Domanda:
Questa notazione può essere considerata 3/4 o 6/8?
John MC
2018-03-07 13:55:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando oggi ho fornito un foglio di lavoro, 2 dei miei studenti hanno etichettato questa notazione come tempo 3/4, tripla semplice. Si sbagliano o è accettabile? Se non è accettabile, perché? È semplicemente perché non avrebbe senso usare 2 pause di ottavi qui alla fine in 3/4 di tempo? 6/8 Compound Duple Measure

Come suggerisce la risposta di Tim, è meglio assicurarsi che le tue domande non siano ambigue in primo luogo.
A proposito, cosa vorresti che i tuoi studenti facessero con il famoso esempio di "America" ​​di West Side Story?
Cinque risposte:
#1
+8
Tim
2018-03-07 14:09:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

6/8 è il doppio del tempo: la barra è divisa in due parti uguali. Con la prima nota, una semiminima punteggiata, fa la prima metà. Non c'è motivo di avere due pause di croma alla fine in 6/8: una pausa di semiminima sarà sufficiente. Detto questo, andrebbe bene anche in 3/4 di tempo, che interrogherebbe il cavallo punteggiato all'inizio, che potrebbe essere più accettabile (in 3/4) come un cavallo legato a una croma .

Ma vediamo questo genere di cose sempre di più - note a metà 4/4 per esempio, quindi forse dobbiamo solo abituarci a quella che veniva chiamata scrittura sciatta ...

Per inciso, si dovrebbe distribuire il lavoro che non si è esaminato per potenziali discrepanze, con tutte le possibili risposte ricercate? Forse un altro modo per leggerlo è usare le note al posto delle pause. Ad esempio, l'ultima nota dovrebbe essere due crome legate o sarebbe accettabile un semiminima?

Una pausa traversa del cavallo è ancora considerata errata in 6/8 credo. Ma qui non c'è ambiguità. Anche se accettiamo che 6/8 POTREBBE avere un riposo all'inguine, dovremmo costruire una situazione molto speciale per 3/4 per avere due crome.
@LaurencePayne - ragionamento impeccabile! Ovviamente è 6/8 e la tua risposta dice perché non è 3/4.
@LaurencePayne Questo è vero solo in un mondo immaginario in cui i tipografi seguono rigorosamente le regole. Se il quiz in questione affermava che "tutti gli esempi seguono perfettamente le regole di composizione", allora sono d'accordo. Ma nel mondo reale dei punteggi criptati, quindi senza accenti o misure aggiuntive da studiare, è ancora indeterminato.
Tutto quello che possiamo fare è dire che, supponendo che l'editore abbia usato la stessa convenzione di notazione di riposo che la maggior parte di noi apparentemente si aspetta, è probabilmente in 6/8. Tuttavia, è ancora ambiguo. Potrebbe essere scritto allo stesso modo in 3/4 ed essere ancora tecnicamente, se non stilisticamente, corretto. Senza una marcatura del tempo o un accompagnamento, non importa: il ritmo stesso suona allo stesso modo in entrambi i casi. L'unica possibile risposta autorevole sarebbe se questo fosse in un corso in cui agli studenti è richiesto di raggruppare le pause in un certo modo, e questo è stato insegnato chiaramente nel curriculum come l'unico metodo accettabile.
@DarrenRinger: probabilmente hai ragione. Anche se un corso insegna solo in un modo, è piuttosto scarso. È meglio insegnare agli studenti a pensare da soli, piuttosto che seguire ciecamente le "regole". Rant over ...
Sì, questo tipo di domanda ha la rubrica implicita: "Supponiamo che lo scrittore conoscesse e aderisse alle regole standard di notazione". Altrimenti potremmo anche sostenere che si trattava di una battuta di 4/4 grossolanamente errata :-)
#2
+7
Laurence Payne
2018-03-07 16:44:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se questo fosse 3/4, la "vecchia" teoria richiederebbe che il quarto punteggiato fosse scritto come un quarto legato a un ottavo. OK, non lo facciamo sempre adesso. Ma in 3/4 la battuta sarebbe stata completata con un solo quarto di riposo, non due ottavi. Non possiamo divincolarci da quello! È 6/8.

