Domanda:
Piano acustico vs piano digitale: ci sono prove concrete che uno sia migliore dell'altro?
Vilx-
2016-06-13 23:36:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Essendo qualcuno che dovrà acquistare presto un pianoforte, sono alla vecchia questione acustica e digitale. Ho fatto molte ricerche su Internet, così come ho sentito l'opinione di un insegnante di pianoforte, e tutti dicono: "il digitale non è mai buono come l'acustica, semplicemente non è possibile, yadda yadda yadda".

Tuttavia, sono scettico. Non ci sono prove di questo da nessuna parte, è solo affermato come la verità che tutti conoscono. Inoltre, attingendo all ' esperienza degli audiofili e ad altri esperimenti di audio digitale, sembra che la tecnologia audio di oggi sia già piuttosto avanzata e gli esseri umani tendono a sopravvalutare notevolmente le proprie capacità uditive .

Il che mi porta a chiedermi: quanta differenza c'è tra un pianoforte digitale contemporaneo decente (qualcosa nell'ordine di $ 1000 o più) e un pianoforte acustico? Se messi alla prova, gli esperti sarebbero in grado di capire la differenza? O forse è ora di rivedere questa "vecchia verità"?

Qualcuno ha prove concrete su questo? Eventuali test AB in doppio cieco o qualcosa del genere?

"Gli esperti sarebbero in grado di capire la differenza": intendi quando suoni, ascolti nella stessa stanza o ascolti una registrazione? Inoltre, esserci una * differenza * non è la stessa cosa di essere * migliori *.
Beh, volevo dire "ascoltare nella stessa stanza". Sebbene ci sarebbe sicuramente una differenza, la domanda è: sarebbero in grado di dire quale è digitale e quale è acustica. Ma sollevi un punto valido. Poiché la mia preoccupazione principale è l'idoneità all'apprendimento, il suono effettivo è solo una parte del gioco - anche gli altri sono importanti (come il peso dei tasti). Tuttavia, la qualità del suono è l'argomento principale quando si dice che un pianoforte acustico è più adatto (o addirittura obbligatorio) quando si impara a suonare.
Per mettere il gatto tra i piccioni: mai visto un pianista da concerto suonare un pianoforte digitale? Come musicista di entrambi, c'è un grande divario tra i due, sia in termini di sensazione, suono e prezzo. La sensazione non è la stessa, il suono non è esattamente lo stesso, ma un digitale è sicuramente più facile da trasportare ai concerti, ecc. Posso comprare un ottimo pianoforte acustico per una frazione del prezzo di un buon digitale - lo so, Ho appena venduto 3 acustiche per una canzone. ma per comprare un ottimo digitale, pago una fortuna.
C'è un motivo per cui non sei andato in un negozio che vende entrambi e hai confrontato te stesso?
@ToddWilcox - Il motivo principale è che non so niente dei pianoforti. O la musica. :) Mia figlia inizierà presto a imparare e devo scegliere uno strumento per lei.
@Tim - No, non l'ho visto. Ma non so se sia per una differenza veramente oggettiva, o solo per il prestigio della "cosa reale". Sono abbastanza sicuro che al pubblico non importerebbe in un modo o nell'altro. ;)
"Riesci a capire la differenza" - in quasi tutti i casi, sarebbe semplice distinguere tra un * dato * piano digitale e un * dato * piano acustico se ci si sedeva. "Sarebbero in grado di dire quale è digitale, e quale è acustico "- nella maggior parte dei casi sì, anche se dipenderà dall'esperienza dell'ascoltatore / musicista, quale piano digitale intendi, ecc." ci sono prove concrete che uno sia migliore dell'altro? " - No, perché il significato di "migliore" dipende dalle tue esigenze. Meglio in cosa?
Ah, se non sei il pianista in questione e tua figlia sta per * iniziare * l'apprendimento, allora penso che nella tua situazione ci siano molti vantaggi in un pianoforte digitale: 1) Non tratterrà un principiante. 2) Ha un controllo del volume / jack per cuffie, e soprattutto 3) Non richiede l'accordatura e la manutenzione periodica che un pianoforte acustico richiede per continuare a funzionare correttamente. Un digitale decente continuerà a canticchiare per anni suonando esattamente come il giorno in cui lo hai acquistato. Se tua figlia diventa avanzata nel corso degli anni, investire in un baby grand acoustic potrebbe avere senso in seguito.
Il fatto che il pianoforte digitale esista solo per imitare il pianoforte acustico è tutte le informazioni di cui hai bisogno su quale sia il migliore.
@EJP - Dipende davvero da quanto è buona l'imitazione. Ci sono anche aspetti in cui è migliore dell'originale. (Come prezzo, controllo del volume e cuffie, nessuna necessità di sintonizzazione, più compatto, più facile da trasportare, ecc.).
@EJP Tuttavia, vi è una significativa sovrapposizione. Il miglior pianoforte digitale si sentirà e suonerà molto meglio del piano acustico più economico e lo strumento digitale non richiederà manutenzione. Io, per esempio, classificherei un Clavinova CLP sopra la maggior parte dei pianoforti a spinetta, ma sotto la maggior parte dei buoni pianoforti acustici a coda.
Hai letto le risposte a questa domanda correlata su pianoforte digitale e acustico su Stack Exchange? (http://music.stackexchange.com/q/10175/16897)
Metterei in discussione praticamente tutto nel collegamento "esperienza degli audiofili". Ci sono così tanti buchi nella logica che ci vorrebbe un articolo lungo un libro per rispondere correttamente. L'altro collegamento, il fatto che il pubblico in generale, che non è abituato ad ascoltare strumenti acustici di alta qualità, preferisce i suoni di bassa qualità con cui ha familiarità attraverso registrazioni di bassa qualità, è stato dimostrato mezzo secolo prima degli esperimenti mp3 nel altro collegamento - ma in che modo questo fatto è rilevante per la domanda? Non dice nulla sull'esperienza di * suonare * gli strumenti.
Non è una domanda multipla?
Bene, ho fatto del mio meglio per aggiungere una svolta originale a questa domanda richiedendo prove solide. Finora, tuttavia, nessuna delle risposte ha fornito nulla oltre a quanto già detto in altre domande.
Quattordici risposte:
#1
+8
Ed Plunkett
2016-06-14 00:49:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono solo un chitarrista, ma suono una volta alla settimana su un vero pianoforte nello studio del mio insegnante e ho un pianoforte digitale Yamaha P-115 a casa (tasti pesati, $ 600 al dettaglio quasi tutti i posti - sono stato fortunato e pagato $ 400 in un negozio di salvataggio). La sensazione è un po 'diversa tra i due, ma è nel campo da baseball (per un tiratore come me). Nessun problema durante la regolazione. Inizialmente ho iniziato con una tastiera controller MIDI "synth action" non pesata, e questo era abbastanza diverso da essere un problema. Ha solo 47 tasti o qualcosa del genere. Semplicemente non è una buona idea tutt'intorno.

