Domanda:
Quanto tempo ci vuole per imparare ad accordare un pianoforte?
Lennart Regebro
2011-04-27 00:05:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho un pianoforte stonato e so che accordare i pianoforti correttamente è abbastanza complicato da avere una propria professione. Ma penso che sarebbe interessante provare io stesso, per divertimento.

Ma è anche significativo? Potrei passare una giornata con alcune istruzioni e ottenere un lavoro decente? O danneggerei o peggiorerei il piano?

Sarebbero apprezzate anche buone istruzioni (libri o online) per imparare ad accordare un pianoforte.

Questo è qualcosa su cui mi sono spesso chiesto. È necessario un accordatore meccanico / elettronico o se ne può fare a meno per persone con intonazione perfetta? (O forse con solo un fork del passo, andando fuori intervalli da lì.)
Penso che richiederebbe un tono perfetto; sarebbe troppo inefficiente fare riferimento agli strumenti.
@Matthew Leggi Non ho un tono perfetto, ma quello che trovo è che le persone che non ce l'hanno sembrano dargli uno stato eccessivamente esaltato. Secondo David Burge, riconoscere le piazzole dovrebbe essere come "riconoscere i colori in un arcobaleno". Ora quello che dici è "rosso" (F #) potrebbe non essere ESATTAMENTE la frequenza per F #, potresti essere di 1 Hz o 1,5 Hz .. Il punto è che anche se avessi PP, è ancora un continuum di suono con cui hai a che fare .. penso che anche se hai PP faresti meglio a usare uno strumento, forse, se non altro per rendere il lavoro più facile / veloce
Il libro da $ 10 di Dover sull'accordatura del pianoforte descrive (tra molte altre cose) un metodo molto semplice di Quarti temperati. L'ho applicato all'accordatura della chitarra con grande successo. Si passa attraverso il cerchio delle quarte (modulo un'ottava) temperando ciascuna dalla precedente da una singola nota di riferimento. Quindi controlli se tutto l'intervallo sembra bilanciato, quindi togli il resto delle note dall'ottava buona. In realtà non l'ho fatto, ma il libro è scritto così bene che, 5 anni dopo, penso ancora che potrei fare un lavoro decente.
Non hai affatto bisogno di un'intonazione perfetta, come mostrato nelle risposte, usa solo gli armonici e ascolta gli armonici (termine?) Innescati dalla tua nota corrente. Tuttavia, un accordatore professionista può creare un certo timbro (caldo, jazz, ecc.) Accordando appena sotto o sopra i 400 centesimi. Detto questo, provarlo da soli è abbastanza divertente, anche se richiede molto tempo)))
Undici risposte:
#1
+35
musicwithoutpaper
2011-04-27 03:18:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Incoraggio chiunque sia interessato ad accordare il proprio pianoforte. La mia esperienza personale è ... (Sono un dilettante nel vero senso del termine (latino: "To Love"), suono il piano da 8 anni e probabilmente ho accordato il mio pianoforte da 5 anni (quando ho tempo))

Probabilmente mi ci è voluta circa una settimana (a intermittenza, suppongo circa 6 ore) per risintonizzare completamente il mio vecchio pianoforte da zero dopo aver visto diverse ore di video didattico (lento, noioso). I miei strumenti erano

  • Un pianoforte verticale
  • Un piccolo accordatore che suonava male sulle ottave superiore e inferiore
  • Un fork di LA (toccalo su un superficie dura e tieni l'orecchio per sentire un tono perfetto della nota LA
  • La chiave per accordare e i silenziatori
  • Un buon orecchio (suono molto bene il piano a orecchio)

In realtà non ho mai imparato il costo per avere un piano accordato, ma sento che è costoso, quindi direi che ne vale la pena. Non è così difficile, anche se ci vuole molto tempo per per prima cosa.

