Domanda:
Glossario degli effetti per chitarra
gomad
2011-04-30 01:22:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono disponibili numerose opzioni di effetti per il chitarrista, in particolare il chitarrista elettrico. Questa domanda ha lo scopo di raccogliere e coltivare una serie di risposte alle domande sotto forma di:

A cosa serve inserire qui l'effetto chitarra ? Come suona?

Crea un'unica risposta per ogni effetto e sentiti libero di modificare le risposte per renderle più complete e / o accurate.

Potrebbe anche rendere ogni risposta più utile se ci fosse un esempio elencato di una buona registrazione rappresentativa dell'effetto.

Sto creando alcune risposte "stub" destinate a essere migliorate e aggiornate da coloro più esperti di I. Questa domanda è il risultato della discussione nei commenti di un'altra domanda.
potremmo anche creare tag per coloro che hanno queste informazioni? forse effetti-compressione, o più gerarchici come: effetti-modulazione-chorus.
Sarebbe estremamente utile avere almeno un esempio di un buon esempio di ciascun effetto e, ove appropriato, di alcuni effetti combinati. In questo modo, forse le persone potrebbero lavorare a ritroso da "Voglio suonare come * inserire qui il chitarrista *.
24 risposte:
#1
+19
slim
2011-11-25 19:52:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Delay

Il ritardo è un effetto in sé, e anche la base di alcuni degli altri effetti 1 .

Il ritardo è semplicemente l'effetto di riprodurre il segnale in ingresso un po 'di tempo dopo rispetto a quando è stato inviato al dispositivo. I ritardi possono essere brevi come un paio di millisecondi, fino a una barra o più.

Di solito, ma non sempre, il segnale ritardato viene combinato con il segnale originale, perché i giocatori vogliono sentire cosa stanno gioca nel momento in cui lo suonano. Spesso viene mixato in modo che il segnale originale sia più forte del segnale ritardato.

Originariamente il ritardo veniva ottenuto utilizzando un loop di nastro magnetico, prima su arrangiamenti improvvisati con un registratore da bobina a bobina, e successivamente macchine dedicate. Il nastro passerebbe attraverso una testina di registrazione, quindi una testina di riproduzione, quindi una testina di cancellazione. La temporizzazione del ritardo può essere regolata spostando le testine o modificando la velocità del nastro. Il nastro aggiunge il proprio colore al suono, quindi l'eco avrebbe quel calore aggiunto.

Successivamente, i circuiti analogici sono stati sviluppati per ottenere il ritardo, prima con le valvole, poi con i transistor, ognuno di questi aggiungeva un certo colore il segnale ritardato.

Il ritardo digitale è seguito inevitabilmente e, naturalmente, ora abbiamo i ritardi digitali che tentano di modellare gli effetti dei dispositivi analogici della storia.

Quando il ritardo è molto In breve, i segnali tendono a interferire tra loro in modi interessanti - vedi Phaser e Flanger .

Quando il ritardo è leggermente più lungo - chiudi abbastanza per essere ancora considerato "al ritmo" - ottieni ciò che è noto come eco del raddoppio . Sembra simile ad avere due strumenti che suonano all'unisono. Il ritardo simula la leggera differenza di tempistica che avrebbero due giocatori umani.

Chorus è una variazione del raddoppio dell'eco, in cui il ritardo varia: il loop del nastro che accelera e rallenta continuamente. Ciò significa che il tuo partner di duetto "virtuale" è leggermente fuori tempo di una quantità variabile, e anche leggermente fuori tono di una quantità variabile. Vedi la risposta separata sul ritornello.

Quando il ritardo è ancora più lungo, abbastanza a lungo da poterlo sentire come una nota distinta, questo è noto come eco slapback . È un effetto che si sente spesso nella chitarra rockabilly e nelle parti di chitarra "skanking" del reggae.

Quando il ritardo è ancora più lungo, il ritardo diventa uno strumento melodico: stai effettivamente duettando con te stesso. Molte canzoni degli U2, ad es. "Where the Streets Have No Name", sono costruiti attorno a questo effetto.

È comune reinserire il segnale ritardato in se stesso in modo da ottenere echi di echi, ciascuno (di solito) più silenzioso dell'ultimo.

L'uso di questo ritardo di retroazione su ritardi brevi crea un effetto di riverbero grezzo. Con ritardi più lunghi, diventa un effetto ritmico / melodico. Ad esempio, è comune aggiungere delay a parti di pattern di batteria per creare una parte ritmica complessa.

