Domanda:
Cosa costituisce effettivamente una scala diatonica?
Tim
2017-12-26 21:46:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto cercando di fare i miei compiti qui! Ho letto che solo la scala maggiore standard è diatonica. Inoltre, ho letto che anche le scale minori armoniche e melodiche sono diatoniche. Inoltre ho letto che le note di qualsiasi scala possono essere chiamate diatoniche a quella scala. Sono sempre andato con le prime due definizioni, ma mi sono sbagliato prima! Con tali opinioni contrastanti, esiste una definizione definitiva?

Le risposte a [questa domanda] (https://music.stackexchange.com/q/35767/9724) non rispondono alla tua domanda?
@MattL. - l'avrebbero fatto, ma ho letto diverse definizioni contrastanti, quindi ora sto ponendo la domanda per illuminare ulteriormente me stesso e gli altri. È certamente * una * risposta alla domanda.
_Con tali visioni contrastanti, esiste una definizione definitiva? _ Forse la tua domanda fornisce la sua risposta: No, non esiste una definizione definitiva. Chi ti aspetteresti per definirlo e renderlo "la legge del paese"? Beethoven? Stravinsky? Thelonious Monk? Phillip Glass? È chiaramente uno di quei termini sfocati: tutti lo usano e nessuno sa ** esattamente ** cosa significa, ma dal contesto il suo significato è (si spera) compreso. _le note di qualsiasi scala possono essere chiamate diatoniche a quella scala_ - è così che le uso ultimamente. A volte vengo corretto, ma ora ho smesso di preoccuparmene ...
Tre risposte:
John Doe
2017-12-27 04:17:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

https://www.britannica.com/art/diatonic

Diatonico, nella musica, qualsiasi arrangiamento graduale delle sette altezze "naturali" (scala gradi) formando un'ottava senza alterare lo schema stabilito di una tonalità o modo, in particolare , le scale maggiore e minore naturale.

Ho enfatizzato la in particolare per mostrare che non si applica necessariamente solo alle scale maggiore e minore naturale.

Per come la intendevo io, diatonica descriveva la relazione di una nota con una scala / accordo. In altre parole, C # non è una nota diatonica nella scala G maggiore, ma D lo è; F # è diatonico nel modo C Lydian, ma G # non lo è.

_Ho sottolineato in particolare ..._ - +1 per quello. _Il modo in cui l'ho capito, descritto diatonico ..._ - non sembra essere quello che dice nella definizione che hai citato ma non importa - lo usiamo certamente in questo modo. Spesso mi chiedo anche quanto possa essere autorevole una risorsa generica come la Britannica quando si tratta di qualcosa di così specializzato e idiosincratico come la terminologia musicale.
DougRisk
2017-12-26 22:39:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una definizione comune per la Scala diatonica è quella di Scala maggiore o Scala minore naturale . Tuttavia, la parola diatonica è spesso usata genericamente e non è definita così rigorosamente come, ad esempio, la Scala maggiore .

Quindi, ad esempio, molti si riferirà a qualsiasi modo della Scala Maggiore come diatonico. Vedrai anche molti teorici che si riferiscono alle varie triadi (e altri accordi) costruite dalla Scala Maggiore come diatoniche.

Quindi, in breve, il termine Scala Maggiore è più specifica e rigorosamente definita rispetto alla parola più generica Diatonica (sebbene il termine Scala diatonica significhi quasi sempre, o implichi, la Scala maggiore ).

ulteriori informazioni qui: https://en.wikipedia.org/wiki/Diatonic_and_chromatic#Modern_meanings

_La definizione più comune di Scala Diatonica è quella di Scala Maggiore_ - è questo ** l'uso ** più comune? Non lo penso proprio. Come sei arrivato a questa conclusione: hai controllato molti dizionari? Altre fonti oltre a wikipedia - forse alcuni studiosi autorevoli? L'OP, che è abbastanza esperto, ha già menzionato la lettura in modo diverso in varie fonti: di cosa si tratta questa risposta la rende più corretta rispetto alle altre definizioni menzionate dall'OP?
Giusto, non posso dire di aver contato ogni possibile risorsa. Tuttavia, facendo una semplice ricerca di * "Diatonic Scale" * in google e leggendo le prime 5 voci (1 delle quali era l'Encyclopædia Britannica) ha mostrato che tutte definivano una scala diatonica come composta dalle note della scala maggiore (o naturale Scala minore). E questo era il punto che stavo cercando di sottolineare. Modificherò la frase di apertura della mia risposta per riflettere questo.
Alphonso Balvenie
2017-12-28 10:57:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La definizione definitiva sarebbe probabilmente basata sulla scala che il nome implica e sulla sua origine storica, dalla scala diatonica del greco antico e probabilmente pitagorica.

La confusione può derivare dall'uso colloquiale del termine, che include l'uso della scala maggiore come base o include modifiche di scala come Harmonic Minor.

Da quello che ricordo, la mia classe di teoria del college definiva la scala diatonica come specificamente composta da uno schema di interi toni e semitoni, con i semitoni completamente separati.

La scala Harmonic Minor usata in un contesto melodico (suonando il secondo salto aumentato dalla sesta minore alla settima maggiore nella linea melodica) non sarebbe considerata una vera diatonica, ma una scala modificata. Usato armonicamente dove il 7 ° grado rialzato della scala è usato nel contesto e come parte di un accordo dominante e non usato come tono principale per la tonica, la scala armonica potrebbe essere descritta come diatonica.

Per citare il Dictionary of Music di Grove: "Diatonic (from Gk. dia tonos: 'proceding by whole tone') Basato o derivabile da un'ottava di sette note in una particolare configurazione, in contrapposizione a Chromatic e altre forme di scala. Si dice che una scala a sette note sia diatonica quando la sua estensione di ottava è riempita da cinque toni e due semitoni, con i semitoni separati al massimo, ad esempio la scala maggiore (T – T – S – T – T– T – S). Anche la scala minore naturale e le modalità chiesa (vedi Modalità) sono diatoniche. "

Quindi, in particolare cinque toni e due semitoni. Almeno, è così che l'ho imparato.

Il che quindi rende la modalità Lidia un candidato perfetto, con la stessa premessa soddisfatta: T-T-T-S-T-T-S.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...