Domanda:
Direttori come Valery Gergiev non sono difficili da seguire per le orchestre?
General Nuisance
2018-05-27 00:58:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tutti i direttori che ho avuto in passato hanno avuto uno stile di direzione molto ... inglese. Ti mostrano quello che vogliono con il testimone e poi lo suoni, ma Dio non voglia che tu suoni con o (sussulto) prima il testimone. Apprezzo questo stile di direzione perché sono in grado di capire chiaramente non solo quando il direttore si aspetta che io suoni qualcosa, ma anche come.

Ma guardando Valery Gergiev dirigere Scheherazade di Rimsky Korsakov, Non ho idea di cosa stia succedendo. Ha poco o nessun ictus, le sue mani essenzialmente si muovono in cerchi rapidi e nervosi con lo svolazzo occasionale per tutto il tempo, e non vedo molta anticipazione della parte successiva del pezzo. Sembra che reagisca alla musica tutto il tempo.

Questo suona molto lamentoso, ma non preoccuparti. Penso che la musica che fa suoni stupefacente. È un dato di fatto, il suo stile di direzione frenetico, quasi maniacale, produce un'atmosfera molto energica che i musicisti raccolgono e portano alla loro musica.

Quindi la domanda:

In che modo esattamente le orchestre interpretano stili di direzione come quello di Mr. Gergiev, e ci sono vantaggi invisibili in questo tipo di stile apparentemente poco chiaro? Ci sono stili di direzione migliori di altri?

La mia comprensione è che durante un'esibizione, le orchestre di livello mondiale non hanno bisogno di direttori così tanto. Principalmente il direttore è lì per ricordare loro ciò che hanno provato così tante volte.
Con alcune eccezioni degne di nota (penso al ciclo sinfonie di Beethoven meticolosamente preparato da Barenboim nei Proms del 2012) le orchestre di livello mondiale ottengono MENO tempo per le prove per opera, sebbene sviluppino un rapporto con il loro direttore regolare. (E il ciclo di Barenboim era con un'orchestra giovanile di livello mondiale, non commerciale.)
Due risposte:
#1
+6
Richard
2018-05-27 08:41:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gergiev è il mio direttore d'orchestra preferito. Non so se ho una risposta adeguata per te, ma posso condividere alcuni pensieri:

  • Come suggerisce il commento di Todd, dirigere è una parte molto piccola del lavoro del direttore d'orchestra. La maggior parte del lavoro è fare le prove e creare un'interpretazione comune della musica che viene suonata. In questo senso, se un direttore d'orchestra è difficile da seguire o meno non è una caratteristica così importante come si potrebbe sospettare. (Vedi anche Cosa fa effettivamente un direttore d'orchestra?)
  • Avendo suonato in orchestre professionali, a volte interpretare il rilascio del direttore non è ciò che sta realmente accadendo; piuttosto, lavori con tutti gli altri musicisti e interpreti quando loro rilasciano e quando loro iniziano la nota. Il direttore può dare un punto preciso nel tempo per questi eventi, ma altre volte è un suggerimento approssimativo e spetta alla consapevolezza dell'orchestra determinare quando esattamente è.
  • Le uscite di Gergiev sono sempre state molto divertente per me; come fa un pazzo stringere la mano a suggerire una liberazione? Mi sembra di ricordare un video in cui afferma di imitare il graduale dissolvenza dell'eco nella sala da concerto. Non riesco a trovare quel video ora, ma il punto è che sembra avere chiare intenzioni per i suoi movimenti, e presumibilmente spiegherebbe questi movimenti durante le prove, se necessario. (Parlando delle sue stranezze divertenti, vedi anche Perché questo direttore d'orchestra tiene uno stuzzicadenti?)

Potresti essere interessato a guardare questa lezione di direzione tenuta da Gergiev; L'ho messo in coda come un punto particolare che penso sia interessante, ma in realtà l'intera cosa è un ottimo sguardo su come Gergiev concepisce la direzione:

[La direzione è] come un serpente ... Un morso di serpente è molto raro. Se morde, fortunatamente o sfortunatamente, conta davvero. Quindi, in un certo senso, dirigere a volte è [sinuoso come un serpente]. Ma a volte è [tagliente come il morso].

Per una panoramica sui dettagli della direzione, guarda anche le masterclass di direzione del Concertgebouw di Amsterdam e Daniele Gatti. https://www.youtube.com/watch?v=RhGwPwzi3ig
#2
+1
user69141
2020-04-30 11:32:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I giorni di direzione del tempo e del polso per un intero concerto si sono conclusi al tempo di Toscanini. Ciò che Gergiev fa, e ciò che in un modo diverso ha fatto Bernstein, è stata condotta nel senso scientifico della parola "condotta". Stanno canalizzando la corrente! La corrente è la passione, in alcuni casi l'ombreggiatura, in altri casi la dinamica. È come una corrente elettrica! È vivo. Stanno cercando di convincere l'orchestra a vedere che la musica è viva e stanno cercando di trasmettere quella vita. Questo è il motivo per cui sembra strano. Stanno canalizzando l'energia che è arrivata al il compositore, dal il pezzo e poi dal il direttore all'orchestra. Quando l'orchestra non combatte il direttore, se è una buona orchestra ed è insieme funziona come per magia!



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...