Domanda:
Esercizi con le dita per pianoforte quando non si suona
iddober
2011-04-27 13:57:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Esistono esercizi per le dita che posso eseguire anche quando non sono vicino a un pianoforte per migliorare la mia destrezza e la forza delle mie dita?

prendi una palla antistress e stringila con le singole dita.
Nota che ci sono anche molti esercizi mentali facili da eseguire lontano dal pianoforte: ad esempio, scegli un brano che stai imparando e: canta (o auralizza internamente) le parti; memorizzalo; praticare ritmi difficili; analizzare l'armonia. La maggior parte di noi è frenata più dalle nostre capacità uditive e mentali che dalle nostre dita. (Commentando poiché questa è una specie di non risposta, mi scuso.)
Sette risposte:
#1
+20
Rebecca Chernoff
2011-04-27 20:34:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un esercizio che mi è stato insegnato, che ho visto molte volte e che ho usato anche con altri. Può essere fatto ovunque. Invece di battere le dita, faccio questo esercizio.

Metti la mano sul tavolo (o su qualsiasi altra superficie) come se stessi appoggiando le dita sui tasti. "Riproduci" la sequenza 1-3-5-2-4, ripetendola più e più volte. Le cose su cui lavorare sono il tuo ritmo, assicurati che ogni "nota" che suoni sia uniforme. (Ad esempio, 1-3-2 sono dita più dominanti, ma assicurati che --- 2-4 stia facendo la loro parte di lavoro!) Lavora per essere in grado di mantenerlo per diversi minuti, mantenendo 1-3 -5-2-4 progressione intatta. Mi ritrovo a cadere in 1-3-5-43-5-1 o qualcosa di altrettanto strano se non sto attento.

La tentazione qui è di farlo con la tua mano dominante, ma assicurati di fallo anche con l'altra mano. Il tempo sarà molto (molto, molto, molto ... per me) più lento, quindi dedica più tempo a lavorare con quella mano.

Anche questo dovrebbe essere fatto con entrambe le mani, mantenendo sincronizzata ogni nota. Per me, di solito finisce in un disastro. (:

Ci sono molte varianti utili. Mi piace questo: 1-3-2-4-3-5-4-1-5-2 = 3-1-4-2-5-3-1-4-2-5: questo è composto da circolare permutazioni dello stesso modello esplorando alcune combinazioni insolite. Consiglio di usarlo da una parte mentre esegui una scala e anche 1-2-3-4-5 dall'altra. È meglio se leggermente accentuato ogni due note.
@ogerard, quella sequenza mi fa venire il mal di testa a pensarci. (;
Ci sono prove che funzioni? Sembra più un'attività cerebrale rilassante che un modo per esercitarsi senza una tastiera davanti a te.
È interessante che tu dica di avere diverse fonti che lo supportano (anche se penso che @speedfranklin abbia ragione a chiedere). Avevo pensato di "suonare" 1-2-3-4-5 (o 1-2-3-4), ma non avevo pensato di variare l'ordine, ma lo faccio con tempi in chiave diversi, ad es. sottolineando ogni terza della quarta nota, anche con entrambe le mani insieme o interlacciate, anche a ritmi variabili - ma cerco di evitare qualsiasi esercizio di questo tipo in cui potrebbero spingere altri contro il muro!
#2
+4
Max Finis
2016-05-26 21:30:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Facevo ogni genere di cose, inclusa la maggior parte delle cose che tutti qui hanno menzionato. Tuttavia, ho scoperto di trarre il massimo vantaggio dal fare queste cose:

