Domanda:
Qual è la differenza tra Organum, Motet e Clausula?
Jawad
2016-10-06 18:56:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Organa, mottetti e clausole erano tutti comuni nel 13 ° secolo, scritti e composti dall'allora dirigente scuola di Notre Dame (Leonin e Perotin). Tuttavia, ho trovato davvero difficile capire le differenze tra tutti e tre in termini di struttura e tecnica, soprattutto perché i campioni suonano molto simili. Qualcuno potrebbe definirli e spiegare le differenze tra loro?

Due risposte:
#1
+4
BobRodes
2016-11-08 08:27:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è una risposta molto semplice, raccolta dal corso di storia della musica quasi 40 anni fa. Organum iniziò ("Early Organum") come un'improvvisazione di una singola voce su una voce composta, di solito semplicemente in quarte o quinte parallele. Col passare del tempo, questo è diventato più libero ("Free Organum"), con l'introduzione del movimento opposto e obliquo nella voce improvvisata. Alla fine, la voce improvvisata divenne più ornata ("Ornate" o Melismatic Organum "), e nacquero una serie di" riff "abbastanza standardizzati, clausole non dissimili dai raga indiani nel loro rapporto con la musica in cui si trovano.

Il mottetto è uno sviluppo (non molto) successivo, prendendo una clausola ed eseguendolo come una composizione separata, con alcune aggiunte. Durante il Rinascimento, il mottetto si è evoluto fino a diventare secolarizzato, anche se non esclusivamente. volta, inoltre, il mottetto si è evoluto per avere una struttura compositiva più formalizzata.

Questo schema fornirà maggiori informazioni.

#2
+3
anon
2016-10-09 10:34:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'organum era un modo per abbellire il plainchant aggiungendo altre voci, originariamente in movimento per lo più parallelo, successivamente in contrappunto più complesso.

Le parti melismatiche dei canti erano i luoghi preferiti per aggiungere organum elaborati. Queste sono clausole. Probabilmente si sono sviluppati da pratiche di improvvisazione, ma alcuni sono stati scritti e sono stati fissati.

Quindi il tuo coro sta andando avanti, cantando un canto all'unisono (questo è canto normale, non organo), ma quando arrivi a il lungo melisma, rallenti il ​​canto a toni lunghi e i solisti escono per cantare floridi abbellimenti sopra di esso (stanno cantando organum per fare una clausola). Quindi continui con il canto all'unisono.

Se prendi le clausole e aggiungi parole alle voci superiori, in modo da avere un tenore con testo latino su note lunghe con voci più veloci sopra, cantando testi diversi in latino o francese, hai un mottetto. Questi sono diventati pezzi separati, non solo ornamenti per lamentarsi.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...