Domanda:
Quando deviare dalla scala?
yasar
2020-05-21 09:57:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

enter image description here

Sebbene la composizione sopra sia in si minore, c'è un singolo LA # nel pezzo che non è nella scala.

  • Qual è lo scopo di questa nota fuori scala?
  • Quando ha senso usare note fuori scala?
A proposito, ci sono errori nella notazione. Ad esempio, la stanghetta dopo la battuta 1 dovrebbe essere spostata a sinistra: seguendo la prima G. E sarebbe più facile da leggere con un tempo in chiave di 5/8. Anche se forse c'è un accompagnamento in 10. Bella melodia. È turco?
@OldBrixtonian Anche me ha confuso, la prima parte ha più senso come 5/8 ma le parti vocali sono più come 10/8 immagino. E sì, è una canzone turca, puoi ascoltarla qui: https://www.youtube.com/watch?v=0L7i5Ta53Cg
Lo stavo immaginando come una danza veloce! Sì, c'è * qualcosa * di 10 al riguardo. Forse solo la batteria che suona quel pattern 3 + 2 2 + 3. Un musicista turco mi ha detto che il primo anno di scuola di musica lì è trascorso studiando il 2 ° grado della scala. Spero che la musica turca non stia perdendo quelle accordature.
Devia quando suona "giusto" farlo male.
Quattro risposte:
#1
+11
Tim
2020-05-21 10:09:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ma A♯ È nella scala! Ci sono tre scale minori: naturale, melodica e armonica. E quella nota è sia nella scala melodica che in quella armonica!

È lì per produrre un po 'di tensione - senza di essa, la nota più vicina sotto la fondamentale B sarebbe un tono intero sotto. Quindi quella nota (LA) viene alzata per formare un semitono sotto B. È come la nota principale nella scala maggiore, che dà la sensazione di attrazione verso la fondamentale.

Quando fa ha senso usare note "fuori scala"? Ogni volta che suonano bene, o meglio delle note "in scala"! Una delle cose che la musica può fare è sorprendere, andando in un luogo inaspettato. Le note non diatoniche possono farlo. Tranne A è diatonico in si minore. Non abbandonare il concetto che ogni brano deve contenere solo note diatoniche: è un po 'di teoria che in qualche modo, a torto, si inserisce.

Stai dicendo che la scala B minore contiene ... B, C #, D, E, F #, G, G #, A, A # .... 9 note? :)
@piiperiReinstateMonica - no! Sto dicendo che il minore * naturale * ha B C # D E F # G A. Il minore armonico ha B C # D E F # G A #. La minore melodica ha B C # D E F # G # A #. Ognuno ha le normali 7 note, una per ogni lettera. Ma usandoli come "Bm pool", ce ne sono 9. Ma non è in scala!
Stavo letteralmente per scrivere "A♯ È nella scala" e ho visto la tua risposta, +1. Non solo c'è un 7 maggiore nella "minore armonica", ma penso che sia importante distinguere la scala minore dalla firma KEY minore. Vuoi / hai bisogno di quel tono principale.
@ggcg L'OP dice che non è nella scala, quindi con "_la scala_" l'OP si riferisce a una scala che non ha un A #.
@piiperiReinstateMonica - OP potrebbe considerare solo la scala minore naturale, che non avrà A #. Tuttavia, * chiave * e * scala * non sono sinonimi e la maggior parte dei brani minori ha la nota principale. Sembra anche che abbia l'impressione, come molti interrogatori qui, che le note in un brano debbano appartenere a una scala / tonalità. Qualcuno gli sta insegnando male!
Non credo che nessuno stia insegnando loro ... è solo la conclusione sbagliata che viene da come appaiono le cose. Un'altra conclusione sbagliata è pensare che una scala "esista" tutto il tempo anche quando non si gioca nulla, quando in realtà è solo una griglia di riferimento per trovare alcune posizioni di base e salti. Anche la nota tonica è solo un punto di riferimento. Non obbedisce necessariamente alla tonalità di chiave, che è un'altra di queste ipotesi errate.
Odio darvi la notizia (alcuni di voi) ma da cosa potrebbe dipendere la scala IS quando l'avete appresa. Nei vecchi testi di chitarra classica ciò che chiamiamo minore melodico NON è chiamato minore melodico ma semplicemente vecchio minore. Non è un grosso problema però, ;-)
@ggcg - sarebbe il nostro aumento melodico e naturale discesa - o cosa usano i jazzisti, allo stesso modo in entrambi i modi? Ci sono ancora 3 scale minori riconosciute - e questo senza Dorian e Phrygian!
Il primo e gli altri di solito non garantiscono la designazione di una chiave.
#2
+4
Michael Curtis
2020-05-21 20:21:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Vuoi riorientare il tuo pensiero. La preoccupazione non è che la musica sia in una scala ma qual è la tonalità?

