Domanda:
I monitor da studio sono necessari per la produzione delle tracce?
pro
2020-05-06 23:59:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I monitor da studio sono costosi. Le cuffie di ottima qualità sono economiche.

Quando guardo come le persone ascoltano la musica, è quasi sempre su auricolari, cuffie o piccoli altoparlanti economici.

I monitor da studio sono davvero necessari per la produzione di brani ? Oppure le registrazioni in studio di livello professionale possono essere prodotte con un buon paio di cuffie di riferimento?

come ti aspetti di valutare la qualità del suono se non lo stai riproducendo tramite altoparlanti in grado di riprodurre audio di alta qualità? sembra controintuitivo ostacolare la qualità potenziale di una registrazione perché non vuoi pagare un paio di centinaia di dollari per alcuni altoparlanti da studio. C'è solo una certa quantità di capitale richiesta durante la registrazione.
@NeilMeyer le persone che stanno ascoltando la registrazione non la stanno riproducendo attraverso altoparlanti di alta qualità
Tre risposte:
#1
+11
user66401
2020-05-07 02:04:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potresti produrre tracce con alcuni normali auricolari. È solo più difficile sapere cosa sta succedendo esattamente nei tuoi mix e se si tradurrà bene in altri ambienti di ascolto.

In generale ci sono poche cose che vuoi dal tuo ambiente di ascolto:

  • È bello avere altoparlanti / cuffie il più neutri possibile: non esiste qualcosa come completamente neutro. Ma non vuoi che un pregiudizio nella risposta degli altoparlanti o un problema di acustica nella tua stanza ti induca a compensare un problema che potrebbe non esistere.
  • È bello avere altoparlanti / cuffie che riproducono completamente portata del tuo udito. È particolarmente difficile per i piccoli altoparlanti riprodurre bene i bassi.
  • Soprattutto, vuoi sapere come suonano quegli altoparlanti o le cuffie. Vuoi aver ascoltato molta musica che consideri buona o mix che sono considerati buoni in modo da avere un quadro di riferimento di come suona "buono".

Questi primi due sono in qualche modo collegati in quanto altoparlanti piccoli e / o economici raramente possono fare entrambe le cose. Quindi il design di un piccolo altoparlante di consumo potrebbe essere ottimizzato per ottenere più bassi in un modo che danneggia la precisione. Il terzo è più facile e più desiderabile con buoni altoparlanti o cuffie ma fattibile con qualsiasi cosa.

E ci sono altre cose da considerare:

  • La separazione stereo è ovviamente maggiore drammatico con le cuffie che potrebbero farti compensare eccessivamente. È meno probabile che accada con altoparlanti posizionati correttamente.
  • Non si tratta necessariamente solo di avere un ambiente di ascolto veramente buono. Molte persone preferiscono ascoltare altre cose come i loro schifosi altoparlanti per auto, auricolari economici o un altoparlante mono come test finale per assicurarsi che tutto si traduca anche su sistemi scadenti.
  • In questa nota, è anche utile ascoltare a volumi diversi. La linea dei bassi scompare troppo a basso volume? La fascia alta suona particolarmente dura o faticosa quando la alzi molto forte?

In breve, vuoi utilizzare tecniche e ambienti di ascolto diversi per dare al tuo mix la migliore possibilità di tradurre bene ad altri ambienti. Ma partire dal riferimento più accurato possibile tende ad arrivarci più velocemente e più facilmente.

Anche se quando si calcola il prezzo , penso che tu " ricorreggere. Se avessi un budget di diciamo $ 100- $ 200, preferirei un bel set di cuffie rispetto ai monitor da 4 o 5 pollici più economici in assoluto. Con il budget esteso di qualche centinaio di dollari in più, probabilmente preferirei i monitor.