Ho chiesto al mio insegnante consigli nella mia fascia di prezzo. Mi ha dato un breve elenco di strumenti con tasti pesati, con alcuni pro e contro per ciascuno. Ti consiglierei di parlare con il tuo insegnante (o qualche altra persona esperta, se non hai ancora un insegnante) e chiedere consiglio. Preparati con la tua migliore comprensione attuale dei tuoi bisogni e desideri, anche se imparerai di più sui tuoi bisogni e desideri dopo che la decisione sarà irrevocabile. Ho scoperto che le persone esperte in molti campi sono incredibilmente generose con consigli premurosi per i neofiti. Intendiamoci, questo non include il venditore al negozio di musica o il concessionario di motociclette; hanno un conflitto di interessi.

A parte la sensazione della tastiera, ci sono pro e contro nel P115: il P115 è più accordato del pianoforte battitore del mio insegnante, funziona con le cuffie, suona il metronomo attraverso le cuffie, occupa relativamente poco spazio può essere riposto in un armadio, parla MIDI a GarageBand e ha altri suoni oltre al pianoforte, che a volte uso. Naturalmente, l'accordatura è facile da risolvere se possiedi lo strumento e gli altri punti potrebbero essere totalmente irrilevanti per te. Ho iniziato a prendere lezioni di piano per imparare a suonare le tastiere , non a essere un pianista .

C'è un grande svantaggio del P115: suonare una nota e tenerla premuta finché non decade nel nulla. Fallo di nuovo con la stessa nota. È lo stesso . Non è solo la stessa tonalità, è la stessa identica registrazione . Su un pianoforte fisico, non saranno mai esattamente le stesse due volte (specialmente su note con più di una corda, che produrranno modelli di interferenza udibili). Ma se suoni lo stesso campione due volte di seguito, sarà esattamente lo stesso, ogni ... singola ... volta. Per me, c'è notevolmente artificiale e distrae alla fine di note lunghe e sostenute - e questa è la mia ipotesi su cosa potrebbe essere. Ma non passo tutto il mio tempo ad esercitarmi ad ascoltare le estremità di note a lungo sostenute.

Gli ingegneri intelligenti possono risolvere questo problema. Se non l'hanno ancora fatto, lo faranno. Su uno strumento da $ 1000 +, potrebbero averlo già fatto. Non posso dire di non aver suonato nessun piano digitale da $ 1000 +. Se ne stai cercando uno, ti esorto a provare a lasciare che una nota svanisca nel nulla, mentre ascolti con le cuffie, e poi ripeti alcune volte. Vedi se suona falso alle tue orecchie. Quindi decidi se è comunque un rompicapo. Non è uno per me.

Attraverso le cuffie, anche la totale assenza di suoni estranei dallo strumento è strana e inquietante, e gli altoparlanti integrati sono ... OK, se non ti aspetti miracoli. Suonano meglio se lo alzi un po '. Ancora una volta, uno strumento da $ 600 non è uno strumento da $ 1000 e qualsiasi strumento da $ 1000 non è un altro strumento da $ 1000.

