Domanda:
Cosa rende il ritmo 4/4 back-beat del rock-n-roll così avvincente?
gingerbreadboy
2012-12-28 22:20:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tanta musica pop / contemporanea è legata al ritmo rock-n-roll standard 4/4 back-beat, perché questo?

La musica rock contemporanea (tra gli altri stili) ama un po 'di dissonanza, linee melodiche spigolose, distorsione e in generale per sporcare le cose, ma si aggrappa ancora saldamente al back-beat in 4/4. Nel punk questo sembra particolarmente vero e soprattutto sorprendente.

C'è qualcosa di psicologico o fisiologico che rende questo schema ritmico così avvincente?

È semplicemente dominio culturale, una sorta di conforto familiare?

Perché l'armonia insolita è "interessante" mentre il ritmo insolito è così difficile da affrontare?

non dare una risposta perché penso che contraddica la tua osservazione che penso sia generalmente vera, ma penso alla sincope come dissonanza ritmica. Penso che l'orecchio lo desideri ed è uno dei motivi per cui la gente ama la musica funk. ti dà un po 'di quello che ti aspetti con un accenno di qualcosa che non ti aspetti di sentire per mantenerti interessato.
Tre risposte:
#1
+8
slim
2012-12-28 23:23:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Abbiamo due gambe, quindi tendiamo ad apprezzare i ritmi che "vanno in due". Tendiamo anche ad apprezzare i tempi che corrispondono alle cose che possiamo fare con le nostre gambe: più lento di una passeggiata difficilmente sembra un ritmo, più veloce di uno sprint e ci ricalibriamo mentalmente a metà tempo.

Allo stesso modo per esempio, ci sono molte azioni come strofinare o segare che ricadono naturalmente in due, avanti e indietro.

Non credo sia giusto puntare specificamente alla musica "contemporanea". La musica popolare e la musica classica sono principalmente in ritmi a due gambe. 4/4 è l'indicazione del tempo più comune, seguito da 2/4.

A prima vista, i valzer sembrerebbero smentire la mia tesi. Ma le battute di 3/4 tendono a venire in coppia (uno due tre, due due tre), quindi siamo tornati a quel ritmo di camminata. Ci sono molte canzoni "contemporanee" in 3/4.

12/8 è più o meno equivalente a 4/4 con terzine. 6/8 è più o meno equivalente a 3/4. E così via.

I tempi in chiave che non rientrano in questo sono numeri primi superiori a 3 - 5/4, 7/8. Ma questi sono rari nella musica classica, forse più che nell'art-rock contemporaneo, prog-rock e jazz.

Perché 4/4 è più popolare di 2/4? Non ne sono sicuro. Forse quel po 'di varietà quando si strofina, si sega, si marcia o si balla è il benvenuto.

È davvero una bella risposta. Si collegherebbe bene anche con il posto di lavoro o con la canzone delle gang, e ovviamente le attività di corsa o canottaggio alla musica motivante.
A proposito, i tempi in chiave esotici sono * estremamente * comuni nella musica classica degli ultimi 100 anni o giù di lì.
@nonpop dipende da cosa intendi per "estremamente comune". Penso che i preferiti popolari tendano ancora ad essere 3/4 e 4/4 - per esempio, sono andato a vedere * Cenerentola * del 1944 di Prokofiev l'altra settimana, che è (quasi?) Tutto semplice.
È possibile, e potrebbe anche essere che la loro popolarità sia in parte dovuta a semplici metri, poiché spesso è più facile da ascoltare. Ma ci sono anche compositori popolari (o almeno famosi), come Messiaen o Ligeti, che spesso non si preoccupano nemmeno di scrivere i tempi in chiave poiché praticamente ogni misura (quando esistono) ne ha una diversa, spesso complessa.
Anche camminando, quando fai due passi non è "sinistra-destra | sinistra-destra" (2/2) ma "sinistra-destra-e | sinistra-destra-e" (4/4) poiché ogni passo è in due parti.
Non penso che questo risponda completamente alla domanda: stavano chiedendo della popolarità del 4/4 ** back-beat **, non solo del 4/4 stesso.
#2
+3
nonpop
2012-12-29 04:11:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un battito forte e costante crea una sorta di scheletro molto stabile per la musica. Se è lì, puoi fare altre cose senza rompere completamente lo stile o rendere il pezzo incoerente. Confronta con questo:

  • Suona una nota bassa forte e continua. Puoi suonare quasi qualsiasi cosa sopra e la musica sembra ancora essere "calma" e radicata in un modo.
  • Suona una nota alta forte e continua. Quasi ogni nota bassa che suoni ti sembrerà di portare la musica in un posto nuovo. Manca la radice.

Pulse e altre cose hanno una relazione simile. È più facile rompere le altre cose senza far suonare il pezzo "sbagliato" o "non in stile".

Per quanto riguarda il motivo 4/4, slim ha fornito alcune possibili ragioni. Penso anche che sia (pop-) culturale. Personalmente, ad esempio, trovo alcuni luoghi in Rite of Spring di Stravinsky molto più ritmicamente avvincenti di qualsiasi pezzo rock che abbia mai sentito. E quei posti non hanno nulla a che fare con il 4/4 e ancor meno con la stabilità.

#3
+1
ryans617
2012-12-29 08:57:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

la maggior parte delle risposte sono buone, ma aggiungendo una possibile risposta al 4/4: un riff o un battito (spesso) è di circa 4 o 8 battute, e quindi è molto più facile contare un ritmo con una o due misure di 4/4 invece di 2 o 4 misure di 2/4 (considerando che non ho mai visto 8/4 usati prima)

[Nessun motivo per cui non puoi usare 8/4] (http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_musical_works_in_unusual_time_signatures#8.2F4), ma 4/4 e 2/4 sono normalmente battute diverse. Oltre a questo non vedo perché 2/4 sarebbe "più difficile da contare".


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...