Domanda:
L'accordo di Do cambia in base a quale tonalità si trova?
Ted Wong
2012-02-15 19:26:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In genere, la "C" viene suonata in questo modo nella tonalità di C:

enter image description here

Ma quando suono un'altra canzone, nella tonalità di D, è l'accordo di Do suona ancora così? In caso contrario, come lo suono sulla chitarra? Allo stesso modo, se la canzone è nella tonalità di G, come cambia e c'è uno schema da seguire? Grazie.

Le tue domande sembrano semplici, ma stai facendo domande su un argomento complesso con implicazioni elaborate, come puoi vedere dalle diverse risposte pubblicate qui. Hai chiesto "c'è qualche schema da seguire"? Per rispondere a questa domanda, dovresti prendere lezioni da un insegnante di musica sulle basi dell'armonia.
In generale, SI, ma puoi scegliere di * dare voce * all'accordo in modo diverso, ovvero suonare un arrangiamento diverso di DO, MI e G. Una ragione potrebbe essere la comodità, se hai appena suonato un Accordo di Ab barrato al 4 ° tasto si può scegliere di suonare un accordo di C barrato al 3 ° tasto. Un altro è che potresti preferire una voce che enfatizzi certe note; ad esempio, se una canzone in C termina con una progressione di C, G, C, alcuni pezzi suoneranno un accordo di C con un G alla base per enfatizzare l'accordo G in avvicinamento. Oppure potresti volere un Sol in alto in modo che porti a F # in un successivo Re mag. Molte opzioni!
Sei risposte:
#1
+15
slim
2012-02-16 17:45:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink
  • Le note C, E e G suonate insieme sono sempre un accordo di Do maggiore.
  • L'accordo maggiore di CA è sempre rappresentato dalle note di Do, Mi e G.
  • Suona quella forma su una chitarra, ed è sempre di Do maggiore.

Quando suoni in una tonalità diversa, il ruolo di Do maggiore cambia.

Se suoni nella tonalità di Do maggiore, allora Do maggiore è l ' accordo fondamentale - il I . F è il quarto accordo ( IV ) e G è il quinto accordo ( V ). Molte canzoni semplici sono basate su I, IV e V, quindi potresti riconoscere quell'insieme di accordi.

Se suoni nella tonalità di G major, allora I è G major, IV è C major, V è D major.

Quindi, nella tonalità di G quando vedi "C" sul foglio del brano , ti agiti nella stessa forma e suoni le stesse note di quando hai visto "C" in una canzone in tonalità di Do, ma questa volta il Do gioca un ruolo diverso. È il IV. "Sembra" diverso; l'ascoltatore sta aspettando che torni all'accordo fondamentale, G.

Sfoglia i tuoi libri di canzoni e vedi se riesci a individuare I, IV e V in altre tonalità. I libri di chitarra per principianti tendono a usare i tasti C, G, E, D, A.

Modifica per aggiungere:

Ecco un'analogia.

a circle, the sun, a ball

Pensa al tuo accordo di Do maggiore come a un cerchio. Non importa dove disegni un cerchio; lo disegni sempre allo stesso modo. Visto da solo, sembra solo un cerchio. Un accordo di Do maggiore suona semplicemente come un accordo di Do maggiore.

Il resto del pezzo che stai suonando definisce ciò che "fa" quell'accordo di Do maggiore. La chiave del pezzo è una parte fondamentale di questo.

A causa delle altre linee tracciate intorno al cerchio, diventa il sole, o un pallone da calcio, o un pianeta, o una testa, o un compact disk , o qualunque cosa l'artista scelga. Allo stesso modo, le altre note che suoni attorno al tuo accordo di Do fanno sì che esso assuma scopi diversi nella musica.

Mi piace questa analogia.
Questa è una buona risposta, ma non è completa. Sebbene il diagramma mostrato sia sempre un accordo di Do maggiore, ci sono altri modi per formare un accordo di Do maggiore sul manico di una chitarra, che produrrà diverse voci di accordi (quali note sono accanto ad altre) che possono suonare meglio in una particolare tonalità o progressione.
#2
+6
tpburch
2012-02-15 20:06:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'accordo AC maggiore contiene sempre le stesse note (C, E, G), poiché un accordo maggiore è una triade che include una fondamentale (C), una Terza maggiore sulla fondamentale (E) e una quinta perfetta sulla fondamentale (G). Queste note possono essere riorganizzate in qualsiasi ordine o intonazione, ma saranno comunque Do, Mi e G.