Ecco alcuni suggerimenti. (esperienza personale, pianoforte verticale)

  • Puoi evitare di rompere una corda spostandola prima verso il basso in altezza, per verificare di avere la corda giusta. Quindi alzala di tono. Se la nota è molto bassa, potresti volerla spostare più che altro un giorno e il resto un giorno diverso (probabilmente uno spreco totale, ma i miei nervi non me lo permettono tutto in una volta)
  • Assicurati di ruotare e di non spingere su e giù. È possibile (a seconda del piano immagino) tirare il bullone (mancanza di un nome migliore) verso il basso invece di svolgerlo. Questo non va bene perché lo allenta dal suo buco. (Ho una piastra posteriore in ottone quindi probabilmente non mi importava)
  • La maggior parte delle note ha 3 corde. È semplice accordare la prima delle tre note con l'accordatore (dopo aver messo a tacere le altre due). Ma per me, il modo più efficace per accordare le altre due note è confrontarle con l'originale. O entrambi contemporaneamente oa turno, qualunque cosa pensi, ma se segui il sintonizzatore (almeno il mio sintonizzatore) sei destinato a essere leggermente fuori. La cosa più importante è che le 3 corde corrispondano tutte perfettamente l'una all'altra . (Questa regola perfettamente reciproca si applica all'intero pianoforte, ma suppongo che sia meno importante, comunque meglio è accordato, meglio è)
  • Se non vuoi usare l'accordatore (forse sei fuori la sua estensione accurata o c'è rumore o la corda dà un tono difficile), puoi confrontare le note usando Terze, Quinte o Ottave.
    • Terzo sarebbe C, E insieme o E, G #, accordane uno fino a quando entrambi sembrano abbinare i toni e suonare bene.
    • Il quinto è C, G (o B bemolle, F)
    • L'ottava è ovviamente C e un altro C.
  • Prendi in considerazione l'utilizzo di un'app di sintonizzazione sul tuo Android o iPhone, se ne hai una. Per Android ho scaricato la versione gratuita di DaTuner. È più economico dell'acquisto di un sintonizzatore e molto più economico di un sintonizzatore potente come il tuo telefono. In genere, l'utilizzo di un'app su un dispositivo generico consente di sfruttare un hardware più capace che non può essere giustificato su dispositivi monofunzionali come sintonizzatori, navigatori per auto, lettori musicali, ecc.

Quando si accorda a orecchio, (questo è difficile da descrivere), quando due note sono vicine, ma non proprio giuste, c'è come un piccolo anello selvaggio. Inoltre, normalmente i toni di due note sembrano fluttuare come onde lunghe con onde secondarie. Le onde lunghe sono le più facili da misurare credo. Le onde lunghe delle due note dovrebbero corrispondere.

Fammi sapere se hai qualche domanda. Questa è tutta esperienza personale.

Il fenomeno che descrivi nel tuo ultimo paragrafo è chiamato [beat] (http://en.wikipedia.org/wiki/Beat_ (acoustics)). La velocità dell'oscillazione tra le due note vicine è la frequenza del battito.
Non penso che l'accordatura di un terzo sia una buona idea se stai mirando a un'accordatura _equal tempered_ poiché immagino che tu stia probabilmente / rischiando di sintonizzare un _just third_ (di rapporto di frequenza 5/4) di 386 centesimi che è abbastanza lontano da un terzo temperato uguale di 400 centesimi! Anche le quinte pure (3/2 o 702 cent contro 700 centesimi di ET) potrebbero non essere ottimali, soprattutto se le impili e aggiungi l'errore (finendo con la virgola pitagorica). (Inoltre, credo che le ottave siano generalmente allungate un po 'nei registri alti e bassi dei pianoforti modernamente ben accordati. Ma questo potrebbe andare oltre le esigenze o gli intenti di OP.)
Se qualcuno decide di non usare un accordatore, allora (A), ha bisogno di un diapason per tutte le 12 note, o (B) deve accordare in incrementi. Posso capire che qualcuno voglia sintonizzarsi solo sulle quinte e non sulle terze, e mi aspetto che ci siano altre buone opzioni.
L'accordatura in quinte e ottave ha solo uno sfortunato effetto collaterale, ovvero che se si commette un errore, viene perpetuato attraverso l'intero cerchio delle quinte. Accordare in 3 ° ti dà la possibilità di accordare alcune note ancorate più strettamente al tuo LA (o C se usi una forcella C)
Puoi ottenere un suono forte da un diapason toccando l'estremità della pallina sul legno del pianoforte (mentre la forchetta canta).
> * La cosa più importante è che le 3 corde combacino perfettamente l'una con l'altra *. Quello che effettivamente accade è che le 3 corde sono quasi perfette. Sono così vicini in frequenza che per lo più vibrano insieme, ma la loro interazione è caotica. (Come il "problema dei tre corpi" in fisica).
Le tre corde possono essere perfettamente intonate tra loro. Continueranno a vibrare "fuori fase". Ascolta il tuo pianoforte. Se "quantità di lievi stonature" definisse il tono, ogni nota suonerebbe in modo diverso. Non lo fanno.
Mi chiedo come si tenga conto delle armoniche imperfette se non si utilizza un accordatore per pianoforte dedicato. Il problema con i pianoforti è che il 2 ° armonico (ottava) della corda non è esattamente il doppio del suo primo armonico, è un po 'di più. E per questo motivo, le ottave inferiori sono sottolineate e le ottave superiori sono sovracordate, in modo che la 2a armonica corrisponda.
#2
+30
ogerard
2011-04-27 02:48:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come hai già suggerito, ci vuole tempo. Direi che per iniziare a essere un buon accordatore di pianoforti ci vogliono almeno 3 anni e hai ancora molto spazio per migliorare.

