Domanda:
Cosa insegnare dopo scale e accordi
user308123
2018-12-10 12:10:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Insegno a pianoforte. Finora tutte le scale sono state coperte e presto verranno eseguiti anche tutti gli accordi familiari. Non sono addestrato a leggere gli spartiti e quindi non posso insegnarlo. Quindi cos'altro insegnare ora ...?

Ti suggerisco di prendere lezioni e / o studiare molto da solo per imparare a leggere la musica e sviluppare il più possibile le tue capacità. Questa è una parte importante dell'essere un insegnante: l'apprendimento continuo. Presto o tardi i tuoi studenti scopriranno di averti raggiunto nella conoscenza. Se vuoi continuare a insegnare, dovrai stare al passo con loro imparando costantemente. Una risposta leggermente: insegna canzoni in aggiunta o al posto di accordi e scale. Questo è ciò che significa suonare: fare musica. Non si tratta di memorizzare schemi.
Hai mai preso lezioni? Se sì, cosa hai imparato?
L'alfabetizzazione è un must per tutti gli esseri umani in tutti i ceti sociali. Penso che sia importante espandere le tue conoscenze allenandoti nella lettura e poi insegnarle quando diventi migliore.
che stile stai insegnando? tutte le scale? quale scala nello specifico?
Stai caricando le persone per le lezioni o stai solo insegnando a un amico o un familiare?
Sette risposte:
#1
+28
Carl Witthoft
2018-12-10 19:37:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Con tutto il rispetto, stai rendendo i tuoi studenti un grave disservizio non facendogli leggere gli spartiti dall'inizio. Sì, gli accordi e gli schemi delle dita sono molto importanti, ma nessuno può diventare un abile pianista senza essere in grado di leggere le classifiche. Non tutta la musica è semplice melodia popolare! Oltre a imparare a leggere note e gruppi di accordi, ci sono ritmo, dinamiche, applicazioni dei pedali e altro ancora. Non ci sono possibilità che qualcuno meno talentuoso, diciamo, di Felix Mendelssohn, sia in grado di suonare un concerto di Beethoven solo ascoltandolo.

