Domanda:
Linee guida per creare una semplice progressione di accordi?
user3150201
2014-01-16 04:17:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto lavorando a un programma per computer che genera una semplice melodia, basata su una semplice progressione di accordi di quattro accordi presi dalle 7 triadi della scala di Do maggiore. Il programma dovrebbe anche generare la progressione.

Stavo cercando un algoritmo che permettesse al mio programma di scoprire progressioni di accordi che suonassero almeno "decenti", e di distinguerle da quelle che non lo fanno.

Tuttavia, per quanto ho capito, questo algoritmo non esiste davvero a un livello abbastanza semplice.

Quindi quello che sto chiedendo sono linee guida generali per aumentare le possibilità di sapere se un accordo suonerà "bene" (o anche bene) accanto a un altro accordo in una progressione.

In questo modo posso utilizzare queste linee guida nel mio programma, per ridurre la possibilità di due accordi che non suona bene insieme, essere messi uno accanto all'altro in una progressione.

Ti piace questo http://www.musictheory.net/lessons/57?
Mentre alcune combinazioni di accordi possono fare una progressione migliore di altre con alcune tendenze verso il duro e altre troppo semplici, penso che l'orecchio moderno avrebbe difficoltà a trovare una progressione diatonica dal suono davvero terribile.
Cinque risposte:
#1
+16
Dom
2014-01-16 23:01:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il link che ho pubblicato nei commenti ha fornito una buona spiegazione su come gli accordi si risolvono meglio in una tonalità maggiore e lo ribadirò e spiegherò in generale cosa si preferisce in una progressione.


Toni comuni

Cominciamo con i toni comuni toccati dall'utente2808054. Userò do maggiore come esempio, ma inserirò anche i numeri romani in modo che possa essere riprodotto in qualsiasi tonalità maggiore.

La maggior quantità di movimento tra le note sarà sempre salire o scendere di 2a. Non ci sono note in comune tra le triadi su o giù di un secondo.

 C - Dm - Em - F - G - Am - Bdim - CI - ii - iii - IV - V - vi - viio - I 

Quando sali o scendi di una quarta, le triadi avranno una nota in comune.

 C - F - Bdim - Em - Am - Dm - G - CI - IV - viio - iii - vi - ii - V - I 

Il minimo movimento tra le note sarà sempre salire o scendere di una terza. Le triadi avranno due note in comune.

 Do - Em - Sol - Bdim - Rem - Fa - Am - CI - iii - V - viio - ii - IV - vi - I 

Andare su e giù di una 3a rende la transizione più fluida, ma vuoi un po 'di movimento nella tua progressione e usare troppo un tipo di movimento renderà la progressione prevedibile e noiosa.


Dove vogliono andare gli accordi

MusicTheory.net ha fornito una grafica meravigliosa e meravigliosa e ha spiegato dove alcuni accordi vogliono andare in una progressione. Nella tonalità di Do maggiore questo sarebbe:

 Em -> Am -> [F or Dm] -> [G or Bdim (-> Em)] -> C -> ANYiii -> vi - > [IV o ii] -> [V o viio (-> iii)] -> I -> QUALSIASI 

Come puoi vedere di solito ci sono toni comuni che si spostano da una nota all'altra, ma non sempre . Queste sono solo linee guida generali, ma suonano bene.

In qualsiasi progressione, dovresti iniziare con I e terminare con una sorta di cadenza. Le cadenze più tipiche sono la metà (QUALSIASI -> V) e una cadenza autentica (V (a volte viio) -> I).


Lunghezza progressione

Una progressione tipica è di solito un multiplo di 4 misure e la cadenza di solito consiste negli ultimi due accordi suonati e può essere nelle ultime due misure o nell'ultima misura a seconda del ritmo armonico.


Ci sono molte cose con cui puoi giocare e provare a usarle tutte. In breve, usa un mix di grande, piccolo e nessun movimento e inizia sempre su I e cerca di finire con una cadenza e la tua progressione dovrebbe andare bene.

#2
+4
Fergus
2014-01-19 04:54:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualsiasi tipo di linee guida sulla progressione degli accordi / pratiche comuni come quelle fornite nelle altre risposte porterà ovviamente alla ricreazione di progressioni molto prevedibili e familiari che hai sentito molte volte in innumerevoli canzoni nel corso della tua vita.

Non "scoprirai" nulla.

Usare solo accordi diatonici come intendi limiterà fortemente il tuo risultato poiché accordi presi in prestito e sostituzioni sono molto comuni. Suggerisco di includere accordi non diatonici e di fare il lavoro necessario per incorporarli.

#3
+2
Raziel Panic
2014-01-16 22:25:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono passaggi specifici, ma ampiamente applicabili per costruire una sequenza di accordi melodicamente funzionale e piacevole. Come progredire per quinte sulla scala armonica, ritornare alla tonica con una certa frequenza, specialmente dall'accordo di V o V7, catene di accordi consecutivi dello stesso tipo (una stringa di major), accordi con rapporti interni più complessi che si spostano ad accordi con rapporti più semplici. Probabilmente potresti creare un algoritmo basato solo sulle linee guida in questa sezione di Come funziona davvero la musica

#4
+2
Hussein Shehady
2014-11-14 16:39:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

se vuoi un metodo generale puoi applicare alla base di tutta la teoria che questo grafico funziona per te. Scegli gli accordi che desideri e usali di conseguenza.

Chord Progression chart

#5
  0
user2808054
2014-01-16 16:51:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'ho considerato io stesso - i miei pensieri erano che un accordo che condivide una nota con un altro accordo probabilmente suonerà "ok" l'uno accanto all'altro

Ad esempio C e Am hanno entrambi C

C e F hanno entrambi C

G7 e F hanno entrambi F

È un po 'semplicistico però.

O ..

Accordi in cui una nota nell'accordo 1 forma una progressione da una nota nell'accordo 1 a un'altra nota nell'accordo 2

Ad esempio C7 e F .. Il C7 contiene un C (ovviamente), e Bb. Quando vai in FA, il SIb diventa una A.

Quindi la progressione 'implicita' è C, Bb, A .. forse potrebbe essere utile elaborare alcune semplici progressioni e risolverne alcune sequenze di accordi che si adattano a quelle?



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...