  1. Non fare nulla. Riposo. Non fare nulla di faticoso con le braccia, i polsi e le dita. Se trascorri il tuo tempo efficacemente al pianoforte, questo è tutto l'allenamento fisico di cui hai bisogno. La maggior parte del suonare il piano è mentale, non fisico. Questi sono muscoli molto sottili che stai cercando di sviluppare e calibrare e rimarrai sorpreso di quanto riposo (fisico e mentale) hai bisogno lontano dalla tastiera.
  2. Appoggia tutte e cinque le dita su una superficie, in posizione di gioco, quindi sollevare su e giù il quarto dito in modo molto rilassato e isolato. L'obiettivo è aumentare il più possibile l'altezza del sollevamento, mantenendo le altre dita così rilassate da non muoversi.
  3. Come n. 2, poggia tutte e cinque le dita su una superficie piana, lascia il peso del braccio va ancorato alla punta delle dita, quindi sposta quel peso da dito a dito, il tutto senza sollevare le dita dalla superficie. Ottimo esercizio per ricordare a te stesso quanto dovrebbe essere rilassato il tuo braccio e quanto peso dovresti sentire sulla punta delle dita.
  4. Allo stesso modo, esegui i pull up con il dito, rilassando completamente tutto il resto. Seduti a un tavolo, agganciare il dito sul bordo del tavolo, rilassare completamente il braccio, quindi rassodare il gancio a poco a poco e sollevare il peso del braccio. Se fatto bene, il tuo vicino dovrebbe essere in grado di spingere il gomito e il tuo braccio dovrebbe penzolare avanti e indietro da solo. Questo è molto più difficile di quanto pensi, ma aiuta a rafforzare i punti 2 e 3.

Nota che tutto quanto sopra ha a che fare con il relax. Anche se questa potrebbe non essere la risposta che ti aspettavi, valuta se il risultato finale che stai cercando (forza delle dita e destrezza) non si ottiene al meglio eliminando la tensione naturale nel tuo modo di suonare. Questo è il caso anche per i giocatori più avanzati e rimarrai stupito di quanti progressi si possano fare con così poco lavoro. Così tante persone, anche professionisti, dimenticano che ci sono due parti per esercitarsi: la pratica fisica e mentale reale alla tastiera e il tempo libero per riposare ed elaborare mentalmente ciò che hai fatto sulla tastiera. Uno non funziona senza l'altro.

#3
+1
ananth.p
2011-04-27 20:35:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Libro + video: Seymore Fink , Mastering Piano Technique ( ricerca )

Ha buoni esercizi per le braccia complete , per esercitarsi sia con che lontano dal pianoforte. L'idea è di allenare i muscoli coinvolti nel suonare il pianoforte, dalla spalla alla punta delle dita, e eseguire il groove degli schemi coinvolti nel suonare, come il movimento circolare durante la riproduzione di un arpeggio.

#4
+1
Retired_Admin
2014-10-07 10:53:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho utilizzato i vari esercizi da tavolo menzionati sopra. Suggerisco di procurarti Hanon The Virtuoso Pianist in Exercises e il libro Schmitt sugli esercizi.

Questi ti daranno un sacco di schemi tra cui scegliere e alcune cose buone da fare mentre sei al pianoforte.

Ora tieni presente che è più faticoso giocare su una superficie dura come un tavolo e con la fatica puoi ottenere rigidità muscolare.

Detto questo, scoprirai che se esegui gli esercizi sopra con attenzione e con le braccia e le mani rilassate mentre sei al pianoforte, per forse 20 minuti al giorno, non è necessario suonare da tavolo a meno che tu non Starai lontano dal pianoforte per un bel po 'di tempo.

Tieni a mente ciò che stai veramente rafforzando sono i tendini perché non ci sono "muscoli" nelle dita. Tutto il lavoro è davvero svolto sugli avambracci e sui bicipiti e i tendini vengono tirati sui gomiti dai movimenti delle dita.

#5
+1
kaylee wete
2016-05-26 06:30:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono molti esercizi che puoi fare quando non suoni effettivamente il piano. uno dei miei preferiti è battere le dita su una scrivania con ritmi diversi. Personalmente mi piace giocare con entrambe le mani facendo la stessa cosa, ma questa è solo una preferenza personale. Mi piace con la mano destra 1-3-5-4-3-4-3-2 sulla mano destra, che è 5-3-1-2-3-2-3-4 sulla mano sinistra.

#6
+1
Mark W
2016-09-13 14:32:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qualsiasi programma organizzato di pratica mentale può essere molto utile. Vedi Mental Practice and Imagery for Musicians di Malva S. Freymuth.

Vedi "Finger Fitness" di Greg Irvin su "youtube".

#7
  0
Decent
2017-06-07 01:51:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

il mio contributo in tal senso consiste nel praticare continuamente il tuo 12345123 per la destra e la sinistra 54321321



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...