Aiuta avere un orecchio buono ed esigente, ma non ti serve cosa le persone chiamano imprecisamente pitch perfetto. Avrai bisogno di un buon diapason di riferimento o di un sintonizzatore elettronico professionale. Preferisco usare un diapason C ma la maggior parte delle persone usa un A.

Una delle parti più difficili per i dilettanti è che di solito hanno solo un piano da accordare, il proprio e quello

  • di solito sono stati molto influenzati da questo pianoforte e dalla sua probabile non corretta accordatura che si evolve nel tempo.

  • non sanno cosa vogliono in termini di temperamento

  • non sono consapevoli delle numerose insidie ​​del nostro senso del suono umano.

  • credono che tutti i pianoforti siano più o meno lo stesso per quanto riguarda l'accordatura

Una cosa che devi fare e che devi fare spesso è andare in più posti che puoi (venditori di pianoforti, amici, ecc. .) e ascoltare diversi pianoforti per aiutare a sviluppare una sensazione di compromesso molto vario che è un'accordatura.

Hai bisogno di alcuni strumenti di base:

  • una chiave per accordare corrispondente al modello del tuo pianoforte. La maggior parte dei pianoforti verticali ha lo stesso tipo. Scegline uno con un manico solido e lungo, è più comodo.

  • strumenti per silenziare o isolare le stringhe (quando si intonano note con 2 o 3 corde, inizialmente anche per avere un intero ottava centrale con una sola corda attiva per semitono)

e molta pazienza. La cosa migliore sarebbe avere due pianoforti diversi nella stessa stanza. Uno più correttamente sintonizzato dell'altro. Esercitati su uno cercando di eguagliare la qualità di sintonizzazione dell'altro.

EDIT: Ulteriori consigli di base come molti suggeriscono estendo la mia risposta.

Ci sono molte cose facili che puoi fare come principiante. Non avere fretta.

  • Su un pianoforte che non è troppo stonato, concentrati su alcune note nella parte media del pianoforte (il registro estremamente basso e il registro superiore possono essere difficili all'inizio) che sono le più stonate o il suono più sgradevole. Questo di solito è perché le due o tre corde di questa nota si sono spostate l'una dall'altra. Per prima cosa disattiva le (due) corde laterali sulla nota di destinazione e fai lo stesso con una nota a un'ottava di distanza. Accorda prima la corda centrale usando la nota ottava come riferimento. Quindi riattiva uno di quelli laterali e abbinalo alla corda centrale, ascoltando i battiti, cerca di finire sempre l'accordatura con un movimento regolare tirando la corda durante la riproduzione (di solito è più stabile). riattivare quindi abbinare l'altro laterale con quello centrale. Riattiva tutto e controlla prima come nota isolata e con l'ottava.

