Domanda:
L'inversione di un terzo è anche un terzo?
CavieVibes2003
2016-06-08 22:51:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Capisco come le inversioni dell'intervallo si sommino a 9. (su un 3 °, giù un 6 ° ecc ...) Ora supponiamo che prenda l'intervallo di F in A e poi trovi l'inversione di un 6 ° discendente in A sotto. (3 + 6 = 9)

Ecco dov'è la mia confusione. Ho anche sentito dire che un'inversione è semplicemente nella direzione opposta dell'intervallo originale. Quindi un 3 ° discendente da F a D è l'inversione del terzo F ascendente ad A.

Ora prendiamo quel D e gettiamolo in cima al tiro iniziale F.Ora abbiamo un altro intervallo di un 6 ° ascendente . Quella sesta ascendente da F a D è un altro tipo di inversione che potrebbe essere correlata al nostro intervallo ascendente da F a A? O lo sto solo rendendo più difficile di quanto non sia in realtà?

Questa domanda sembra molto poco chiara. Cos'è un intervallo discendente? Conti sempre gli intervalli dalla nota più bassa in su.
Gli intervalli @NeilMeyer sono descritti come discendenti tutto il tempo, specialmente nelle melodie. Ad esempio, se in una melodia che stavi cantando scendessi da un mi a un do, scenderesti di una terza maggiore.
Cinque risposte:
#1
+17
Richard
2016-06-08 23:30:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La confusione sta qui:

Ho anche sentito dire che un'inversione è semplicemente nella direzione opposta dell'intervallo originale. Quindi una terza discendente da F a D è l'inversione della terza F ascendente ad A.

Questo dovrebbe invece leggere "una terza discendente da F a D è l'inversione di una ascendente sesto da F a D. " Il problema sta davvero nella formulazione di quella frase originale; qualcosa al riguardo è frainteso, mi sembra.

L'unico caso in cui un intervallo si inverte a se stesso è il tritono, ma anche questo non è esattamente corretto; una quarta aumentata si inverte in una quinta diminuita e viceversa. Anche se le altezze utilizzate sono le stesse sul pianoforte, l'intervallo è tecnicamente diverso.

Modifica: un modo in cui la frase originale ha senso è se l'individuo sta pensando al concetto di inversione nella sua forma più generale. Bach, come esempio da manuale, occasionalmente "inverte" i motivi e spostava le altezze nella direzione opposta. Quindi, se un motivo inizia con una quinta ascendente, scriverebbe semplicemente una quinta discendente .

Ma quando parliamo delle dimensioni effettive degli intervalli, come la terza e la sesta, quell'originale la frase non è corretta.

Penso che tu abbia capito con la tua modifica. L'inversione può avere un significato diverso nella musica che si occupa di manipolare insiemi di note, vedi: Bach, musica / serialismo a 12 toni, ecc. Invertire una terza ascendente significa scendere di una terza in quel contesto.
Sì. Scusa per non essere chiaro, ma la mia domanda ha avuto risposta! Ero solo confuso su come un intervallo possa significare 2 cose leggermente diverse. Grazie mille. E anche grazie per il tuo complimento per il nome utente. Hai del verde nel sangue? ☺
@CavieVibes2003 Sì, 06-08.
#2
+7
Scott Wallace
2016-06-09 01:02:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La confusione qui è naturale, perché l '"inversione" di un intervallo, in armonia classica, non significa lo stesso intervallo nell'altra direzione da una data nota, ma piuttosto significa spostare la nota più alta verso il basso di un'ottava, o la nota più bassa su un'ottava. Così, l '"inversione" dell'intervallo da Do a Mi, che è una Terza maggiore, non è Do in giù in La bemolle, anch'essa una Terza maggiore, ma piuttosto Do in Mi sotto, che è una sesta minore. In realtà è una convenzione piuttosto sciocca se me lo chiedi.

#3
+6
Rockin Cowboy
2016-06-09 02:28:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In realtà, l'inversione di un terzo sarà sempre un sesto, non un terzo come indicato nel titolo della tua domanda. 3 + 6 = 9.

L'inversione di un quinto sarà un quarto 5 + 4 = 9. L'inversione di un quarto sarà un quinto 4 + 5 = 9 e così via.

Un'inversione di un intervallo (per definizione) è semplicemente capovolgere (invertire) le due note che compongono l'intervallo in modo che la nota in alto sia ora in basso e viceversa. Equivale a capovolgere l'intervallo (invertirlo).

Una delle note si sposterà sempre di un'ottava, il che si traduce in due intervalli che si sommano fino a contenere 9 note perché ogni intervallo (l'originale e l'inversione dell'originale) contiene entrambi note originali (risultando in esse contate due volte - una in ciascuna delle due raffigurazioni di intervallo).

In una vera inversione, le note saranno sempre le stesse - cambierà solo l'ordine.

L'immagine sotto mostra come creare un'inversione di un intervallo spostando una delle note verso l'alto di un'ottava.

enter image description here

Allo stesso modo puoi invertire la direzione opposta spostando la nota più alta di un'ottava più bassa. Ma le due note saranno le stesse e il valore dell'intervallo cambierà in modo che le due si sommino a nove.

È certamente valido definire un terzo discendente come un intervallo di una terza e un terzo ascendente un intervallo di una terza. Semplicemente non sono tecnicamente considerate vere "inversioni" in accordo con la comprensione di quel termine nell'insegnamento della musica.

#4
+3
Tim
2016-06-09 04:05:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Stai rendendo le cose leggermente più difficili. Non dimenticare che anche gli intervalli invertiti cambiano nome. Quindi, da C a E è una terza maggiore, mentre da E a C è una sesta minore. Sì, si applica la "regola del nove", ma l'intervallo diventa l'opposto. Prendi il Do in Mi bemolle, è un terzo minore; invertirlo, da Mib in Do, ed è la sesta maggiore. Da Do a Sol # è il 5 agosto, mentre da Sol # a Do è il quarto debole.

In genere contiamo e chiamiamo gli intervalli dalla nota più bassa, poiché è più facile da vedere. MA - il tuo concetto di prendere un intervallo di qualsiasi cosa e usare lo stesso intervallo all'indietro è un malinteso. Come da - C a E (3 ° maggiore), un 3 ° maggiore all'indietro sarebbe da AB a C. L'inversione sta usando le STESSE DUE NOTE, e le denomina come intervalli contati dal basso, per semplicità. Quindi da C a E AND da Ab a C SONO entrambi i 3rds maggiori. Nessuna inversione in vista.

#5
+3
user19146
2016-06-09 04:10:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che tu stia mescolando diversi concetti, tutti chiamati "inversione".

https://en.wikipedia.org/wiki/Inversion_(music) fornisce una breve spiegazione della differenza tra

  • intervalli invertiti
  • melodie invertite
  • voci invertite (in contrappunto)
  • accordi invertiti (nella pratica comune armonia)

Alcuni questi concetti potrebbero essere meglio descritti come "riflesso" (cioè "leggere la partitura vista in uno specchio"), ma anche allora, lo "specchio" potrebbe essere orizzontale, cambiando l'altezza relativa delle note, o verticale, invertendo l'ordine delle note in tempo.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...