Domanda:
C'è un modo specifico per imparare a orecchio quale progressione di accordi usa una canzone?
Tipsi
2019-03-15 03:48:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ultimamente mi sono esercitato per imparare le canzoni a orecchio al pianoforte. La melodia di solito è facile, ma capire la progressione degli accordi sembra essere davvero difficile. Non mi sembra di migliorare e temo che non lo imparerò mai.

C'è un modo specifico per capire la progressione di accordi il più velocemente possibile? O è davvero solo pratica e migliorerà dopo un po '? Tutti i suggerimenti per padroneggiare questa abilità sono apprezzati.

Attualmente è così che cerco di capire le progressioni di accordi: capisco in quale tonalità si trova la canzone una volta che conosco la melodia. Quindi di solito provo solo gli accordi di base I IV V vi che la maggior parte delle canzoni usa e ascolto se suona bene. Quando una canzone non usa nessuna delle progressioni di accordi di base, proverei letteralmente ogni singolo accordo di fila fino a quando non trovo finalmente quello giusto dopo anni di tentativi.

Il metodo di mezzo scherzo che ho finito per usare prima è quello di trascrivere ogni nota dell'accordo, quindi determinare il suo simbolo dell'accordo. Ho finito per trascrivere accordi piuttosto brutti e discutibilmente ambigui in questo modo.
Possibile duplicato di [Determining Key / Key Change / Chords?] (Https://music.stackexchange.com/questions/22546/determining-key-key-change-chords)
@pro No. Quella persona conosce già gli accordi e cerca di capire in quale tonalità viene suonata la canzone. Non ho problemi a scoprire in quale tonalità viene suonata una canzone, solo gli accordi. Quindi è il contrario. Ho fatto delle ricerche in anticipo e non sono riuscito a trovare molte informazioni.
Tre risposte:
#1
+4
piiperi Reinstate Monica
2019-03-15 21:03:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Capisco in quale tonalità si trova la canzone una volta che conosco la melodia. Quindi di solito provo solo gli accordi base I IV V vi che la maggior parte delle canzoni usa e ascolto se suona bene.

Penso che non ci sia niente di sbagliato in questo metodo. Hai solo bisogno di più pratica e diventerai migliore.

Alcuni suggerimenti:

  • Suona la nota di basso bassa, forte e chiara e falla sentire forte tu. Utilizzare uno strumento con un forte tono di basso acustico, ad esempio un pianoforte acustico. Credo che per migliorare l'apprendimento, tu voglia rendere l'esperienza musicale il più intensa e soddisfacente possibile. Sul piano, cerca di non suonare accordi con la mano sinistra, perché in tal caso la nota di basso non sarà molto chiara e gli accordi suoneranno male se li suoni troppo bassi. Suona solo le note di basso con la mano sinistra e gli accordi completi con la mano destra. Canta la melodia, se non riesci ancora a suonarla contemporaneamente con la mano destra.
  • Arpeggia gli accordi oltre a suonarli insieme come accordi, per imparare a conoscere i toni degli accordi e le note della melodia come singole note sullo stesso campo di gioco. Questo ti aiuta a collegare tutti i componenti e ti aiuterà anche ad ascoltare e suonare le settime e altre note di tensione.
  • Gioca con gli accordi e prova a scambiare gli accordi "corretti" con i sostituti, così impari distinguere le possibili alternative nelle diverse situazioni. Ad esempio, in qualsiasi canzone che conosci utilizza un accordo IV, prova a sostituire gli accordi IV con accordi minori II. Molto probabilmente funzionerà allo stesso modo, ma avrà un sapore leggermente diverso. Quando impari la differenza che fa ai tuoi sentimenti, imparerai anche a sentire quando viene usato un accordo ii.

Alcune sostituzioni di accordi o alterazioni da provare nelle canzoni, usando Do maggiore come una tonalità di esempio.