  • La maggior parte dei pianoforti amatoriali non viene accordata abbastanza frequentemente, specialmente nei primi anni, è un peccato perché ne degrada ulteriormente l'accordabilità. Se il tuo si è discostato molto dall'accordatura di riferimento che desideri (di solito LA = 442Hz o LA = 440Hz), non provare a risintonizzarlo subito o in una sola mossa. Per prima cosa impara a migliorarne l'armonizzazione: migliora le singole note, prova a determinare come si diffonde la deriva rispetto al pianoforte (è abbastanza comune che il mezzo si sia spostato più delle parti dei bassi o degli acuti a causa di un uso più frequente). Osserva attentamente le corde e i sistemi di accordatura: tutte le corde e i sistemi sono in buone condizioni (nessuna ruggine, avvolgimento regolare, nessun pizzicamento eccessivo, anche la lunghezza esterna degli assi di accordatura, ecc.)?

  • Una buona messa a punto è associata a buoni sottosistemi chiave: imparare di più sulla meccanica, guardare i martelletti (si muovono silenziosamente, sono allineati con l'angolo delle corde, si spostano rapidamente in posizione?), al feltro ( passa anche da una chiave all'altra? è troppo segnato dalle stringhe?).

MODIFICA

Come promesso. Un buon riferimento (ma non completo come afferma) in inglese, ora in versione tascabile è:

Manutenzione, messa a punto e ricostruzione del pianoforte: per professionisti, studenti e hobbisti. Arthur Reblitz, 1997, 1-8795-1103-7

Attenzione, lo stesso autore ha realizzato diversi libri sulla costruzione di pianoforti, pianoforte meccanico, storia della costruzione di pianoforti.

Ci sono esercizi di accordatura e beat chart per un sistema di accordatura comune.

Non mi interessa diventare un buon accordatore di pianoforte. Mi interessa accordare il mio pianoforte. Come tale gran parte della tua risposta spara al lato dell'obiettivo. :)
@Lennart Regebro: D'accordo, scusa, non ti sto dando una risposta diretta. Come ho detto, non sono sicuro che tu possa imparare ad accordare il tuo pianoforte senza esercitarti con altri pianoforti o avere un pianoforte accordato correttamente come riferimento. Penso che tu possa correggere singole note se stai attento, ma risintonizzare grandi parti di uno strumento è un'altra cosa. Ho imparato da solo accordando più volte nel corso di diversi mesi un vecchio pianoforte che avevo ereditato ma avevo già un pianoforte che è stato recentemente accordato da un professionista nello stesso luogo e ho avuto una precedente esperienza nell'accordare violini a orecchio.
Nelle lezioni video che ho seguito, è stato suggerito un fork di C e il vecchio ha spiegato il motivo per cui usa una A. Quando qualcuno sta rivedendo il tuo lavoro, dirà "Come sta il tuo A" ed è meno comune dire "Come sta il tuo C ". Ovviamente se sei da solo non importa, ed è una preferenza personale.
#3
+12
Mark Cerisano RPT
2014-03-29 19:07:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Beh, è ​​un po 'tardi, ma no, non puoi imparare ad accordare un pianoforte in un giorno.

Perché dico questo? Beh, sono un accordatore di pianoforte registrato presso la Piano Technicians Guild e insegno ad accordare il piano da otto anni.

Puoi comunque imparare molto in un corso intensivo di base di 20 ore. Ma quanto bene la tua accordatura suonerà dopo dipende dal tuo orecchio e dalla tua attitudine.

Le percentuali di successo del mio studente, dopo 20 ore di istruzione e pratica supervisionata, sono approssimativamente:

  • Avere una comprensione molto scarsa: 30%

  • Riesco a terminare l'accordatura ma il piano suona in modo orribile: 30%.

  • La messa a punto finale non è eccezionale, ma giocabile. Sembra un pianoforte che non è stato accordato da un anno: 30%

  • Questi studenti hanno una comprensione eccezionale dei concetti presentati e le loro accordature finali sono impressionanti: 10%

Potenziale degli studenti:

  • Percentuale di studenti che possono ottenere risultati professionali con la pratica: 25%

  • Percentuale di studenti che potrebbero probabilmente imparare ad accordare il proprio pianoforte secondo i propri standard: 50% (include il precedente 25%)

Questi le statistiche sono soggettive, dalla mia esperienza ho insegnato a più di 200 persone ad accordare i propri pianoforti.

Puoi rompere le corde e arrotondare i bordi delle spine di accordatura con una tecnica scadente e strumenti scadenti.