Con il delay analogico (e le relative simulazioni), ogni eco successivo non è solo più silenzioso, ma anche più distorto. Le tracce dub reggae fanno spesso un uso prominente di questo effetto: fai attenzione all'effetto in cui l'ingegnere gira momentaneamente una manopola in modo che gli echi diventino più forti anziché più silenziosi, aumentando e distorcendo prima che lo abbassi di nuovo in modo che possano morire.


1 Nota che nessuna elaborazione del segnale è istantanea, quindi ogni effetto aggiunge un piccolo ritardo. Per gli effetti digitali, questa è la latenza misurabile e talvolta notevole di qualcosa di millisecondo (si spera non più di pochi ms). In semplici effetti analogici come la distorsione è al massimo nella gamma dei nanosecondi e sostanzialmente trascurabile. Qualsiasi componente di equalizzatore / filtro introduce anche un ritardo di fase , che può essere interpretato come un ritardo di varie frequenze di quantità diverse; ma anche questo normalmente non si nota e funziona in modo molto diverso da un ritardo digitale.

#2
+17
JohnOpincar
2011-04-30 03:06:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gate / Cancellazione del rumore

Un gate viene utilizzato per silenziare l'uscita se il segnale in ingresso è più silenzioso di un livello configurato.

La cancellazione del rumore è un'applicazione comune di un gate. Impostando il livello di cutoff su un livello più alto del ronzio e del rumore quando non viene suonata alcuna nota, ma più basso della nota più bassa che suonerai, sopprime il ronzio e il rumore quando non stai suonando.

Un dispositivo di scarsa qualità o con il valore di cutoff impostato su un valore troppo alto può causare la soppressione delle note che si desideravano ascoltare.

Gate più sofisticati ti permetteranno di regolare la curva di risposta - - come il volume aumenta intorno al punto di taglio - e il suo tempo di risposta - quanto velocemente alza il volume quando rileva un segnale abbastanza forte.

A volte può essere utile attivare il gate usando un segnale diverso da quello che sta gating. Ad esempio, potresti avere una linea di chitarra che pulsa a tempo su una batteria.

Un tipo di "effetto" che ho pensato sarebbe utile avere in un multi-pedale, anche se non l'ho visto, sarebbe avere un controllo automatico del guadagno configurabile (compressione del livello) che verrebbe applicato prima di un effetto di distorsione , seguito da una regolazione del guadagno dopo la distorsione che annullerebbe tutto o in parte l'effetto del precedente AGC. Ad esempio, le cose potrebbero essere impostate in modo che la riproduzione a un livello di -20dBm aumenti il ​​segnale di 21dB (clipping leggermente) e quindi riduca il volume di 20dB, mentre la riproduzione a -10dBm aumenterebbe di 12dB (clipping un po 'di più) e quindi ridurre di 12dB.
Così com'è, sembra che la maggior parte degli effetti di distorsione abbia un "punto debole" di livelli abbastanza piccolo in cui funzionano bene, e fanno sì che le dinamiche nel proprio modo di suonare si traducano principalmente in cambiamenti di timbro piuttosto che di volume.
#3
+15
Jduv
2011-04-30 07:56:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Chorus

Il chorus è un effetto che copia il segnale in ingresso che gli è passato, ne modula l'intonazione mediante alcuni parametri configurati e lo impila di nuovo sopra il segnale originale.

In origine, la motivazione sarebbe stata quella di simulare il suono di due cantanti: il secondo era leggermente ritardato di una quantità leggermente variabile, e non esattamente della stessa altezza, di una quantità leggermente variabile.

Tuttavia, una volta che la tecnologia è stata creata, le persone hanno sperimentato i parametri e, variando la velocità più velocemente e in misura maggiore, hanno ottenuto un suono distintivo tutto suo.

Chorus (Chori?) Sono disponibili nelle versioni mono, stereo e true stereo, e una buona fornirà un sacco di controllo sulla profondità e la velocità della modulazione desiderata. Nel caso di un'unità mono, il tono complessivo prodotto dal circuito viene appiattito e passato attraverso un singolo jack, dove come unità stereo (sic) passerà segnali wet e dry attraverso jack diversi. Una vera unità chorus stereo produrrà un vero segnale stereo, dove l'effetto viene mixato correttamente nei canali sinistro e destro.

#4
+15
aharden
2011-05-04 22:59:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Octave

Gli effetti di ottava prendono il segnale in ingresso e producono toni sintetizzati che sono una o più ottave sopra o sotto di esso. Possono essere miscelati con il segnale in ingresso per armonizzarsi con esso in tempo reale. L'effetto può essere sintetizzato monitorando la forma d'onda dell'ingresso e moltiplicando o dividendo la frequenza osservata, ad esempio, per 2 (per salire o scendere di un'ottava) o 4 (per salire o scendere di due ottave). Ciò si avvantaggia del fatto che i toni distanti un'ottava hanno una relazione di frequenza 2: 1; la frequenza del tono un'ottava più alta di un tono di radice è sempre il doppio della frequenza del tono di radice.

