Domanda:
È un vantaggio per la geometria della paletta ridurre al minimo la flessione delle corde tra la fessura e il picchetto?
Rockin Cowboy
2016-01-16 13:46:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quasi tutte le mie chitarre hanno l'accordatura disposta in una linea retta come questa:

enter image description here

O disposta a ventaglio in questo modo :

enter image description here

Questo design richiede che le corde si discostino notevolmente da una linea retta dopo aver attraversato le fessure del dado, in particolare le due corde centrali .

Molte chitarre elettriche utilizzano un design della paletta simile a questo:

enter image description here

Che hanno il vantaggio di consentire alle corde per continuare oltre il dado fino ai posti di sintonia rimanendo in linea retta.

Alcune chitarre acustiche hanno anche un cono inverso rispetto alla paletta (a forma di albero di Natale) dove i piroli di accordatura convergono invece che a ventaglio, come questi:

enter image description here enter image description here enter image description here

che minimizzano l'angolo di deviazione delle stringhe da una linea retta.

Mi sembra che stringere la corda a sinistra oa destra invece di lasciarla parallela (in linea con) alla fessura del dado - eserciterebbe una pressione laterale sul lato della corda e avrebbe un effetto sul modo in cui vibra. Ho notato che se utilizzo un calibro per corde molto più grande di quello per cui è tagliato lo slot per il dado, tende a smorzare la corda, forse perché è schiacciato nella fessura e non può vibrare liberamente.

Quindi le mie domande sono:

Questa torsione laterale della corda avrà un impatto negativo sulla risonanza o sul sustain delle corde (se suonate senza tasti) diminuendone la capacità di vibrare liberamente?

E se c'è un vantaggio nel ridurre al minimo la deflessione della corda, perché non sempre più liutai usano un design della paletta che consenta ai piroli di essere più in linea con i corrispondenti slot per i dadi? p>

Due risposte:
#1
+5
Tim
2016-01-16 15:00:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ogni corda di ogni chitarra devierà al capotasto. Verso il basso. Deve esserci un angolo, sia lateralmente che verso il basso, in modo che la corda abbia un 'nodo', un po 'come se la corda fosse battuta, ci fosse un angolo verso il basso formato dal dito del tasto, altrimenti la nota non suona chiaramente . Il dado non è lì per bloccare saldamente la corda, anche se alcune delle mie chitarre hanno un tasto zero che fa lo stesso lavoro del dado, quindi le corde più spesse / sottili non sono interessate. Alcuni produttori mettono degli alberi di corde sulla testa, in parte per tirare le corde verso il basso, in parte per evitare che fuoriescano lateralmente dagli slot. Anche all'estremità della sella / ponte la corda ha un angolo, simile all'estremità del capotasto, per lo stesso motivo.

Il motivo principale per cui è meglio avere l'angolo solo verso il basso piuttosto che laterale è dovuto al sistema vibrato su molte chitarre, che, durante l'uso, stringe le corde. Una linea più dritta possibile aiuterà le corde a scivolare anziché legarsi al capotasto.

A parte questo, le corde non vibreranno oltre quel punto, poiché sono morte lì, quindi il capotasto dovrebbe essere il ultimo punto in cui si trova il movimento delle corde. Detto questo, i sintonizzatori montati sulla testa sentono la vibrazione! Ma credo che stia tornando attraverso il corpo / manico della chitarra. Sarebbe interessante fissarne uno su una corda dietro il capotasto ...

Buoni punti Tim. Ma quello che mi ha fatto iniziare a pensare se l'angolo laterale (laterale) potesse influenzare il modo in cui la corda vibra è che ho provato fondi più pesanti in una delle mie chitarre e una corda è stata disattivata perché era troppo stretta nella fessura del dado. Sono tornato a una corda più sottile e ha resistito molto più a lungo. Quindi nel mio caso, la fessura del dado stesso sembrava avere un impatto sulla capacità della corda di vibrare liberamente tra i bordi della fessura del dado. So che dovrebbe essere stretto nella fessura del dado, ma a quanto pare non troppo stretto. Forse è diverso solo mettendo pressione su un lato contro entrambi.
@RockinCowboy: è qui che entra in gioco il tasto zero, per così dire. La fessura del dado deve essere giusta per il calibro della corda. Troppo largo - sonaglio; troppo stretto - vibrazioni negative. Il sustain, in questo caso, sarà influenzato solo sulle corde aperte, ovviamente.
Mi chiedo perché più chitarre non hanno un tasto zero? Mi sembra un'ottima idea. Eliminerebbe una moltitudine di problemi (accordi alla sbarra del 1 ° tasto F facili come il 5 ° tasto LA).
@RockinCowboy - abbastanza stranamente, non ci ho pensato molto, ma ho un paio di chitarre Shergold (prodotte da Jim Burns) con zero tasti, piuttosto preferite da suonare - anche se pesantemente personalizzate nel reparto pickup - infatti, ne ho usata una per 25 anni una grande band. Forse questo è uno dei motivi!
#2
+3
Richard Metzler
2018-09-03 11:55:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, c'è un vantaggio nel design della paletta che ha solo un angolo verso il basso, ma ha poco a che fare con le vibrazioni della corda e più con la stabilità dell'accordatura. (Come ha scritto Tim, hai sempre bisogno dell'angolo verso il basso, in modo tale che il capotasto sia un nodo della vibrazione della corda. E in genere, non vuoi che la corda vibri troppo liberamente, perché ciò causerà risonanze funky con il pezzo di corda tra il capotasto e l'accordatore. Alcuni chitarristi metteranno anche un pezzo di stoffa lì per evitare le risonanze.)

Quando accordate la chitarra, la corda deve scivolare attraverso la fessura del capotasto lungo il direzione della corda. Allo stesso modo, quando suoni una curva, la corda viene tirata un po 'attraverso il dado e quindi deve scivolare indietro. Tuttavia, quando c'è un angolo laterale, la corda (in particolare le corde più spesse, che hanno una rigidità significativa e un ampio raggio di curvatura) possono rimanere bloccate nella fessura in una posizione stonata. Questo è un fenomeno ben noto: cerca su Youtube "Problemi di sintonizzazione Les Paul". Secondo quanto riferito, è possibile rimediare portando una lima di dado nello slot o applicando un po 'di grafite o altro lubrificante allo slot di dado.

L'angolo verso il basso può anche causare problemi se è troppo grande - esso mette l'accento sul legno. (Cerca "Les Paul broken headstock" per esempi.) Un angolo più piccolo o una costruzione con alberi di corde risolve questi problemi.

Allora perché ci sono ancora chitarre progettate in questo modo? Perché le persone che acquistano una Les Paul vogliono che appaia come è sempre stata una Les Paul, essenzialmente.

Più 1 per il riferimento ai problemi con i problemi di Les Paul. Tra te e Tim è diventato chiaro che il vantaggio è maggiore con la chitarra elettrica (rispetto a quella acustica) a causa della maggiore flessione delle corde e del potenziale utilizzo del vibrato. Quindi direi che se suoni la chitarra elettrica e fai molto piegamento o usi una barra per il colpo, saresti meglio servito con un design della paletta più simile a quello di Fender che mantiene la corda su un percorso dritto.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...