Puoi rilasciare il martello di accordatura e scheggiare le chiavi.

Ci sono altri danni che potrebbero essere causati semplicemente da negligenza.

Il libro Reblitz non è eccezionale per la messa a punto, IMHO.

Spero che questo risponda alla tua domanda.

Hai tralasciato la percentuale di tentativi che, come me, sono finiti perplessi, snervati, mormorati e sfregiati per tutta la vita dopo aver provato ad accordare un pianoforte. Un pianoforte a metà accordato è una cosa inutile e pericolosa come un albero mezzo abbattuto o una semi appendicectomia. Potresti avere un orecchio d'oro, la pazienza di un piumino e l'abilità manuale di un maestro bizantino del mosaico, ma se non hai l'attitudine, come me, farai schifo al massimo delle cose che fanno schifo e il il mondo saprà del pasticcio e del macello che hai posto su un pianoforte innocente. (Rabbrividisce)
Ti metterei nel primo 30%. Hai avuto una scarsa comprensione. Comunque, queste sono percentuali dei miei studenti. Il tuo nome non sembra familiare. Non credo di averti insegnato.
Hai ragione sotto ogni aspetto, e probabilmente qualcun altro.
#4
+8
jbm
2011-06-03 22:06:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se hai buone capacità motorie, puoi leggere e comprendere la sezione sull'ottimizzazione nel libro Reblitz a cui fa riferimento @ogerard e imparare a utilizzare un dispositivo di sintonizzazione elettronica (ETD) di livello professionale, Penso che il tuo obiettivo sia del tutto raggiungibile.

Ma probabilmente non in un giorno, forse più vicino a una settimana, è questo il tempo che mi ci è voluto per arrivare alla prima accordatura che pensavo fosse "ascoltabile", partendo da zero con un vecchio montante che ho comprato per imparare. Ho usato il software Tunelab (in modalità di prova gratuita).

Sì, peggiorerai l'accordatura del tuo pianoforte, tanto per cominciare, finché non sarai abbastanza bravo da soddisfarti (o decidi di chiamare un professionista). Sì, puoi causare seri danni al pinblock del tuo pianoforte se non stai attento, quindi non consiglierei di imparare sul tuo pianoforte principale, perché il pinblock è un componente importante e può essere costoso da riparare.

Per diventare "bravi" ci vuole un serio investimento in tempo, energia e pratica. Ma per alcune persone ne vale la pena. Dopo quella prima accettabile accordatura, mi ci sono voluti alcuni mesi prima che mi sentissi in grado di accordare il mio pianoforte principale, un piccolo pianoforte a coda Chickering. Un anno dopo, ho superato l'esame di accordatura della Gilda dei tecnici del pianoforte e ora accordo professionalmente. E il mio pianoforte è sempre in sintonia migliore di prima che avessi intrapreso questo percorso.

Per decenni, nella comunità dei tecnici di pianoforte esisteva un acceso dibattito sulla sintonizzazione acustica rispetto a quella elettronica. Ho imparato e utilizzato entrambi i metodi. La mia sensazione è che sia più facile e veloce imparare a fare una sintonizzazione accettabile elettronicamente, piuttosto che acusticamente. Ma questo da solo non ti darà la comprensione necessaria per essere in grado di sintonizzarti professionalmente.

#5
+3
mcdtracy
2017-08-17 23:46:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Avevo 2 pianoforti che avevano bisogno di essere accordati. Ho comprato un sintonizzatore per il mio ipad e una chiave inglese economica e ho letto molti dettagli su Internet. I video di YouTube mi hanno mostrato cosa fa un discreto accordatore per pianoforte per imparare il mestiere. È un esercizio di allenamento dell'orecchio e può richiedere ore per ottenere un suono ottimale del pianoforte.

MA, non volevo spendere i soldi, quindi ho usato l'accordatore e ho sintonizzato dal Do centrale in su e l'ottava usando l'accordatore (un accordatore per chitarra funzionerebbe per questo passaggio). Poi ho sintonizzato tutti i Do, Do #, Re ecc. Fino a quando l'intera tastiera non è stata intonata con quell'ottava originale.

