Domanda:
Cosa significa per un suono essere "sporco"?
Joe Z.
2013-12-17 15:07:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un effetto che molti creatori di musica elettronica cercano è un "sintetizzatore basso sporco" o qualcosa di simile. Che cosa significa esattamente questo termine, se ha una definizione precisa? Quali qualità di un synth lo rendono sporco?

Da quello che so, dovrebbe avere un suono ruvido, ma questo è tutto.

Quattro risposte:
#1
+25
Von Huffman
2013-12-24 03:56:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

  • Ogni suono è composto da una o più onde sinusoidali.

  • Da quel gruppo di onde sinusoidali, quella con la frequenza più bassa è chiamata fondamentale, ogni altra onda sinusoidale al di sopra di quella è chiamata armonico.

  • Gli overton che sono multipli interi della fondamentale sono chiamati armoniche. La fondamentale è considerata un armonico, il primo armonico, ma non un armonico.

  • Le caratteristiche di questi armonici (come quantità, ampiezza e frequenza) sono ciò che dà a ogni suono un timbro specifico. Ecco perché una chitarra e un pianoforte suonano in modo diverso, anche quando suonano la stessa nota.

Che cos'è un suono "sporco"?

È tutta una questione di armonici.

  • Quanti armonici. Un suono con più armonici tenderà a suonare più sporco di uno con meno armonici.

  • Frequenza degli armonici e loro relazione con la fondamentale. Da due suoni con uguale quantità di armonici, quello con meno armoniche (meno armonici che sono multipli interi della fondamentale) tenderanno ad essere percepiti come più sporchi.

  • Intensità degli armonici. Gli armonici più forti avranno un'influenza maggiore sul timbro di un suono rispetto a quelli più bassi.

Quindi, si tratta sia di quantità che di qualità.

Queste 3 sono quelle che considero le dinamiche più importanti che definiscono la sporcizia di un suono.

C'è un concetto più approfondito, scientifico, chiamato rugosità uditiva, introdotto da Helmholtz nel 1885 che prende in considerazione altre cose, come le fluttuazioni di ampiezza dello spettro e l'instabilità del tono. Puoi leggere ulteriori informazioni al riguardo qui, qui e qui.

Vedere e sentire armonici, suoni sporchi e puliti

(controlla i tuoi livelli sonori prima di riprodurli)

Ecco come suona un'onda sinusoidale:

https://soundcloud.com/jcpedroza/sine-wave-in-c-523-25hz

Ecco come suona un'onda quadra:

Entrambi sono alla stessa frequenza (nota): DO 523,25Hz, ma l'onda quadra ha molti più armonici dell'onda sinusoidale (il seno non ha armonici e solo un'armonica). Riesci a notare come l'onda quadra sia molto più "sporca" dell'onda sinusoidale, che è molto più "pulita"?

Usando il software, possiamo "vedere" questi armonici e la forma d'onda del suono .

Questa è la forma d'onda di un'onda sinusoidale:

sine wave

Ed ecco il contenuto armonico di un'onda sinusoidale.

sine wave fundamental

Qui possiamo vedere chiaramente che l'onda sinusoidale ha una sola armonica, la fondamentale, e non ha armoniche. È quel picco a circa 523 Hz.

Ora vediamo la forma d'onda di un'onda quadra:

square wave

E le sfumature dell'onda quadra:

square wave overtones

L'onda quadra ha molte più sfumature! Suona "più sporco".

Sappiamo che la frequenza degli armonici e la loro relazione con la fondamentale possono anche scolpire quanto sporco viene percepito un suono, non è solo questione di quantità.

Qui abbiamo un suono con una frequenza fondamentale di 500 Hz e le sue prime 4 armoniche a 1000, 1500, 2000 e 2500 Hz, e ogni armonico con un'ampiezza di 1 / n. Questi sono multipli interi della fondamentale.

E qui abbiamo un suono simile con una fondamentale di 500 Hz, con i suoi primi 4 armonici, e ogni armonico con un'ampiezza di 1 / n. L'unica differenza è che la frequenza degli armonici è stata leggermente modificata. Le nuove frequenze armoniche sono: 995, 1515, 2020 e 2450 Hz, non sono più multipli interi della fondamentale.

