Domanda:
Come trascrivere la musica a orecchio?
Nathanus
2011-04-27 01:59:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Spesso ci troviamo a godere di un brano musicale per il quale, per qualsiasi motivo, non siamo in grado di trovare documentazione / tablatura appropriata. Quali sono le buone pratiche per trascrivere la musica a orecchio se non si ha un tono perfetto? C'è un pezzo specifico di anatomia musicale (come la chiave) che renderà molto più semplice capire il resto?

Trovo che il compito più difficile per me quando sto trascrivendo sia capire le altezze medie degli accordi. A volte sembra che ci sia una presentazione, quindi la scrivi, ma dopo un po 'ti rendi conto che stai davvero rinforzando un quinto in modo ridondante.
Otto risposte:
#1
+29
user28
2011-04-27 02:29:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Consiglio vivamente l'allenamento a intervalli.

Ero essenzialmente stonato prima di iniziare l'allenamento a intervalli e ora non ho problemi a riconoscere le note e suonare le canzoni a orecchio. Fornisce un grande vantaggio perché devi solo capire una nota della canzone. La nota successiva può sempre essere identificata se riesci a riconoscere il suo intervallo dalla nota precedente!

Consiglio anche di provare a suonare insieme alla canzone. È difficile per chi non ha un'intonazione perfetta ascoltare solo una nota e scriverla, ma è facile riconoscere quando stai suonando la nota corretta e poi puoi semplicemente scrivere la nota che stai suonando. Ci sono così tante note che puoi provare prima di trovare quella giusta, anche se diventa più difficile con accordi e simili.

Stare seduti e ascoltare musica (senza suonare lo strumento) e provare a scriverla durante l'ascolto può davvero aiutare il tuo orecchio con gli intervalli. Non riesco a credere a quanto ero "fuori". Bella risposta!
Potete proporre materiale di autoapprendimento a intervalli?
#2
+21
Tangurena
2011-04-27 02:17:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per trascrivere la musica, non è necessario un tono "perfetto", ma solo "abbastanza buono". E pratica. Se riesci a identificare gli accordi o la progressione armonica, un insieme molto comune di accordi sarà I, IV e V (quindi per la tonalità di Do maggiore, quelli sarebbero C, F & G). Una cosa che dovrai memorizzare è il circolo delle quinte (e come compilare, o derivare, una scala dal nome).

Poiché molta musica occidentale utilizza accordi I, IV & V, dovresti / imparerai a riconoscerli.

Esempi di brani con tipiche progressioni di accordi:
I, IV, IV (poi di nuovo a I) - La Bamba (Richie Valens)
I, IV - You Can't Always Get (Rolling Pietre)
IV, V, I - Mr Tamborine Man (Bob Dylan).

Quindi, quando ascolti qualcosa e senti molti accordi in Mi ♭, F e B ♭, è estremamente probabile che tu stia ascoltando qualcosa in B ♭ maggiore.

Sorprendentemente non raccolto da quattro anni: gli accordi in Mi bemolle, fa e si bemolle metteranno la canzone in si bemolle maggiore, piuttosto che nel mi bemolle citato.
Mi chiedevo come si traduce la progressione I-IV-V e Eb, F e Bb in Eb maggiore :)
#3
+16
Alex Basson
2011-04-27 02:26:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Più teoria musicale conosci e comprendi, più velocemente riconoscerai schemi comuni e sarai in grado di trascriverli accuratamente.

Inoltre, puoi utilizzare software che rallenta la musica senza cambiare il suo tono. Ho usato sia Capo che Amazing Slow Downer ed entrambi funzionano bene per questo scopo. Oltre a rallentare la musica, ti consentono anche di riprodurre in loop una sezione specifica della musica più e più volte in modo da poter azzerare passaggi difficili finché non li ottieni correttamente.

#4
+9
Play By Ear
2011-05-05 07:40:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli intervalli di apprendimento hanno un ruolo da svolgere. Tuttavia, personalmente, sento che nel momento in cui hai analizzato gli intervalli, la musica sarebbe andata molto, molto avanti in tempo reale ... a meno che tu non abbia già memorizzato il brano e lo stia riproducendo da quello che hai sentito; oppure stai riavvolgendo più e più volte solo per ascoltare le parti pertinenti.