Ma l'unico modo per scegliere uno strumento per te è che tu ti sieda davanti (o lo raccogli, o ci siedi, dietro , o sotto) e riprodurlo. Le chiavi ponderate sono un must. Il resto dipende da ciò che soddisfa le tue esigenze specifiche. Non esiste una risposta generale alla domanda su quale strumento acquistare. Ecco perché ci sono così tanti strumenti diversi là fuori. Un sassofono è meglio di un Hammond? Beh, non so: stai cercando di suonare come Benny Goodman o Jeff Porcaro?

Tutto sommato, sono soddisfatto della mia scelta, date le mie esigenze, i miei desideri, l'alto costo degli altri miei hobby e le dimensioni limitate del mio soggiorno.

Sono abbastanza sicuro che non sia esattamente lo stesso campione riprodotto ad ogni pressione di un tasto. Ho un P-80, che è ovviamente un precursore del P-115, e anche quella vecchia cosa è multicampionata anche per lo stesso livello di velocità. Detto questo, sono d'accordo che puoi davvero sentire come ** viene ** campionato - solo che non sono sicuro di come descrivere esattamente il motivo per cui è ovvio. E la sensazione è praticamente un non-antipasto per le dita perspicaci, ma almeno i tasti ponderati sono forse metà della battaglia.
@Tim Volevi indicare che stavi votando per favore questa risposta? Se è così, penso che si potrebbe aver dimenticato di fare clic sul pulsante in realtà l'alto.
@ToddWilcox Certo, le mie dita non sono ancora molto perspicaci su una tastiera. Mi interessa quello che dici sul campionamento; c'è * qualcosa * stranamente falso per le mie orecchie alla fine di quelle note. Potrei averlo identificato erroneamente.
In realtà, sembra che abbiano completamente sostituito il motore del suono tra il P-80 e il P-115, e il P-80 potrebbe non essere nemmeno basato sul campione al 100%. Quindi mi scuso - penso che il mio commento sia probabilmente sbagliato. In qualche modo hanno fatto suonare il P-80 come se le note ripetute non fossero lo stesso identico campione più e più volte.
@ToddWilcox Ah, ok. Ho ancora indietreggiato sulla mia eccessiva sicurezza di ciò che sto ascoltando lì.
Penso che tu abbia minimizzato "il problema degli altoparlanti". A mio avviso, la qualità dell'uscita degli altoparlanti è il problema principale da superare.
Come possono essere lo stesso identico campione ogni volta? Ciò richiederebbe un'immensa pigrizia da parte dello sviluppatore. Ogni libreria di campioni nel mondo oggi per compositori musicali ha almeno 3-5 velocità per ogni singola nota, e spesso 3-5 campioni round robin per livello di velocità che portano a qualcosa come 15 o più campioni per nota. In effetti, mi aspetto che gli strumenti di performance siano ancora migliori. Come l'OP, vorrei vederli sfidare l'ipotesi che l'acustica sia migliore. Dovremmo confrontare l'acustica con la parte superiore della linea, non con un pianoforte digitale casuale di fascia bassa.
#2
+7
Ivy
2016-06-14 14:30:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Possiedo e mi sono esibito su entrambi i tipi. Li uso per diversi motivi, in diversi scenari. Se puoi averne uno solo, dovresti scegliere in base alle tue esigenze. Che tipo di musica suonerai principalmente? Il tuo digitale deve essere portatile?

ACOUSTIC: molti compositori classici hanno scritto musica per pianoforte che crea deliberatamente un'interessante interazione di armonici dalle corde aperte e vibranti. Mi vengono in mente Debussy e Ravel, con la loro scrittura impressionista. Se suono le loro opere su un digitale, non sento nessuno degli effetti armonici eterei che hanno scritto. Molti pianisti apprezzano anche la reattività al tocco del pianoforte acustico. Regolano il loro modo di suonare in base al feedback sensoriale che ricevono attraverso il letto chiave. Non lo ottieni su un digitale. L'acustica è utile per sviluppare e mantenere la tua gamma dinamica. Trovo che anche i digitali più dinamici con i tasti più profondi e rimbalzanti non abbiano un'adeguata gamma dinamica o reattività sui pezzi virtuosistici. Mi manca su un buon pezzo di scrittura classica da solista.

DIGITAL: Mi piace la versatilità di un pianoforte digitale, però. Mi piace molto la gamma di suoni e le risintonizzazioni che posso ottenere da esso, senza il fastidio di confondere i cavi e quant'altro in un pianoforte preparato. Posso usare il midi, posso usare le cuffie, posso portarlo a teatro, posso facilmente mixare e amplificare quando suono con un ensemble di altri strumenti elettronici; solo un segnale pulito - niente confusione con i microfoni. Posso attivare i campioni. Non posso farlo su un pianoforte acustico. E per alcuni generi di scrittura, una gamma espressiva veramente ampia non ha molta importanza, quando andrà bene una buona.

