Domanda:
Diteggiatura per ottave al pianoforte
Mark Lutton
2011-05-01 05:50:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un'altra domanda su come suonare le ottave (come nell'Erlkonig di Schubert, nella polonaise la bemolle di Chopin, ecc.):

pratico gli esercizi di Hanon e Hanon consiglia di usare il primo e il quinto dito sui tasti bianchi e primo e quarto dito sui tasti neri, quindi è così che li ho sempre praticati. Ma hai scoperto che questo è sempre il migliore?

Descrive affatto il ragionamento alla base di questo? Uso sempre 1 e 5.
Maitre Hanon dice: "In tutte le scale in ottave, i tasti neri devono essere presi con il 4 ° dito di entrambe le mani". Nessun altro motivo dato. Noto che il quarto dito è più lungo, e se voglio suonare tre note, due si e un si bemolle basso (mano sinistra), il quinto dito va su si e il quarto su si bemolle.
Hai letto le [FAQ] (http://music.stackexchange.com/faq), [Good Subjective, Bad Subjective] (http://blog.stackoverflow.com/2010/09/good-subjective-bad-subjective /) e [Le domande reali hanno risposte] (http://blog.stackoverflow.com/2011/01/real-questions-have-answers/)? Non sono sicuro che "hai trovato che questo è sempre il migliore" si adatta.
Scusate. Non sempre formulo le domande nel modo migliore. Ma ho ottenuto il tipo di risposte che speravo di vedere.
Non so quanto siano grandi le tue mani, ma posso usare il 3-1 anche con le scale. Ciò rende molto più facile suonare le scale di ottava in legato dove ci sono due tasti bianchi uno accanto all'altro.
Devo amare quel commento vittoriano di Hanon questo-è-il-modo-è-ed-è-tutto-quello-che-c'è-a-esso. Generalmente lo faccio da solo, ma non assolutamente. Le mie mani hanno un po 'di difficoltà nell'usare 3 sulla nota più alta quando suono velocemente, ma spesso dà un suono più legato per usarlo. Vedi * Papillons * di Schumann per molti sguardi diversi sulle ottave. Il primo pezzo li ha in 6/8, e se puoi usare 3 nelle note alte in alcuni punti, può richiedere meno lavoro per ottenere un buon suono legato che credo sia necessario lì. Io stesso qui uso le regole di Hanon.
Per quanto riguarda le ottave nella Polonaise, io uso 5345 per la prima serie e 4554 per la seconda. Così fa Horowitz. (Qualsiasi altra somiglianza tra la mia interpretazione e quella di Horowitz è, per citare Bob Dylan, un "semplice scherzo del destino.")
Cinque risposte:
#1
+11
ogerard
2011-05-01 13:04:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'uso della 4a alternativamente con la 5a sui tasti neri è fatto principalmente per il seguente motivo: legato, specialmente sui semitoni della scala.

  • Sul mano destra, hai un controllo migliore della transizione e del volume della nota più alta dell'ottava che è la più importante per il tono e l'ascoltatore. In questo modo puoi ottenere scale più lisce.

  • Avendo una diteggiatura diversa tra i tasti neri e quelli bianchi, hai un'ulteriore opportunità di addestrare la tua mano ad adattarsi e livellare le differenze di lunghezza dei tasti tra i tasti bianchi e neri. È utile anche quando si suonano pianoforti verticali con resistenza o configurazione irregolare.

  • Con 1-4, il pollice è più parallelo ai tasti e l'anulare può raggiungere il nero chiave da più in basso: hai meno rischi di toccare altri tasti neri vicini.

  • Spesso è anche più facile al polso, soprattutto se stai andando nel registro superiore: la tua mano è sempre più vicino per seguire la direzione del tuo braccio (cosa simmetrica per le ottave nel registro di basso sulla tua mano sinistra).

In Chopin e Liszt, troverai anche consiglio per una diteggiatura 1-3 all'interno di alcuni passaggi di ottava per ragioni simili (legato) e per parti molto basse o molto alte del pianoforte. È difficile per mani piccole, ma può essere utile in vista di arpeggi estesi e accordi spezzati sulla mano sinistra.

Se devi suonare fortissimo e staccato (mi viene in mente Rachmaninov) o solo di fronte a te (perché 1-4 potrebbe torcere troppo i tuoi polsi) potrebbe essere meglio rimanere con 1-5.

