quelle senza testi da cantare. La mia esposizione musicale è piuttosto superficiale, relegata a canzoni popolari che si potrebbero ascoltare alla radio e come cantautore, mi piacciono le canzoni con testi. Ma il tuo punto si applica ad alcune famose canzoni registrate con testi. A volte trasporre troppo radicalmente cambia la sensazione e altri elementi viscerali della canzone.
Non totalmente d'accordo con questo. Spesso mi chiedo, in particolare con i pezzi solisti strumentali, perché sia ​​stata scelta una particolare tonalità. Molto spesso una chiave diversa rende un pezzo più facile e il battitore da suonare. Penso che sia in qualche modo dipendente dal capriccio del compositore in quel momento, e di solito un pezzo iniziato in una chiave particolare finisce per rimanere in quella chiave, verruche e tutto. Sto considerando principalmente la diteggiatura, e soprattutto il pianoforte.
@Tim Questo potrebbe essere il risultato di due diversi approcci alla composizione. A volte mi viene una melodia in testa, quando torno a casa trovo gli accordi sulla chitarra e scopro che è in fa # o qualcosa di pazzo del genere. Altre volte compongo usando uno strumento e in quei casi, la diteggiatura sarà un fattore importante nel decidere la tonalità.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...