Poiché agiscono sulla forma d'onda monitorata, gli effetti di ottava suonano meglio e devono essere usato per riff a nota singola. Per questo motivo, sono apprezzati da molti bassisti e solisti.

#5
+14
slim
2011-11-25 20:43:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Reverb

Il riverbero è l'effetto della riproduzione di un suono in uno spazio chiuso o una simulazione di quell'effetto. Il suono viaggia direttamente dalla sorgente all'orecchio, ma rimbalza anche sulle superfici della stanza per raggiungere l'orecchio, ogni riflesso arriva in un momento diverso, con frequenze diverse perse.

Se suoni senza effetti, in una stanza piena di superfici morbide che assorbono il suono, può suonare molto senza vita e innaturale. In effetti, una stanza del genere è descritta come acusticamente "morta".

Se suoni in una stanza piena di superfici dure, i riverberi aggiungono interesse e colore al suono. Una stanza del genere viene spesso definita "vivace". Tuttavia, se presi troppo in là, i riverberi possono sopraffare il suono originale e rendere tutto sdolcinato.

L'ideale è trovare il punto debole tra questi due estremi.

Chiaramente, quando si suona dal vivo anziché registrare, la stanza in cui ti trovi creerà il proprio riverbero. Gli spazi per spettacoli dal vivo sono spesso preparati con una combinazione di materiali acusticamente assorbenti e riflettenti per ottenere l'equilibrio desiderato. A volte questo significa raccordi hi-tech realizzati appositamente con materiali speciali. Spesso si tratta solo di una disposizione giudiziosa di tende e tappeti, combinati con pareti nude.

Tuttavia è ancora spesso desiderabile applicare il riverbero artificiale come effetto artistico. Pensa alla chitarra solista in Wicked Game di Chris Isaac; intriso di riverbero.

Il riverbero da camera è il modo in cui è stato originariamente ottenuto il riverbero "artificiale". Il segnale viene riprodotto attraverso un altoparlante in una stanza dedicata, insonorizzata e captato dai microfoni in quella stanza. Camere come questa sono una caratteristica degli studi di registrazione di fascia alta.

Riverbero a piastra e riverbero a molla sono stati i primi tentativi di simulare il riverbero in un dispositivo portatile. La piastra e la molla, rispettivamente, sono in metallo e fissate a un trasduttore. Il segnale viene inviato al trasduttore, che fa vibrare la piastra o la molla. I riverberi rimbalzano intorno al piatto o alla molla. Un pickup all'altra estremità converte le vibrazioni della molla o della piastra in un segnale elettrico.

La piastra e il riverbero a molla, ovviamente, sono approssimazioni lontane del riverbero della stanza, ma come con molti effetti artificiali, sono diventati popolare a pieno titolo.

Il primo riverbero digitale utilizzava un gran numero di ritardi digitali, con un misto di volumi e tempi.

Oggi, ritardi digitali possono simulare stanze reali e, naturalmente, simulano anche il riverbero piatto e il riverbero a molla.

#6
+13
gomad
2011-04-30 01:26:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Compressor/Limiter

La compressione viene utilizzata per ridurre la gamma dinamica di un segnale. Può essere utilizzato nella parte superiore dell'intervallo di ampiezza, per ridurre il volume di un intervallo specificato di ingressi, o nella parte inferiore dell'intervallo di ampiezza, per aumentare il volume di un intervallo specificato di ingressi.

Nel caso in cui un compressore viene utilizzato per ridurre il volume, può essere indicato come limitatore.

Una descrizione più approfondita può essere trovata su questa domanda: Cosa fa un pedale del compressore?

#7
+13
gomad
2011-04-30 01:30:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Boost

Boost è un effetto che aumenta il volume di un segnale in ingresso, al fine di garantire che l'amplificatore sia pilotato oltre la sua gamma dinamica regolare e quindi produrrà clipping e quindi distorsione. I potenziamenti sono molto utili per i musicisti di amplificatori a valvole che desiderano aumentare il guadagno del proprio amplificatore senza dover modificare il tono come farebbe un tradizionale pedale overdrive o fuzz. Un boost è spesso misurato dalla sua trasparenza, sebbene sul mercato (come Katana di Keeley e EarthTone di NOC3) ce ne siano alcuni che impiegano design JFET per produrre ulteriore "sporcizia" quando impegnati per aggiungere un sottile effetto ingrassante al boost.