Il primo suona più pulito del secondo perché nel primo tutti gli armonici sono armonici, tutti gli armonici sono multipli interi della fondamentale. Al contrario, nessuno degli armonici del secondo suono è un multiplo intero del fondamentale, che si traduce in un suono più sporco.

Fare un po 'di sporco

Noi può sentire e vedere come un suono "pulito" diventa "più sporco" aggiungendo ogni armonico individualmente nel tempo.

Questa è un'onda sinusoidale (suono pulito) che si trasforma in un'onda quadra (suono sporco) per un periodo di 20 secondi, stessa nota DO 523,25Hz (ATTENZIONE, il volume alla fine è significativamente più alto che a all'inizio, fai attenzione ai livelli sonori locali!):

Notate come il suono diventa più sporco man mano che aggiungiamo più armonici, mentre il suono si trasforma da un'onda sinusoidale in un'onda quadra?

Qui possiamo vedere come vengono aggiunti gli armonici nel tempo. Dall'alto verso il basso è: a 0, 5, 10, 15 e 20 secondi:

0 seconds 5 seconds 10 seconds 15 seconds 20 seconds

Sporco e acustico

Questa differenza di armonici si può trovare anche negli strumenti acustici. Diamo un'occhiata agli armonici di 3 strumenti: un clarinetto, un pianoforte e una tromba, tutti suonati in Do 261,62 Hz.

Clarinetto:

Clarinet

Piano:

Piano

Tromba:

Trumpet

Possiamo vedere che la tromba è molto più ricca nel contenuto armonico rispetto al clarinetto e al pianoforte; la tromba è "più sporca".

#2
+9
Tim
2013-12-17 16:40:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È simile a "sporco" e "pulito" per quanto riguarda i suoni di chitarra elettrica. Un suono "pulito" sarà puro in quanto non vengono utilizzati effetti, in particolare overdrive, distorsione o persino "crunch". Quando, ai vecchi tempi, gli amplificatori a valvole venivano portati a 10 (o 11 !!), il suono diventava distorto. Ben presto questo è diventato il suono "che voglio" per i chitarristi. Per fortuna, ora, amp. i produttori possono emulare quel tipo di suono senza che i musicisti sconvolgano i genitori, i vicini, i cani, ecc.

Era usato anche sui suoni di organo - Spencer Davis Group per uno lo usava nei successi. Non troppo popolare per i bassisti nel mainstream, ma funziona molto bene con il suono del basso synth.

Quindi, risposta semplice: suoni di basso synth overdrive.

#3
+8
Dan Hulme
2013-12-17 16:41:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un suono "pulito" è simile a un tono puro, con forse alcune armoniche, come si ottiene da uno strumento reale suonato bene.

Un suono "sporco" significa che puoi sentire altri toni o rumore accanto alla nota stessa. Potrebbe suonare "croccante" come una chitarra elettrica sovraccarica con un sacco di feedback, o "farty" come uno strumento a fiato esagerato.

#4
+2
topo Reinstate Monica
2015-02-15 19:33:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Sporco" in genere significa in qualche modo duro . In un contesto elettronico, ciò potrebbe avvenire facendo passare un segnale attraverso una distorsione non lineare (come una tipica chitarra elettrica distorta) che genererà armoniche di somma e differenza, o utilizzando un processo come FM o modulazione ad anello che può produrre armoniche che sono rapporti non interi della fondamentale. In un contesto acustico potresti produrre sporcizia impostando uno strumento per produrre più rumore enarmonico - ad es. avendo un'azione delle corde molto bassa su una chitarra acustica.

Sebbene produrre un suono sporco spesso implichi l'introduzione di più parziali armoniche, non è vero che un suono con più armoniche è sempre "più sporco" di un suono con meno armoniche. Se un suono ha molte armoniche ma sono tutti multipli interi della fondamentale, il suono può essere percepito semplicemente come "brillante", piuttosto che sporco.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...