Per quanto riguarda il tuo primo punto: al contrario, è stato a lungo accettabile avere un quarto punteggiato (cavallo punteggiato) all'inizio di una barra di 3/4. Tuttavia, sono d'accordo con il tuo secondo punto.
Noterai che ho detto "vecchia" teoria!
@LaurencePayne cosa consideri "vecchio"? Mi aspetterei sempre un quarto punteggiato in questa situazione nelle partiture dei grandi compositori classici, mai un pareggio.
In realtà, i compositori "classici" potevano essere molto rilassati riguardo al raggruppamento delle note, in particolare quando era coinvolta la sincope. Le edizioni che usiamo oggi sono state "riordinate" dalle generazioni successive.
@LaurencePayne Non mi aspetterei che edizioni scientifiche critiche come Bärenreiter e Henle cambiassero inutilmente i raggruppamenti, tuttavia, mi riferivo a queste edizioni, non ai manoscritti; quando è stata usata esattamente questa vecchia teoria? Hai delle fonti?
#3
+2
Neil Meyer
2018-03-07 14:37:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il raggruppamento del resto ti dice che è 6/8 volte.

Se fosse 3/4 del tempo le ultime due pause croma sarebbero una pausa semiminima per indicare meglio i battiti semiminima, questo il tempo in chiave ha due battute di semiminime punteggiate che è meglio illustrato con il raggruppamento delle pause dato.

Nel tuo titolo, "riposo" significa "cosa resta" o "silenzio musicale"?
@Tim Potrebbe non essere entrambe le cose? Scommetto che intendevano "silenzio musicale", comunque
#4
+2
eftshift0
2018-03-07 21:32:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per quanto ne so, non sono la stessa cosa. 3/4 sembra che ci siano 3 battute "binarie" per ogni battuta. Pensa al valzer. 6/8 sembra che ci siano solo due battiti e dove ogni battito può essere sentito come se avesse 3 suddivisioni. Quindi è una questione di capire i "battiti" che ci sono sulla barra perché si sentono completamente diversi. Venendo io stesso dal Venezuela, so che nella musica venezuelana ci sono alcuni tipi di musica in cui possono essere mixati (e che è molto difficile da capire per le persone di altri paesi). Il miglior esempio che mi viene in mente in questo momento è "Preludio Criollo" di Rodrigo Riera dove ha la voce di basso che va su 3/4 e tuttavia la voce principale su 6/8. Difficile da giocare. Parlando di generi (venezuelani), probabilmente Pajarillo o altre varietà di Joropo come "Seis por Derecho" sono le più difficili da imparare.

Stessa cosa per Isaac Albeniz. Molti pezzi sono contrassegnati con 6/8 ma possono essere scambiati, ad es. "Rondeña" della suite Iberia, alterna continuamente tra 6/8 e 3/4 bar.
#5
+1
Richard Terry
2019-06-27 10:47:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per la maggior parte: il modo migliore in cui lo spiego il mio chitarrista solista; (Chi suona bene come Chet Atkins, ma il mio ragazzo non sa leggere la musica); è solo pensarlo come un valzer qualunque cosa accada e seguire il mio basso. Ho notato solo che di solito scriveva in questo modo negli inni. Usano 6/8, 9/8 e così via per controllare il layout della musica per adattarla a una o due pagine al massimo. Ad esempio "Softly and Tenderly" è scritto nel mio innario come 6/8 ma posso convertirlo altrettanto facilmente in 3/4 e suonerà esattamente allo stesso modo. Richiede solo più battute per scriverlo. Raddoppia la quantità di barre in questo caso.

Ha senso Richard, scusa per una risposta così tardiva!


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...