Notare che qualsiasi pedale con una manopola del volume oltre il guadagno unitario * può funzionare come boost. Ad esempio, ruotando un controllo del volume oltre il guadagno unitario su qualcosa di benigno come un pedale Chorus produrrà una distorsione aggiuntiva da un amplificatore a valvole.

* Il guadagno unitario è la posizione su un controllo del volume in cui si trova il livello di ingresso uguale al livello di uscita. In genere questo funziona a circa 1 in punto sulla maggior parte dei pedali.

#8
+12
MaQleod
2011-05-03 10:45:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Distorsione

Uno degli effetti più comunemente noti per i musicisti è la distorsione. Rientra nella famiglia di effetti a volte denominati scatole "sporche": Distortion, Overdrive e Fuzz. In termini semplici, sta tagliando la parte superiore e inferiore dell'onda sonora usando una tecnica nota come ritaglio "duro" per creare un'onda di forma più quadrata invece della formazione più naturale dell'onda sinusoidale. Una solida spiegazione delle tecniche e dei metodi per creare diversi tipi di distorsione può essere trovata su Wikipedia.

Senza offesa, ma posso modificarlo per rimuovere il riferimento wiki ed espandere su cosa sia Distortion (più comunemente indicato come overdrive). A volte mi sento sporco ogni volta che vedo un collegamento wiki: D.
@Jduv - Non riesco a immaginare che si offenda. ** Per favore ** aggiorna la risposta - ecco perché questo è CW, ed è completamente nello spirito con cui ho posto la domanda!
Mi piace il collegamento wiki, lascialo in quanto Wiki è un'altra fonte collaborativa proprio come questo sito.
In realtà questo può essere unito alla risposta fuzz
D'accordo: stavo cercando di capire qual è la differenza tra fuzz e distorsione / overdrive. Riguardano entrambi un'onda che diventa quadrata a causa di un certo grado di saturazione. Se c'è una differenza, forse vale la pena renderla più chiara? Lo farei da solo, ma [email protected] conosce solo il termine distorsione / overdrive.
#9
+12
Jduv
2011-05-03 19:18:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Fuzz

Fuzz ha guadagnato molta gloria dagli anni Sessanta e Settanta quando reso popolare da musicisti come Jimi Hendrix. Oggi, i pedali fuzz si sono evoluti in un punto fermo per alcune band ed è in grado di produrre di tutto, da un caldo sustain cantato a un suono graffiante e velcro. Il pilastro del suono di un pedale fuzz è prodotto da un componente elettrico chiamato transistor. I pedali fuzz oggi possono essere creati da transistor al silicio o transistor al germanio. Il silicio è noto per produrre un suono leggermente aspro o brillante (alcuni lo considerano sterile) mentre il germanio accentua tipicamente la fascia bassa e produce un suono più caldo. Proprio come impostazioni estreme su un pedale fuzz in silicio possono facilmente produrre un suono aspro, simile al vetro, impostazioni estreme su un fuzz basato su transistor al germanio possono produrre un tono eccessivamente caldo e smorzato.

Un'applicazione unica di un pedale fuzz comporta la riduzione della tensione del pedale, che produrrà un tono graffiante, simile al velcro. Questo è desiderabile da alcuni musicisti perché è un suono altamente unico ed è spesso impiegato da musicisti più avant garde. Questo suono può essere ottenuto acquistando un alimentatore con un'uscita di abbassamento o utilizzando una batteria quasi scarica, sebbene il pedale non durerà a lungo quando si utilizza questo metodo.

È disponibile un'altra applicazione di un pedale fuzz quando l'utente ha il controllo sulla quantità di segnale di feedback reindirizzato nel loop del transistor mentre il pedale è attivato. Configurando il feedback su livelli più sensibili, il pedale tornerà su se stesso provocando l'oscillazione *. Quando il pedale oscilla, verranno prodotte alcune frequenze, provocando una nota sostenuta che canta senza che il chitarrista suoni nulla. Di conseguenza, il musicista può suonare sulla nota prodotta per annullare il loop di feedback, ma una volta che il musicista si ferma il pedale si alimenta di nuovo producendo di nuovo il segnale configurato.

* Il concetto di oscillazione può essere pensato esattamente come un pedale delay impostato su infinite ripetizioni. Quando il pedale si alimenta su se stesso, il suono si compone; tuttavia, a differenza di un pedale delay, l'oscillazione del pedale fuzz non è additiva.

Dove si inseriscono i pedali fuzz octave?
#10
+12
gomad
2011-05-03 23:22:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Phaser e Flanger

Entrambi gli effetti Phaser e Flanger sono "filtri a pettine".