Il punto sulle armoniche è a mio parere il punto più importante fatto in tutte le risposte a questa domanda. Un pianoforte digitale non è in grado di riprodurlo perché non c'è niente dentro che possa vibrare !.
La maggior parte dei pianoforti digitali oggigiorno tentano una sorta di emulazione della risonanza simpatica delle corde, anche se la mia impressione è che ci sia un'ampia gamma in quanto emulano.
#3
+4
Todd Wilcox
2016-06-14 00:03:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il punto centrale di un pianoforte digitale è il tentativo di ricrearne uno acustico. Forse meglio non è il modo giusto di pensare.

Esiste uno strumento chiamato pianoforte. È grande e si sente e suona in un certo modo. Esistono molte imitazioni digitali di cose reali chiamate pianoforti. I motivi principali per cui esistono i pianoforti digitali in primo luogo sono il costo e le dimensioni. Possono essere molto simili nel suono a un pianoforte acustico a un costo molto inferiore e in un formato portatile. Non sono gli stessi . Le opzioni digitali si avvicinano a quelle acustiche. Ci sono sfumature che si possono sentire e ascoltare su un pianoforte acustico che non sono presenti o sono un po 'più strane su quelli digitali.

Potresti preferire un pianoforte digitale a uno acustico, ma questa è un'opinione rara. Se vuoi essere in grado di esplorare e goderti tutte le sottigliezze di un pianoforte acustico, devi procurarti un pianoforte acustico. Se vuoi avvicinarti abbastanza e spendere meno soldi e possibilmente renderlo portatile, allora un pianoforte digitale potrebbe essere migliore per la tua situazione.

Il che mi porta a chiedermi: quanta differenza è c'è tra un decente pianoforte digitale contemporaneo (qualcosa nell'ordine di $ 1000 o più) e un pianoforte acustico? Se messi alla prova, gli esperti sarebbero in grado di capire la differenza?

Le persone che non hanno mai suonato un pianoforte o uno strumento a tastiera potrebbero istantaneamente capire la differenza , anche se bendato. Potrebbero non sapere quale sia, ma la sensazione e il suono saranno chiaramente diversi . Chiunque abbia suonato un pianoforte acustico per alcune settimane potrebbe quasi certamente dire quale è quale in un confronto bendato tra acustico e digitale.

Anche se tendo a crederti, il tuo ultimo paragrafo sembra una congettura.
+1 per Dave, vorrei vedere anche alcuni riferimenti. Ma a parte questo, beh, ci sarà anche una notevole differenza tra i diversi pianoforti acustici. Ma sono ancora tutti pianoforti acustici. Forse dovrei riformulare la domanda: ci sono differenze abbastanza serie che renderebbero le imitazioni ** oggettivamente ** inadatte per alcuni scopi (in particolare l'apprendimento)? Supponendo che l'imitazione sia di buona qualità ($ 1000+ da un marchio rispettabile con buone recensioni professionali), non un giocattolo economico. Enfasi su ** oggettivamente **.
@Vilx- Penso che dipenda da cosa intendi per "apprendimento". I principianti non trarranno grandi benefici dall'apprendimento del tocco preciso. I musicisti avanzati ne soffriranno un po 'semplicemente passando da un pianoforte acustico a un verticale acustico, e il digitale è così diverso che è come non praticare nemmeno lo stesso strumento.
Bene, questo suona come un altro argomento per il pianoforte digitale. Se anche quelle acustiche differiscono così tanto l'una dall'altra, allora non c'è nulla di male nell'usare il digitale. È solo un'altra variazione.
I musicisti avanzati e gli ascoltatori esigenti preferiscono praticamente universalmente i pianoforti acustici per sensazione e suono. Quelle digitali deludono su entrambi i fronti. I * principianti * potrebbero anche iniziare con il digitale perché sono molto più convenienti, flessibili e di facile manutenzione. Non esiste una risposta per quale sia "migliore" - dipende dalla situazione. Personalmente preferirei ** molto ** un'acustica, ma non posso permettermela (se includi consegna, spostamento, messa a punto e altri costi).
@ToddWilcox In generale sono d'accordo sul suono del digitale rispetto a quello acustico. Acquista potresti persino lasciarti ingannare dal suono realistico di alcuni pianoforti digitali di fascia alta. Li ho visti ingannare il vero pianista così come gli ascoltatori occasionali. Il sistema audio (altoparlanti) è una parte importante dell'illusione.
Poiché ci sono (costosi) pianoforti digitali che dispongono dei tasti meccanici completi di un pianoforte acustico, la risposta tattile è quasi la stessa.
#4
+4
Andy
2016-06-14 21:53:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il che mi porta a chiedermi: quanta differenza c'è tra un discreto pianoforte digitale contemporaneo (qualcosa nell'ordine di $ 1000 o più) e un pianoforte acustico? Se messi alla prova, gli esperti sarebbero in grado di capire la differenza? O forse è ora di rivedere questa "vecchia verità"?

Qualcuno ha prove concrete su questo? Qualche test AB in doppio cieco o qualcosa del genere?

Dopo poche ore di ricerca non sono riuscito a trovare una sola prova scritta decente su questo. (Una risposta negativa non è molto buona, lo so.)