#2
+5
leftaroundabout
2020-05-07 03:51:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non dovresti assolutamente fare affidamento esclusivamente sulle cuffie per il mixaggio. Ci sono alcuni aspetti del suono che le cuffie non riescono a trasmettere correttamente, in particolare l'eventuale cancellazione di fase tra i canali. Né dovresti accontentarti esclusivamente di altoparlanti di consumo, perché questi sono troppo non lineari per ottenere un bilanciamento spettrale affidabile.

Ma questo non significa che devi acquistare un set costoso di monitor da studio di fascia alta. Ce ne sono di piccoli disponibili per davvero economici. Potresti pensare che non siano sufficienti per ottenere una buona immagine dalla gamma dei bassi, ma in realtà è abbastanza ok nel campo vicino a basso volume - che è comunque una buona idea per il missaggio. Se riesci anche a mettere le mani su un subwoofer, questo ti offre tre opzioni di monitor tra le quali puoi passare: cuffie per i dettagli e volume alto, monitor da solo per la coesione del suono generale, monitor + sub per controllare la fascia bassa. Ti consiglierei di eseguire la maggior parte del missaggio con i monitor, ma di tanto in tanto controlla che tutto sia a posto anche in cuffia o subwoofer.

FWIW: molti dei dischi più grandi sono stati mixati su Yamaha NS-10 monitor, che non sono realmente di fascia alta.

Molti grandi studi hanno controllato i loro mix su NS-10. Nessuno su di loro aveva NS-10 come SOLO monitor. I proprietari di home studio hanno frainteso il motivo per cui erano lì. Non perché fossero bravi, solo perché tutti sapevano come suonavano. Erano un punto di riferimento per gli ingegneri che lavoravano in diversi studi.
Sono stati anche singolarmente colpevoli della mancanza di "1.2k" in molti dischi della metà degli anni '80. Con o senza carta igienica, sono duri nella parte centrale. Ne ho ancora un paio, anche se di questi tempi non fanno altro che portare l'audio della TV in cucina;)
In alternativa all'NS-10 potresti considerare l'LS3 / 5a progettato dalla BBC o una delle sue derivazioni come il JR-149
Anche quelli, ma fai attenzione ai bassi, specialmente se hai l'equalizzazione della BBC corrispondente [era Calrec? non ricordo ora]; Mi sono innamorato di questo un paio di volte.
#3
+2
Kári
2020-05-07 17:13:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Anche se le persone ascoltano la musica con le cuffie, ciò non è necessariamente correlato esattamente al fatto che il mixaggio con le cuffie produrrebbe il risultato ottimale. A quanto ho capito, i monitor danno una visione migliore del campo stereo e di alcuni problemi di frequenza che le cuffie altrimenti potrebbero perdere.

Ma penso che sia possibile mixare con le cuffie. Beh, come hobbista almeno parlando per me stesso. Assicurati solo di ascoltare i tuoi mix in auto / telefono / altri altoparlanti che hai e prendi nota delle regolazioni che devi fare. Consiglierei un set di cuffie di altissima qualità poiché questo fa la differenza. Sto usando un paio di cuffie Ultrazone Signature Studio e la differenza tra loro e qualcosa di meno è strabiliante.

Alcune cose utili,

  • Utilizza analizzatori visivi per individuare potenziali aree di frequenza problematiche
  • Waves NX è un plugin specifico per simulare l'esperienza di monitoraggio in studio con le cuffie. Aiuta con problemi di separazione stereo che altrimenti potresti perdere. Quanto è appropriato il tuo panning ecc.
  • Ozone 9 Tonal Balance Control è un altro VST molto utile per aiutarti a farti un'idea di come stai
  • Ascolta il tuo mix in mono mentre bene per avere una comprensione ancora migliore di quali frequenze sono disordinate, di come il campo stereo collassa e se si hanno artefatti da cancellazione
  • Ascolta le tracce di riferimento durante il processo per avere un'idea di come suona altra musica registrata professionalmente sul tuo dispositivo.

Non sono un professionista. Solo un hobbista, puoi ascoltare un esempio del mio mixaggio (con principalmente cuffie) qui.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...