Un filtro a pettine combina un'onda con una versione di se stesso leggermente ritardata, causando sia costruttivi che interferenza distruttiva. Il risultato è che alcune frequenze vengono potenziate e altre tagliate. Un grafico della risposta in frequenza ha picchi equidistanti, da cui il "pettine".

In un flanger, il ritardo nel segnale è uguale per tutte le frequenze e viene variato lentamente. Questo fa sì che la frequenza accentuata si sposti su e giù.

In un phaser, il ritardo è ottenuto da un "filtro passa-tutto", che ritarda alcune frequenze più di altre. Questo crea un effetto "wooshy" ultraterreno.

#11
+12
Michel Keijzers
2013-04-29 20:41:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Amp Simulator

Sebbene non sia realmente un effetto nel senso che cambia il suono prima che entri nell'altoparlante, si trova sempre di più nelle unità di effetti per chitarra digitali .

Un simulatore di amplificatore fa quello che dice: simula un amplificatore per chitarra, imitando amplificatori per chitarra per lo più famosi aggiungendo una combinazione di effetti menzionati in precedenza (come boost, distorsione).

L'audio in uscita da un simulatore di amplificatore può essere utilizzato per essere diretto a un normale amplificatore, sistema PA ecc.

Alcuni vantaggi dell'utilizzo di un simulatore di amplificatore sono:

  • facile commutazione tra diversi amplificatori per chitarra simulati
  • solitamente più economici dell'originale (per non parlare della somma delle possibili simulazioni)
  • efficaci a bassi volumi (alcuni amplificatori producono solo il loro suoni migliori quando alzato al massimo)
  • efficace in applicazioni senza microfono al 100% - può essere trasmesso direttamente a un mixer, DAW o PA.
  • suona bene con amplificatori molto puliti (come Fender Twin Reverb)

Lo svantaggio principale è che alcune persone considerano i suoni simulati inferiori a un amplificatore reale. A causa della mancanza di trasparenza, potrebbe non suonare bene con amplificatori sporchi che forniscono il proprio tono.

Quando viene utilizzato in combinazione con un vero amplificatore per chitarra, c'è una complicata interazione tra il tono creato dall'amplificatore reale, in cima al tono creato dalla simulazione. Ha più senso utilizzare la simulazione dell'amplificatore con un amplificatore PA o un amplificatore HiFi, progettato per riprodurre fedelmente il suo ingresso: la simulazione dell'amplificatore fornisce il tono; l'amplificatore reale fornisce il volume.

Direi contro "Lo svantaggio principale è che la qualità non è buona come l'originale". Penso che alcune delle attuali unità avanzate come AxeFX II e Kemper Profiling Amp possano suonare essenzialmente e praticamente indistinguibili dal loro amplificatore sorgente e potrebbero offrire miglioramenti soggettivi.
Ok lo rimuoverò ... non sono un chitarrista ma un tastierista (sssh)
#12
+11
Chipsgoumerde
2013-04-30 01:39:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Pitch Pedal / Whammy Pedal

Sebbene possa adattarsi al pedale octaver, merita una categoria a parte. Questo pedale alza o abbassa l'intonazione del suono in ingresso. La maggior parte dei modelli e delle emulazioni va da un'ottava sotto a due ottava sopra. Abbassare l'intonazione di un'ottava consente di simulare il bombardamento in picchiata senza tremolo fluttuante, ad esempio.

L'opposto, salire di una o due ottave, è notoriamente usato da Tom Morelo ("Like a stone" di Audioslave solo, tra gli altri), Matthew Bellamy ("Fury" e "Muscle Museum") e Johnny Greenwood ("Subterranean homesick alien"). Altri utenti famosi dalla sommità della mia testa: Satriani, Buckethead, Steve Vai.

Sebbene sia usato meno frequentemente, il pedale Whammy può andare a intervalli intermedi, secondi minori, quinte ecc.

Harmonizer

Questa unità può riprodurre l'armonia di qualsiasi solista tu stia suonando: è la quinta o la terza. La differenza con un pedale Whammy è che rispetta l'intervallo della scala in cui ti trovi. Ovviamente dovrai dire prima all'unità la tonalità e il tipo di scala.

Tremolo

Modula il volume del suono a una data velocità e intensità.

Un pedale tremolo modula il volume? Una volta pensavo che fosse così, ma tutti gli effetti tremolo che ho provato sui pedali multi-FX producono un effetto di panning stereo modulato, ma nessuna modulazione del volume.
#13
+10
luser droog
2013-12-29 07:30:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Filtro inviluppo

Questo effetto dà a una chitarra quel suono ska / reggae / funk . Funziona variando la frequenza di taglio di un filtro passa-basso o passa-banda (lo stesso filtro che si trova in un effetto Wah-Wah, quindi l'Envelope Filter è anche chiamato Auto-Wah ) usando un envelope follower che controlla il segnale per i cambiamenti di ampiezza. Quindi fa vibrare il tuo attacco , e poi dà sempre meno wah man mano che il segnale si attenua. Quindi il suono ha un attacco più croccante e il tono è molto sensibile alle variazioni dinamiche.

