Domanda:
Tenere un batterista a tempo con la mia tastiera
Flup
2013-03-05 21:20:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono un tastierista in una party band e mi piacerebbe poter usare il tipo di suoni loop-delay così comuni nelle registrazioni elaborate moderne per riempire il suono. Tuttavia, affronto il problema immediato che inverte il rapporto di "direttore" che abbiamo con il nostro batterista: normalmente, non abbiamo altra scelta che seguire il suo ritmo (per fortuna molto stabile).

Posso avere la tastiera ragionevolmente sincronizzato con il batterista all'inizio della canzone, ma inevitabilmente si allontana dopo poche battute (il tempo è quantizzato internamente a un numero intero di battiti al minuto, quindi non è colpa del batterista!).

Le uniche soluzioni a cui riesco a pensare sono

  • risincronizzare la mia tastiera con il batterista ogni poche battute con il pulsante "tap tempo", oppure
  • fissare severamente il batterista se osa allontanarsi dal mio ritmo (sorride e mi ignora)

C'è una tecnica che mi manca per farlo? Ho visto band in cui sembrano usare suoni come questo, ma non sono mai stato abbastanza vicino da vedere esattamente come lo fanno.

"il tempo è quantizzato internamente a un numero intero di battiti al minuto, quindi non è colpa del batterista" in realtà dubito che questo sia il "problema", penso piuttosto che il batterista continui a cambiare leggermente il tempo. Il che non è affatto un male, la maggior parte dei bravi batteristi lo fa, è una parte essenziale dell'espressione musicale. Quindi, se vuoi mantenere il ritmo stretto come sembra ora, non forzare un clic su di lui!
Aneddoto tratto da un documentario sul famoso pianista Ray Charles. Era sempre molto duro con i batteristi per non averlo seguito. Ringhiava "Guarda i miei piedi" al batterista durante le prove - ironico ovviamente perché Ray era cieco e non poteva guardare nessun altro (e non ne aveva bisogno).
Sette risposte:
#1
+10
Widor
2013-03-05 21:31:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il tuo batterista dovrebbe essere in grado di suonare seguendo un ritmo impostato da un altro strumento piuttosto che guidare il tempo tutto il tempo. Può suonare un metronomo?

Se il problema è che la tastiera non suona sempre il ritmo (forse hai un paio di battute senza suonare, o semplicemente tenendo un accordo senza ritmo?) Allora devi aggiungere qualcosa per lui da seguire.

Suggerisco di aggiungere una "traccia di clic" all'uscita della tastiera, idealmente tramite un'uscita separata che il batterista può ascoltare tramite un auricolare; poi suona in tempo per quello, la tua tastiera è ovviamente a tempo con se stessa e tutti gli altri possono quindi seguire il batterista.

Sì, suonerò solo di tanto in tanto, forse solo nel ritornello, o per dare un po 'di enfasi. L'idea della click track è interessante ... anche se non sono sicuro di riuscire a convincere il nostro batterista a indossare un auricolare;)
#2
+6
NReilingh
2013-03-06 00:30:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se c'è molta elettronica su cui il batterista deve essere sempre a tempo, allora una traccia di clic su un auricolare è davvero l'unica opzione. Questo è abbastanza standard per i professionisti da utilizzare con i monitor in-ear.

Se il tempo non varia immensamente e la tastiera suona solo di tanto in tanto, non credo che ci sia motivo sufficiente per introdurre una costosa configurazione in-ear monitor se non ne stai già utilizzando uno. (Le tracce click tolgono anche molta libertà che altrimenti avresti come esecutore.) Quello che dovresti fare invece è programmare la tua tastiera in modo che non dipenda da un clock interno coerente per l'intera canzone. Programmeresti con il tempo di destinazione, ma non inizierebbe a tenere il tempo finché tu lo attivi suonando a tempo con il tuo batterista.

, potresti riuscire a cavartela dando quattro battute di tap tempo nella barra prima di entrare ogni volta, al fine di risincronizzarti da qualsiasi deriva che si verifica quando la tastiera non suona.

La perdita di libertà di esecuzione è molto più un problema in cui ti trovi con i click track che la necessità di avere un monitoraggio in-ear.
Bene, questo è il mio punto, ma le tracce di clic richiedono piuttosto una configurazione in-ear monitor, al contrario del monitoraggio degli altoparlanti che il pubblico può apparentemente sentire.
#3
+2
user1306
2013-03-06 20:54:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se porti un ritmo elettronico costante in una situazione dal vivo o il batterista dovrebbe sentirlo chiaramente dal monitor o il tuo campione deve essere molto specifico in termini di tempo della canzone corrente.