La cosa più interessante che ho trovato è stato un post sul forum: Taste Test Digital vs Acoustic. È uscito rapidamente dall'argomento anche se ha tirato fuori alcuni riferimenti interessanti sulle percezioni dei giocatori del tocco. Interessante la psicologia, ma anche questo non è in argomento ...

Purtroppo la risposta negativa è ancora la più intellettualmente onesta qui.
#5
+1
CindyBraver
2017-06-30 03:17:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Può creare confusione quando si osservano diversi tipi di pianoforte su quale sia il migliore. Alla fine questo dipende dalle tue esigenze e preferenze personali, ma i pianoforti digitali sono una scelta popolare.

Ci sono diverse caratteristiche che compongono un pianoforte digitale. Una delle caratteristiche principali dei pianoforti digitali è che di solito sono molto portatili, quindi puoi trasportarlo facilmente a concerti e concerti con te. Sono abbastanza leggeri, quindi tutto ciò che devi fare è utilizzare un supporto e uno sgabello pieghevoli e potrai riporre l'intero strumento in una custodia per il trasporto.

A differenza dei pianoforti acustici, i pianoforti digitali richiedono pochissima manutenzione. Non avrai bisogno di accordare il pianoforte e finché lo manterrai senza polvere, non subirai alcun deterioramento del suono o delle prestazioni.

I pianoforti digitali hanno livelli sonori regolabili con controlli del volume. C'è anche un ingresso per le cuffie in modo da poter suonare il pianoforte digitale senza disturbare chi ti circonda.

Gli studenti usano spesso i pianoforti digitali, poiché sono dotati di funzioni per aiutare un apprendimento efficace. Poiché il pianoforte digitale ha una sensazione e un suono reali, gli studenti possono abituarsi alla sensazione di un pianoforte acustico, ma possono anche trarre vantaggio dalle funzionalità aggiuntive. Suonare lungo le basi musicali spesso viene fornito con pianoforti digitali e set di pattern di batteria di base. Mentre coloro che imparano su un pianoforte acustico devono fare affidamento su un metronomo per mantenere il tempo, gli utenti di pianoforte digitale possono utilizzare pattern di batteria per tenere il tempo con diversi stili di musica. Ciò aggiunge un elemento di divertimento all'apprendimento.

Se lo desideri, puoi collegare facilmente un piano digitale a un computer. Ciò ti consentirà di registrare le tracce che riproduci direttamente nel software di registrazione del suono.

Suonare un piano digitale è molto simile a suonare un piano acustico. Il rilevamento del martello e i tasti ponderati significano che devi usare un po 'più di pressione per le note più basse rispetto alle note più alte. I pedali realistici aggiungono anche la sensazione di suonare un pianoforte tradizionale.

Ci sono un sacco di pianoforti digitali là fuori (e molti di quelli orribili ..) Stai parlando di top end qui, che sono molto costosi - se hai bisogno di sentirti giusto.
Va tutto bene, ma manca un po 'la domanda. Chiedevo un confronto scientifico oggettivo. Ma sembra che non esista.
#6
+1
user43033
2017-07-29 15:59:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un pianoforte digitale è costruito per imitare uno acustico, non il contrario. È un modo per produrre buone registrazioni con campioni di pianoforte in un modo in cui un pianista è a suo agio. Sotto questo aspetto, è meglio per l'ascoltatore che per il musicista. Per il musicista, è un avatar di pianoforte. Questo ha il vantaggio che puoi cambiare personalità rimanendo alla stessa console.

Questo è concettualmente diverso da qualcosa come un piano elettrico (Fender Rhodes, per esempio) che hanno un'identità propria e non lo sono un mezzo per un fine diverso.

Confronta i pianoforti digitali con i pianoforti acustici e confronti i pianoforti acustici con altri pianoforti acustici. Questa è la metrica.

I buoni pianoforti digitali possono essere più costosi di quelli acustici economici ma molto più convenienti di quelli acustici che dovrebbero imitare.

L'affare è giusto? Dipende dai tuoi standard personali e dalla disponibilità di spazio e denaro. E se vuoi placare l'ascoltatore o il musicista.

#7
+1
pete
2017-10-13 00:57:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Di recente ho provato diversi pianoforti acustici e digitali di alta gamma nei negozi. Il divario tra pianoforte acustico e digitale è stato notevolmente ridotto. Stanno facendo la dovuta diligenza per includere una tonnellata di campioni per nota in modo che il suono sia vario piuttosto che falso. Gli altoparlanti sono molto buoni - ancora non abbastanza buoni da suonare come un vero pianoforte, ma abbastanza vicini. Ci sono anche alcune sottigliezze come quella se suoni una nota con il pedale damper tenuto premuto, suonerà in modo diverso su un vero pianoforte, e i pianoforti digitali potrebbero non essere ancora in grado di replicare questo effetto. Le persone normali potrebbero non notare la differenza.

