Domanda:
Quali sono i battiti On e Off?
Brandon
2019-01-05 23:11:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono un principiante della teoria musicale e ho visto che questo ha insegnato in due modi:

  • L'On beat è su ogni 1 e 3 beat mentre l'Off beat è ogni 2 e 4 (in 4/4)
  • Il battito On è su ogni battito Forte / Secondario Forte e Debole nella misura (S wsw in 4/4) mentre il battito Off è una nota qualsiasi tra questi.

Personalmente penso che il primo sia corretto mentre penso che il secondo stia effettivamente parlando dei ritmi Su e Giù, ma non mi è chiaro.

1 e 3 sono * in battere *, 2 e 4 sono * in levare *. Essere "sul beat" significa suonare contemporaneamente a un beat. Suonare "fuori tempo" significa suonare tra due battiti. Non ho familiarità con i termini "on beat" o "off beat" in riferimento a battiti specifici in una misura.
Le persone di @ToddWilcox usano i termini in questo modo: https://en.wikipedia.org/wiki/Beat_(music)#On-beat_and_off-beat. Ma poi la mia esperienza è che persone diverse tendono a usare questo tipo di termini in vari modi diversi. Per inciso, lo stesso articolo afferma che '1' è il battere e '4' il levare, che segue lo schema di direzione 4/4 più comune ...
Quattro risposte:
Richard
2019-01-05 23:15:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I battiti on e off esistono davvero in uno spettro e determinare se i battiti 2 e 4 sono attivi o meno è davvero una questione di tempo.

Se la musica è abbastanza veloce, possiamo iniziare a sentire il tempo 4/4 (come diciamo) un 2 grande, il che significa che 1234 inizia a suonare come 1&2& . In questi casi, 2 e 4 vengono sicuramente ascoltati come fuori tempo, con 1 e 3 attivi.

Ma se la musica è abbastanza lenta, 2 e 4 sono così lontani dai ritmi circostanti che noi percepirli davvero come battiti a tutti gli effetti; come tale, quindi consideriamo 1234 come se tutto fosse sul ritmo, ed è il materiale tra quei battiti (gli & , per esempio) che viene visto come fuori dal battito.

Questo è uno dei motivi per cui utilizzare la terminologia forte / debole può essere più utile: il battito 2 sarà (fondamentalmente) sempre visto come più debole del battito 1, ma a volte il battito 2 è sul battito ea volte è spento. In altre parole, la dicotomia on / off è spesso troppo bianco e nero, ma lo spettro forte / debole è molto più malleabile.

Quindi sarebbe valido dire che 4/4 in un tempo abbastanza veloce non sarebbe diverso da 2/4?
A mio parere, non c'è distinzione acustica tra un 4/4 abbastanza veloce e un 2/4 a metà tempo. (Alcuni potrebbero non essere d'accordo.) Potrebbero esserci alcune distinzioni storiche, ma sono minime.
In una sorta di modo indiretto, sento che questo ha risposto alla mia domanda. Capisco che non puoi rimanere impantanato dalle "regole" della musica. Tuttavia, è bello conoscere le linee guida. Grazie (^ - ^) b
@Brandon Sono lieto di aiutarti, ma altre risposte potrebbero risponderti più direttamente; sentiti libero di salvare la freccia accettata finché non vedi altre risposte, se lo desideri. Benvenuto in [music.se]!
Laurence Payne
2019-01-06 09:41:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non confondere "On beat / off beat" con "on / off the beat". Il primo si riferisce ai battiti forti e deboli in ogni battuta. In 4/4 uno e tre sono "on beat", due e quattro sono "off beat". Il secondo si riferisce a note che non sono posizionate su NESSUN beat.

enter image description here

Paradossalmente, è molto probabile che ascolterai "fuori tempo" menzionato in riferimento a stili swing e rock in cui il "tempo fuori tempo" è suonato più forte di "il tempo".

Ecco un pubblico che insiste ad applaudire "in tempo reale" essendo abilmente manovrato per farlo applaudire invece "fuori tempo".

Questa è una clip fantastica;)
Harry suona molto abilmente una battuta di 1/4 - credo! Che cos'è? +1 almeno per la clip.
Wow! +1 per averlo trovato e individuato. Abilità incredibile da parte di Harry. Per coloro che non l'hanno notato, il cambiamento avviene subito dopo lo 0:39
sus
2019-01-06 10:58:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sembra che queste definizioni possano cambiare a seconda della scuola di pensiero che l'oratore ha imparato da e dalle variazioni regionali.

Ad esempio (nella mia esperienza) le persone nel mondo classico dicono:

  • "battere" per indicare i battiti 1 e 3,
  • "levare" per indicare i battiti 2 e 4 e
  • "fuori tempo" per indicare i battiti direttamente tra tutti e quattro i beat

Ma nel jazz direbbero:

  • "downbeat" per indicare i beat 1 e 3,
  • "controtempo" per indicare i battiti 2 e 4 e
  • "e battito" per indicare i battiti direttamente tra tutti e quattro i battiti
topo Reinstate Monica
2019-01-05 23:44:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che probabilmente dipenda in qualche modo dall'esatta sensazione ritmica della canzone. Il sistema di indicazioni di tempo nella musica non specifica completamente la forza relativa di ogni battito e 3 brani ciascuno con un tempo in chiave di 4/4 potrebbero avere sensazioni molto diverse. Confronta una ballata slow rock con un pezzo house o techno e una canzone reggae: tutti tipicamente 4/4, ma con schemi di forza molto diversi dai ritmi.

Il ritmo On è su ogni 1 e 3 battute mentre la battuta Off è ogni 2 e 4 (in 4/4)

Direi che sarebbe "corretto" (cioè una cosa appropriata e non confusa da dire) per uno stile di musica che ha un forte 1 e 3 - pensa a un ritmo rock classico, ad esempio.

Il ritmo On è su ogni battito forte / secondario forte e debole nella barra ( S wsw in 4/4) mentre il beat Off è una nota qualsiasi tra questi.

Penso che l'idea - di avere 4 battute "on" in una battuta 4/4 - sarebbe corretta in un tipo di ritmo "4 to the floor" - pensa a una casa o pezzo techno (anche se in questo contesto potrebbe non essere corretto dire che il pattern è 'S wsw' - potrebbe essere più 'S ss').

Sono d'accordo anche con la risposta di Richard, quindi io spero di non averlo contraddetto!

Quindi, alla fine, dipende da me dove finiscono gli on / off beat, ovvero dove metto gli accenti
@Brandon quando è solo una questione di te da solo con i tuoi pensieri, sì, più o meno (anche se "accenti" potrebbe significare qualcosa di leggermente diverso da "on" e "off")! Quando parli con gli altri, devi solo fare attenzione a come stanno interpretando le parole - sfortunatamente, termini musicali 'informali' come questi sono spesso usati in modo diverso da persone diverse - che immagino sia il motivo per cui hai posto la domanda nel primo posto..!
È confuso xD. Il mio background d'ascolto potrebbe essere ciò che colora la mia opinione su dove si trova il ritmo.
@Brandon questa è un'esperienza comune nella musica: la teoria che si adatta perfettamente a un genere potrebbe improvvisamente non essere così utile per un altro genere.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...