#14
+9
pro
2014-07-16 02:11:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Pedale Freeze

A volte chiamato anche "sintetizzatore granulare", questo effetto consente ai chitarristi di sostenere all'infinito ciò che stanno attualmente suonando sulle loro chitarre.

Le versioni semplici di questo pedale sono il pedale Electro Harmonix "Freeze" e l'effetto "Freeze" sul pedale multieffetto Boss ME-80. Una versione più sofisticata è il pedale Electro Harmonix "SuperEgo" che consente il controllo dell'attacco e della dissolvenza del segnale altrimenti sostenuto all'infinito.

#15
+9
pro
2014-07-16 02:26:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ring Modulator

La modulazione ad anello prende due segnali separati e li moltiplica. Un modulatore ad anello prenderà tipicamente il segnale in ingresso da uno strumento e lo mescolerà con un secondo segnale generato da un oscillatore interno di cui è possibile variare la frequenza.

Quando due onde sinusoidali con le frequenze A e B sono modulate ad anello, l'uscita conterrà anche le frequenze A + B e B-A. Se la frequenza B non è un multiplo di A, queste frequenze aggiuntive sono inarmoniche; per esempio. le onde sinusoidali modulanti ad anello a 1000Hz e 1250Hz aggiungeranno la frequenza 2250Hz, che non è né un multiplo di 1000Hz, né di 1250Hz. Quando i suoni più complessi vengono modulati ad anello, vengono aggiunte le somme e le differenze di tutte le frequenze armoniche.

Le frequenze moderate generano suoni inquietanti, simili a campane, che suonano in modo fantastico sotto oceani di riverbero. Le frequenze più alte producono urla da far tremare le orecchie. Nel frattempo, le frequenze ultra basse (sotto i 10Hz, diciamo) possono creare effetti tremolo piacevoli e pulsanti. Ma devi sempre fare attenzione quando li regoli, poiché il volume può diventare molto rapidamente fuori controllo.

#16
+9
Michael Cook
2013-04-30 03:00:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Multieffetto (unità Multi-FX o MFX)

Un'unità multieffetto può offrire un'ampia gamma di effetti in un'unica unità, inclusa l'emulazione di amplificazione e la simulazione di altoparlanti.

Questi effetti vengono solitamente prodotti digitalizzando il segnale audio e utilizzando l'elaborazione digitale degli effetti originali prodotti da un processore di segnale digitale o DSP”.

In generale è possibile applicare diversi effetti e queste combinazioni di effetti possono essere memorizzate come patch . I gruppi di patch possono anche essere memorizzati come banchi , a seconda delle limitazioni del sistema.

Alcune unità potrebbero avere limiti sul numero di effetti, spesso determinati dalla potenza di elaborazione del DSP , o può consentire che solo determinati effetti vengano applicati insieme. Le unità più avanzate possono offrire meno limitazioni pratiche.

Le unità multieffetto possono essere utilizzate insieme a un amplificatore, prima del segnale dell'amplificatore, nel loop effetti di un amplificatore, o talvolta entrambi (questo è noto come Metodo a 4 cavi o 4CM ). Tuttavia, molte unità possono anche fungere da interfaccia USB per registrare o riprodurre tramite un computer, dirigere il suono tramite l'uscita xlr o un semplice supporto per cuffie per esercitarsi.

Esempi di unità multieffetto includono:

  • Pedali serie Digitech RP
  • Unità per montaggio su rack Digitech DSP
  • Pedali e unità desktop serie Line6 PodHD
  • Unità per montaggio su rack Avid Eleven Rack
  • Unità di montaggio su rack serie Fractal Audio AxeFX
  • Unità desktop e montaggio su rack serie Kemper Profiling Amp
  • Pedali di sistema Nova TC Electronics
Boss (di Roland) produce anche una vasta gamma di schede multieffetto. Un po 'sorpreso di non vederli elencati qui.
#17
+9
user2808054
2014-07-15 14:27:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Wah-wah (o semplicemente "wah")

Questo è effettivamente un equalizzatore parametrico a pedale.

Una frequenza è determinata normalmente dalla posizione di un pedale. Il segnale in ingresso viene potenziato a questa frequenza e intorno a questa, al di sopra del resto del segnale. Quando muovi il pedale, la frequenza che viene amplificata cambia verso l'alto o verso il basso. La gamma di frequenze è impostata in modo che si adatti bene a una chitarra, che a sua volta non è molto dissimile dalla gamma di frequenze della voce umana.