Molte persone si lamentano della sensazione del pianoforte, ma nel 2017 i pianoforti digitali di fascia alta replicano la sensazione di un pianoforte reale con veri martelli. Ci sono anche "pianoforti silenziosi opzionali" che sono pianoforti acustici completamente funzionanti con la possibilità di attivare un interruttore che impedisce a tutti i martelletti di toccare la corda e riproduce invece il suono attraverso le cuffie. Quindi in questo caso ovviamente la sensazione è praticamente identica a quella di un vero pianoforte.

Nel 2017, di gran lunga la più grande debolezza del pianoforte digitale, è nel RILASCIO della tonalità. In un vero pianoforte, quando rilasci un tasto, il feltro copre la corda. In un pianoforte finto, quando rilasci un tasto, abbassano rapidamente il volume. Simile, ma non uguale. Sebbene abbiano notevolmente migliorato gli esempi di note in generale, non hanno affrontato l'aspetto del rilascio. Quindi la differenza tra vero e falso è molto evidente quando suoni staccato. Vorrei davvero che gli sviluppatori lo capissero, perché tutto ciò che devono fare è sostituire l'ingenuo dissolvenza in chiusura con una rapida dissolvenza incrociata in un campione di rilascio registrato in un vero pianoforte. Non hai nemmeno bisogno di creare parti extra; è una correzione lato software. Una volta che inizieranno a farlo, penso che molte più persone acquisteranno pianoforti digitali.

#8
  0
Richard
2016-06-13 23:49:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, la questione del suono è importante e negli ultimi anni ho sentito alcuni pianoforti digitali davvero convincenti. Ma per me è un altro problema: il tocco di una tastiera digitale rispetto a un pianoforte. (In quanto tale, potrebbe sembrare che non risponda alle tue ultime due domande, ma sto cercando di rispondere alla domanda generale da una prospettiva diversa.)

Alcune tastiere digitali sono così fragili (cioè, eccessivamente facile da suonare) che un giocatore che ha imparato su uno può essere reso assolutamente muto nel momento in cui si siede di fronte a uno Steinway. Nella mia esperienza, questo non è qualcosa che si risolve facilmente in una o due settimane; uno studente che impara a suonare su una tastiera impropria creerà cattive abitudini tecniche e non svilupperà la corretta destrezza delle dita che risulterebbe dall'inizio su una tastiera adeguata. In quanto tale, lo studente avrà davvero bisogno di reimparare e sovrascrivere le cattive abitudini che ha costruito all'inizio del suo apprendimento. Parlando per esperienza personale, questo è incredibilmente frustrante: uno studente che può "suonare" qualcosa su una tastiera digitale non si divertirà quando si renderà conto che il loro duro lavoro è apparentemente stato inutile quando sono seduti di fronte a la cosa reale.

Non sono un esperto di pianoforti digitali; forse ci sono tastiere là fuori che imitano il tocco di un vero pianoforte davvero, molto bene. Ma se stai perdendo> $ 1000 su un pianoforte digitale, dico che almeno passi un po 'di tempo a controllare alcuni annunci di ricerca di alcuni buoni pianoforti usati.

Modifica: grazie per questi due link, lo farò devo controllarli; sembrano interessanti!

Bene, i pianoforti digitali sulla melodia di $ 1000 + di solito (sempre?) Hanno "tasti pesati" che cercano di imitare un vero pianoforte il più vicino possibile. Inoltre, migliorano questi design ogni pochi anni quando esce un nuovo modello, quindi mi aspetto che ormai dovrebbero essere abbastanza buoni, no?
@Vilx- Sono andato in un negozio di recente e ho fatto un giro di tastiere completamente pesate, cercando di trovarne uno buono o migliore dello Yamaha P80 che ho dal 2003 o giù di lì. Sono rimasto molto deluso e sono tornato a casa con la mia P80. Ci sono alcune innovazioni, soprattutto legate agli strumenti più costosi, ma non sono sicuro che qualcuno oltre a Kawai abbia fatto qualcosa di molto sorprendente in materia di sensazione della tastiera.
@ToddWilcox - Per inciso, in realtà è la Kawai ES100 che sto guardando di più in questo momento.
@ToddWilcox ricorda che molto tempo fa, Yamaha ha avuto l'idea rivoluzionaria di applicare tecniche e materiali di produzione automatica avanzati alla costruzione di pianoforti acustici, che hanno prodotto risultati molto più coerenti e strumenti più affidabili rispetto alla maggior parte degli altri produttori alla fine "economica" di il mercato. (Se anche i loro pianoforti "suonano meglio" è una questione soggettiva ovviamente). Quindi non è troppo sorprendente che realizzano anche tastiere digitali che si avvicinano molto alla "realtà".
@Vilx- Stavo pensando al [Kawai VPC1] (http://www.sweetwater.com/store/detail/VPC1) che apparentemente ha una meccanica di piano di dimensioni ridotte incorporata. Per quanto ne so, sono la prima e unica azienda a farlo, almeno nello spazio portatile.
@ToddWilcox - Hmm, questa è solo la tastiera. Avrei bisogno di collegarlo a qualcos'altro che effettivamente fa il suono.
Ahh, ho trovato la pagina in cui Kawai descrive le loro tecnologie di tastiera. Sì, sembra che l'ES100 utilizzi la loro versione più vecchia ancora in produzione. Ce ne sono già molti migliori, anche se il prezzo aumenta vertiginosamente. Beh, immagino che c'era da aspettarselo. Il VPC1 è probabilmente il modo più economico per ottenere la migliore azione da tastiera (ma aggiungendo il prezzo di un buon software per pianoforte virtuale, sospetto che alla fine non ci siano comunque molti risparmi)
#9
  0
Janw
2016-06-14 19:16:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I pianoforti digitali e acustici sono 2 animali diversi e dipende completamente da cosa li usi per sapere se l'analogico o il digitale è il migliore.