  • (già menzionato) Sostituisci qualsiasi accordo con il relativo minore / maggiore, ad es. C <-> Am, F <-> Dm, G <-> Em.
  • Aggiungi una settima a un accordo dominante o tralascia una settima se ce n'è una. Se c'è una combinazione G - C, prova G7 - C. Oppure, se c'è G7 - C, prova solo G - C.
  • Sostituisci un accordo di settima dominante con un accordo in cui la nota di basso è mantenuta la stessa , ma il resto dell'accordo viene abbassato di un tono intero. Per esempio. G7 diventa F / G o F6 / G o Fmaj7 / G. O se c'è un movimento C7 - F, prova Bb / C - F, Bb6 / C - F o Bbmaj7 / C - F.
  • Un'altra variazione di quanto sopra: sostituisci un 7 ° accordo con un 9 ° accordo, e suona la nona come combo minore + nota di basso. Per esempio. G7 diventa Dm / G o Dm7 / G. C7 diventa Gm / C
  • Inversioni di basso: mantieni l'accordo, ma sposta la nota di basso su un tono di accordo diverso. Per esempio. per C ottieni C / E e C / G come alternative.
  • Aggiungi una sesta a qualsiasi accordo maggiore. C -> C6, F -> F6, G -> G6
  • Aggiungi una settima maggiore a qualsiasi accordo maggiore. C -> Cmaj7, F -> Fmaj7, G -> Gmaj7 (per G questo aggiunge una nota F # fuori scala, che altera leggermente la funzione armonica dell'accordo)
  • Aggiungi una nona a qualsiasi accordo maj7, ad es Cmaj7 -> Cmaj9
  • Aggiungi una settima a qualsiasi accordo minore. Am -> Am7, Rem -> Rem7, Em -> Em7
  • Aggiungi una settima e una nona a qualsiasi accordo minore. Am -> Am9, Rem -> Rem9, Em -> Em9
  • Aggiungi un secondo a qualsiasi accordo come riempimento, ad esempio in un do maggiore, aggiungi una nota re. (Per Em questo aggiunge una nota F # fuori scala. Per E major, rende effettivamente la scala LA minore melodica)
  • Rendi qualsiasi accordo un sus4 e risolvilo nell'accordo originale. Per C si alterna tra Csus4 e C. Per Am si alterna tra Asus4 e Am. Questo potrebbe calpestare un po 'le dita della melodia in alcuni casi, ma è un po' il punto centrale di questi esercizi per imparare come suonano i diversi cambiamenti e come funzionano con la melodia.
  • Sostituisci Dm con D maggiore , se va bene con la melodia.
  • Rendi il Re più forte aggiungendo un sesto: Rem -> Rem6
  • Crea un Rem - Mi7 - La progressione più forte: Rem6 / Si - Mi7 - Am (noti i bassi?)
  • Sostituisci qualsiasi minore con un m6. Per Am aggiunge un F # fuori scala, ma è un bell'effetto, se la melodia lo consente.
  • Sostituisci una settima dominante con il suo sostituto tritono, ad es. G7 -> Db7 o Db9 o Db13, prima di tornare alla tonica C maggiore. Oppure, se c'è una progressione C7 - F, usa C7 - Gb9 - F. Questo è un trucco jazz standard che a volte si sente anche nei brani pop.
  • Se c'è una progressione Em - Dm, inserisci un D # m come accordo di transizione tra di loro, quindi Em - D # m - Dm.
  • Sostituisci qualsiasi settima dominante con una settima diminuita di un semitono più alto. Per esempio. sostituire G7 con G # dim7 o Bdim7, Ddim7 o Fdim7. O tieni il basso in sol o no. Questo è un trucco molto comune utilizzato nella musica pop / jazz. Un altro esempio: se hai Am - A7 - Dm, sostituisci A7 con es. C # dim / A o solo C # dim. (La cosa importante da notare qui è che la terza e la settima dell'accordo dominante sono mantenute nella sostituzione dim7, ad esempio per G è B e F, per E è G # e D)
  • Se c'è una "dominante secondaria "trucco come AM - LA7 - REm, rendi il movimento ancora più profondo e esegui invece AM - SOL6 / MI - LA7 - REm. O anche Am - Gm6 / E - Gm6 / A - C # dim - Dm.
  • Sostituisci l'accordo IV F con un Fm minore, se la melodia lo consente. Questo è in realtà un trucco molto comunemente usato, ma potrebbe essere difficile capire cosa è successo, se non l'hai mai giocato da solo.
  • Lo stesso trucco ma più offuscato: invece di Fm fai un passo ulteriormente e sposta il basso su Bb: Fm / Bb (o Bb9).
  • Per una progressione F - G - C, suona F / G - G / F - C.
  • Per una progressione G - F - C, suona G / F - F / G - C.
  • Sostituisci qualsiasi accordo con qualsiasi altro accordo diatonico, ma mantieni la stessa nota di basso come un tono di pedale. Invece di solo C, suona C - G / C - F / C - Dm / C.
  • Usa voci molto sparse: suona solo la nota di basso e la terza di un accordo
  • Armonizza ogni nota della melodia aggiungendo meccanicamente una sesta sotto con la mano destra (se stai suonando il piano). Non importa cosa dicono i simboli degli accordi. Quindi aggiungi una nota di basso: prova le note di basso dai simboli degli accordi. Pensa a quali accordi potresti creare aggiungendo una o due note da qualche parte tra la melodia e la sesta sotto di essa.