#2
+3
edgerunner
2011-05-02 06:03:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il tuo dito anulare (4) avrebbe un tempo più facile per raggiungere i tasti neri senza dover spostare l'intera mano in avanti, ed eviterai un goffo angolo del polso verso le estremità superiore e inferiore. Non c'è molta differenza nel mezzo, quindi puoi restare da 1 a 5 indipendentemente dal colore della chiave.

#3
+2
hraesvelgr
2011-12-08 05:52:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'alternanza di 4a e 5a viene eseguita in modo che le ottave possano essere suonate "semi-legato". Ovviamente, non puoi suonare un'intera scala in legato in questo modo, poiché ci sono note bianche adiacenti che saranno diteggiate 5 -> 5.

Per suonare le ottave completamente in legato, devi passare il quarto dito " attraverso "il quinto dito tenendo premuta la nota più alta. Per fare ciò, suona una nota con il quinto dito, quindi aggiungi il quarto dito al tasto tenuto e rimuovi il quinto dito. Questo lascia il tuo quinto libero di suonare un'altra nota. Puoi suonare le ottave in legato in questo modo, anche se questa è una specie di illusione poiché non esiste un buon modo per tenere le note di fondo dell'ottava. Questa è una pratica tecnica d'organo utile al pianoforte

Un altro motivo per alternare 4 e 5 è quello di forzare la corretta tecnica del polso nelle sequenze di ottave. Nelle sequenze veloci di ottave, l'economia del movimento è fondamentale, non puoi creare archi enormi tra ogni ottava. L'uso di 4 sui tasti neri ti costringe a pensare "attraverso" piuttosto che "rimbalzare su e giù". Questo tipo di tecnica è chiamata "esecuzione d'impulso". Per esercitarsi con questi tipi di sequenze di ottave, suonare la prima ottava e quindi aggiungere successivamente un'altra ottava in ogni ripetizione. Prima ne suoni uno, poi due, poi tre ecc ... Questo tipo di pratica dovrebbe essere fatto alla massima velocità.

Per inciso, spero che tu non stia pensando di suonare l'Erlkonig. È un pezzo brutale. Persino i migliori pianisti tradiscono. Se la tua tecnica non è perfetta, è un pezzo che puoi infortunarti giocando ripetutamente.

A parte mia, se decidi di suonare l'erlkonig. Ecco alcuni modi intelligenti per rendere più facili le ottave.

Rilascia la nota inferiore delle ottave e suona 3-2-1. Solo quando musicalmente appropriato. (Non nelle sezioni grandi!)

Un altro buon trucco è saltare in alto con la mano sinistra e suonare la prima ottava di ogni terzina come solo la nota inferiore di quell'ottava. Ovviamente con la mano sinistra. Questo produce effettivamente un meraviglioso effetto musicale che ricorda ancora più da vicino un cavallo al galoppo rispetto alla figurazione di ottava originale.

Le ottave sono difficili! Buona fortuna!

Per quanto riguarda la brutalità di suonare l'Erlkönig, nella mia edizione Bärenreiter l'appendice contiene una seconda edizione ("Zweite Fassung", non so se è tradotta correttamente) con ottavi invece di terzine (?).
#4
+1
user28
2011-05-01 07:48:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non sono sicuro che abbia senso per me. I tasti sono equidistanti sia bianchi che neri, e non riesco a pensare a nessun motivo per cui sarebbe meglio usare il quarto dito più grande sul tasto nero più piccolo. Sarebbe certamente più difficile suonare le ottave passando rapidamente da una nota all'altra, poiché dovresti regolare l'allungamento della mano tra suonare il bianco e suonare il nero.

Anche se ... forse quel cambio sarebbe un buona cosa. So che molte persone hanno problemi a suonare ripetute ottave a causa della rapida stanchezza / dolore con la mano in una posizione fissa. Dovrò provarlo e vedere come funziona per me.

#5
+1
Michael Hetton
2011-05-02 05:35:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non posso obbedire fisicamente a questa regola - nella maggior parte dei casi, la mia mano mi permetterà solo di usare 1-5 o di fare un rumore sordo (potrei usare una mano più grande).

Comunque, come vedo questo, dipende da dove stai andando dopo.

Posso vedere gli usi per 1-4 se la melodia è ascendente - la stabilità aggiunta dall'anulare aiuta il pollice che va sotto per il prossimo posizione. Se la melodia è discendente, 1-5 darebbe un pollice stabile, aiutando il dito a passare alla posizione successiva.

Dimmi se sto parlando di trippa -



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...