Per me, avendo insegnato a suonare a orecchio più di 5000 persone negli ultimi 25 anni, preferisco usare il "rilevamento attivo" per trova le chiavi giuste. Ovviamente, ci vuole tempo e commettere molti errori inizialmente per acquisire questa capacità. Tuttavia, una volta acquisite, tendi a zoomare sulle note giuste abbastanza rapidamente o almeno, nelle vicinanze.

Imparare i rudimenti è fantastico ed è quello che ho fatto, ma trovo che oltre ai rudimenti, il resto non sono davvero così utili fino a quando non hai vissuto prima l'esperienza e poi quando guardi indietro, solo allora capisci come è stata applicata. È più facile da capire in questo modo. Ecco perché prima accompagno lo studente attraverso l'esperienza e poi gli racconto solo la teoria alla base. Altrimenti li annoierei a morte. (Questa è anche la ragione per cui migliaia e migliaia di aspiranti hanno abbandonato la musica: prima la teoria, poi la pratica o mai del tutto).

Ciò che intendo per "rilevamento attivo" è: ogni singola nota della scala (non importa quale chiave) avere un carattere. Come imparare a riconoscere i volti, impari a riconoscere il suono. Mentre canticchi la scala, ASCOLTA e SENTI il carattere di ogni SUONO. Prendendo la Nota 1 come punto di riferimento, noterai che la Nota 2 tende a suonare PIÙ PICCOLA (Più comodo visualizzarla come più piccola che più grande); La nota 3 sembra salire a un livello più vicino alla nota 1; La nota 4 è MOLTO FORTE - superiore alla nota 3; La nota 5 scende a un livello vicino alla nota 1; La nota 6 si alza leggermente e la nota 7 SCENDE MOLTO, quindi la nota 8 torna a un livello come la nota 1 tranne che per l'altezza più alta.

Ci sono cose più belle all'interno di ogni nota (forse non sarai in grado di descriverle ma puoi sentirle) che noterai mentre percorri l'intervallo. Mentre procedi cercando di trovare le note della melodia, incoscientemente suonerai le note giuste mentre procedi. E funziona più velocemente in questo modo rispetto all'intervallo e alla teoria.

Queste variazioni delle 7 note sono anche i mattoni della tua espressione. Cantare o canticchiare il carattere di queste note aumenta l'espressività della tua canzone se le canti con consapevolezza delle caratteristiche. Per un semplice inizio, provalo con Love Me Tender o Aura Lee e vedi se quello che dico è vero o no.

Queste caratteristiche sono anche i mattoni dei tuoi accordi. Notare che l'Accordo 1 consiste di 3 note di forza Middlish; L'accordo 4 è costituito da 1 nota molto forte e 2 note Middlish e l'Accordo V7 è composto da 3 note più deboli e solo 1 nota forte che tende a spingerti a finire sull'accordo I? A tale riguardo, questi 3 accordi creano 3 diverse espressioni che sono fondamentali per quasi tutte le canzoni.

Questi punti di forza e di debolezza sono relativi l'uno all'altro in una scala. Le persone mi chiederanno: sulla base di questa teoria, l'espressione non andrà a spirale verso l'alto o verso il basso senza fine? È un mistero che non sono ancora in grado di spiegare. In qualche modo sembrano adattarsi come un anello aderente con molti componenti all'interno e finiscono con un movimento circolare (invece che a spirale).

Qualunque cosa sia; prova a sviluppare la consapevolezza sopra descritta e vedi se questo potrebbe aiutarti.

Questo è giusto. È così che imparo le canzoni alla chitarra e al basso, comunque ... diventa complicato quando ci sono effetti e simili che cambiano il suono della nota.
Totalmente d'accordo con questo. Se la canzone rimane nella stessa scala, puoi sentire quali note appartengono. Funzionerà con canzoni facili. Ma per i brani più difficili (passaggio veloce / temporaneo tra scale, note / accordi fuori scala, effetti pesanti, ecc.) Preferisco rallentarlo o semplicemente cercare una scheda per iniziare. Ad esempio, stavo cercando di trascrivere "scusami" usando il pianoforte, non riuscivo a capire cosa fosse suonato nel verso, ho dovuto congelare le note e cercare di trovare la nota corrispondente nella mia tastiera ahah.
#5
+6
BradleySowash
2011-07-20 06:11:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come suonare un brano a orecchio al pianoforte