Uno dei pianoforti era un verticale vecchio di 100 anni e avevo paura di rompere le corde, quindi l'ho fatto suona bene con se stesso e NON ha provato a portarlo fino a A = 440. Quindi, ha reso un terribile montante utilizzabile per mia figlia avere un pianoforte quando si è trasferita.

Penso che i pianoforti siano notevolmente migliorati grazie allo sforzo dato che riesco a sentire un pianoforte stonato. Quando ebbi finito non sentii più nessuna nota che suonasse come clinker. Sono sicuro che non avrebbe soddisfatto gli standard di un sintonizzatore professionale, ma ottieni quello per cui paghi nella vita ed è spesso abbastanza conveniente se non hai molti risparmi come la maggior parte di noi.

#6
+2
Rock
2017-08-16 08:42:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Accordo pianoforti da quando avevo 25 anni. Professionalmente da 42 anni. Ho quasi 62 anni adesso e sto ancora migliorando. Potresti pensare che io sia solo uno studente lento ... forse è così, ma l'accordatura del piano è qualcosa che la maggior parte sarà sempre in grado di migliorare le loro abilità, non importa per quanto tempo accordano. Se sei seriamente intenzionato a perfezionare le tue abilità, contatta la sezione PTG locale ... i visitatori più graditi ai loro incontri ... questo è quello che ho fatto 20 anni fa ed è quello che ha dato il via alla mia carriera di tecnico pianista professionista.

#7
+1
G Ball
2019-09-12 06:43:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi sintonizzo da oltre 20 anni e posso ancora trovare margini di miglioramento. Quando mi sono sintonizzato per circa 3 o 5 anni, un membro della gilda mi ha detto che ci vogliono circa 10 anni per diventare davvero bravo. Più tardi, quando ho raggiunto il traguardo dei dieci anni, ho ripensato a quello che mi aveva detto e ho pensato: "Sì, è giusto!" A proposito, sto molto meglio di quanto ero 10 anni fa e starò meglio anche in altri 10 anni. Ho tenuto registrazioni da quando ho iniziato ad accordare e ho oltre 11.000 registrazioni di servizio, alcune con due o tre pianoforti, quindi probabilmente ho sintonizzato 15.000 pianoforti finora. Dopo un po 'capisci, ma se ti attieni e impari dai tuoi colleghi PTG, ci arriverai.

Sei la stessa persona di "Rock" che ha pubblicato una risposta simile due anni fa? La tua identità suggerisce che hai utilizzato lo stesso indirizzo e-mail, quindi potresti riattivare quell'account e modificare la vecchia risposta se lo desideri.
Il miglioramento significa che puoi ottenere un'accordatura accettabile più velocemente o che l'accordatura stessa è più vicina alla perfezione, o entrambe le cose?
#8
  0
user10692
2017-08-17 21:22:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dipende da come scegli di imparare. Se scegli un metodo inefficiente, non imparerai mai come accordare bene un pianoforte.

I metodi attuali per imparare l'accordatura del piano variano drasticamente nella loro efficacia. Alcune persone raccomandano ancora libri che hanno più di 100 anni per insegnare l'accordatura.

Mi interessa creare i metodi migliori che riducano la curva di apprendimento dell'accordatura del pianoforte.

Mark Cerisano, RPT , B.Sc. (Mech.Eng.), Dip.Ed. (Music) howtotunepianos.com

#9
  0
Marakoss
2020-02-09 03:50:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Suggerirei un approccio diverso, rispetto alla maggior parte dei ragazzi qui.

Se il tuo pianoforte suona in modo orribile, provaci, non peggiorerai le cose.

C'è un sacco di sintonizzatori software che ti guideranno. Utilizza il microfono del telefono cellulare in grado di ascoltare l'intero pianoforte, tasto per tasto, e quindi calcolare come dovrebbe essere accordato.

A quel punto una scimmia potrebbe accordare un pianoforte.

Potrebbe non essere perfetto, ma per una persona che lascia che questo piano venga scordato in quel modo Molto probabilmente non sarò visibile. Per coloro che sentiranno la differenza, devi solo scavare più a fondo e mettere a punto il tuo lavoro.

Ragazzi, seriamente, il pianoforte è una macchina semplice, non è un'auto o una scienza missilistica. Se non hai entrambe le mani rimaste (spero che questo idioma si traduca bene), puoi assolutamente farlo. E dovresti assolutamente.