Trovo sempre strano che quando si insegna il pianoforte la lettura sia considerata un must, mentre insegnare la chitarra è molto spesso qualcosa che viene ignorato dai più, a meno che non si tratti di chitarra classica. Non ho mai capito le ragioni di ciò, tranne che molte persone che insegnano la chitarra non leggono da sole. Forse è tempo per una domanda ... Anche se come insegnante, voglio sempre che gli studenti imparino a conoscere i loro strumenti prima di presentare loro un altro ostacolo: i punti.
@Tim Insegno a leggere quando insegno a chitarra. Anche se per essere onesti, inizio insegnando a leggere la scheda. Non è una lettura "reale" ma non è nemmeno ovvia. Anche per la chitarra, la tablatura è un buon modo per iniziare perché lo studente non deve imparare a capire dove suonare ogni nota sul manico. Questo non è un problema per la maggior parte degli altri strumenti e il rigo a coda è praticamente una tabulazione per pianoforte.
Sospetto che il tuo commento @Tim, si basi su un'esperienza limitata. Per la chitarra la lettura è d'obbligo. Almeno se si sta imparando da un vero istruttore di chitarra certificato. Nessuno sul mio mi avrebbe lasciato uscire senza leggere.
@ToddWilcox - come probabilmente saprai, non sono un grande fan di tab, ma è vero, funziona, tranne che per il problema dei tempi. Ma con una buona tabulazione, è a metà strada per una lettura "corretta", poiché i tempi sono lì per aiutare. E ovviamente c'è sempre il grosso problema di dove suonare certe note sul manico della chitarra. A volte una scelta così grande! Poi imparando usando corde aperte, che forse non vengono usate quando si impara a suonare meglio. Il vantaggio rispetto alla musica per pianoforte è che c'è solo un pentagramma! Una buona ragione per insegnare una lettura "corretta" è che c'è una scelta molto più ampia di musica disponibile: forse suonare un assolo di sax alla chitarra?
@ggcg - la mia esperienza limitata come insegnante di chitarra / basso / piano certificato dice il contrario. Su decine di studenti, la stragrande maggioranza ha giocato senza leggere i punti. E questo è fino al livello del diploma compreso dopo il grado VIII. Sì, con alcuni ho suonato molto dalla musica vera, ma per la maggior parte c'erano molte altre cose su cui espandere.
@Tim, quando ho iniziato a suonare ho seguito lezioni con molte teorie; i miei amici di autoapprendimento hanno progredito più velocemente; ma a un certo punto le cose si sono completamente invertite e l'ho visto accadere in diverse occasioni.
@Tim "dove suonare certe note sul manico della chitarra ..." Questo è (accidenti!) Un problema con tutti gli strumenti a corda. Per il set ad arco, almeno, ci sono diversi metodi. Alcuni compositori specificano quale corda utilizzare, poiché il timbro di una nota alta su una corda è diverso dalla stessa altezza su una corda superiore. La scelta dipende anche dalla sequenza di posizionamento pianificata dell'esecutore (della mano sinistra) per semplificare l'esecuzione del brano.
@ggcg - il mio commento sopra si riferisce principalmente a studenti di chitarra e basso. Anche gli studenti di pianoforte venivano a prepararsi per gli esami, ma quasi per definizione gli esami di pianoforte richiedono una buona capacità di lettura. Molti esami di chitarra, stranamente, forse non lo fanno.
@Tim, Non riesco a immaginare una simile certificazione ma non dubitare di te. Sono stato esaminato a prima vista, non potevo nemmeno fare un provino per un posto in una scuola di musica senza capacità di lettura a prima vista. Erano gli anni '80 e forse le cose sono cambiate. Non dovrebbero avere
Inoltre, quegli esami erano al liceo e per tutte le competizioni statali. Le prestazioni non erano sufficienti, dovevi competere anche nella lettura a prima vista per un punteggio complessivo.
@ggcg: è probabile che la posizione abbia un rilevamento. Inoltre, corsi scolastici o privati. Nel Regno Unito è ovviamente piuttosto diverso. Probabilmente lo sono anche le aspettative ei programmi di esame.
@Tim, non esiste "certificazione" o conformità negli Stati Uniti per l'insegnamento privato. Praticamente chiunque può "insegnare" o tutorare cose che pensa di sapere. E sono d'accordo che molti chitarristi e altri musicisti di gruppi rock moderni non imparano a leggere. Se riescono a distruggere e impressionare i bambini piccoli, otterranno affari. Ma la maggior parte dei negozi di musica e delle scuole rispettabili richiederà un'istruzione formale o la prova che hai le capacità necessarie per insegnare, compresa la lettura.
@ggcg, Penso che sia basato sulla posizione. Nel manuale di New York (catalogo NYSSMA) che contiene tutti i livelli musicali per le competizioni per tutti gli stati e solisti / ensemble, i requisiti di lettura a prima vista e di scala / arpeggio sono tutti enunciati. Il mio stato richiede scale e lettura a prima vista per la competizione per tutti gli stati, ma durante il giudizio da solista / ensemble viene conteggiata solo l'esecuzione di un brano. Questo è un peccato dal momento che alcuni giovani musicisti estremamente abili potrebbero eccellere nella lettura a prima vista e nella teoria, ma avere una giornata di riposo nella loro performance, battuti da qualcuno che si esibisce bene e non sa nient'altro.
Penso che sia più importante essere in grado di parlare che leggere. Da dove hai preso l'ipotesi che lo studente del poster originale dovrebbe voler suonare un concerto di Beethoven? L'OP implica che non legge nemmeno la musica molto bene, quindi la mia ipotesi è che lui ei suoi studenti non siano principalmente interessati ad avvicinarsi alla musica secondo la tradizione classica.
@piiperi Ma lui * e * i suoi studenti ** dovrebbero ** essere adeguatamente addestrati prima di addentrarsi nell'addestramento dell'orecchio e nel suonare a mano libera. È un mito che i migliori artisti jazz e rock non abbiano mai imparato i fondamenti - sono quasi sempre molto ben istruiti nella teoria di base, per non parlare della lettura della musica.
Carl Witthoft Cosa è "corretto"? Quanto bene bisogna saper leggere per ... cosa? Sottolineeresti allo stesso modo l'importanza di leggere la musica, se si trattasse di un _singer_, non di un pianista?
Non credo che le tablature e gli spartiti siano comparabili. Lo spartito è un disegno della musica, delle note stesse, mentre le tablature mostrano semplicemente come suonarle. Certo, puoi vedere le note guardando la scheda, ma il focus è diverso e lo spartito è molto più diretto. È abbastanza per renderlo non paragonabile a me.
@CarlWitthoft Ci sono zero possibilità? O è semplicemente che l'allenamento dell'orecchio è molto meno enfatizzato nell'apprendimento tradizionale del pianoforte rispetto agli spartiti? Posso imparare quasi tutto a orecchio. Grandi accordi in cui le note si confondono insieme sono difficili, ma imparare a orecchio il terzo movimento di Moonlight Sonata sarebbe abbastanza facile (suonarlo, d'altra parte, per niente). In effetti, imparerei molto, * molto * più velocemente di quanto abbia fatto leggendo gli spartiti. Ho il talento di Mendelssohn o è semplicemente che mi sono concentrato in modo diverso?
@CarlWitthoft [... cont] Il mio strumento principale è la chitarra, dove fortunatamente le schede di solito fanno schifo. Questo mi ha portato a provare a fare tutto a orecchio, comprese molte cose avanzate come i brani di Jason Becker, le canzoni dei Dream Theater (abbiamo trascorso una settimana su Dance of Eternity), ecc. Ora le canzoni semplici sono un gioco da ragazzi. Non voglio vantarmi, sono solo stanco di persone che non si concentrano sull'apprendimento a orecchio e si concentrano sempre su spartiti o tablature. Non ho più talento di chiunque altro, ho solo preso quello che penso sia stato un approccio * estremamente * benefico per l'apprendimento delle canzoni. Ma mi chiedo se mi sia perso qualcosa a essere un cattivo lettore.
#2
+13
Tim
2018-12-10 12:27:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tutte le scale? Maggiori, minori (x3), pentatonica, blues, modi, cromatismi, tono intero, diminuito? !!