A. Elabora la melodia di base.

  1. Scegli una melodia. Inizia con brani semplici che utilizzano da uno a tre accordi principali (I, IV, V)
  2. Lavoralo nella tonalità di C - Tutto è più facile in C. Puoi sempre trasporlo in seguito. Inizia suonando la scala di Do maggiore per ottenere il suono della chiave nell'orecchio.
  3. Trova la nota principale: canta la canzone nella tonalità di Do per determinare la nota "casa" (tonica), che è la stessa della tonalità della canzone. Lavora all'indietro. L'ultima nota di una melodia è quasi sempre la tonica. Assicurati che questa sia la nota C.
  4. Trova la prima nota - Molte persone si mettono nei guai presumendo che la prima nota della canzone sia la nota di casa, ma non è sempre così. (Mary Had A Little Lamb inizia sulla terza nota.) Con il suono della chiave ancora nella tua testa, suona una scala C fino a trovare la prima nota.
  5. Caccia e becca la melodia - Quando ti blocchi, chiediti se va su o giù. Canta, canta, canta. Le risposte possono essere trovate nella tua voce. Memorizza ed essere in grado di suonarlo con un ritmo costante prima ancora di pensare agli accordi.

B. Aggiungi accordi - La melodia implica armonia

  1. Cerca i toni degli accordi nella melodia. Quando le note sui ritmi forti in una melodia corrispondono alle note in uno degli accordi primari, ci sono buone probabilità che quell'accordo si adatti.
  2. Se la melodia ha una nota su un ritmo forte che si trova in più di un accordo, prova quale preferisci. (ad esempio Twinkle)
  3. Metti insieme la melodia e gli accordi. Suona accordi primari di note intere e mezze usando le inversioni comuni nella mano sinistra. Abituati a cambiare gli accordi al momento giusto nella melodia.

C. Aggiungi stile

  1. Gli studenti principianti combinano un pattern della mano sinistra appropriato al loro livello con la melodia della mano destra. Scegli uno schema che sembri adattarsi al carattere del brano o che si adatti ai tuoi gusti e al tuo livello di abilità.
  2. Gli studenti intermedi aggiungono abbellimenti stilistici alla melodia.
  3. Gli studenti avanzati includono l'armonia nella mano destra accanto alla melodia. Le note di armonia dovrebbero essere sempre sotto la melodia.
#6
+4
overslacked
2011-04-27 02:08:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il modo più semplice per me, se non riesco a riprodurre subito gli accordi, è iniziare tenendo un accordatore vicino a un altoparlante, per vedere quali note / accordi costituiscono la progressione.

Quindi Di solito spengo la musica e lavoro il più possibile dalla memoria.

Infine, lo riaccendo e ci suono, ascoltando le formazioni di accordi più sottili suggerite da lead o riff (se qualcosa suona).

#7
+2
Dorothy
2011-04-27 03:44:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Primo. Impara a conoscere bene gli accordi. Se sei fluente con gli accordi, puoi suonare insieme agli accordi con qualsiasi brano musicale.

Secondo. Suona la melodia.

Terzo. Suona la melodia. Aggiungi gli accordi

Terzo. Improvvisa per ottenere il tuo pezzo uguale a quello che stai imitando. (Oppure improvvisa a tuo piacimento)

Non sono sicuro che la familiarità con gli accordi possa aiutare inizialmente. Essere in grado di suonarli non aiuta se non riesci a capire cosa stai ascoltando.
#8
  0
Laura
2011-07-20 20:44:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è un tutorial estremamente dettagliato su questo forum che copre ogni fase della trascrizione, incluso il software che puoi utilizzare per aiutare con cose come capire la firma della chiave (raccomandano il software di riconoscimento audio Widi Pro).

Un'altra cosa consigliata in quel forum è usare qualcosa come Adobe Audition per regolare le frequenze, rallentare la canzone e isolare i canali per aiutarti a sentire chiaramente ogni parte.

Il software può solo portarti così lontano, però; come altri hanno già detto qui, investire nell'allenamento a intervalli o in un corso avanzato di teoria musicale sarà molto più vantaggioso di qualsiasi altra cosa.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...