Puoi facilmente fare una pausa molto costosa nel tuo pianoforte
@NeilMeyer dice qualcuno che fondamentalmente ha postato (poche risposte in su) che solo le persone non vedenti potevano accordare un pianoforte. Come dire che solo le persone gay ti vestiranno bene. Capisco l'artigianato. Ma l'intero thread sta sovrastimando la procedura in modo che ragazzi come te possano mantenere il loro lavoro. Le persone cercheranno comunque il tuo servizio anche se ammetti che una persona a portata di mano non ha bisogno di te. Perché? Perché le persone sono pigre e non vogliono imparare niente. Ma quelli che lo fanno, dovrebbero assolutamente! Se non mi capisci, allora sei parte del problema.
È del tutto possibile imparare, ma stai davvero banalizzando la tecnica della leva. Non è così facile far andare il sintonizzatore e la corda dove vuoi. Devi sviluppare la memoria muscolare per questo: superare tutte le oltre 200 corde le prime volte è un'esperienza piuttosto estenuante.
#10
  0
Mark Cerisano
2020-02-09 22:39:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il software NON può mettere a punto unisono pulito e mantenere le piazzole. 150 libbre di tensione su un perno di acciaio in un foro di legno flessibile significa che il perno non vuole rimanere attrito sulla barra a V significa che la corda non si comporta bene (la forza sul martello NON equivale a un cambiamento consistente nel tono) .

I pianoforti non sono computer. Sono organici e si comportano come tali. Ti piacerebbe essere cresciuto da un computer? Penso di no. È così che si comporta il pianoforte quando qualcuno senza esperienza cerca di accordare un pianoforte con un software e senza senso. Unisoni tutti fuori di testa e suonano come un pianoforte da salotto dopo il primo Firte five suonato.

#11
-1
Neil Meyer
2020-02-11 21:50:20 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'accordatura del pianoforte viene solitamente eseguita da persone con disabilità visiva, spesso non vedenti. In realtà c'è una scuola professionale a Worcester che insegna specificamente l'accordatura del pianoforte ai non vedenti. Avere un buon orecchio è solo una parte di ciò, devi anche essere un falegname di prima classe, avere una buona conoscenza generale della musica e del pianoforte e avere le capacità per gestire un workshop.

Non è qualcosa che tu fare per capriccio. Ci vogliono anni di formazione molto specialistica per farlo bene e non sono del tutto convinto che una persona con disabilità visiva sarà in grado di eccellere in questo. Se hai un tono perfetto, sei eccellente con le tue mani, potresti provare a contattare una scuola nella tua zona, ma potresti scoprire che questo mestiere è specificamente orientato all'istruzione di persone che altrimenti sarebbero disoccupate

Questo è semplicemente falso. La stragrande maggioranza dei tecnici di pianoforte oggi non ha problemi di vista. È vero che l'accordatura del pianoforte era storicamente una delle migliori opzioni di carriera se eri cieco, ma poi è cambiato. Grazie alla tecnologia moderna si sono aperte molte più opzioni. Vedi per es. questo articolo su una delle più famose scuole di chiusura alla cieca: https://www.spokesman.com/stories/2017/mar/10/school-of-piano-technology-for-the-blind-closing/
Questo è ciò che accade quando le persone rispondono a queste domande indovinando, senza alcuna esperienza sul campo.1) L'accordatura del piano NON viene solitamente eseguita da persone con disabilità visiva. Sono un tecnico di pianoforte registrato e vado regolarmente alla convention PTG per tecnici di pianoforte. Ho incontrato solo un tecnico di pianoforte cieco lì, sebbene io
2) "Se hai un tono perfetto .." Non hai bisogno di un tono perfetto. In effetti, occasionalmente dobbiamo accordare i pianoforti "sotto" intonazione.
3) "contatta una scuola nella tua zona" Non ci sono praticamente più scuole. Molti hanno cessato l'attività. La possibilità che qualcuno possa trovare una scuola nella propria zona è praticamente nulla.
4) "potresti scoprire che questo mestiere è specificamente orientato all'istruzione di persone che altrimenti sarebbero disoccupate". Sono offeso.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...