In realtà, ora è un buon momento per imparare a leggere te stesso. Essere seri: uno dei modi migliori per imparare qualcosa è insegnarlo. A livello del tuo studente, sarai davanti a lui e, mentre lo impari da solo, mostrarlo ti aiuterà. Quale miglior incentivo?

E adesso. Essere in grado di suonare una melodia in più chiavi (utilità della scala) - ci deve essere un punto tangibile nell'apprendimento delle scale. Solo per il loro bene è noioso . Ascoltandoti suonare un paio di battute e poi ripetendole. (ritmo e melodia). Armonizzare una melodia. (Happy B'day è un buon inizio). Imparare l'inno nazionale (a seconda di dove ti trovi!). Solo poche idee.

Grazie @Tim ... Tutte le scale che hai menzionato non sono state insegnate ma sono state coperte le maggiori e le minori (x3). Poiché gli altri erano argomenti profondi e non così utili per le normali canzoni / suoni, non mi sono concentrato su quelli. Ma sì, le scale e gli accordi sono stati insegnati con canzoni in diverse tonalità.
Anche per Armonizzare una melodia, intendevi suonare una melodia / canzone dopo averla ascoltata ..? Inoltre quali scale sono più importanti dopo le major e le minori ..?
Dipende dalla direzione in cui tu e lo studente volete andare. I pent sono interessanti: compila un elenco di una dozzina, imparali. Creane uno tuo. Le scale blues sono abbastanza buone per suonare il blues! E il jazz. Armonizza entrambi i modi.
#3
+7
ggcg
2018-12-10 18:39:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se hai insegnato scale e accordi, il passaggio naturale successivo sono le progressioni e la struttura del brano, la risoluzione e il modo in cui gli accordi si spostano naturalmente da uno all'altro. Se non leggi la musica come insegni le canzoni, se non del tutto? Anno di nascita. Se il tuo studente ha un obiettivo specifico, concentrati sulle lezioni che portano a quell'obiettivo. Sebbene a mio parere le lezioni in uno strumento dovrebbero essere generali e ampie per uno sviluppo a tutto tondo. Ultimo ma non meno importante per quanto riguarda la tecnica? Sulla base del tuo post, sembra quasi che tu abbia dato al tuo studente un elenco di scale, poi un elenco di accordi e non molto altro. Immagino che ci siano molti voicing di accordi possibili sul piano, li hai coperti?