In questo caso la domanda è che sia in una minore tasto.

Tutte le tonalità, sia maggiori che minori, hanno un tono principale mezzo gradino sotto la tonica. Il A # qui è il tono principale del tonico B nella chiave B minore. Il tono principale in minore non è nell'armatura di chiave , ma questo è normale per la musica in tonalità minore. Il grado di settima scala in minore a volte viene alzato dall'armatura in chiave per creare un tono principale mezzo gradino sotto la tonica.

Questo ci fornisce lo sfondo per entrare nella tua domanda. ..

Quando ha senso usare note fuori dalla [tonalità di chiave]?

La risposta sta nell'armonia: viene usato il tono principale per creare armonia dominante . Evitiamo una lunga digressione sull'armonia e diciamo solo che l'accordo dominante in questa musica è il F # 7 . Quell'accordo è scritto F # A # C # E quindi quando viene suonato un A per quell'accordo ci vuole un diesis. Nota che quando A non fa parte di F # 7 è non diesis .

A codice> naturale utilizzato per il passaggio di toni e altri toni non di accordo , nessun accordo F # 7 coinvolto ...

enter image description here

La naturale usato come tono di un accordo in un accordo maggiore di La e parte di un'elaborazione della linea discendente BAGF # , nessun accordo F # 7 coinvolto ...

enter image description here

A diventa A # quando parte dell'accordo F # 7 e il suo ruolo di tono principale può essere visto dove A # si sposta fino a B ...

enter image description here


Quando il il settimo grado è la forma abbassata (non rialzata dall'armatura di chiave) che puoi chiamare il tono sottotono .

Quando il settimo grado viene alzato dall'armatura in chiave per essere mezzo gradino sotto la tonica, viene chiamato tono principale.

È possibile alzare altri toni all'interno di una tonalità o abbassato in questo modo, ma l'innalzamento del settimo grado della scala per creare un tono principale è particolarmente importante nella musica tonale.


Alcuni spunti di riflessione finali riguardo alla musica che è in una scala o da una scala :

Scala e chiave sono spesso usate come sinonimi. Il più delle volte questo non è un problema e puoi capire il significato dal contesto. Ma, quando la scala si confonde con l'idea che ci sono solo sette classi di altezza immutabili in una chiave, seguono i problemi.

Le risposte a questa domanda indicano tutte come sono i gradi della scala flessibile all'interno di una chiave. Comprendere la natura flessibile di tali toni è una questione armonica.

Ripensa alla notazione di questa canzone e al tipo di movimento melodico utilizzato. Perché parliamo di bilance? Dove sono le scale nella musica? Il tipo di movimento impiegato è principalmente toni di accordi arpeggiati, giri figure e alcuni altri abbellimenti sui toni degli accordi e "riempiendo" le terze degli accordi.

Questa melodia non è derivata semplicemente da una scala, deriva armonicamente dai toni degli accordi all'interno della tonalità . Può sembrare paradossale, ma capire la melodia è spesso una questione di comprendere l'armonia.