I trucchi di sostituzione sopra hanno lo scopo di mantenere la funzione armonica essenzialmente la stessa , senza far tendere l'armonia ad un altro lato. In aggiunta a ciò, c'è un intero nuovo mondo di sostituzioni disponibili quando inizi a girare l'armonia in modo diverso rispetto agli accordi che ricordi. Per "Buon compleanno" in C, la versione che hai sentito potrebbe iniziare con DO - SOL - SOL - C. Ma invece potresti fare DO - REm6 - SOL - DO, che prima si appoggia invece al "lato sottodominante" di andare direttamente alla dominante G - anche se la melodia è la nota B fortemente melodica. Per le melodie forti, le note della melodia suggeriscono chiaramente l'armonia, quindi è necessario un trucco più pesante per trasformare l'armonia senza renderla innaturale. Ma alcune melodie sono più ambivalenti, ad esempio quelle che utilizzano solo le note CDEGA della scala pentatonica ed evitano le note di grado B e F di 7a e 4a scala, che suggerirebbero fortemente un accordo dominante o sottodominante.

I pensa che se impari a fare e riconosci molti trucchi per la sostituzione degli accordi, e impari quando possono o non possono essere usati per supportare una data melodia, e cosa fanno ai "giri" armonici complessivi, sviluppi una comprensione molto profonda dell'armonia in generale. E poi puoi riconoscere immediatamente gli accordi usati nelle canzoni pop che ascolti.

L'ultimo suggerimento che hai citato suona molto familiare. Spesso uso un accordo e funziona con la melodia. Non suona necessariamente sbagliato. Ma quando suono il pezzo, l'intera atmosfera attorno a quell'accordo è molto diversa da quella del pezzo originale. Questo principio si applica in modo specifico agli accordi II e IV? Ci sono altri accordi che seguono questo principio?
@Tipsi: ci sono innumerevoli trucchi simili! È un intero mondo di cose e c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare. Modificherò la risposta per aggiungere più sostituzioni di accordi per imparare. Penso che sia più difficile ascoltare correttamente un accordo, se non l'hai mai suonato prima in quel ruolo. A meno che tu non sia uno di quei perfetti miracoli del pitch che possono distinguere qualsiasi strana combinazione di pitch. Quindi, fondamentalmente, per migliorare la tua capacità di ascoltare e distinguere i suoni, devi produrre suoni. La domanda "cosa ho sentito" si traduce in "cosa dovrei fare per produrre ciò che ho sentito".
Phew, è un sacco di teoria. Ha senso. Grazie! Aggiungerò questa pagina ai segnalibri.
#2
  0
ttw
2019-03-15 04:12:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Molta pratica. Non sempre si fanno le cose per bene. È difficile distinguere un ii6 da un IV.

Si può anche usare una conoscenza dei "normali" cambi di accordi per un dato genere. (Funziona per il barocco attraverso il jazz e il rock, fallisce per i modelli di accordi rinascimentali.)

#3
  0
Peter
2019-03-15 09:00:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un metodo abbastanza standard è trascrivere (imparare) la melodia e la linea di basso. Dato che stai già imparando la melodia, sei a metà strada! Ora calcola solo la linea di basso e prova ad analizzare quali accordi stanno formando le due voci.

Imparando queste due parti avrai la struttura armonica principale del pezzo. Capire il resto delle note nell'accordo può essere facile o difficile a seconda della canzone, ma limiterà le tue scelte in modo da non dover provare ogni singolo accordo. Anche se la progressione di accordi non è corretta al 100%, la forza della melodia e della linea di basso la farà suonare più o meno corretta.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...