Non è la stessa cosa che confrontare una chitarra elettrica e una acustica. Entrambe sono chitarre con le corde l'unica differenza è come viene amplificato il suono delle corde. Un pianoforte digitale d'altra parte non contiene stringhe ma interruttori di sensori (a seconda della fascia di prezzo). Se il tuo pianoforte digitale è di tipo decente, avrà un sensore che calcola quale sarebbe il suono dalla velocità e dalla forza applicata ai tasti. Anche se potrebbe avvicinarsi al suono del pianoforte acustico, non sarà mai lo stesso. Ma la maggior parte dei pianisti digitali non è alla ricerca del suono di un pianoforte acustico e tu hai i vantaggi aggiuntivi dei suoni extra, nessuna necessità di accordatura, midi, facile da amplificare, ecc ...

pianoforti è che la sensazione della tastiera stessa è totalmente diversa. devi giocare con una tecnica diversa. Anche una buona tastiera ponderata non si sentirà meccanica come un pianoforte acustico. Ma ancora una volta è una questione di preferenza.

Tuttavia, dopo aver detto tutto questo: se vuoi studiare pianoforte acustico e se vuoi farlo a un livello decente, ti consiglio di acquistare un pianoforte acustico . Non giocherai nemmeno a calcio con una palla da basket, anche se sono entrambe le palle. Il passaggio dal pianoforte acustico a quello digitale è più facile che viceversa.

#10
  0
Margaret Mitchel
2017-04-03 14:38:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se lo guardi da un punto di vista scientifico, non c'è molta differenza. È vero che il 99,99% (forse, non questo numero, ma hai un'idea) delle persone non direbbe la differenza tra i migliori sintetizzatori e pianoforti acustici. Ma prima di tutto, questa è la migliore attrezzatura digitale che simula idealmente il suono di uno strumento tradizionale, non la normale tastiera e il tuo altoparlante standard. In secondo luogo, i pianoforti acustici hanno altre qualità che le persone apprezzano. È come gli orologi digitali, tutti pensavano che avrebbero posto fine all'era di Rolex. Ma quello che vediamo oggi è che le persone acquistano ancora una versione analogica per motivi puramente estetici. Guarda l'esempio di alcuni pianoforti lucidi di lusso. Non è solo uno strumento, ma piuttosto un'opera d'arte e le persone sono orgogliose e felici di possederlo semplicemente. Certamente sì. E sebbene non sia molto pratico, non è mobile, dopo un certo tempo avrebbe anche una qualità antica. L'elettronica viene sostituita ogni anno, è una corsa continua. Mentre l'acustica avrebbe una qualità senza tempo.

#11
  0
Wzp
2017-07-29 13:30:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non cercherò di arrivare a una singola conclusione che sia "migliore", poiché digitale e acustica sono dopotutto due specie diverse.

Un buon tastierista, se ha accumulato una certa esperienza di suonare su entrambi, saprà come regolare il tocco e le diteggiature per ottenere il meglio da entrambi, a seconda dei pezzi che stanno suonando .

Ma non si potrebbe mai minare la versatilità di un pianoforte digitale "decente" e le tecnologie per essere in grado di sintetizzare così così da vicino le qualità acustiche di un pianoforte acustico!

Il prezzo è un altro grande fattore decisivo. Una nuova acustica entry level può probabilmente farti ottenere un digitale abbastanza sofisticato, sia nei suoni che nel tocco della tastiera. Offre maggiori opportunità alle famiglie con bambini che non possono permettersi un investimento in un impianto acustico (e manutenzione).

I miei due centesimi.

#12
  0
JimM
2017-07-29 13:56:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Bene, ecco i miei due centesimi.

Ci sono evidenti vantaggi in un po 'di kit elettronico che pesa quasi nulla e rimane - più o meno - in sintonia dopo essere stato spostato. Ma non è questo ciò che viene chiesto. Se ho capito bene, l'OP sta chiedendo informazioni sulla qualità del suono.

Quindi facciamo un esperimento mentale: prenderesti mai in considerazione l'utilizzo della produzione del suono elettronico al posto della produzione del suono meccanico per un clarinetto o un oboe o un tromba? Con questo intendo che soffi ancora e usi le dita sui tasti / valvole, ma il suono è prodotto dai sensori che rilevano ciò che stai digitando e rendono il suono appropriato. Anche se questo potrebbe funzionare, non c'è nessun input che puoi avere come giocatore per influenzare la qualità del suono. Chiunque lo stia suonando, la qualità del suono sarà la stessa. Con uno strumento reale alcuni clarinettisti suonano meglio di altri perché creano un suono migliore dallo strumento e questo dipende dalla loro abilità quando soffia (controllo del respiro ecc.).