Oltre alle scale / accordi, gli arpeggi sono un altro aspetto. Essere in grado di allacciare la cintura su e giù con loro sembra piuttosto impressionante e può essere fatto entro poche settimane. + 1 per i voicing, sia aperti che chiusi.
#4
+4
piiperi Reinstate Monica
2018-12-10 19:15:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Metti le scale e gli accordi nel contesto per dare significato e scopo a tutto. I tuoi studenti devono avere uno scopo nella musica (e nella vita, ma questo è un argomento leggermente più avanzato). Fai suonare agli studenti le canzoni che gli piacciono, cerca di imparare ad ascoltare melodie e accordi a orecchio e fai performance per un pubblico, non importa quanto piccolo. Secondo me, è estremamente importante suonare per qualcuno e con qualcuno ed esibirsi il più spesso possibile. L'esibizione deve essere una cosa completamente naturale, proprio come parlare e altri tipi di interazioni umane. Essere in contatto con le persone e avere un ruolo significativo e di successo in quelle interazioni ti dà prospettiva e orientamento deciso, che è importante per la motivazione. Rendi i passi di progresso della dimensione giusta per ogni studente, in modo che raggiunga le cose, senza essere messo giù e senza sentire che gli ostacoli sono al di là delle loro capacità.

#5
+3
Martin Hennings
2018-12-11 15:51:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi piace la tua domanda e mi piace come la maggior parte delle risposte inizi o includa "Devi insegnare a leggere la musica".

Nella mia esperienza, ce ne sono due e mezzo tipi di musicisti:

  • Quelli che suonano da spartiti.
  • Quelli che suonano a orecchio.
  • Quelli ( pochi rari) che eccellono in entrambi.

Io sono il secondo tipo. Ho imparato a leggere gli spartiti solo quando dovevo. A volte chiedo ancora a mia moglie: "Cos'è quel biglietto?" o "Che accordo è questo?" ...

Mi piace anche il modo in cui la maggior parte delle risposte afferma o implica "pratica, pratica, pratica". Nella mia esperienza, per migliorare, la parte più importante non è esercitarsi , ma usarla .

Per me, la musica riguarda anche passione, espressione e connessione con il tuo io interiore.

Quando qualcuno si avvicina a me per imparare a suonare, cerco di scoprire cosa serve meglio allo studente .

  • Per le persone autodisciplinate e desiderose una formazione "classica" è l'ideale e chiedo loro di pagare per un insegnante di musica professionista.
  • Gli altri devono esibirsi in modo che abbiano un motivo per fare pratica, quindi do loro la possibilità di essere sul palco accompagnando musicisti più esperti.
  • Anche in questo caso altri vogliono provare (imparando facendo), quindi do loro alcuni suggerimenti su come migliorare ciò che già possono o mostra loro come suonare bene con poco sforzo.
  • A coloro che sono stufi della loro scuola di musica cerco di insegnare a suonare a orecchio e / o improvvisare, perché a volte questo apre loro un mondo completamente nuovo.
#6
+1
John Wu
2018-12-11 10:15:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I pilastri principali dell'insegnamento di uno strumento sono (l'ho appena inventato):

  1. Tecnica: scale, ritmo, arpeggi, diteggiature e (a volte) imboccatura
  2. Alfabetizzazione e abilità uditive, ad es la capacità di leggere o riprodurre musica a orecchio
  3. Repertorio
  4. Esecuzione, interpretazione e autenticità

Suona come per te n. 1 averlo coperto.

Per il numero 2 hai scelto di non insegnare ai tuoi studenti a leggere la musica. Il che è un po 'un peccato, ma qualunque cosa, se non puoi, non puoi. Insegnare loro a identificare melodie e armonie a orecchio e a ricrearle con la tastiera è un'alternativa decente.

Per # 3, gli studenti dovrebbero essere almeno esposti agli "standard" (se non imparando a suonare a titolo definitivo). E / o puoi chiedere ai tuoi studenti di scegliere le canzoni che desiderano essere in grado di suonare e aiutarli a imparare a suonarle perfettamente.

E per # 4, devono padroneggiare le altre abilità e applicarle in prestazione. Puoi insegnare loro come interpretare un brano in modo che la loro esecuzione sia espressiva e / o storicamente accurata.

#7
  0
skinny peacock
2018-12-11 09:52:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi vengono in mente un paio di direzioni che potresti scegliere di portare ai tuoi studenti senza concentrarti sulla lettura. Innanzitutto, potresti mostrare loro come creare le proprie classifiche degli accordi per le canzoni che hanno i loro testi pubblicati online e come trasporre quelle canzoni in chiavi che sono più utili per loro. Questo può contribuire a consentire allo studente di studiare il tipo di musica a cui è interessato. In secondo luogo, potresti scegliere di aprire la porta allo studio di schemi melodici e sequenze, che può richiedere un periodo di tempo considerevole per essere coperto completamente e può ispirare tu e i tuoi studenti imparate almeno la lettura a prima vista di base. Da questo punto, potresti scoprire che una cosa tira l'altra e l'apprendimento non deve mai veramente finire.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...