Il risultato finale è che all'estremità inferiore del wah- La frequenza di wah si ottiene un effetto tipo "wwwww" e si trasforma all'estremità più alta in un suono "aaaaah", da cui il nome.

Il pedale oscilla avanti e indietro come un'altalena mentre riposi il tuo piede su di esso. Muovi il pedale per ottenere l'effetto wah. Su alcuni pedali, c'è un interruttore sotto la punta per passare direttamente dal ceon (nessun effetto) all'uso dell'effetto wah. Ciò significa che quando lo accendi, è sempre in posizione "aaaa". Puoi sentirlo in alcuni lavori di Hendrix.

Altri rilevano semplicemente che il pedale si è mosso e attivano l'effetto. Quando smetti di muovere il pedale, si spegne.

Su alcuni pedali wah, il segnale con effetto finisce leggermente più forte del segnale originale perché una parte di esso viene potenziata. Altri (normalmente più moderni) soddisfano questo problema riducendo un po 'il segnale generale quando si utilizza l'effetto, in modo da ottenere solo l'effetto e non un'uscita extra.

Per ascoltare un classico esempio di questo effetto , ascolta l'inizio di Voodoo Child (lieve ritorno) di Hendrix

#18
+9
Shevliaskovic
2013-12-29 15:33:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Looper

Un pedale looper o "phrase looper" consente a un esecutore di registrare e successivamente riprodurre una frase o un passaggio da una canzone. I loop possono essere creati sul posto durante un'esibizione o possono essere preregistrati. Alcune unità consentono a un artista di sovrapporre più loop. I primi effetti loop sono stati creati con nastro da bobina a bobina utilizzando un loop a nastro. Gli effetti loop di nastro boutique di fascia alta sono ancora utilizzati da alcuni studi che desiderano un suono vintage. Gli effetti loop digitali ricreano questo effetto utilizzando una memoria elettronica.

Esiste una tecnologia di registrazione obsoleta che utilizza il cavo magnetico * *. Mi chiedo se potresti creare un "tape looper" che usa una corda di chitarra ?!
#19
+8
topo Reinstate Monica
2015-02-21 18:45:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Bit Crusher

Converte il suono in digitale (quindi di nuovo in analogico) utilizzando una profondità di bit che è intenzionalmente sufficientemente bassa da aggiungere rumore e distorsione al segnale a causa di un errore di quantizzazione. Ciò riduce anche la gamma dinamica del segnale e, a profondità di bit molto basse, può produrre un effetto gated molto sintetico.

#20
+5
lakevna
2014-07-16 03:35:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Scatole DI (Direct Injection)

Come un Amp Simulator, queste non sono considerate effetti, tuttavia hanno un significato per i musicisti (collegandosi a un sistema PA interno o a uno studio impianto di registrazione) quindi faccio loro una menzione.

Un DI box converte l'uscita della chitarra / degli effetti in una connessione per microfono. Oltre all'ovvia differenza nella forma del connettore, c'è anche una differenza nel segnale trasmesso:

<technical>

  • L'uscita della chitarra (jack-lead) è un segnale hi-Z (o ad alta impedenza)
  • Il DI emette un segnale lo-Z (o a bassa impedenza)

Innanzitutto questi sono entrambi ingressi 'a livello microfono' o 'livello strumento' (trasportano molto segnali silenziosi) ma i segnali hi-Z sono più soggetti a interferenze.Il segnale lo-Z è costituito dal segnale mono dello strumento (caldo) e dalla sua forma d'onda invertita (freddo), i cavi sono attorcigliati l'uno intorno all'altro in modo che qualsiasi segnale di interferenza generato in uno è negato dall'altro (molto il uguale al modo in cui funziona un pickup humbucking).
< / technical>

Il risultato di questa cancellazione del rumore è che il segnale si deteriora meno a distanza.

Ci sono due tipi di DI, attivo e passivo, che hanno i loro vantaggi e svantaggi, un confronto può essere visto qui.

La fase successiva dell'elaborazione del segnale è il preamplificatore.

#21
+5
jazzboy
2016-08-30 14:48:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Overdrive

Il pedale overdrive è simile a un pedale boost; dove il pedale aumenterà l'ampiezza del segnale in ingresso, avendo quindi un segnale in uscita molto grande che sarà abbastanza grande da essere distorto dall'amplificatore.