E indovina un po '- è lo stesso con un pianoforte. Un buon pianista può ottenere un suono migliore da un vero pianoforte perché il modo in cui premono i tasti influisce sul modo in cui i martelli colpiscono le corde. Non sembra esserci alcun modo, con la tecnologia attuale comunque, di duplicare questo con un pianoforte digitale. E anche se ci fosse un modo dubito che qualcuno lo userebbe. Perché dovrebbero? - rende lo strumento più difficile da suonare e le persone lo eviterebbero perché hanno difficoltà a produrre un suono decente.

Quindi per me il punto di essere un abile pianista è la capacità di far suonare bene lo strumento, semplicemente come un abile clarinettista fa suonare bene il clarinetto.

Ma la conclusione è questa: i pianoforti digitali e acustici sono strumenti diversi. Sì, ci sono molte sovrapposizioni, ma le differenze inizieranno a essere importanti se prendi sul serio il tuo modo di suonare. Per quasi tutto ciò che è stato scritto per la tastiera dalla metà del 1700 alla metà degli anni '70, il compositore aveva in mente un pianoforte acustico. Dopodiché non lo so, ma sicuramente molti compositori nei generi pop / rock ecc. Stanno pensando alla tastiera piuttosto che al piano quando scrivono.

Se non puoi imparare entrambi, identifica il modo in cui preferisci per andare in futuro e acquistare ciò che fa per te.

#13
  0
Pete
2018-04-05 19:16:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

So che a questo hanno risposto così tanti, ma permettimi di aggiungere la mia opinione qui.

Prima di tutto, ci sono pianisti che suonano pianoforti digitali e molti sono etichettati come Casio o Yamaha Musicisti per scopi di marketing.

Ora, per quanto riguarda la qualità ...

Con il digitale ottieni un pianoforte appena accordato che è stato accordato per la qualità del concerto e poi ogni tonalità viene campionata più volte per velocità, forza, risonanza delle corde, key off, key on e risonanza degli smorzatori. Dove la qualità è influenzata è quando devi comprimere i toni per abbinare i limiti di memoria della tastiera.

Considera questo, ci sono 50 campioni Gig che puoi usare con un controller midi che sarebbe quasi impossibile da distinguere da un pianoforte a coda se hai buoni altoparlanti. La maggior parte dei migliori pianoforti digitali possono utilizzare questi campioni se lo desideri, ma aggiungono diverse centinaia al costo dello strumento.

Con un'acustica c'è una gamma in cui le corde sono considerate intonate e quella leggera fluttuazione aggiunge corpo alla musica in modi imprevedibili. Alcuni digitali di fascia alta hanno tentato di emulare questo con successo variabile (Roland HP605 è uno), ma questa è la più grande differenza nella profondità del suono.

Con l'acustica sono spesso un problema da affrontare quando qualcosa va storto e la manutenzione può essere costosa. Inoltre, il costo è spesso 10 volte il prezzo di un PX-870, eppure il suono non è sempre 10 volte migliore in quanto tendono ad essere pianoforti verticali.

Nel complesso, l'acustica è buona, ma credo che la qualità si stia avvicinando al punto in cui la maggior parte dei luoghi opterà per il digitale anziché per i pianoforti acustici. Se vai nella maggior parte delle scuole ora, nella maggior parte dei casi usano il digitale.

Comunque, sono i miei 2 centesimi.

Grazie! :) Alla fine, su consiglio del venditore, abbiamo ricevuto uno Yamaha Clavinova CLP-635. : D Tuttavia, poiché anche il venditore era un conoscente, abbiamo ascoltato il suo consiglio. :) Dopo aver preso il piano (che è fantastico, a proposito, per quanto ne so) ho iniziato a chiedermi come possiamo definire "buono" in questo caso. Ad esempio, ho notato che insieme al suono del pianoforte reale, hanno anche registrato (e stanno riproducendo) cose come il suono dei pedali che vengono premuti o dei tasti stessi, il legno che batte sul legno. [segue]
Certamente rende la "simulazione di un pianoforte acustico" più accurata, ma continuo a chiedermi: è un effetto o un difetto? Questi suoni fanno parte della musica o sono un inevitabile effetto collaterale dello strumento (per lo più così impercettibile che a nessuno importa)? È "meglio" che vengano riprodotti o peggio? Questo sta diventando filosofico. :) Beh, qualunque sia il caso, ho il mio pianoforte e ne sono felice. Ora solo per trovare il tempo per esercitarmi ...: D
Pardon, correzione, Clavinova CLP-535.
#14
-1
user40308
2017-05-15 11:49:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I pianoforti ibridi si sentono esattamente come l'acustica. Hai il vantaggio di avere un'azione di pianoforte a coda in un cabinet verticale. La serie Avant Grand di Yamaha è un facsimile molto convincente del pianoforte acustico.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...