L'esibizione dal vivo non è mai perfettamente uniforme in termini di tempo, anche se molti professionisti suonano su una click track (specialmente concerti pop con spettacoli di luci e ballerini sincronizzati al ritmo). Se lasci fuori la traccia del clic, praticamente tutti rimangono sul ritmo tramite il controtempo del batterista (o qualsiasi cosa sia significativa con quella particolare melodia). Altrimenti un DJ prende attivamente il controllo dei campioni modificando lungo il percorso e incorporandoli nella canzone semplicemente giudicando il tempo della batteria e regolando di conseguenza. Oppure il batterista prende specificamente in considerazione quei campioni come una traccia di clic e ne segue l'esempio. È spesso fattibile ma il carico mentale aumenta man mano che il campione si complica. Nell'era moderna, i batteristi includono pad elettronici per attivare i campioni quando lo ritengono opportuno.

Quello che stai cercando di fare è sincronizzare due selettori di tempo indipendenti e uno di loro è organico. Quindi hai due opzioni:

Come hai detto, o colleghi il tuo campione a un tasto sulla tastiera e lo attivi ogni due battute (o ogni battuta se necessario per risincronizzarlo) o lascia che il batterista ascolti il campionare in modo pulito in modo che possa sincronizzarsi con esso. O come altri menzionati introducono una traccia di clic, può essere la sua traccia e puoi introdurre i campioni a seconda del suo controtempo. Quindi la precisione rimane sotto il tuo controllo mentre il batterista non si preoccupa di ascoltare le tue impostazioni.

Tuttavia, come vedi, non è così facile premere un pulsante e lasciare suonare il campione. Una differenza di 5 bpm può accumularsi abbastanza rapidamente in poche battute.

#4
+1
user40612
2017-05-28 11:50:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualcuno dovrebbe accendere una luce che lampeggi solo al tempo di un segnale musicale sorgente come un segnale di amplificatore radio. Non c'è bisogno di auricolari, monitor, click track, niente di tutto ciò. Il mio batterista vaga continuamente e mi dà sui nervi. Ho visto un video dei Beatles usando uno strobo che era fondamentalmente una luce di metronomo. Fallo numero uno! Ne comprerei uno ieri.

#5
  0
Luke
2013-03-05 21:32:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il nostro vecchio trucco era dare al batterista un metronomo alimentato dalla tastiera. Ovviamente non tutte le tastiere saranno in grado di riprodurlo, ma se lo fa, provalo. Ha bisogno di un polso costante se non è lui a crearlo :)

Apparentemente ha creato un impulso costante fino ad ora, e un metronomo è diverso dall'essere in grado di produrne uno migliore. Costante non significa statico, al contrario!
#6
  0
Tim
2013-03-06 16:17:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il lavoro numero uno di un batterista deve essere sicuramente quello di tenere il tempo, in particolare in una band da ballo. Dovrebbe essere motivo di orgoglio per ogni batterista che possa tenere il tempo. Sì, molti numeri si spostano leggermente da una barra all'altra, ma se il batterista non riesce a tenerlo dritto quando è necessario, è un peccato! Come chitarrista / bassista, odiavo usare il click o le drum machine, ma sono certo che fosse una buona base per tenere il tempo. Mi sembra che abbia bisogno di essere persuaso a suonare nel tempo piuttosto che andare a modo suo .Tutta la parte dell'apprendimento e del miglioramento della situazione. Tap tempo-ing non farà il tuo lavoro, rovinerà solo le cose per l'intera band.Il problema è che la maggior parte dei batteristi dirà sempre di suonare in tempo .......

Non penso che sia del tutto giusto ... nessun batterista sarà in grado di tenere il tempo con la stessa precisione di un circuito guidato dai cristalli. I minimi pochi millisecondi di deriva si accumuleranno in un tempo molto breve.
Ho lavorato anche con batteristi usando tracce di accompagnamento, e una in particolare era perfetta ogni volta, considerando che poteva sentire solo il conteggio per ogni numero: non veniva utilizzato alcun monitor, un metronomo umano e suonava con il "feeling". quando la canzone lo garantiva.
#7
  0
Areel Xocha
2017-05-28 15:49:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Forse il problema è con la quantizzazione: un "numero intero di battiti per misura" è vago. Se è quantizzato in semiminime (semiminime), non suonerà affatto groovy. Probabilmente dovrebbe essere quantizzato in semiquavers (sedicesimi), o almeno crome (8s). In ogni caso, se stai suonando musica dance elettronica il tuo batterista avrà davvero bisogno di lavorare per mantenere il tempo costante.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...