Tuttavia, a differenza di un pedale boost, l'effetto overdrive non dipende dal fatto che l'amplificatore abbia un suono distorto. Il pedale overdrive amplierà internamente il segnale in ingresso così tanto che la parte superiore dell'onda del segnale sarà costretta a ridursi naturalmente. Questo si chiama soft clipping e simula un amplificatore come il clipping come se un amplificatore fosse troppo pilotato, da cui il nome overdrive. Il pedale di distorsione amplierà anche il segnale di ingresso, ma aggiungerà resistori all'interno del circuito non solo per ridurre o tagliare delicatamente la forma d'onda, ma appiattire completamente i picchi d'onda. Questo si chiama hard clipping . Per una maggiore comprensione delle differenze tra soft clipping e hard clipping , vedere l'illustrazione di seguito.

Overdrive vs Distortion wave form comparison

Multi-Processing Overdrive (il più comune)

L'overdrive più comune altererà anche il tono del segnale in ingresso aggiungendo un chip di multielaborazione all'interno del circuiti. Come il classico Ibanez TS-808, prodotto negli anni '80, con chip multi-elaborazione MP-D01201A. A seconda della marca dell'overdrive, del chip multi-elaborazione installato e delle preferenze del lettore, questo tipo di overdrive è tipicamente un overdrive da usare ed è comunemente il più economico da acquistare.

Esempi di multi -overdrive elaborati: Ibanez TS-9, Ibanez TS-, Electro-Harmonix East River Drive.


Overdrive trasparente

L'overdrive trasparente è l'overdrive dal suono più naturale. A differenza degli overdrive multi-processing più comunemente usati, l'overdrive trasparente non altera il tono del segnale in ingresso. Il segnale di uscita dell'overdrive trasparente suonerà esattamente come quello del segnale di ingresso dal punto di vista del tono, solo con drive aggiunto e segnale potenziato (a seconda delle impostazioni dell'utente). Ciò significa che non c'è perdita di tono per una guida dal suono più naturale. L'overdrive trasparente ha in genere un prezzo più alto perché non ha nient'altro che il suono più puro e una guida fluida.

Esempi di overdrive trasparente: JHS Superbolt, JHS Morning Glory, Emerson Paramount.

L'overdrive trasparente più famoso è il Klon Centaur. Utenti notevoli: Jeff Beck, John Mayer, Joe Perry, Keith Urban, ZZ Top e altri!

#22
+3
pro
2016-06-03 22:50:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sintetizzatore MIDI per chitarra

Questi sono sintetizzatori che si combinano con speciali pickup per chitarra per consentire al chitarrista di attivare una grande varietà di suoni sintetizzati, praticamente qualsiasi suono musicale che puoi campionare e sintetizzare.

Esempi di questo includono il Roland Guitar Synthesizer.

#23
+3
pro
2016-06-03 22:56:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Simulatore di tastiera analogica

Distinti dai sintetizzatori MIDI, questi pedali combinano una serie di effetti in un unico box per simulare tastiere come organi, melotron e pianoforti elettrici.

ElectroHarmonix ha aperto la strada a questo tipo di pedale con modelli come il simulatore di organo Hammond B9.

#24
+2
Dave Halsall
2016-09-01 16:15:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Volume Swell / Killswitch

Questi sono effetti che vengono spesso prodotti usando solo il controllo della chitarra invece che attraverso i pedali, ma si possono trovare anche sui pedali.

Volume Swell Normalmente la chitarra ha un attacco molto veloce. È al suo massimo subito dopo che un not è stato scelto e c'è un suono definito definito. È possibile ottenere un suono in stile pad più morbido premendo con il volume spento o molto basso e quindi alzando il volume mentre la nota / accordo suona. Questo può essere fatto con la manopola del volume della chitarra, ma a volte è più comodo lasciare la mano libera e usare un pedale rocker. Aggiungendo delay e / o riverbero puoi ammorbidire la fine della nota anche in modo che non si interrompa bruscamente.

Kill Switch Un kill switch interrompe bruscamente il suono mentre è attivo e lascia che il suono venga riprodotto di nuovo mentre non è attivo. Su chitarre con una configurazione pickup e pots come quella di una tipica Les Paul, questo può essere ottenuto abbassando il volume di un pickup e suonando con il selettore pickup in posizione centrale. Mentre tiene una nota, il musicista può passare rapidamente dal pickup centrale a quello silenziato dando un effetto balbettante. Fallo a tuo rischio, perché cambiare rapidamente pickup inevitabilmente usurerà il tuo selettore di pickup. Questo effetto a volte è implementato da un pedale che è attivo solo mentre è premuto (a differenza della maggior parte dei pedali che sono un clic acceso / un clic spento). Alcune persone modificheranno anche le loro chitarre per aggiungere un killswitch dedicato.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...