Se stavi suonando in una tonalità diversa, come Re maggiore, non c'è accordo diatonico di Do . Esiste, tuttavia, un C # -dim. Indipendentemente dalla tonalità che stai suonando, in generale se qualcuno dice di suonare un accordo di Do, significherà Do maggiore.

+1, penso che l'ultima frase spieghi più chiaramente il principale punto di confusione. Buona risposta =)
Potrebbe non esserci un accordo DIATONICO di Do maggiore in Re maggiore, ma è comunemente usato in quella tonalità, senza il minimo che implica una modulazione. I Beatles hanno colto quel trucco da Burt Bacharach, che l'ha colto ... oh così tante fonti, ma la tua domanda sembra riguardare la forma di un accordo di chitarra. Qualunque sia la tonalità in cui ti trovi, è UNA forma per un accordo di Do maggiore. Ce ne sono molti altri.
#3
+3
Miroshko
2012-02-15 19:43:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non cambia nulla, il Do maggiore è sempre Do maggiore (do-mi-sol) indipendentemente dalla tonalità. L'unica cosa che potrebbe cambiare è la posizione in cui l'accordo sarebbe più comodo da suonare in una certa tonalità.

allora, qual è il significato della chiave?
La chiave ti dice quali note sono previste. Puoi avere tutti i tipi di accordi, alcuni potrebbero essere più comuni in una particolare tonalità ma non c'è nulla che impedisca a uno strano accordo dissonante di impostare un ritorno
Attento. Sol-fa è relativo o mobile a seconda di dove vivi.
#4
+3
leftaroundabout
2012-02-15 22:40:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In una sintonizzazione ben temperata, un c è un c e un e è un e e a g è una g , indipendentemente dalla tonalità in cui stai suonando. Quindi, essendo la chitarra (normalmente) limitata a un'accordatura ben temperata, non è possibile un Do maggiore l'accordo potrebbe essere intrinsecamente diverso in tonalità diverse. Ovviamente ci sono diversi voicing in cui puoi suonare l'accordo, l'essere più comune (in tabulatura)

 e│─────0───3───3───8── ─8───12── b│────1───1───5───5───8───13── g│────0───0── ─5───5───9───12── d│────2───2───5───5────10──10── A│──── 3───3───3───7───10──x─── E│────x───x────x───8───8───x ─── 

ma la scelta tra questi ha principalmente a che fare con il suono e il comfort di esecuzione, non con la tonalità di una canzone.

Questo non vale per tutte le accordature, ma per quanto dato che la chitarra e la comune musica occidentale sono preoccupati, non dovresti mai preoccuparti di questo.

In realtà c'è una differenza tra la messa a punto [ben temperata] (http://en.wikipedia.org/wiki/Well_temperament) e [temperata] (http://en.wikipedia.org/wiki/Equal_temperament). Lo standard attuale è il temperamento equabile.
@NReilingh giusto, per quanto ben temperato è un termine che, se si va dalla definizione "in modo tale che sia possibile suonare la musica nella maggior parte delle tonalità maggiori o minori e non suonerà sensibilmente stonata" _include_ temperamento equabile messa a punto. Per il punto che ho sottolineato, non importa di quale tipo di accordatura ben definita stiamo parlando, tutti hanno ciascuno i canonici c, e e g. Quindi vale anche per una chitarra che ha i tasti accordati in modo che l'accordatura sia un altro tipo di ben temperato. - A proposito, a parte le tastiere e le chitarre, il temperamento equabile non è proprio lo standard universale.
#5
+1
Mr. GuitarGuy
2018-12-18 08:46:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'accordo maggiore si basa sull'1-3-5 della scala maggiore. La scala D Major ha D come 1, F # come 3 e A come 5, quindi l'accordo D Major sarà sempre suonato (D, F #, A) in combinazione ovunque sulla tastiera indipendentemente dalla tonalità! L'ho capito da solo, quindi yay !!! Lo stesso vale per qualsiasi accordo maggiore. C Major è (C, E, G) sempre ecc ... Per fare un accordo minore, basta bemolle la terza, quindi Dm è (D, F, A) e Cm è (C, Eb, G). La tonalità mostra solo quali accordi si adattano e dove si adattano, ma non cambia l'accordo stesso.

#6
  0
user45266
2018-12-18 09:32:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'unica cosa che aggiungerei a queste risposte sarebbe che mentre no, la tonalità di una canzone non cambia gli accordi , la tonalità che stai suonando potrebbe costringerti a suonare con un capotasto o un'accordatura non standard. In questi casi, le note per fare un Do maggiore sono le stesse, ma la forma degli accordi potrebbe essere forzata a cambiare.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...