Domanda:
Relazione dell'accordo diminuito con il circolo delle quinte?
user66554
2015-04-12 02:56:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

All'interno di ogni tonalità ci sono sette accordi. Se ho capito bene i "primi" sei corrispondono alle varianti minore e maggiore della tonalità attuale e dei suoi vicini immediati nel cerchio delle quinte, cioè in piedi sui rispettivi tonici (es. Per Do questi sono Do, la, Fa, re , G ed e). Ma il settimo è il diminuito e non mi è chiaro cosa dovrei pensare di quello. A che punto in una progressione di accordi avrebbe senso? Potrei usarlo in movimento ad es. da C a G, e, D o b?

Quattro risposte:
#1
+7
Dom
2015-04-12 03:31:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'accordo diminuito ha la funzione di accordo di dominante e vuole tornare all'accordo tonico (l'accordo di I). Ad esempio, nella tonalità di Do maggiore, B o vorrebbe andare in C.

Se hai familiarità con il concetto di accordo di settima dominante (V7) questo dovrebbe ha senso poiché anche il settimo accordo dominante va alla tonica, la triade diminuita è contenuta nell'accordo settimo dominante. Nella tonalità di C, l'accordo dominante sarebbe costituito da G e G7 conterrebbe le note:

 GBDF 

Se dovessi costruire solo un B o sup> triade avresti le note

 BDF 

Che puoi vedere sono tutte in G7.

Quindi praticamente ovunque tu possa usare un G nella tonalità di Do maggiore potresti anche usare B o . Un semplice esempio di una progressione potresti usare un B o nella tonalità di Do maggiore è:

 CFB  o  C 
Una buona nota da fare è che l'accordo vii ° è anche chiamato "accordo di tono principale" perché vuole ricondurre all'accordo di I
#2
+1
Michael Curtis
2019-06-26 01:13:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Relazione dell'accordo diminuito con il cerchio delle quinte?

È l'accordo tra IV e iii in il cerchio delle quinte sequenza armonica:

I IV viio iii iv ii VI

A che punto in una progressione di accordi avrebbe senso?

Puoi suddividere due categorie principali di progressioni armoniche: funzionali e sequenziali.

Funzionalmente il viio può essere trattato come armonia dominante. Può portare all'accordo tonico, spesso è in prima inversione: viio6 I o viio6 i . Puoi pensare a questo accordo diminuito come una sorta di accordo di settima dominante di V7 , ma con la dominante omessa.

Quando viio viene usato in sequenza, lo fa non agire come dominante. Il cerchio della quinta sequenza sopra è l'esempio principale.

Tieni presente che in una tonalità minore la posizione della triade diminuita cambia nell'accordo iio ...

i iio III iv V vi viio i

... l'accordo iio è diatonico e normalmente funziona come un sub-dominante nella prima inversione e spostandosi su un accordo dominante iio6 V .

Nota che nelle tonalità minori può esserci anche un viio come nelle tonalità maggiori. Quel particolare accordo diminuito è cromatico e viene creato alzando il tono ^ 7 della scala per creare un tono principale appropriato. viio in minor ha la stessa funzione che in major recitando come una sorta di accordo dominante.

Ci sono casi in minore armonia dove viio non lo è usato ma viene usato l'accordo bVII inalterato. Ad esempio, quando il basso scende dalla tonica alla dominante in minore.

E infine, per quanto riguarda l'armonia sequenziale in tonalità minori, generalmente usa gli accordi diatonici inalterati, la triade dominante maggiore può essere utilizzata per creare armonia cadenziale, quindi la sequenza del cerchio delle quinte sarebbe ...

i iv bVII bIII bVI iio V i

#3
  0
Laurence Payne
2017-06-16 17:18:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In primo luogo, perdere questa idea che essere "in una tonalità" limita le note e gli accordi che possono essere utilizzati. Si limita a stabilire una struttura di cui accordi sono semplici vaniglia diatonica, che sono esoticamente cromatici. Sarebbe un mondo musicale molto triste e ristretto se ogni accordo cromatico ci facesse saltare in un'altra tonalità dove era prevedibilmente diatonico!

Torna alla tua domanda. L'accordo vii può essere utilmente considerato come la struttura superiore di un V7. Contiene le due note di tensione principali di una 7a dominante, la nota principale e il 4 ° grado della scala, che formano l'intervallo del tritono con la sua forte tendenza a risolversi nella fondamentale e nella 3a dell'accordo tonico.

Estendi la triade diminuita in un 7 ° accordo completamente diminuito (e sì, sebbene contenga il si6 della scala tonica, non significa che siamo entrati o addirittura visitato un'altra chiave - ancora!) E si aprono tutti i tipi di possibilità interessanti . Ma questa è un'altra lezione.

#4
  0
IHeartPoodles
2017-08-27 04:13:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono anche flat ii, flat iii, flat iv, flat v, flat vi .... tutto nella stessa tonalità. Non è che ci siano solo sette toni, è che comunemente armonizziamo i 7 toni della scala. La cosa interessante di un accordo diminuito è che ogni nota dell'accordo può essere chiamata nota fondamentale.

Penso che la tua ultima frase si applichi agli accordi di settima diminuita ma non alle triadi diminuite. Ad esempio, qualsiasi combinazione di B, D e F è quasi certamente un accordo di SI attenuato, ma aggiungi un G # o Ab (a seconda della tonalità) e diventa ambigua o determinata dalla nota che suona più bassa.
Sembra che tu stia confondendo accordi deboli e intervalli deboli, che sono certamente confusi, ma non esattamente correlati nel modo in cui la tua risposta ritrae.
@IHeartPoodles, Penso che qui ci sia una buona risposta, ma sono necessarie ulteriori elaborazioni. Per rispondere in modo completo alla domanda dell'utente66554, potresti descrivere (a) alcuni esempi di accordi diminuiti che sono costruiti, ad esempio, la "♭ vi" e (b) alcuni esempi di come si risolvono gli accordi diminuiti (incluso l'accordo vii o, come questo è ciò che user66554 chiede originariamente)?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...