#3
+3
meganoob
2020-05-21 11:16:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ottima risposta da Tim, ma aggiungerei anche che gli accordi annotati in quei punti del pezzo sono accordi di F # 7 e A # è il terzo di quegli accordi. Se seguissi rigorosamente dall'armatura di chiave, quegli accordi sarebbero accordi di F # m7 che non produrrebbero una cadenza così forte dalla V alla I.

A volte, in un contesto jazz, una terza minore contro un accordo di 7 è un colore interessante, ma l'accordo è spesso scritto come un accordo di 7 # 9, il che implica che la terza maggiore viene comunque suonata.

È anche molto comune suonare un fa # 7b9 accordo quando si suona V a I in una tonalità minore in modo da non creare dissonanza implicando un C, 9 naturale, contro il B, il B9. Spero che anche questo aiuti!

Ma non c'è B o C in nessuno degli accordi di F #!
In senso stretto, sì, è vero. Avrei dovuto scrivere in un contesto jazz. Ad esempio, se vedi una tabella degli accordi e l'accordo è scritto da F # 7 a Bm, un suonatore di armonie può suonare da F # 9 a Bm7, oppure potrebbe suonare da F # 7 a Bm11, aggiungendo estensioni superiori all'accordo. Inoltre, un solista che vede quegli stessi accordi potrebbe suonare una qualsiasi delle scale minori, usando puramente note dall'armatura di chiave, o come hai sottolineato, usando la A # come nota principale. Immagino che stavo cercando di dare un contesto più ampio al motivo per cui qualcuno potrebbe usare note non diatoniche in una melodia.
#4
-1
piiperi Reinstate Monica
2020-05-21 19:24:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

TL; DR: Se non puoi fare gli intervalli che vuoi fare con una certa scala che ti capita di pensare, allora devi discostarti da essa. Se vuoi fare, diciamo, una linea melodica F # - A # - B, o un accordo maggiore di F #, non puoi farlo con le note nella scala B naturale minore.

Per cercare di spiegare cosa si sta facendo con le alterazioni, ad esempio le modifiche a una scala, trasformerò la domanda in "quando deviare da a scala". Oppure, "quando deviare dalla scala particolare a cui sto pensando in un dato momento". C'è un numero qualsiasi di scale diverse, ciascuna con usi diversi. Perché usi qualsiasi scala in primo luogo? Al contrario, suonare tiri unici in cui nessun tono viene mai giocato due volte? Perché vengono utilizzate le scale?

Le scale vengono utilizzate come griglie di riferimento per riprodurre determinati set di intervalli. Gli intervalli sono relazioni tra le altezze e gli intervalli sono ciò di cui è costruita l ' armonia . Se usi, diciamo, la scala maggiore o altre scale "diatoniche" - attorno alle quali si sviluppa la cultura musicale occidentale e il sistema di notazione - c'è un certo insieme di intervalli che possono essere ottenuti usando le note in quella scala. Nella musica tonale come quella che hai nell'esempio, c'è sempre una nota familiare implicita, alla quale il tuo orecchio confronta tutte le altezze che sente.

Nella canzone di esempio la nota di casa è B. Se sei soddisfatto solo del contrasto della nota di casa B con le note di LA e DO # e altre note che ottieni con la scala minore naturale di B, non devi deviare dalla scala. Tuttavia, se vuoi mettere in contrasto qualcosa con una nota LA #, o se vuoi suonare, diciamo, un accordo maggiore di FA # prima di tornare a casa su B minore, la scala B naturale minore non ha gli ingredienti per quell'accordo. Devi deviare dalla scala minore naturale B.

Le scale non sono una legge di natura, sono un costrutto di aiuto culturale e una convenzione per aiutare a produrre determinate strutture di intervallo.

Le alterazioni vengono utilizzate per apportare modifiche temporanee alla scala prevalente, al fine di ottenere diversi effetti armonici.

Questa dovrebbe essere una risposta o una nuova domanda?
@ggcg Se non sei soddisfatto degli intervalli possibili con la scala che hai, devi deviare dalla scala. Questa è la risposta. Non hai letto il testo.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...