Domanda:
Ottenere il massimo da uno standard Jazz
user1953384
2015-06-29 20:55:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Recentemente ho iniziato a praticare gli standard jazz. Ho iniziato con Take Five e Girl from Ipanema perché sembravano relativamente facili da suonare e la loro melodia facile da ricordare. Vorrei consigli su come ottenere il massimo da ogni standard che pratico. Sarebbe possibile elencare una serie di domande a cui dovrei mirare a rispondere (sull'armonia, i cambiamenti, lo stile degli assoli, il ritmo, ecc.) Che mi aiuterebbero a migliorare la mia capacità di assolo su di loro?

Due risposte:
#1
+4
Shevliaskovic
2015-06-29 21:13:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quello che penso dovresti essere in grado di fare è:

  • Suona fluentemente la melodia; se puoi impararlo a memoria, ancora meglio, ma se non ti preoccupare.
  • Suona la melodia leggermente variata. Se ascolti la stessa canzone jazz di molti artisti, vedrai che nessuno di loro la suona allo stesso modo. Ognuno lo cambia un po 'qua e là. Questo è qualcosa che dovrai fare da solo.
  • Suona i cambi di accordo
  • Assolo sul pezzo
  • Accompagna qualcun altro che sta eseguendo l'assolo

Ciò che ti aiuterà con gli assoli è imparare a memoria le progressioni di accordi. In questo modo non dovrai guardare sempre lo spartito e sarai libero di esplorare la canzone a orecchio, poiché sentirai gli accordi nella tua testa.

Ora, alcuni di questi, come la parte solista, non saranno molto buoni all'inizio. Ti suggerisco di fare quello che puoi fare meglio, e poi passare a un'altra canzone. Dopo aver praticato 9-10 canzoni, puoi tornare sui primi e esercitarti di nuovo. Ora sarai ancora più bravo con loro.

Inoltre, la cosa più importante nel Jazz è suonare con altri musicisti. Penso che sia stato Wayne Shorter a dire che il jazz non si impara praticando da soli; il jazz si impara suonando con gli altri.

Questo non significa che non dovrai esercitarti da solo, ma otterrai il massimo da una canzone se la suoni insieme a musicisti che sono migliori di te.

Il "passaggio alla canzone successiva" è totalmente un mio suggerimento. Qualcun altro potrebbe dirti di continuare a esercitarti e ad esercitarti sulla stessa canzone più e più volte finché non è perfetta.
#2
+1
Tim
2015-06-29 23:39:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sulla scia dell'ottima risposta di Shev, altri aspetti sono la possibilità di suonare ogni canzone a tempi diversi e in tonalità diverse. Spesso i musicisti jazz "scherzano" con gli standard e usano ritmi diversi, e talvolta i segnali temporali cambiano, solo per divertimento o per sfida. Le chiavi cambieranno per le canzoni man mano che diventano dipendenti dal cantante. "So che xyz è in Si bemolle, ma mi piace cantarlo in Sol", ecc.

Ho notato che alcuni di loro sono in una tonalità insolita per un chitarrista come me. Ad esempio, all'inizio sono stato intimidito dal numero di bemolli che ho visto negli accordi di Take Five, ma poi ho potuto trasporli in accordi molto più familiari sulla chitarra. A quanto ho capito, potrebbe essere stato così perché l'assolo era originariamente suonato su un sax, per il quale quegli accordi erano più adatti. Non è vero?
Non solo "piace cantarlo in sol". Ma più come "posso cantarlo solo in sol"
@user1953384 - non dovrebbero esserci chiavi insolite per un chitarrista jazz! Spesso gli standard vengono suonati nella chiave scritta - sì, le chiavi del sax possono essere importanti (per i sassisti!) Quindi preparatevi a chiavi "insolite"! C'è sempre stato un abisso tra le chiavi preferite per ottoni / chitarre.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...